Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 34 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 336

Discussione: Messa vespertina del sabato e delle vigilie - Messa "prefestiva".

  1. #21
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    10,087
    Ringraziato
    978
    Originally posted by Fiat pax@Sep 2 2006, 04:18 PM
    Tutto sta nel determinare quando finisce il sabato (come giorno liturgico) e quando comincia la domenica. Ci vorrebbe una norma ufficiale chiara ed univoca.
    Riporto , en passant, questa citazione che si trova nel 3D sul rito ambrosiano.

    L'antico rito ambrosiano non aveva secondi vespri; in epoca più recente furono introdotti, ma con rito più semplice dei primi vespri e soltanto in determinati giorni. Le memorie non ebbero mai i secondi vespri; nelle più solenni feste dei santi, come i patroni titolari, si ebbero sempre i primi vespri con particolare solennità, celebrati fino ad oggi con le vigilie. La cosa appare chiara nella festa di san Carlo assegnata al 4 novembre nonostante che il santo fosse morto nelle ore vespertine del giorno 3.

    Poichè anche nel R.R. la festività di S. Carlo ricorre il 4/11, vuol dire che quanto sopra, almeno in certi termini vale anche nel R.R.

    E in effetti la misurazione delle ore che abbiamo oggi è una cosa molto recente (mi sembra di aver letto del secolo XVIII o XIX).

    Ab immemorabili il giorno andava dalle (attuali) 6 del pomeriggio alle 6 del giorno dopo.

    Come esempio riporto le seguenti frasi dei Promessi sposi (Cap. XVII):
    Quantunque nel momento che usciva da Gorgonzola, scoccassero le ventiquattro....(erano le sei del pomeriggio)
    .... e di seguito, dopo la notte passata nel capanno vicino all'Adda
    Quando finalmente quel martello ebbe battuto undici tocchi, ch'era l'ora disegnata da Renzo per levarsi........(erano le cinque di mattina)

    La stessa cosa fanno gli ebrei il cui Sabato inizia dal tramonto del Venerdì e va fino al tramonto del Sabato. E lo stesso fanno i musulmani per i quali ad esempio il Ramadan finisce alla sera di non so che giorno.

    Quindi, per tornare in argomento, ritemgo che la Domenica inizi con i primi vespri (che si celebrano di solito verso le 4-5 del pomeriggio. Quindi una messa celebrata il tardo pomeriggio del sabato assolve sicuramente il precetto (naturalmente se si osservano le prescrizioni sul contenuto elencate sopra).

    Ho qualche dubbio sulle messe celebrate nella serata (19, 20, 21) della Domenica, ma questa è un'altra storia, e comunque la carità pastorale fa bene a considerarle festive.
    Ultima modifica di Gerensis; 06-08-2015 alle 14:26

  2. #22
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    51,633
    Ringraziato
    3313
    Le Messe celebrate nella tarda serata della domenica soddisfano sicuramente il precetto festivo, in quanto la domenica non termina ai secondi vespri, ma a compieta.
    Oboedientia et Pax

  3. #23
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    81
    Ringraziato
    0
    Originally posted by Fiat pax@Sep 2 2006, 11:23 AM
    Il decreto CEI del 16 giugno 1972, che introduceva le Messe prefestive
    Non riesco a trovare in internet il testo di questo decreto. Qualch'uno ha un link valido.

    Grazie!!!
    Ultima modifica di Gerensis; 06-08-2015 alle 14:26
    /Piero

  4. #24
    Iscritto L'avatar di Luca
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Età
    37
    Messaggi
    95
    Ringraziato
    0
    Grazie Accolito e Vox Populi per la risposta!
    Ultima modifica di Gerensis; 06-08-2015 alle 14:26
    Tutto al mondo, tranne l'eterno, è vano

  5. #25
    erre
    visitatore
    volevo porvi una domanda. siamo nel rito romano.
    se una solennità di precetto cade di sabato, partecipando alla messa vespertina di sabato assolvo anche il precetto della domenica seguente? se una solennità cade di lunedì, partecipando alla messa vespertina di domenica sera, assolvo anche il precetto della solennità?

  6. #26
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    51,633
    Ringraziato
    3313
    Originally posted by erre@Sep 9 2006, 05:05 PM
    volevo porvi una domanda. siamo nel rito romano.
    se una solennità di precetto cade di sabato, partecipando alla messa vespertina di sabato assolvo anche il precetto della domenica seguente? se una solennità cade di lunedì, partecipando alla messa vespertina di domenica sera, assolvo anche il precetto della solennità?
    Per rispondere a questa domanda, è necessario precisare alcune cose:

    1) la Messa vespertina celebrata il sabato o alla vigilia di una solennità è utile per soddisfare il precetto solo se si è già entrati nei Primi Vespri della domenica (o della solennità).
    Esempio: tardo pomeriggio di sabato = Primi Vespri della domenica, pertanto la Messa vespertina è quella della domenica è soddisfa il precetto.
    Analogamente: tardo pomeriggio del 31 ottobre = Primi Vespri della solennità di Tutti i Santi, la Messa vespertina è quella della solennità e soddisfa il precetto.

    2) la cosa si complica nel caso citato dal nostro forumista. In questo caso si ricorre alle Norme liturgiche per il Calendario, le quali, sia nelle premesse al Messale che nelle premesse al Breviario, dicono:

    Occorrenza e concorrenza delle celebrazioni

    Se nello stesso giorno si devono celebrare i Vespri dell'Ufficio corrente e i primi Vespri del giorno seguente, prevalgono i Vespri della celebrazione che nella tabella dei giorni liturgici ha un posto superiore; in caso di parità, si celebrano i Vespri del giorno corrente.
    Supponiamo che una solennità di precetto (usiamo per comodità l'esempio del 1 novembre, anche se quest'anno cadrà di mercoledì) cada di sabato.
    Essendo nel tempo ordinario, secondo la tabella dei giorni liturgici le solennità del Signore, della Madonna e dei Santi sono superiori alle domeniche "per annum". Pertanto nel pomeriggio non si celebreranno i primi Vespri della domenica, ma i Secondi Vespri della solennità. Pertanto la Messa Vespertina sarà quella dei Santi e chi vi partecipa soddisferà il precetto della solennità ma non quello della domenica seguente.

    Supponiamo invece che il 1° novembre cada di lunedì. In questo caso, per la precedenza liturgica illustrata sopra, la domenica 31 non si celebreranno i Secondi Vespri della domenica, ma i Primi Vespri della solennità. Pertanto la Messa Vespertina non sarà quella della domenica ma quella dei Santi e chi vi partecipa soddisferà il precetto della solennità ma non quello della domenica (dovrà pertanto aver già partecipato a un'altra messa domenicale celebrata al mattino o il sabato sera).

    Spero di essermi spiegato bene
    Ultima modifica di Gerensis; 06-08-2015 alle 14:27
    Oboedientia et Pax

  7. #27
    erre
    visitatore
    ti sei spiegato benissimo. grazie!

    scusate, devo fare un'altra domanda.
    Se una festa del Signore (Presentazione, Trasfigurazione, Esaltazione della santa Croce) dovesse capitare di domenica, prende il posto della domenica per Annum sin dai Primi Vespri (quindi, Messa prefestiva compresa). giusto? Se, però, tale festa del signore dovesse capitare di sabato, la Messa prefestiva è della festa o è già della Domenica per annum? Così per le solennità non di precetto (per esempio, il 24 e il 29 giugno)? Se il primo novembre o l'8 dicembre dovessero cadere di sabato, la prefestiva è della solennità, vero?
    Ultima modifica di Marcianus; 25-08-2007 alle 11:00 Motivo: Unione di due messaggi

  8. #28
    Utente Senior L'avatar di CARDINAL FERRARI
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Nelle periferie Ambrosiane
    Età
    34
    Messaggi
    697
    Ringraziato
    0

    Premi

    Originally posted by erre@Sep 9 2006, 08:56 PM
    scusate, devo fare un'altra domanda.
    Se una festa del Signore (Presentazione, Trasfigurazione, Esaltazione della santa Croce) dovesse capitare di domenica, prende il posto della domenica per Annum sin dai Primi Vespri (quindi, Messa prefestiva compresa). giusto? Se, però, tale festa del signore dovesse capitare di sabato, la Messa prefestiva è della festa o è già della Domenica per annum? Così per le solennità non di precetto (per esempio, il 24 e il 29 giugno)? Se il primo novembre o l'8 dicembre dovessero cadere di sabato, la prefestiva è della solennità, vero?
    Per quanto ne so io nel rito Ambrosiano
    1)se una festa del Signore cadesse in domenica la Messa Vespertina del sabato e i Primi Vespri sono della festa del Signore.
    2)Se la festa del Signore cadesse in sabato la Messa Vespertina è comunque della festa del Signore e non della Domenica per Annum.
    3)Se una solennità dei santi cadesse in sabato la Messa prefestiva è della domenica ad eccezione del 1° novembre che, come accadde due anni fa, la Messa vespertina era quella dei Defunti.
    Per il rito Romano credo sia pressapoco la medesima cosa.
    Comunque se mi sbaglio mi corrigerete ;)

    +ACF

  9. #29
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    51,633
    Ringraziato
    3313
    Originally posted by erre@Sep 9 2006, 07:56 PM
    scusate, devo fare un'altra domanda.
    Se una festa del Signore (Presentazione, Trasfigurazione, Esaltazione della santa Croce) dovesse capitare di domenica, prende il posto della domenica per Annum sin dai Primi Vespri (quindi, Messa prefestiva compresa). giusto?
    Esatto, perché nella tabella dei giorni liturgici le feste del Signore iscritte nel Calendario Generale vengono prima delle domeniche del tempo ordinario.

    Se, però, tale festa del signore dovesse capitare di sabato, la Messa prefestiva è della festa o è già della Domenica per annum? Così per le solennità non di precetto (per esempio, il 24 e il 29 giugno)?
    Stando alla medesima tabella, è quella della festa corrente (si parla sempre di feste del Signore, non di feste della Madonna o dei Santi; ad esempio l'Esaltazione della Croce prevale sulla domenica per annum, la festa della Natività di Maria o quella di San Francesco no), perché i Vespri sono quelli del giorno.


    Se il primo novembre o l'8 dicembre dovessero cadere di sabato, la prefestiva è della solennità, vero?
    Se si intende per "prefestiva" la messa vespertina del giorno precedente (nello specifico il 31 ottobre e il 7 dicembre) ovviamente è quella della solennità, in quanto siamo nei primi Vespri.
    Ultima modifica di Gerensis; 06-08-2015 alle 14:27
    Oboedientia et Pax

  10. #30
    erre
    visitatore
    no, scusa...per messa prefestiva intendevo la vespertina del sabato

Discussioni Simili

  1. Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 02-09-2018, 13:06
  2. Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 25-04-2010, 14:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •