Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltÓ al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.

Visualizza Risultati Sondaggio: Con che frequenza viene utilizzato il turibolo nella tua chiesa?

Partecipanti
341. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Solo la domenica

    5 1.47%
  • Solo nelle SolennitÓ

    170 49.85%
  • La Domenica e le SolennitÓ

    55 16.13%
  • Spesso

    54 15.84%
  • Raramente

    43 12.61%
  • Mai

    14 4.11%
Pagina 68 di 70 PrimaPrima ... 18586667686970 UltimaUltima
Risultati da 671 a 680 di 700

Discussione: Incenso e incensazione

  1. #671
    CierRino L'avatar di nofear
    Data Registrazione
    Jan 2011
    LocalitÓ
    provincia di Padova
    Messaggi
    5,476
    Ringraziato
    2326
    Una domanda: l'incenso viene consacrato o no?
    STAT CRUX DUM VOLVITUR ORBIS

  2. #672
    CierRino L'avatar di pongo
    Data Registrazione
    Nov 2014
    LocalitÓ
    🏡☝🛐
    EtÓ
    32
    Messaggi
    5,944
    Ringraziato
    1959
    Citazione Originariamente Scritto da nofear Visualizza Messaggio
    Una domanda: l'incenso viene consacrato o no?
    L'incenso si benedice tracciando un segno di croce "senza nulla dire".
    Ecce Agnus Dei! Ecce qui tollit peccata mundi!

  3. Il seguente utente ringrazia pongo per questo messaggio:

    nofear (14-12-2017)

  4. #673
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    May 2011
    LocalitÓ
    N/D
    EtÓ
    29
    Messaggi
    996
    Ringraziato
    152
    Citazione Originariamente Scritto da pongo Visualizza Messaggio
    L'incenso si benedice tracciando un segno di croce "senza nulla dire".
    Nella Forma Ordinaria.
    Nella Forma Straordinaria ci sono delle apposite preghiere di benedizione...ovviamente espunte perchÚ troppo spirituali.
    "L'anima che si dÓ tutta a Dio Ŕ tutta di Dio" San Filippo Neri

  5. Il seguente utente ringrazia Card.Petrucci per questo messaggio:

    nofear (14-12-2017)

  6. #674
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2017
    LocalitÓ
    Venezia
    Messaggi
    163
    Ringraziato
    57
    Nella FS, l'incenso si benedice sempre tranne che quando vi Ŕ il SS.mo Sagramento esposto.

    Particolarmente, la formula che accompagna la benedizione Ŕ: Ab illo benedicaris, in cujus honore cremaberis (tu sia benedetto da colui in onore del quale sarai bruciato)
    Tranne all'offertorio della Messa, quando si dice: Per intercessionem beati Michaelis Archangeli, stantis a dextris altaris incensi, et omnium electorum suorum, incensum istud dignetur Dominus benedicere, et in odorem suavitatis accipere. Per Christum Dominum nostrum. Amen

    La formula Ŕ sempre preceduta dall'invito del diacono (o del cerimoniere se non Ŕ messa solenne): Benedicite pater reverende oppure Jube domine benedicere.

  7. 2 utenti ringraziano per questo messaggio:

    nofear (14-12-2017), P.Willigisius carm (12-02-2018)

  8. #675
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2018
    LocalitÓ
    Cˇrdoba (Argentina)
    EtÓ
    44
    Messaggi
    48
    Ringraziato
    2

    Incensaciˇn de objetos particulares

    Quisiera saber si DEBEN o PUEDEN incensarse:

    1. El Cirio pascual en el momento del ofertorio. Si es asÝ, ┐cußndo?
    2. El Cirio pascual al comienzo de toda Misa del Tiempo de Pascua.
    3. Las cenizas luego de la aspersiˇn al comienzo de la Cuaresma.
    4. Los olivos luego de su aspersiˇn, el Domingo de Ramos.
    5. Las candelas luego de su aspersiˇn, el 2/2.
    6. Los anillos nupciales luego de su aspersiˇn, en Misa de bodas.
    7. El cßliz y la patena, luego de ser bendecidos en la Misa.
    8. El ambˇn, sede, confesionario, pila bautismal, luego de ser bendecidos.

  9. #676
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    LocalitÓ
    Carbonate
    Messaggi
    6,134
    Ringraziato
    3954
    Citazione Originariamente Scritto da Liturgia Catˇlica Visualizza Messaggio
    Quisiera saber si DEBEN o PUEDEN incensarse:

    1. El Cirio pascual en el momento del ofertorio. Si es asÝ, ┐cußndo?
    2. El Cirio pascual al comienzo de toda Misa del Tiempo de Pascua.
    3. Las cenizas luego de la aspersiˇn al comienzo de la Cuaresma.
    4. Los olivos luego de su aspersiˇn, el Domingo de Ramos.
    5. Las candelas luego de su aspersiˇn, el 2/2.
    6. Los anillos nupciales luego de su aspersiˇn, en Misa de bodas.
    7. El cßliz y la patena, luego de ser bendecidos en la Misa.
    8. El ambˇn, sede, confesionario, pila bautismal, luego de ser bendecidos.
    Per il Cero Pasquale e le ceneri rimando a utenti di rito romano, perchÚ il rito ambrosiano Ŕ molto diverso nelle celebrazioni del Triduo, cosý come non ha una vera e propria "tradizione" liturgica relativa alle ceneri, e non vorrei dire cose sbagliate. Nel caso, comunque, credo che l'incensazione del Cero sia possibile solo all'inizio della Messa e non all'offertorio, quando invece Ŕ strettamente prevista solo l'incensazione delle offerte, dell'altare, del sacerdote e del popolo.

    Gli ulivi la domenica delle palme si incensano dopo l'aspersione. Non Ŕ prevista invece l'incensazione delle candele nella festa della Presentazione del Signore (qui credo che la considerazione valga anche per il rito romano, a meno di smentite)

    Non ho mai visto aspergere nÚ gli anelli nuziali, nÚ calice e patena, nÚ ambone, sede o altri luoghi della chiesa. Non so se sia espressamente vietato ma di certo non Ŕ previsto dal rito del benedizionale.


    EDIT a proposito dell'ultimo punto sui luoghi della chiesa.... ad eccezione ovviamente dell'altare nella liturgia di dedicazione
    Ultima modifica di Carbonate; 12-02-2018 alle 14:36

  10. Il seguente utente ringrazia Carbonate per questo messaggio:

    Liturgia Catˇlica (13-02-2018)

  11. #677
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    LocalitÓ
    casa mia
    Messaggi
    51,293
    Ringraziato
    3209
    Citazione Originariamente Scritto da Carbonate Visualizza Messaggio
    Per il Cero Pasquale e le ceneri rimando a utenti di rito romano, perchÚ il rito ambrosiano Ŕ molto diverso nelle celebrazioni del Triduo, cosý come non ha una vera e propria "tradizione" liturgica relativa alle ceneri, e non vorrei dire cose sbagliate. Nel caso, comunque, credo che l'incensazione del Cero sia possibile solo all'inizio della Messa e non all'offertorio, quando invece Ŕ strettamente prevista solo l'incensazione delle offerte, dell'altare, del sacerdote e del popolo.
    Anche nel rito romano le ceneri non si incensano, ma il celebrante, dopo aver pronunciato una delle due orazioni previste dal Messale, le asperge in silenzio e poi procede all'imposizione.
    Per quanto riguarda il cero pasquale, OGMR 277 si limita a dire che esso viene incensato con tre colpi di turibolo, cosý come il SS. Sacramento, la reliquia della santa Croce e le immagini del Signore esposte alla pubblica venerazione, le offerte per il sacrificio della Messa, la croce dellĺaltare, lĺEvangeliario (...), il sacerdote e il popolo. La medesima rubrica specifica per˛ che le reliquie e le immagini dei Santi esposte alla pubblica venerazione si incensano, con due colpi, unicamente allĺinizio della celebrazione.
    Ci˛ potrebbe lasciar supporre che sia lecito incensare il cero anche all'offertorio, insieme alle offerte, alla croce dell'altare e all'altare stesso.

    Gli ulivi la domenica delle palme si incensano dopo l'aspersione.
    Nel Rito romano invece tale incensazione non Ŕ prevista ma, cosý come avviene per le ceneri, gli ulivi vengono solamente aspersi dopo l'orazione di benedizione (viene invece incensato l'Evangeliario prima della proclamazione del passo evangelico dell'ingresso del Signore in Gerusalemme, prima della processione).

    Non Ŕ prevista invece l'incensazione delle candele nella festa della Presentazione del Signore
    Idem per il RR.

    Non ho mai visto aspergere nÚ gli anelli nuziali
    Nel Rito Romano, invece, il rituale del Matrimonio prevede che il sacerdote possa aspergere gli anelli se lo ritiene opportuno (cfr n. 76).
    Oboedientia et Pax

  12. Il seguente utente ringrazia Vox Populi per questo messaggio:

    Liturgia Catˇlica (13-02-2018)

  13. #678
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    LocalitÓ
    Carbonate
    Messaggi
    6,134
    Ringraziato
    3954
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Nel Rito Romano, invece, il rituale del Matrimonio prevede che il sacerdote possa aspergere gli anelli se lo ritiene opportuno (cfr n. 76).
    Avevo scritto una sciocchezza... grazie per avermelo fatto notare

    Non ho mai visto incensare gli anelli nuziali (e tutte le altre cose elencate). Non aspergere, ovviamente. L'aspersione ci pu˛ essere.

    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Nel Rito romano invece tale incensazione non Ŕ prevista ma, cosý come avviene per le ceneri, gli ulivi vengono solamente aspersi dopo l'orazione di benedizione (viene invece incensato l'Evangeliario prima della proclamazione del passo evangelico dell'ingresso del Signore in Gerusalemme, prima della processione).


    Forse la differenza dipende anche dal fatto che nella liturgia della processione in rito ambrosiano non Ŕ prevista la proclamazione del Vangelo: alla benedizione degli ulivi dopo la semplice monizione del sacerdote segue subito la processione e, giunti alla chiesa, il canto dei Kyrie e la Messa nel modo consueto. L'ingresso a Gerusalemme Ŕ la pericope prevista dalla Liturgia della Parola per quel giorno e dunque si proclama durante la Messa, non prima della processione.

  14. Il seguente utente ringrazia Carbonate per questo messaggio:

    Liturgia Catˇlica (13-02-2018)

  15. #679
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2017
    LocalitÓ
    Venezia
    Messaggi
    163
    Ringraziato
    57
    Preciso che le incensazioni delle ceneri, delle palme e delle candele esistevano nei Messali antecedenti, fino al 1962 compreso, e si facevano subito dopo l'aspersione.

  16. Il seguente utente ringrazia Traditio Marciana per questo messaggio:

    Liturgia Catˇlica (13-02-2018)

  17. #680
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    LocalitÓ
    casa mia
    Messaggi
    51,293
    Ringraziato
    3209
    Citazione Originariamente Scritto da Carbonate Visualizza Messaggio
    Avevo scritto una sciocchezza... grazie per avermelo fatto notare
    Sinceramente non avevo nemmeno pensato che avessi scritto aspersione al posto di incensazione. Leggendo il tuo messaggio avevo supposto che nel Rito Ambrosiano non vi fosse la possibilitÓ di aspergere gli anelli nuziali (ho visto, dal vivo o in video, molte celebrazioni in R.A. ma mai un matrimonio )
    Oboedientia et Pax

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •