Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 27 di 27

Discussione: Risposte a quesiti riguardanti alcuni aspetti circa la dottrina sulla Chiesa

  1. #21
    CierRino d'oro L'avatar di coram Deo
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Diocesi di Piacenza - Bobbio
    Messaggi
    10,108
    Ringraziato
    3101

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Deoiuvante Visualizza Messaggio
    Ah, i "teologi" milanesi..per definizione insofferenti alla chiarezza (quand'anche uno dei più importanti teologi de nostro tempo -oltre che pontefice- abbia utilizzato più volte quest'espressione) ma amanti dei più complessi discorsi ingarbugliati. Purché diano loro un tono..
    E non mi stupirei che, nei tempi bui in cui i "principi non negoziabili" erano di moda, quegli stessi soggetti ci avessero lucrato su scrivendo libri e tenendo dotte conferenze!
    "Tu mi hai insegnato la strada di Ars; io ti insegnerò la strada del Cielo"

  2. #22
    Gran CierRino
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    8,855
    Ringraziato
    818

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Ichthys Visualizza Messaggio

    Principi non negoziabili: Giuseppe Angelini, preside della Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale,

    Mons. Angelini è un professore della facoltà (ordinario emerito per la precisione). Il Preside è Mons. Sequeri.

  3. #23
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    estero
    Età
    34
    Messaggi
    183
    Ringraziato
    9
    Ecco come la Chiesa si prepara ad accettare il controllo delle nascite


    Un convegno oggi in Vaticano su sviluppo sostenibile e cambiamenti climatici sancisce l'adesione a un progetto che vuole tutte le religioni omologate nel sostenere le politiche dell'ONU che con il pretesto della protezione dell'ambiente mirano a deindustrializzare i paesi sviluppati e a promuovere il controllo delle nascite nei paesi poveri. Tra i relatori un fanatico sostenitore del controllo delel nascite come Jeffrey Sachs, nuovo "faro" della Pontificia Accademia delle Scienze sociali.




    ......il concetto di sviluppo sostenibile si afferma in ambito ONU con il Rapporto della Commissione Brundtland su sviluppo e popolazione (
    Our Common Future, 1987) e si basa su una visione negativa dell’uomo, la cui presenza e attività è comunque deleteria sia per lo sviluppo sia per l’ambiente. Lo sviluppo economico e la crescita demografica vengono perciò individuati come i nemici principali di un equilibrio dell’intero ecosistema e da quel momento le politiche di sviluppo sostenibile servono a coprire – con la scusa della protezione dell’ambiente – vecchi progetti: deindustrializzazione del mondo sviluppato e controllo delle nascite nei paesi poveri.

    ............
    La solita storia: per eliminare la povertà basta eliminare fisicamente i poveri. Ho avuto modo di incontrare Sachs alcuni anni fa al Meeting di Rimini, dove era tra i relatori, e alla domanda proprio su questo tema, mi ha risposto sorridendo: «Ho incontrato molti vescovi che sul controllo delle nascite mi hanno detto in privato che sono d’accordo con me anche se per evidenti motivi non lo possono dire apertamente».


  4. #24
    Veterano di CR L'avatar di LOTARIO
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,019
    Ringraziato
    16

    Questioni riguardanti la dottrina della Chiesa

    Una volta, quando si faceva qualcosa non proprio ortodossa, il Magistero giustificava con la frase "ad evitanda mala majora".
    Vale ancora questo principio? E in quali casi?
    Laudetur Iesus Christus!

  5. #25
    CierRino d'oro L'avatar di coram Deo
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Diocesi di Piacenza - Bobbio
    Messaggi
    10,108
    Ringraziato
    3101

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da LOTARIO Visualizza Messaggio
    Una volta, quando si faceva qualcosa non proprio ortodossa, il Magistero giustificava con la frase "ad evitanda mala majora".
    Vale ancora questo principio? E in quali casi?
    Penso che questo possa (e fosse così anche in passato) valere solo per il bene spirituale delle anime, tollerando prassi per certi versi discutibili ma che sia difficile combattere o quantomeno farlo in tempi rapidi e con efficacia, per cui si rischierebbe di abbandonare delle anime alla disperazione, all'errore o all'apostasia.

    Non credo che pratiche inumane, quali sopprimere le persone o impedir loro di nascere e crescere, con la scusa di evitarne le sofferenze derivanti dalla povertà o dall'infermità, possa rientrare in un simile concetto. E se lo si facesse, mi sembrerebbe una grossa ipocrisia!
    "Tu mi hai insegnato la strada di Ars; io ti insegnerò la strada del Cielo"

  6. #26
    Veterano di CR L'avatar di LOTARIO
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,019
    Ringraziato
    16
    Citazione Originariamente Scritto da coram Deo Visualizza Messaggio
    Penso che questo possa (e fosse così anche in passato) valere solo per il bene spirituale delle anime, tollerando prassi per certi versi discutibili ma che sia difficile combattere o quantomeno farlo in tempi rapidi e con efficacia, per cui si rischierebbe di abbandonare delle anime alla disperazione, all'errore o all'apostasia.

    Non credo che pratiche inumane, quali sopprimere le persone o impedir loro di nascere e crescere, con la scusa di evitarne le sofferenze derivanti dalla povertà o dall'infermità, possa rientrare in un simile concetto. E se lo si facesse, mi sembrerebbe una grossa ipocrisia!
    Ma certo coram Deo! S'intende che questo principio é da applicare alle piccole cose, non certo alla soppressione delle persone o all'aborto che cosidero "male majus"
    Laudetur Iesus Christus!

  7. #27
    Iscritto L'avatar di pier giorgio
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    torino
    Messaggi
    172
    Ringraziato
    0
    Bene!
    Mi pare tuttavia, che, l'aver un alto prelato invitato ha parlare in Vaticano, un fanatico sostenitore delle teorie malthusiane, legittimandolo in ambiente cattolico, contro qualsiasi criterio di cautela, e senza nessun fondamento scientifico, sollevi un buon numero di dubbi ed incertezze, almeno a me e, penso anche ad altri.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-03-2008, 10:24
  2. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 17-12-2007, 21:54
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 15-09-2007, 15:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •