Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Eucarestia nella differenza tra Uomo e Donna

  1. #1
    Iscritto L'avatar di IgnaziodaLoyola
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    .
    Messaggi
    236
    Ringraziato
    14

    Eucarestia nella differenza tra Uomo e Donna

    In vari articoli che si rifanno a San Paolo, principalmente alla Prima lettera ai Corinzi, si dichiara sinteticamente: l'Uomo è immagine e rappresenta Cristo-Sposo; la Donna è immagine e rappresenta la Chiesa(Genere Umano)-Sposa.


    Domanda: esiste una differenza sostanziale nell'Eucarestia, nel momento in cui è ricevuta da un Uomo e da una Donna (nel caso anche uniti nello sposalizio), assodate queste differenze di rappresentazione*?



    *rappresentazione naturale o soprannaturale?


    Ringrazio
    Pace a voi!

  2. #2
    Moderatore tomista L'avatar di Deoiuvante
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Vicenza
    Età
    27
    Messaggi
    10,149
    Ringraziato
    1229
    Onestamente non vedo proprio il nesso tra il passo paolino e il discorso eucaristico. Comunque la risposta alla tua domanda è - mi viene da dire, ovviamente - no. Come mai potrebbe? Anche perché, volendo andare un attimino sulla questione, l'effetto dell'Eucaristia (e del Sacramento in genere) operano soprannaturalmente e il piano soprannaturale non ha sesso.
    Ipsam sequens non devias, Ipsam rogans non desperas, Ipsam cogitans non erras

  3. Il seguente utente ringrazia Deoiuvante per questo messaggio:

    Ultimitempi (05-12-2017)

  4. #3
    CierRino d'oro L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    10,732
    Ringraziato
    542
    Come ha detto Deoiuvante, non esiste nesso tra i due argomenti, anche perchè la rappresentazione paolina rimanda al mistero del matrimonio, a come il matrimonio cristiano rappresenti quella realtà profonda e misteriosa dell'unione di Cristo (capo) alla Chiesa (sposa). Questo argomento è stato particolarmente sviluppato da San Giovanni Paolo II nelle opere filosofiche (teologia del corpo: vedere il libro http://www.edizionisanpaolo.it/varie...ndo-giova.aspx) e riguarda il significato del matrimonio. Semmai la tua riflessione implica un approfondimento in altra direzione: se si è giustamente sempre posto al centro dei sacramenti il Santissimo Sacramento dell'Eucarestia, come si può teologicamente, sulla base del passo citato che sembra porre in essere un "accentramento" del matrimonio, vedere il matrimonio come il prototipo di tutti i sacramenti? E' l'Eucarestia ad essere il fondamento di tutti, oppure il matrimonio ad essere il prototipo?
    "E' morto fra Tommaso d'Aquino, figlio mio in Cristo, luce della Chiesa"

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •