Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: La chiesa primitiva pensava la fine fosse imminente?

  1. #1
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Provincia Siena
    Età
    34
    Messaggi
    11
    Ringraziato
    2

    La chiesa primitiva pensava la fine fosse imminente?

    Ho letto le tesi di alcuni studiosi secondo i quali Paolo pensava la fine fosse imminente ("e noi che saremo ancora in vita quando verrà il Signore"), cosi come la chiesa primitiva ed i primi cristiani e che quando ci si accorse che Gesu tardava i vangeli furono ritoccati: quando Gesu parla della fine fu aggiunto in Marco "ed il vangelo verrà annunziato a tutte le genti" ed in Luca fu aggiunto che "il Regno di Dio è in mezzo a voi", mentre il Vangelo di Giovanni parla di un mondo spirituale. E la seconda lettera di Paolo ai tessalonicesi pare sia un falso tardivo scritto da qualcuno che si spacciava per Paolo e che spiegava che prima della fine si manifesterà l'uomo della perdizione (correggendo il tiro). Cosa ne pensate?

  2. #2
    Partecipante a CR L'avatar di Discipulo Amado
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Località
    Milano
    Età
    18
    Messaggi
    514
    Ringraziato
    115
    Citazione Originariamente Scritto da shycrs Visualizza Messaggio
    Ho letto le tesi di alcuni studiosi secondo i quali Paolo pensava la fine fosse imminente ("e noi che saremo ancora in vita quando verrà il Signore"), cosi come la chiesa primitiva ed i primi cristiani e che quando ci si accorse che Gesu tardava i vangeli furono ritoccati: quando Gesu parla della fine fu aggiunto in Marco "ed il vangelo verrà annunziato a tutte le genti" ed in Luca fu aggiunto che "il Regno di Dio è in mezzo a voi", mentre il Vangelo di Giovanni parla di un mondo spirituale. E la seconda lettera di Paolo ai tessalonicesi pare sia un falso tardivo scritto da qualcuno che si spacciava per Paolo e che spiegava che prima della fine si manifesterà l'uomo della perdizione (correggendo il tiro). Cosa ne pensate?
    È vero. La Chiesa primitiva aveva un sacco di correnti interne. Molti gruppi avevano un grande senso della parousia imminente. Che è ovviamente *****to con il passare del tempo... come interpretarlo alla luce di una storia guidata dallo Spirito? Che avessero voluto “Correggere il tiro” è qualcosa di antiscientifico e stupido, non esistendo evidenza filologica della tardività delle suddette pericopi. Aperto interventi con un attimo più di autorità...
    panis angelicus fit panis hominum

  3. #3
    Partecipante a CR L'avatar di Brocabruno
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    882
    Ringraziato
    158
    Se proprio volevano correggere il tiro, non sarebbe stato più semplice togliere direttamente il "saremo ancora in vita..."?

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •