Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 34

Discussione: Diamanti dalle ceneri..... siamo alla follia!

  1. #21
    Laus Gloriae L'avatar di Sofia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    nel cuore della Chiesa
    Messaggi
    2,541
    Ringraziato
    29
    Scusate, mi pare che sia necessario fare chiarezza.
    La pratica oggetto della discussione consiste in un procedimento che riproduce artificialmente il processo di cristallizzazione del carbonio, tramite il quale, utilizzando le ceneri di una persona cremata, si ottiene un diamante. Tale cristallo può essere successivamente tagliato, e quindi eventualmente anche incastonato e utilizzato come gioiello.
    Tale pratica è ovviamente molto costosa, e questo limita la sua diffusione, ma all'estero ci sono aziende specializzate.

    Per quanto riguarda la cremazione, che è il presupposto (e sul quale esistono già discussioni apposite) il Catechismo della Chiesa Cattolica afferma:
    2301 [...] La Chiesa permette la cremazione, se tale scelta non mette in questione la fede nella risurrezione dei corpi.

    Ricordiamoci che siamo polvere, e polvere ritorneremo.
    Il problema, in questo caso, non è tanto il fatto che un corpo venga cremato, e neppure il rispetto dovuto alle spoglie mortali: volendo, il fatto di "immortalare" ciò che resta di una persona cara in un diamante, potrebbe anche essere espressione di un sentimento buono. Cosa c'è di più prezioso e durevole di un diamante? E questa preziosità potrebbe essere vista come il riflesso e il simbolo della preziosità che poteva avere per noi quella persona, e dell'eternità del legame che resta forte anche oltre la morte.
    Non scandalizziamoci, quindi, se qualcuno si trova a desiderare questa sorta di "reliquia", magari per portarla sempre con sè come un gioiello.

    Qual è il problema, dal punto di vista cristiano?
    Non si tratta solo della fede nella resurrezione dei corpi. Poniamo che questa ci sia, e che la cremazione sia quindi ammissibile.

    L'opera di misericordia del "seppellire i morti" ci ricorda due cose fondamentali:
    1. il corpo di un defunto non va "cosificato" e trattato come un oggetto come gli altri. E questo già pone un problema, per quanto un diamante così ottenuto avrebbe una valenza particolare per il suo proprietario. Almeno per il primo, legato al defunto. Per i successivi proprietari, via via meno legati all'origine della gemma... chi può sapere cosa ne faranno? La custodia dei corpi sepolti e cremati è soggetta a precise leggi... ma quella dei diamanti?
    2. è giusto e auspicabile che un corpo possa ricevere una venerazione, possibilmente nel contesto dove si sono radicati maggiormente i suoi legami terreni.
    Il fatto di ridurre le ceneri in un minuscolo cristallo fa sì che tutte le persone legate al defunto, che non siano il proprietario del diamante, restino prive di un luogo pubblico di conservazione del corpo dove pregare in modo particolare per quella persona.
    Tutti noi, quando un parente o un amico muore, sappiamo quanto sia importante poter pregare sulla sua tomba, sapere che il suo corpo si trova lì, rendersi conto che riposa lì in attesa della resurrezione. Di solito si tratta anche di un luogo posto in un contesto legato alla vita di quella persona: ad esempio il cimitero del suo paese.
    Ci sono, è vero, altre "reliquie" di quella persona cara: oggetti e luoghi che ce la fanno ricordare. Ma non sono paragonabili al luogo dove sono conservate le spoglie mortali.

    La trasformazione in diamante, tanto quanto la dispersione delle ceneri, presenta questi inconvenienti notevoli, sui quali vale la pena interrogarsi.

    Per quanto riguarda l'ordinamento giuridico italiano, comunque, andrebbe verificato se e in che misura questa pratica possa essere conforme alle norme relative alla conservazione delle ceneri dei defunti.
    Ultima modifica di Sofia; 15-04-2013 alle 01:21
    Volo quidquid vis,
    volo quia vis,
    volo quomodo vis,
    volo quamdiu vis.

    Voglio tutto ciò che vuoi Tu, perchè lo vuoi Tu, nel modo in cui lo vuoi Tu, fino a quando lo vuoi Tu.
    (dalla "Preghiera universale" attribuita a Clemente XI)

  2. #22
    Fedelissimo di CR L'avatar di Amatrixian
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Nella provincia dei 7 laghi
    Età
    46
    Messaggi
    3,979
    Ringraziato
    420
    Citazione Originariamente Scritto da Phantom Visualizza Messaggio
    Generalmente la cremazione è usata da o per persone lontane dalla fede.
    Al contrario!

    Ho un paio di esempi, tra cui prprio un mio conoscente il mese scorso, per cui la cremazione è stata una scelta logisticaa... perchè era l'unico modo per poter essere sepolto accanto alla moglie defunta anni prima, nel medesimo loculo,
    "Che vuol ch'io faccia del suo latinorum?"

  3. #23
    Veterano di CR L'avatar di Il Brigidino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Provincia di Verona
    Messaggi
    1,720
    Ringraziato
    37
    Nella mia esperienza personale vedo invece che la cremazione è scelta soprattutto da chi è lontano dalla fede.
    Vorrei però sapere, qualora non sussistano motivi di "spazio", motivi sanitari, o scelte ideologiche, cosa spinge un credente a desiderare la cremazione sua o di un congiunto? E' una domanda a cui non riesco a dare risposta.

  4. #24
    glm2006italy
    visitatore
    Scusate ma stiamo andando OT, non si parla di cremazione ma, oserei dire, "sfruttamento" di ceneri umane a fini di lucro!

  5. #25
    Partecipante a CR L'avatar di Universo Parallelo
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Marino (RM)
    Età
    43
    Messaggi
    839
    Ringraziato
    1
    Quanti diamanti si ottengono da un corpo cremato?
    Uno comunque? Da quanti carati?
    Poi il parente che ne ha chiesto la diamantificazione (è corretto il termine?) cosa fa?
    Lo indossa? Ne fa un anello? Un orecchino? Un pendente? Un piercing?
    Quindi il defunto diventa una proprietà del suo parente, inizialmente,
    poi, prima o poi, diverrà proprietà di qualche sconosciuto.
    Possibilmente conoscerà vendite illegali, verrà venduto all'asta, rubato, spacciato per naturale, magari scommesso in qualche bisca clandestina oppure utilizzato per qualche collare da ricchi snob da far indossare al proprio cagnolino,
    che magari, grattandosi un po' se lo stacca, gli casca per terra sotto di lui e ci fa anche sopra i suoi bisognini.
    E' la schiavitù eterna?

  6. #26
    Iscritto L'avatar di gemmina
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Montepaone lido
    Età
    46
    Messaggi
    181
    Ringraziato
    1
    io mi trovo concorde con sofia.

  7. #27
    Moderatrice L'avatar di AntonellaB
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    8,394
    Ringraziato
    389
    Citazione Originariamente Scritto da glm2006italy Visualizza Messaggio
    Scusate ma stiamo andando OT, non si parla di cremazione ma, oserei dire, "sfruttamento" di ceneri umane a fini di lucro!
    Si, perchè le ceneri delle persone cremate vengono usate per fare dei diamanti. Pensa un diamante di un personaggio famoso quanto potrebbe valere
    Finchè....non ritorni....il Signore!

  8. #28
    Fedelissimo di CR L'avatar di Amatrixian
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Nella provincia dei 7 laghi
    Età
    46
    Messaggi
    3,979
    Ringraziato
    420
    Citazione Originariamente Scritto da glm2006italy Visualizza Messaggio
    Scusate ma stiamo andando OT, non si parla di cremazione ma, oserei dire, "sfruttamento" di ceneri umane a fini di lucro!

    Infatti. Mentre nulla osta alla prima, sinceramente, rabbrividisco alla seconda.

    Voglio dire... la diamantificazione mi sembra si avvicini ad un mix di vilipendio e idolatria. Poi magari mi sbaglio, beninteso...
    "Che vuol ch'io faccia del suo latinorum?"

  9. #29
    glm2006italy
    visitatore
    Ok, abbiamo "appurato" (messo che sussisteva il bisogno di farlo.... ) che quanto proposto è un obbrobrio.... ora cosa potremmo fare?

    Stiamo parlando di un fatto che, oltretutto, potrebbe anche andare contro delle leggi nazionali oltre la morale.

  10. #30
    Partecipante a CR L'avatar di Universo Parallelo
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Marino (RM)
    Età
    43
    Messaggi
    839
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da glm2006italy Visualizza Messaggio
    Ok, abbiamo "appurato" (messo che sussisteva il bisogno di farlo.... ) che quanto proposto è un obbrobrio.... ora cosa potremmo fare?

    Stiamo parlando di un fatto che, oltretutto, potrebbe anche andare contro delle leggi nazionali oltre la morale.
    Si potrebbe promuovere una petizione internazionale contro questa pratica e raccogliere centinaia di migliaia di firme, forse ne serve qualche milione, per sperare che siano i rispettivi governi ad impedirla, andando contro quelli che possono essere i fini di lucro.

    In pratica oltre a parlarne, c'è poco altro da poter fare, se non pregare che in certe persone torni la ragione.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •