Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 23 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 227

Discussione: Verginità di Maria. Il dogma della perpetua Verginità di Maria.

  1. #1
    Nuovo iscritto L'avatar di Syllabus
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Piacenza
    Età
    63
    Messaggi
    15
    Ringraziato
    0

    Verginità di Maria. Il dogma della perpetua Verginità di Maria.

    Sicuramente per i vangeli Maria era vergine quando ha concepito, ma lo restò anche dopo il parto, e fino alla sua morte?

  2. #2
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Palermo
    Età
    83
    Messaggi
    675
    Ringraziato
    1
    La Chiesa cattolica insegna che Lei è rimasta sempre Vergine, prima, durante e dopo il parto. Inoltre, dogma dell'Immacolata Concezione, Ella non ha mai commesso il seppur minimo peccato, durante tutta la sua vita (oltre a non aver ricevuto il peccato originale al momento del suo concepimento nel grembo di sant'Anna).
    Perciò, chiaramente, non ha "conosciuto" nessun uomo, nè il marito nè altri.
    Perciò Ella è santissima.

  3. #3
    Fedelissimo di CR L'avatar di Andrea71
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Savigliano (CN)
    Età
    46
    Messaggi
    4,679
    Ringraziato
    6

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da vito la colla Visualizza Messaggio
    Ella non ha mai commesso il seppur minimo peccato, durante tutta la sua vita
    Perciò, chiaramente, non ha "conosciuto" nessun uomo, nè il marito nè altri.
    Perciò Ella è santissima.
    Fermo restando che è rimasta Vergine anche dopo il parto, se avesse "conosciuto" suo marito non sarebbe stato peccato.

  4. #4
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Palermo
    Età
    83
    Messaggi
    675
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea71 Visualizza Messaggio
    Fermo restando che è rimasta Vergine anche dopo il parto, se avesse "conosciuto" suo marito non sarebbe stato peccato.
    Certo. Ma io avevo detto che esistono due dogmi. Il primo, la perpetua verginità di Maria, da cui discende che, pur non commettendo peccato, non ebbe "conosciuto" suo marito Giuseppe. Non avrebbe commesso peccato, certo, ma non avrebbe conservato la sua verginità miracolosa.
    Il secondo, l'Immacolata Concezione, da cui discende che non ha potuto, per grazia speciale, commettere alcun peccato: perciò conoscere in senso biblico nessun altro uomo.
    Sono due concetti differenti, che promanano da due dogmi differenti.

  5. #5
    Iscritto L'avatar di franco123
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    a Lucca, antica città ricca di...misticismo!
    Età
    81
    Messaggi
    92
    Ringraziato
    0

    domande sulla Madonna

    [quote=Syllabus;283126] - "...Credo proprio di si, altrimenti come avrebbe potuto assurgere direttamente al Cielo? Io però queste domande non le porrei in un Forum di quasi ragazzi, ma a chi é veramente competente....insomma la domanda può anche essere offensiva per chiunque figuriamoci per la nostra amata Madonna! Non pensiamo ad Essa come ad un mito, un'icona, immagine sacra come siamo abituati a fare bensì ad una donna e che donna! Che dopo aver visto suo figlio massacrato dai Romani é stata di conforto agli Apostoli, incitandoli a proseguire nel loro cammino di evangelizzazione. No, decisamente non merita di essere trattata così, senza rispetto...!" Franco

  6. #6
    Fedelissimo di CR L'avatar di VTR
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    N/A
    Messaggi
    3,342
    Ringraziato
    2
    Da Catechismo della Chiesa Cattolica.

    498 Il silenzio del Vangelo secondo san Marco e delle Lettere del Nuovo Testamento sul concepimento verginale di Maria è stato talvolta causa di perplessità. Ci si è potuto anche chiedere se non si trattasse di leggende o di elaborazioni teologiche senza pretese di storicità. A ciò si deve rispondere: La fede nel concepimento verginale di Gesù ha incontrato vivace opposizione, sarcasmi o incomprensione da parte dei non-credenti, giudei e pagani: [Cf San Giustino, Dialogus cum Tryphone Judaeo, 99, 7; Origene, Contra Celsum, 1, 32. 69; e. a] essa non trovava motivo nella mitologia pagana né in qualche adattamento alle idee del tempo. Il senso di questo avvenimento è accessibile soltanto alla fede, la quale lo vede in quel “nesso che lega tra loro i vari misteri”, [Concilio Vaticano I: Denz. -Schönm., 3016] nell'insieme dei Misteri di Cristo, dalla sua Incarnazione alla sua Pasqua. Sant'Ignazio di Antiochia già testimonia tale legame: “Il principe di questo mondo ha ignorato la verginità di Maria e il suo parto, come pure la morte del Signore: tre Misteri sublimi che si compirono nel silenzio di Dio” [Sant'Ignazio di Antiochia, Epistula ad Ephesios, 19, 1; cf 1Cor 2,8 ].


    Maria “sempre Vergine”

    499 L'approfondimento della fede nella maternità verginale ha condotto la Chiesa a confessare la verginità reale e perpetua di Maria [Cf Concilio di Costantinopoli II: Denz.-Schönm., 427] anche nel parto del Figlio di Dio fatto uomo [Cf San Leone Magno, Lettera Lectis dilectionis tuae: Denz.-Schönm., 291; 294; Pelagio I, Lettera Humani generis: ibid., 442; Concilio Lateranense (649): ibid., 503; Concilio di Toledo XVI: ibid., 571; Pio IV, Cost. Cum quorumdam hominum: ibid., 1880]. Infatti la nascita di Cristo “non ha diminuito la sua verginale integrità, ma l'ha consacrata” [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 57]. La Liturgia della Chiesa celebra Maria come la “Aeiparthenos”, “sempre Vergine” [Cf ibid., 52].

    500 A ciò si obietta talvolta che la Scrittura parla di fratelli e di sorelle di Gesù [Cf Mc 3,31-35; 500 Mc 6,3; 1Cor 9,5; Gal 1,19 ]. La Chiesa ha sempre ritenuto che tali passi non indichino altri figli della Vergine Maria: infatti Giacomo e Giuseppe, “fratelli di Gesù” ( Mt 13,55 ) sono i figli di una Maria discepola di Cristo, [Cf Mt 27,56 ] la quale è designata in modo significativo come “l'altra Maria” ( Mt 28,1 ). Si tratta di parenti prossimi di Gesù, secondo un'espressione non inusitata nell'Antico Testamento [Cf Gen 13,8; Gen 14,16; Gen 29,15; ecc...].

    501 Gesù è l'unico Figlio di Maria. Ma la maternità spirituale di Maria [Cf Gv 19,26-27; Ap 12,17 ] si estende a tutti gli uomini che egli è venuto a salvare: “Ella ha dato alla luce un Figlio, che Dio ha fatto “il primogenito di una moltitudine di fratelli” ( Rm 8,29 ), cioè dei fedeli, e alla cui nascita e formazione ella coopera con amore di madre” [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 63].

  7. #7
    Nuovo iscritto L'avatar di francesco71
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    marche
    Età
    47
    Messaggi
    18
    Ringraziato
    0
    per quel riguarda il culto a Maria puo' essere di aiuto il "trattato della vera devozione a Maria" che potete trovare al sito:

    http://www.santorosario.net/trattato.htm

    cito un pezzetto...

    "Essendo il mezzo sicuro e la via diritta e immacolata per andare a Gesù Cristo e trovano perfettamente, è per mezzo di lei che le sante anime che devono brillare in santità lo devono trovare. Chi troverà Maria, troverà la vita, cioe Gesù Cristo, che è la via, la verità e la vita. Ma non si può trovare Maria, se non la si cerca; non la si può cer.care se non si sa che esista: non si cerca e non si desidera una cosa sconosciuta
    ....
    questa devozione ci è necessaria per trova.re Gesù Cristo in modo perfetto, per amar.lo teneramente e servirlo fedelmente
    ....
    La Santa Vergine è il mezzo di cui il Signore si è servito per venire a noi; ed è anche il mezzo di cui noi ci dobbiamo servire per andare a lui; ella non è come le altre creature, che potrebbe.ro allontanarci piuttosto che avvicinarci a Dio, se ci attacchiamo ad esse; invece la propensione più forte di Maria è di unirci a Gesù Cristo, suo Figlio; e la più forte incli.nazione del Figlio è che si vada a lui per mezzo della sua santa Madre; e gli si fa onore e piacere, come lo si farebbe a un re, facendosi schiavo della regina per diventa.re più perfettamente suo suddito e schiavo."

  8. #8
    Utente Senior L'avatar di Tobias
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    960
    Ringraziato
    0
    consiglio di leggere questo sito. è molto approfondito e attraverso un'analisi attenta e precisa distrugge qualsiasi eresia di tipo protestante..
    http://www.cristianicattolici.net/course.html
    bisogna premere sopra, dove c'è scritto studi biblici e selezionare le varie voci.

  9. #9
    giuseppe greco
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Syllabus Visualizza Messaggio
    Sicuramente per i vangeli Maria era vergine quando ha concepito, ma lo restò anche dopo il parto, e fino alla sua morte?


    Sicuramente!!! Maria era vergine prima del parto ed avendo generato il Figlio di Dio, meritò du rimanere vergine per sempre. Sant'Agostino è categorico: Vergine prima del parto, vergine durante il parto, vergine dopo il parto, vergine per sempre!
    Lo stesso Dottore della Chiesa nell'Opera "Catechizzare i semplici", una specie di Catechesi gradevole, fatta in "suavitate sermonis", dice: "Cristo nacque da una madre che lo aveva concepito senza concorso di uomo ed era rimasta illibata, vergine nel concepimento, vergine nel darlo alla luce, vergine fino alla morte" (22, PL 40, 339).
    S. Bernardo aggiunge: "Virgo peperit et post partum inviolata permansit" (Sermo 4, 4. PL 183, 102A).
    Negatori della perpetua verginità di Maria furono gli "antidicomariti", i "giovinisti" e gli "elvidiani"; secondo la testimonianza di Sant'Agostino nel "De haeresibus" richiesto insistentemente e indirizzato a Quodvuldeus, vescovo di Cartagine.

  10. #10
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    brescia
    Messaggi
    7
    Ringraziato
    0

    Verginità di Maria

    Nel Vangelo non c'è scritto che Gesù è nato da una Vergine,
    nè Lui stesso, nei Vangeli, ne ha esplicitamente parlato.

    Come si può sostenere quindi che è nato da una Vergine?

    Grazie

    Ciao

Discussioni Simili

  1. Per la Verginità
    Di fratel nel forum Preghiera
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 12-06-2018, 01:15
  2. S Agostino: la verginità di Maria
    Di Gio65 nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-10-2009, 22:56
  3. Perpetua verginità di Maria.
    Di shana nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 162
    Ultimo Messaggio: 02-10-2009, 18:12
  4. Verginità di Maria
    Di prometeo78 nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 10-01-2009, 19:16
  5. perpetua verginità della Mdre di Dio
    Di Diaconia nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 23-07-2007, 07:11

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •