Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.

Visualizza Risultati Sondaggio: Nelle vostre Parrocchie la Domenica vengono celebrati comunitariamente i Vespri?

Partecipanti
240. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Sì, tutte le Domeniche

    62 25.83%
  • Sì ma solo nei tempi forti

    12 5.00%
  • Sì ma solo nelle Solennità

    10 4.17%
  • Sì, nelle Solennità e nei tempi forti

    21 8.75%
  • Poche volte durante l'anno

    39 16.25%
  • Mai

    96 40.00%
Pagina 3 di 12 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 113

Discussione: Celebrazione comunitaria dei Vespri

  1. #21
    Veterano di CR L'avatar di Diaconia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Adrano, CT
    Età
    31
    Messaggi
    1,535
    Ringraziato
    0

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da anacleto Visualizza Messaggio
    Non risponderei così di fretta.
    Le rubriche della forma ordinaria del rito romano non sono puntuali come quelle della forma straordinaria; tuttavia si possono individuare degli orientamenti abbastanza costanti. Uno di questi consiste nel non cambiare paramento laddove si celebrino due riti liturgici distinti, ma senza soluzione di continuità (così è per veglia-messa delle notte a Natale, per processione-messa delle Palme, per messa-riposizione al Giovedì Santo; per le varie parti della Veglia pasquale, proprio l'unicità del paramento vuole sottolineare l'unità-unicità della liturgia).
    Per analogia, direi che la prassi seguita dal parroco di Diaconia sia lecita, per quanto io, avrei cercato il modo di fare il cambio casula-piviale, fosse anche ritirandosi il sacerdote brevemente in sacristia, prima di iniziare il Vespero.

    N. B. In condizioni normali, l'uso del piviale e del velo omerale (oltreché dell'incenso) non è facoltativo, quando l'adorazione eucaristica si faccia con l'ostensorio
    Allora..il fatto strano è che, p.e., la notte di natale inizia in pivale epoi mette la casula, così anche alle palme ed a Pasqua...L'altra volta no..
    per l'adorazione noi utilizziamo sempre incenso e velo omerale, ma il piviale no..L'unico che abbiamo è un piviale antico di quando c'erano i padri domenicani ma credo che se ne faccessim realizzare uno meno pesante, più semplice e quindi che permetta meglio i movimenti, credo che lo indosserebbe...Quasi quasi sarebbe un'idea...

  2. #22
    CierRino L'avatar di anacleto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Novae
    Età
    35
    Messaggi
    5,078
    Ringraziato
    3

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Voce mea Visualizza Messaggio
    [...] Certo che i Vespri in casula non mi convincono per niente.
    Attenzione: quanto ho detto non è certo, ma è una deduzione fatta per analogia, non risultandomi alcuna disposizione precisa in materia. Se qualcheduno ha qualche elemento in più, è -- come sempre -- ben venuto, con riferimenti precisi ai libri liturgici di riferimento.
    CANTABO DOMINO IN VITA MEA

  3. #23
    CierRino L'avatar di Marcianus
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Garbatella MA ANCHE Irlanda
    Età
    35
    Messaggi
    5,732
    Ringraziato
    3
    Citazione Originariamente Scritto da agapino-1 Visualizza Messaggio
    Qualcuno fra glia ambrosiani mi sa spiegare perchè l' Arcivescovo di Milano presiede spesso il vespro solenne in casuala o pianeta anche se ad esso non segue la Messa.
    http://www.cattoliciromani.com/forum...siana-187.html
    Messaggio num. 4
    «Renditi conto di ciò che farai,
    imita ciò che celebrerai,
    conforma la tua vita
    al mistero della Croce di Cristo Signore»
    .
    Dal Pontificale Romano



  4. #24
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    10,093
    Ringraziato
    979
    Citazione Originariamente Scritto da agapino-1 Visualizza Messaggio
    Qualcuno fra glia ambrosiani mi sa spiegare perchè l' Arcivescovo di Milano presiede spesso il vespro solenne in casuala o pianeta anche se ad esso non segue la Messa.
    La spiegazione è riportata in questo post della Domande e Curiosità della L. A.
    http://www.cattoliciromani.com/forum...2&postcount=38

    Ad ogni modo, grazie per avermela fatta ricordare, perchè così arricchisco la discussione sulla liturgia ambrosiana (riportato nel post precedente da Marcianus) anche con la spiegazione dell'origine di questo uso liturgico.

    PS. E naturalmente grazie a Vox Populi che spessissimo sa trovare i giusti spunti per le sue documentate risposte nelle innumerevoli pubblicazioni in suo possesso.

  5. #25
    Iscritto L'avatar di Gregorivs XVII
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    Rovigo
    Età
    44
    Messaggi
    60
    Ringraziato
    1
    Dove sono organista io i Vespri si celebrano ad ogni festa comandata più feste di devozione (S. Stefano, Lunedì dell'Angelo, Pietro&Paolo ecc.). Il nostro schema è:

    1) Ingresso del celebrante (di solito in stola, e nelle solennità e nelle feste in piviale) - esposizione del SS. (con brano organistico)
    2) O Dio vieni a salvarmi ecc. -
    3) Inno proprio, nelle solennità e nelle feste, altrimenti un canto adatto
    4) Antifone proprie recto tono nei tempi forti, nelle solennità&feste, proprio recitato in quaresima, antifone standard in T.O. Salmi e cantico rigorosamente come da breviario.
    5) Lettura breve: recitata dal celebrante o da un concelebrante
    6) Responsorio breve (del proprio) cantato
    7) Antifona al Magnificat sempre recto tono (anche in Quaresima) e sempre del proprio. Introduzione organistica del magnificat in Ripieno (con ance nelle solennità&feste, mentre il Celebrante mette l'incenso sul turibolo) - con Cornetto in Avvento, con Flauti e mini-intonazione in Quaresima. Nelle solennità e nelle feste (lunga) incensazione dell'altare e del S.S. durante il canto del Magnificat.
    8) Preci (lette) - Padre Nostro cantato.
    9) Orazione (recto tono)
    10) Introduzione all'Adoriamo il Sacramento mentre il celebrante indossa il piviale (nelle domeniche "comuni") o comunque si porta dall'altra parte dell'altare (volta le spalle all'assemblea), si inginocchia e intona il canto. Incensazione triplice. Oremus recto tono.
    11) Benedizione eucaristica (con sottofondo organistico, in Quaresima silenzio)
    12) "Dio sia benedetto etc." - Antifona mariana secondo il tempo liturgico - Riposizione al suono dell'Organo - Uscita in processione.

  6. #26
    Veterano di CR L'avatar di Diaconia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Adrano, CT
    Età
    31
    Messaggi
    1,535
    Ringraziato
    0

    Premi

    Farei comunque attenzione ad una cosa: i vespri non sono di per se legati all'adorazione eucaristica. Nel post precedente leggevo che prima del vespro viene fatta l'esposizione, beh, credo che l'esposizione, fatta solo per il tempo dei vespri non sia una cosa molto conveniente, alla fine i vespri sono vespri e l'adorazione è l'adorazione...Ecco...questo magari è proprio l'espressione più palese della nostra spiritualità a volte troppo materialista, legata talmente tanto all'eucaristia da non poterne fare a meno mai...Spero si sia inteso cosa volgio dire...

  7. #27
    CierRino L'avatar di princeps ecclesiae
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Ambrosii terra
    Messaggi
    5,317
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da scrima francesco Visualizza Messaggio
    Non so se quello che chiedo è fatto nel link giusto o no. Ho chiesto più volte che qualcuno mi spieghi come vanno il numero dei messaggi non letti che compaiono nel riquadro del benvenuto, perchè, apro e trovo che dall'ultima mia visita ci sono 1850.....messaggi, dopo pochi messaggi letti, ritornando al portale, ne trovo qualche decina !!!!!potrei avere qualche spiegazione?
    Il funzionamento del Forum ti è stato spiegato benissimo da Ambrosiano.
    Vedi di fare qualcosa per capire bene come funziona o, almeno, lascia perdere di continuare a scrivere i soliti messaggi che iniziano ad essere alquanto fastidiosi.

  8. #28
    Iscritto
    Data Registrazione
    May 2007
    Età
    43
    Messaggi
    201
    Ringraziato
    3
    Citazione Originariamente Scritto da Gregorivs XVII Visualizza Messaggio
    Dove sono organista io i Vespri si celebrano ad ogni festa comandata più feste di devozione (S. Stefano, Lunedì dell'Angelo, Pietro&Paolo ecc.). Il nostro schema è:

    1) Ingresso del celebrante (di solito in stola, e nelle solennità e nelle feste in piviale) - esposizione del SS. (con brano organistico)
    2) O Dio vieni a salvarmi ecc. -
    3) Inno proprio, nelle solennità e nelle feste, altrimenti un canto adatto
    4) Antifone proprie recto tono nei tempi forti, nelle solennità&feste, proprio recitato in quaresima, antifone standard in T.O. Salmi e cantico rigorosamente come da breviario.
    5) Lettura breve: recitata dal celebrante o da un concelebrante
    6) Responsorio breve (del proprio) cantato
    7) Antifona al Magnificat sempre recto tono (anche in Quaresima) e sempre del proprio. Introduzione organistica del magnificat in Ripieno (con ance nelle solennità&feste, mentre il Celebrante mette l'incenso sul turibolo) - con Cornetto in Avvento, con Flauti e mini-intonazione in Quaresima. Nelle solennità e nelle feste (lunga) incensazione dell'altare e del S.S. durante il canto del Magnificat.
    8) Preci (lette) - Padre Nostro cantato.
    9) Orazione (recto tono)
    10) Introduzione all'Adoriamo il Sacramento mentre il celebrante indossa il piviale (nelle domeniche "comuni") o comunque si porta dall'altra parte dell'altare (volta le spalle all'assemblea), si inginocchia e intona il canto. Incensazione triplice. Oremus recto tono.
    11) Benedizione eucaristica (con sottofondo organistico, in Quaresima silenzio)
    12) "Dio sia benedetto etc." - Antifona mariana secondo il tempo liturgico - Riposizione al suono dell'Organo - Uscita in processione.

    Questo schema è molto bello e corretto; unica "pecca" forse il fatto di incensare anche l'altare al Magnificat con il Santissimo esposto.
    Cioè, mi sembra che se il Santissimo Sacramento è esposto sull'altare (sulla mensa o davanti al tabernacolo) si incensa SOLO l'ostensorio e NON la mensa e l'altare.

  9. #29
    Iscritto L'avatar di agapino-1
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    160
    Ringraziato
    5
    VESPRI “SOLENNISSIMI” A CHIARI (BRESCIA) PER I PATRONI FAUSTINO E GIOVITA

    CHIARI- Nelle feste solenni non si è mai interrotta la consuetudine di celebrare nel pomeriggio i Vespri con il singolare modo dell' alternanza, nel canto dei salmi, fra il tono gregoriano(ovviamente in latino) del popolo e la polifonia della “schola cantorum”. Questa antica abitudine, rimasta unica nel territorio bresciano e mantenuta in Lombardia a quanto sembra in casi rari, si tramanda a Chiari grazie ad una discreta partecipazione di fedeli e alla presenza attiva della centenaria Scuola di canto S. Agape. Bella tradizione nata dal fatto che nella parrocchia di Chiari, Collegiata Insigne nel titolo, era presente un tempo un gruppo di canonici (“collegium”) cioè di preti deputati, insieme all'attività pastorale, al canto delle principali ore canoniche come i vespri; quindi anche popolo e coro furono coinvolti a solennizzare quei momenti. E' consuetudine poi che quando, come questo anno, la festa dei patroni Faustino e Giovita cade in domenica si celebrino messa principale e vespri con maggior solennità. Per i vespri di domenica 15 febbraio, presieduti da Mons. Prevosto alle ore 16, il coro, insieme a solisti, strumenti a fiato ed archi, proporrà, per la prima volta, un salmo e un “Magnificat” del compositore, nativo di Chiari, Giovan Battista Pedersoli che, organista a Chiari e poi Bergamo, divenne nel 1673 maestro di cappella presso la corte imperiale di Vienna. La funzione si concluderà con il canto del Te Deum di Mozart e la tradizionale processione di reposizione delle reliquie durante la quale sulla piazza i patroni saranno onorati dal suono della Banda Musicale cittadina

  10. #30
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Trapani
    Età
    50
    Messaggi
    9
    Ringraziato
    0
    Mi scuso innanzitutto dell'ignoranza, ma trovandomi a partecipare ad una messa per un venticinquesimo anniversario di matrimonio (di giovedì), abbiamo trovato sui banchi dei libretti che dovevamo leggere insieme al sacerdote; c'era l'antifoniario, le letture ecc ecc; nessuno degli invitati ha capito dove leggere e cosa leggere e alla fine della cerimonia, l'unico a partecipare attivamente alla celebrazione è stato il prete che, secondo me avrebbe dovuto spiegarci qualcosa in più. Vi chiedo, se dovessi trovarmi nella stessa situazione, dove devo leggere! Cioè, c'è una linea da seguire in base al tempo liturgico o cosa? Come si chiama questo libretto? grazie a tutti e scusate ancora la mia poca conoscenza sull'argomento.

    ----------------------------------------------------

    Salve!. In occasione di un aaniversario di matrimonio, abbiamo trovato sui banchi dei libretti che andavano letti insieme al sacerdote, ma nessuno degli invitati ha saputo trovare il punto dal quale iniziare e quindi solo il prete ha letto le varie orazioni. Alla fine lui si è pure arrabbiato perchè noi non abbiamo partecipato in maniera totale e in effetti abbiamo trascorso tutto il tempo a cercare di individuare la lettura giusta. Mi potete dire qualcosa in merito? come si chiama questo libretto?
    Ultima modifica di Marcianus; 05-12-2009 alle 21:38

Discussioni Simili

  1. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 26-02-2017, 22:13
  2. Celebrazione Eucaristica - Santa Messa
    Di charlie nel forum Diritto Canonico
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 11-05-2015, 18:32
  3. Vespri durante le Giornate Eucaristiche
    Di Servus Servorum Dei nel forum Liturgia
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 22-03-2007, 08:48

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •