Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.

Visualizza Risultati Sondaggio: Nelle vostre Parrocchie la Domenica vengono celebrati comunitariamente i Vespri?

Partecipanti
240. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Sì, tutte le Domeniche

    62 25.83%
  • Sì ma solo nei tempi forti

    12 5.00%
  • Sì ma solo nelle Solennità

    10 4.17%
  • Sì, nelle Solennità e nei tempi forti

    21 8.75%
  • Poche volte durante l'anno

    39 16.25%
  • Mai

    96 40.00%
Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 113

Discussione: Celebrazione comunitaria dei Vespri

  1. #11
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Voce mea
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Friuli
    Età
    28
    Messaggi
    2,379
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da SanLeoneDalmata Visualizza Messaggio
    I vespri di ieri pomeriggio sono stati a dir poco penosi in quanto a partecipazione... sacerdote + 2 ministranti + organista (io) + 3 fedeli... totale 7 persone!!!!!!!!!

    ...e dire che non appena si dice un rosario la chiesa si riempie... bah... con questo non voglio dar contro alla recita pubblica del S. Rosario... però non mi capacito del motivo per cui la celebrazione del Vespro non prenda piede...
    Non si può pretendere di introdurre una cosa nuova ed aver subito il furor popolare: già una trentina di persone ogni domenica (come si è formato da noi in questi due anni) è un buon risultato.
    Il fatto è che una volta i Vespri erano un'abitudine consolidata mentre ora è difficile spiegare alla gente che sarebbe bene tornare in Chiesa anche nel pomerggio perchè nel post-concilio, questa cultura è quasi scomparsa e sta ora avendo una riscoperta (specie da parte di chi si occupa di musica! ).

  2. #12
    Iscritto L'avatar di SanLeoneDalmata
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Dioecesis Sammarinensis-Feretrana
    Età
    32
    Messaggi
    404
    Ringraziato
    0
    I secondi vespri della domenica sono stati introdotti da circa un anno (per mia espressa volontà al parroco che mi ha assecondato) e ad eccezion fatta per i vespri delle solennità (patrono, assunzione, ecc...) la gente non comprende, come giustamente dice chierico75, il valore della preghiera dell'ufficio.

    Citazione Originariamente Scritto da Voce mea
    già una trentina di persone ogni domenica (come si è formato da noi in questi due anni) è un buon risultato
    Complimenti!!!!!!!!!!!! Mi accontenterei della metà!!! Mi presti qualche fedele la domenica???????

    Per cercare di attrarre maggiormente abbiamo anche inserito la messa vespertina dopo i secondi vespri per due ordini di motivi:
    1) dare modo a chi non ha ancora partecipato all'Eucaristia domenicale di prendervi parte nel miglior modo possibile, dopo aver magnificato il Signore e reso lode con la preghiera ufficiale della Chiesa
    2) dare modo a chi ha già partecipato alla Messa domenicale di poter ulteriormente lodare il Signore nel giorno dedicato alla memoria della sua passione e resurrezione
    Ora, le mie conclusioni risultano principalmente due:
    1) la gente entra in Chiesa in ritardo a vespro già iniziato ben sapendo a che ora inizi
    2) gente che partecipa alla messa prefestiva, alla messa parrocchiale delle 11:15 si ripresenta puntualmente al Magnificat quando il sacerdote incensa l'altare ricadendo quindi nel punto 1)
    La messa prefestiva del sabato è preceduta dalla recita del S. Rosario e vi è molta più partecipazione. E' anche vero che l'Ufficio Divino è più complicato da recitare del Rosario ma ho l'impressione (penso fondata) che la gente snobbi volutamente tali cose.
    Ad esempio, il giorno del Sabato Santo alle ore 12:00 celebriamo sempre l'ora media accorpata con la tradizionale benedizione delle uova. In quel caso, per cui la funzione non è fine a se stessa ma serve per inserire in ambito celebrativo un atto di pietà popolare come la benedizione delle uova, allora la chiesa è piena come è piena la sera del 31 luglio per i primi vespri della solennità di San Leone, patrono della città e della diocesi.

    Si parlò a suo tempo anche di conglobare messa e vespri in un'unica celebrazione. Fortunatamente non è stato fatto (a me personalmente non piace come opzione) ma mi rendo conto che, a fronte di una sempre scarna partecipazione, una scelta del genere possa servire ad arginare se non risolvere il problema.

    Che ne dite????

  3. #13
    CierRino L'avatar di princeps ecclesiae
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Ambrosii terra
    Messaggi
    5,317
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da SanLeoneDalmata Visualizza Messaggio
    Si parlò a suo tempo anche di conglobare messa e vespri in un'unica celebrazione. Fortunatamente non è stato fatto (a me personalmente non piace come opzione) ma mi rendo conto che, a fronte di una sempre scarna partecipazione, una scelta del genere possa servire ad arginare se non risolvere il problema.

    Che ne dite????
    Guarda, nella mia Parrocchia si tentò di celebrare stabilmente i primi vespri della domenica giusto prima della Messa prefestiva, ma si sono riscontrate certe difficoltà. Tra queste, prima fra tutte la gente che entrava in chiesa per la Messa (con un po' d'anticipo) disturbando coloro che pregavano e poi l'impossibilità del coro di eseguire alcune prove.
    La gente, poi, era abituata a recitare il Santo Rosario e, così, ha accolto con favore il ritorno alle abitudini di sempre.

    Durante i "tempi forti", invece, recitiamo dempre i secondi vespri. A questi si aggiunge una breve catechesi per adulti su temi solitamente biblici. Proprio perché è un'usanza vecchia di decenni, la gente partecipa sempre in abbondanza. Ci sono il coro e i chierichetti: insomma una cosa ben fatta.
    Come da te, ovviamente, chiesa gremitissima in occasioni particolari, come la festa del paese, i Santi, etc.

  4. #14
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Voce mea
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Friuli
    Età
    28
    Messaggi
    2,379
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da SanLeoneDalmata Visualizza Messaggio

    Complimenti!!!!!!!!!!!! Mi accontenterei della metà!!! Mi presti qualche fedele la domenica???????
    Devi chiedere al chierico che li suona, perchè io li suono solo nelle grandi solennità quando c'è più partecipazione (mentre gli altri organisti li snobbano per principio). Bisogna dire però che alla mia Messa Vespertina viene a volte più del triplo delle persone che vengono ai Vespri.

    Per cercare di attrarre maggiormente abbiamo anche inserito la messa vespertina dopo i secondi vespri per due ordini di motivi:
    1) dare modo a chi non ha ancora partecipato all'Eucaristia domenicale di prendervi parte nel miglior modo possibile, dopo aver magnificato il Signore e reso lode con la preghiera ufficiale della Chiesa
    2) dare modo a chi ha già partecipato alla Messa domenicale di poter ulteriormente lodare il Signore nel giorno dedicato alla memoria della sua passione e resurrezione
    Ora, le mie conclusioni risultano principalmente due:
    1) la gente entra in Chiesa in ritardo a vespro già iniziato ben sapendo a che ora inizi
    2) gente che partecipa alla messa prefestiva, alla messa parrocchiale delle 11:15 si ripresenta puntualmente al Magnificat quando il sacerdote incensa l'altare ricadendo quindi nel punto 1)
    La messa prefestiva del sabato è preceduta dalla recita del S. Rosario e vi è molta più partecipazione. E' anche vero che l'Ufficio Divino è più complicato da recitare del Rosario ma ho l'impressione (penso fondata) che la gente snobbi volutamente tali cose.
    Ad esempio, il giorno del Sabato Santo alle ore 12:00 celebriamo sempre l'ora media accorpata con la tradizionale benedizione delle uova. In quel caso, per cui la funzione non è fine a se stessa ma serve per inserire in ambito celebrativo un atto di pietà popolare come la benedizione delle uova, allora la chiesa è piena come è piena la sera del 31 luglio per i primi vespri della solennità di San Leone, patrono della città e della diocesi.

    Si parlò a suo tempo anche di conglobare messa e vespri in un'unica celebrazione. Fortunatamente non è stato fatto (a me personalmente non piace come opzione) ma mi rendo conto che, a fronte di una sempre scarna partecipazione, una scelta del genere possa servire ad arginare se non risolvere il problema.
    In che lingua e secondo quale melodia cantate i Vespri?
    Usate l'incenso?

  5. #15
    Iscritto L'avatar di SanLeoneDalmata
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Dioecesis Sammarinensis-Feretrana
    Età
    32
    Messaggi
    404
    Ringraziato
    0
    I Vespri li cantiamo tutti in italiano anche se appena possibile cerco di inserire qualche tono gregoriano o inno gregoriano. Solitamente la struttura è la seguente:
    - O Dio, vieni a salvarmi stile benedettino ma io preferirei un più classico Deus in adiutorium meum intende
    - Inno proprio gregoriano oppure un corale adatto (Te Lodiamo Trinità nel TO ecc)
    - Salmodia cantata in italiano con antifona letta
    - Letture e responsorio letti
    - Magnificat in italiano usando o l'VIII tono oppure il Magnificat di Lecot durante il quale avviene l'incensazione
    - Intercessioni lette
    - Pater cantato
    - Orazione e congedo letti
    A me piacerebbe utilizzare più latino (es. nelle antifone, all'introduzione, al Magnificat) ma per ora questa è la modalità scelta.

  6. #16
    Iscritto L'avatar di SanLeoneDalmata
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Dioecesis Sammarinensis-Feretrana
    Età
    32
    Messaggi
    404
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Voce mea Visualizza Messaggio
    Sarebbero i toni proposti in "Nella casa del Padre"?
    ...purtroppo si!!!!!!! Però almeno ho riscontrato una certa immediatezza d'apprendimento da parte dei 3 gatti che partecipano alla funzione!!!!

    Appena posso cerco di rifilare qualche tono gregoriano perché ad essere sincero i toni di "Nella casa del Padre" li ho sempre visti come un mezzo per arrivare a qualcosa di molto più artisticamente e spiritualmente elevato (come lo sono i toni gregoriani per l'appunto)!!!

    Per il momento persevero lungo questa strada che nella particolare situazione contingente mi pare la più sensata...

  7. #17
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Voce mea
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Friuli
    Età
    28
    Messaggi
    2,379
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da SanLeoneDalmata Visualizza Messaggio
    ...purtroppo si!!!!!!! Però almeno ho riscontrato una certa immediatezza d'apprendimento da parte dei 3 gatti che partecipano alla funzione!!!!

    Appena posso cerco di rifilare qualche tono gregoriano perché ad essere sincero i toni di "Nella casa del Padre" li ho sempre visti come un mezzo per arrivare a qualcosa di molto più artisticamente e spiritualmente elevato (come lo sono i toni gregoriani per l'appunto)!!!

    Per il momento persevero lungo questa strada che nella particolare situazione contingente mi pare la più sensata...
    E provare, rigorosamente al di fuori di chi già viene per conto suo, a convincere qualcuno (anche tramite il prete) a venire a cantare formando una piccola schola?
    Basta mezz'oretta di prove prima del vespro per imparare una cosa nuova, che poi l'assemblea imparerebbe per imitazione dalla schola.
    Non serve un esercito, specialmente se non c'è tanta gente bastano cinque persone per partire. Sarebbe fattibile?

  8. #18
    Iscritto L'avatar di SanLeoneDalmata
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Dioecesis Sammarinensis-Feretrana
    Età
    32
    Messaggi
    404
    Ringraziato
    0

    Thumbs up

    Citazione Originariamente Scritto da Voce mea Visualizza Messaggio
    E provare, rigorosamente al di fuori di chi già viene per conto suo, a convincere qualcuno (anche tramite il prete) a venire a cantare formando una piccola schola?
    Basta mezz'oretta di prove prima del vespro per imparare una cosa nuova, che poi l'assemblea imparerebbe per imitazione dalla schola.
    Non serve un esercito, specialmente se non c'è tanta gente bastano cinque persone per partire. Sarebbe fattibile?
    ...al momento la vedo buia!!!!!!! Nel breve termine è alquanto irrealizzabile per una serie di motivi vari ed eventuali ma la terrò presente per il prossimo futuro!!!!!!!

    Grazie dell'idea!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. #19
    Veterano di CR L'avatar di Diaconia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Adrano, CT
    Età
    30
    Messaggi
    1,535
    Ringraziato
    0

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Voce mea Visualizza Messaggio
    No.
    E' lecito presiederli in:
    - piviale
    - talare, cotta e stola
    - alba e stola

    Ma vedi, quando ti trovi di fronte ad un abuso, come fai?
    Anch'io prima di ogni messa, quando vado ad accordarmi per i canti, vedo la stola buttata la inutilizzata, ma cosa fai? Ti metti a litigare?
    Eppure, in pratica, ci rendiamo conniventi agli abusi.
    No...il fatto è che sono arrivato appena prima la messa, altrimenti, dicendolo prima, il sacerdote non si fa molti problemi e si fa convincere per queste cose. Comunque c'è da dire che lui non ha problemi a livello di stola sotto la casula etc, unica nota stonata è che indossa mal volentieri il piviale e, per i vespri e l'adorazione (sempre il alba, stola e, per la benedizione, velo omerale, introdotto da me da poco), solo nelle feste più solenni e non indossa pianete...

  10. #20
    CierRino L'avatar di anacleto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Novae
    Età
    35
    Messaggi
    5,078
    Ringraziato
    3

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Diaconia Visualizza Messaggio
    [...]una cosa strana, a mio parere, però, è successa giorno 31, finita la messa prefestiva si è fatto il te deum, poi breve adorazione eucaristica (con il sacerdote in casula). La stranezza è che i vespri li ha presieduti in casula: io avevo proposto il cambio, tirando fuori il piviale, ma ha detto che non era necessario...ma è lecito fare ciò?
    Citazione Originariamente Scritto da Voce mea Visualizza Messaggio
    No. [...]
    Non risponderei così di fretta.
    Le rubriche della forma ordinaria del rito romano non sono puntuali come quelle della forma straordinaria; tuttavia si possono individuare degli orientamenti abbastanza costanti. Uno di questi consiste nel non cambiare paramento laddove si celebrino due riti liturgici distinti, ma senza soluzione di continuità (così è per veglia-messa delle notte a Natale, per processione-messa delle Palme, per messa-riposizione al Giovedì Santo; per le varie parti della Veglia pasquale, proprio l'unicità del paramento vuole sottolineare l'unità-unicità della liturgia).
    Per analogia, direi che la prassi seguita dal parroco di Diaconia sia lecita, per quanto io, avrei cercato il modo di fare il cambio casula-piviale, fosse anche ritirandosi il sacerdote brevemente in sacristia, prima di iniziare il Vespero.

    N. B. In condizioni normali, l'uso del piviale e del velo omerale (oltreché dell'incenso) non è facoltativo, quando l'adorazione eucaristica si faccia con l'ostensorio
    CANTABO DOMINO IN VITA MEA

Discussioni Simili

  1. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 26-02-2017, 22:13
  2. Celebrazione Eucaristica - Santa Messa
    Di charlie nel forum Diritto Canonico
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 11-05-2015, 18:32
  3. Vespri durante le Giornate Eucaristiche
    Di Servus Servorum Dei nel forum Liturgia
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 22-03-2007, 08:48

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •