Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 31 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 309

Discussione: Culto delle reliquie della Santa Croce, della Beata Vergine e dei Santi

  1. #21
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Aloisius Gonzaga
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Brixia
    Età
    30
    Messaggi
    2,494
    Ringraziato
    6
    che parroco ******! :msn4:
    laudetur Aloysius

  2. #22
    Nuovo iscritto L'avatar di scooby1957
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Domus Marii in Malus Angulus
    Età
    60
    Messaggi
    37
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Veritas et Amor Visualizza Messaggio
    chiedere alla lipsanoteca del Duomo?

    ma la reliquia ti va bene in prestito per la celebrazione o la volete proprio "acquistare" (diciamo "divenirne custodi", che suona meglio...). i tempi sono stretti...
    La reliquia verrebbe custodita, come d'altronde era per la precedente, in un apposito reliquiario, che si dovrebbe acquistare visto che il "buon ladrone" (ex amministratore "pro tasca") ha fatto sparire anche quello.

    Citazione Originariamente Scritto da vonengeln Visualizza Messaggio
    Carissima Caterina,
    permettimi di dissentire dalla tua affermazione:

    Questa situazione da te descritta è molto complessa.....perchè se è vero che non esistono reliquie di Gesù in quanto Persona e di Maria in quanto appunto Madre di Dio, è anche vero che Giovanni Paolo II ha difeso a spada tratta LA DEVOZIONE POPOLARE,

    a me risulta che a Mantova si veneri la reliquia del Preziosissimo Sangue di Gesù.


    Sono scioccato da un sacerdote che getta una reliquia, autentica o meno nel fuoco.
    Se aveva motivi CERTI della sua falsità doveva distruggerle evitando lo scandolo dei fedeli.

    Se non aveva motivi CERTI doveva ovviamente astenersi dal profanarle!
    I blasfemi eravamo noi che baciavamo la reliquia, secondo lui.

    Citazione Originariamente Scritto da Aloisius Gonzaga Visualizza Messaggio
    che parroco ******! :msn4:
    Oltre ad essere ******, era un calcolatore ed un opportunista, pensate che ha fondato un'associazione per raccogliere fondi per la costruzione di un villaggio in Colombia ed ha mantenuto e mantiene tutt'ora relazione con persone facoltose, alcune di queste però dopo averlo conosciuto si sono distanziate.... infatti l'associazione non era altro che per dare una dimora alla sua numerosa famiglia!!!
    Citazione Originariamente Scritto da LDCaterina63 Visualizza Messaggio
    ..........una richiesta da un milione di Euro la tua!!!!!!!!:msn4:

    Una storia un pò allucinante per la verità.....
    Ricordo quando il Papa è andato a Monaco, alla Messa sulla spianata, è stata posta la famosa statua antica della Madonna DEL MANTO.......purtroppo non sono riuscita a trovare la storia.....essa è legata ai Domenicani ed alle Confraternite Domenicane in Germania.....

    Credo che l'unica soluzione, semmai ci fosse, sia di interpellare i Domenicani a te più vicini....
    Ciò che ha fatto il José Chaustre Buitrago....è molto grave, al di là della lezione che forse voleva dare con tutte le buone intenzioni, per combattere magari una esagerata IDOLATRIA....spettava semmai al vescovo del luogo BRUCIARE DELLE RELIQUIE.......

    Per esempio lo scapolare del Carmelo viene definita come una sorta di reliquia MARIANA.......LO SI BACIA, come io BACIO con devozione il mio scapolare Domenicano e la Croce che ho accolto nel giorno della Professione.....

    Questa situazione da te descritta è molto complessa.....perchè se è vero che non esistono reliquie di Gesù in quanto Persona e di Maria in quanto appunto Madre di Dio, è anche vero che Giovanni Paolo II ha difeso a spada tratta LA DEVOZIONE POPOLARE, indubbiamente tentando di ridarle l'antico splendore per evitare ABUSI ED ECCESSI, ma quando una devozione è legata alla Tradizione di una Diocesi, spetta al Vescovo semmai interromperla spiegandone i motivi.....e non al parroco....

    E' come se il parroco di santa Croce in Gerulasemme a Roma decidesse di punto in bianco di distruggere le reliquie della Croce...perchè le ritiene presunte come molti storici...

    Si possono svuotare le Chiese degli abusi, ma non delle loro Tradizioni e delle Devozioni......
    Fossi in te interpellerei i Domenicani e avviserei anche il Vescovo e se non bastasse avanzerei con una raccolta di firme da mandare a Roma........

    Fraternamente CaterinaLD
    La Curia era ben cosiente di tutto questo e non fà un passo per poter riparare al misfatto, fortunatamente il colombiano èr stato rispedito a casa sua.

    Sbirro non puoi fare una telefonata a Roma?

    Per il momento grazie a tutti.

  3. #23
    Iscritto L'avatar di Helveticus
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    pagi ticinensis
    Età
    42
    Messaggi
    92
    Ringraziato
    0
    alcune precisazioni:

    Don José Chaustre Buitrago, non era parroco ma unicamente amministratore

    la curia di Lugano ha già preso provvedimenti rispedendo questo sacerdote al suo paese d'origine con l'interdizione di celebrare in tutte le chiese di pertinenza della diocesi.

    ha potuto compiere il misfatto poiché sostenuto e spallegggiato da molti benpensanti della parrocchia di Arosio, che a quanto mi risulta non sono poi tanto disperatamente alla ricerca di una reliquia ( se non alcuni), altrimenti in ben 11 anni ne avrebbero già riportato degli armadi di reliquie in sacrestia, alcuni anni fa avevo personalemnte offerto una reliquia della Madona, ma é stata rifiutata dicendomi che non trovavano più il reliquiario, inoltre Don Claudio Filanti, nel suo periodo ad Arosio, aveva tentato di reindrodurre la venerazione della reliquia in occasione delle Festa della Madonna portando lui stesso una reliquia della Madonna dalla Terrasanta e mettendola nel reliquiario, ma gli fu proibito di esporla e farla venerare in chiesa per non urtare la sensibilità di certi fedeli "adulti"

    questo sacerdote colombiano, era contemporaneamente amministratore anche della mia parrocchia, ove le reliquie, abbiamo ininterrotamente continuato ad esporle venerarle e farle baciare anche durante il periodo in cui lui era quì, questo stà a dimostrare che quanto ha fatto lo ha fatto poiché sostenuto e incoraggiato da qualcheduno, il cui unico scopo subdolo, era quello di creare malcontento e divisione tra i parrocchiani per farsi i sui loschi affari.

  4. #24
    Iscritto L'avatar di framop
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    in parrocchia
    Età
    35
    Messaggi
    107
    Ringraziato
    0
    una tristissima storia che mi ricordo molto bene!!!

    Fece il giro di tutta la regione la notizia.

  5. #25
    Iscritto L'avatar di Helveticus
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    pagi ticinensis
    Età
    42
    Messaggi
    92
    Ringraziato
    0
    riporto parte di un articolo che avevo preparato qualche mese fa per il nostro bollettino interparrocchiale, ( quindi anche della parrocchia di Arosio)


    Uno dei gesti, ai quali la nostra gente è molto legata, è la venerazione e il bacio delle reliquie dei santi e della Madonna. La Chiesa ha da sempre incentivato la devozione verso le reliquie pur essendo da sempre prudente ed attenta che questa devozione non si deformi in superstizione o in idolatria. Il direttorio, di cui si è detto sopra, spiega in modo chiaro ed esaustivo quale deve essere il culto dato alle reliquie, infatti esso dice:


    Il culto delle reliquie:

    236. Il Concilio Vaticano II ricorda che «la Chiesa, secondo la tradizione, venera i Santi e tiene in onore le loro reliquie autentiche e le loro immagini». L’espressione “reliquie dei Santi” indica anzitutto i corpi – o parti notevoli di essi – di quanti, vivendo ormai nella patria celeste, furono su questa terra, per la santità eroica della vita, membra insigni del Corpo mistico di Cristo e tempio vivo dello Spirito Santo (cf. 1 Cor 3, 16; 6, 19; 2 Cor 6, 16). Poi, oggetti che appartennero ai Santi, come suppellettili, vesti, e manoscritti, e oggetti che sono stati messi a contatto con i loro corpi o i loro sepolcri, quali olï, panni di lino (brandea), ed anche con immagini venerate.

    237. Il rinnovato Messale Romano ribadisce la validità dell’«uso di collocare sotto l’altare da dedicare le reliquie dei Santi, anche se non martiri»
    (……..)
    Le varie forme di devozione popolare alle reliquie dei Santi, quali sono il bacio delle reliquie, l’ornamento con luci e fiori, la benedizione impartita con esse, il portarle in processione, non esclusa la consuetudine di recarle presso gli infermi per confortarli e avvalorarne la richiesta di guarigione, devono essere compiute con grande dignità e per un genuino impulso di fede. Si eviterà in ogni caso di esporre le reliquie dei Santi sulla mensa dell’altare: essa è riservata al Corpo e al Sangue del Re dei martiri

    In questo documento si parla di reliquie dei Santi, non facendo riferimento specifico alle reliquie della Madonna, sappiamo ben tutti che la Santa Vergine fu assunta in cielo in anima e corpo, ed è pertanto impossibile che vi siano reliquie che contengano frammenti del corpo della Madonna, ma sappiamo per certo che vi sono reliquie della Madonna che la Chiesa considera autentiche, una tra le più note è sicuramente quella della cintura della Madonna, che è conservata nella Cattedrale di Prato e che viene ritenuta la reliquia più importante per la Chiesa dopo la Santa Sindone. Tanto fu grande in passato la devozione verso la “sacra Cintola” che sorsero pure numerose confraternite dedicate alla Madonna della cintura, come la confraternita di Mugena.

    Come narra un antichissimo testo apocrifo risalente al V-VI secolo, dopo la morte della Madonna San Tommaso contemplò la Vergine mentre veniva assunta in cielo ed ebbe da lei in dono la Cintola. La Cintola fu poi consegnata ad un sacerdote e conservata per secoli dai suoi discendenti. Dopo la prima crociata un mercante e pellegrino pratese, Michele, a Gerusalemme si innamorò di una ragazza, Maria, figlia di un sacerdote orientale e la sposò in segreto contro il volere del padre di lei. Michele ricevette in dote la Cintola. Tornato a Prato intorno al 1141, Michele non parlò a nessuno della Cintola e solo in punto di morte, circa trenta anni dopo, la donò al preposto della Pieve di Santo Stefano. La Sacra Cintola, dopo il verificarsi di numerosi prodigi, divenne oggetto di culto e meta di pellegrinaggi. Oltre a grandi folle di fedeli, la Cintola fu venerata da molti illustri personaggi: fra questi si annoverano San Francesco (nel 1212), Alessandro V e il Re Luigi d'Angiò (nel 1409), San Bernardino (nel 1424), il Papa Eugenio IV e l'Imperatore bizantino Giovanni Paleologo (nel 1439), Giovanna d'Austria (nel 1565 e Maria de' Medici (nel 1600), il Papa Pio VII (nel 1804 e nel 1815), il Papa Pio IX (nel 1857). Infine, venendo ai giorni nostri, come non ricordare la memorabile visita di Papa Giovanni Paolo II nel 1986.

    Sebbene nessuno è obbligato a credere e a venerare le reliquie, abbiamo visto come la Chiesa le tenga in grande considerazione, a noi basti, quale garanzia per la nostra devozione, che anche un grande pontefice, quale il compianto Papa Giovanni Paolo II ebbe spesso a venerare le reliquie della Madonna.


  6. #26
    Card. Alfredo Ottaviani
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da sbirro Visualizza Messaggio
    Provato a chiedere alla sacrestia pontificia? Non so se bisogna chiedere direttamente lì, ma nella sacrestia vi è un armadio pieno di reliquie. L'ho scoperto una volta che ho "sorpreso" Fra' Mario (ex-sacrista) che preparave dei pezzi delle reliquie da spedire a diverse chiese. In quel momento stava mettendo dei pezzetti quasi microscopici della Santa Croce dentro a delle scatolette che poi venivano sigillate. Il tutto veniva inviato con una pergamena d'accompagnamento che affermava l'autenticità della reliquia.
    Ora che ci penso, se la sacrestia è sotto il controllo dell'ufficio delle celebrazioni, forse bisognerà chiedere lì.

    Ma il parroco colombiano, che fine ha fatto? È in giro a mettere il fuoco ad altre reliquie?
    C'è un DECRETO della Santa Sede, ma dovete cercarvelo da soli, che dice non esistere "reliquie della Beata Vergine Maria", non solo, ma da ritenere false tutte quelle esistenti e che verrano proposte ai fedeli.
    Cercatelo il decreto e vi stupirà ancora di più per quanto dice sulle suddette reliquie come su altre ancora.

  7. #27
    Veterano di CR L'avatar di Veritas et Amor
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Neu Schwabenland, Unvergessene Heimat!
    Messaggi
    1,570
    Ringraziato
    4
    Citazione Originariamente Scritto da Card. Alfredo Ottaviani Visualizza Messaggio
    C'è un DECRETO della Santa Sede, ma dovete cercarvelo da soli, .

    grazie.
    una volta seguite le indicazioni della mappa trovo una grande X e ci scavo, giusto?
    Ultima modifica di chierichetto87; 12-01-2007 alle 21:49
    Sostenete il Movimento Ambrosiano
    per la Salvaguardia

  8. #28
    Nuovo iscritto L'avatar di scooby1957
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Domus Marii in Malus Angulus
    Età
    60
    Messaggi
    37
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Helveticus Visualizza Messaggio
    alcune precisazioni:

    Don José Chaustre Buitrago, non era parroco ma unicamente amministratore

    la curia di Lugano ha già preso provvedimenti rispedendo questo sacerdote al suo paese d'origine con l'interdizione di celebrare in tutte le chiese di pertinenza della diocesi.

    ha potuto compiere il misfatto poiché sostenuto e spallegggiato da molti benpensanti della parrocchia di Arosio, che a quanto mi risulta non sono poi tanto disperatamente alla ricerca di una reliquia ( se non alcuni), altrimenti in ben 11 anni ne avrebbero già riportato degli armadi di reliquie in sacrestia, alcuni anni fa avevo personalemnte offerto una reliquia della Madona, ma é stata rifiutata dicendomi che non trovavano più il reliquiario, inoltre Don Claudio Filanti, nel suo periodo ad Arosio, aveva tentato di reindrodurre la venerazione della reliquia in occasione delle Festa della Madonna portando lui stesso una reliquia della Madonna dalla Terrasanta e mettendola nel reliquiario, ma gli fu proibito di esporla e farla venerare in chiesa per non urtare la sensibilità di certi fedeli "adulti"

    questo sacerdote colombiano, era contemporaneamente amministratore anche della mia parrocchia, ove le reliquie, abbiamo ininterrotamente continuato ad esporle venerarle e farle baciare anche durante il periodo in cui lui era quì, questo stà a dimostrare che quanto ha fatto lo ha fatto poiché sostenuto e incoraggiato da qualcheduno, il cui unico scopo subdolo, era quello di creare malcontento e divisione tra i parrocchiani per farsi i sui loschi affari.
    Sai benissimo chi faceva il bello ed il brutto tempo ad Arosio ed a che condizioni doveva sottostare Don Filanti. Non ti ricordi la famosa riunione con Mons. Torti allora vicario generale a proposito del canto dei Vespri in latino...Chi comandava oltre a comandare "grattava" aspetto il processo.

  9. #29
    Sacerdos L'avatar di donmitch
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    372
    Ringraziato
    5
    Io possiedo una reliquia della Beata Virgo Maria ex Domo Lauretana, con tanto di autentica del Vescovo Prelato dell'epoca. E' da ritenersi falsa anche questa? Allora è falsa anche la Santa Casa di Loreto?

  10. #30
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    201
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da LDCaterina63 Visualizza Messaggio
    **************************

    ho svolto delle ricerche:

    il risultato è il seguente:

    Risultati Ricerca

    Nessun Risultato per la tua ricerca

    ho chiesto a persone competenti, nessuno ha saputo dirmi se esiste questo Documento, anzi, sembra che non ne abbiano mai sentito parlare.....
    Puoi darci ulteriori indicazioni o il testo stesso?
    Anch'io, nel mio piccolo, ho fatto ricerche su Internet, ma non ho trovato nulla...decreti della Santa Sede riguardo alle reliquie della Vergine Maria? Bho, se esistono, o sono ben nascosti o non sono online...

Discussioni Simili

  1. Beata Vergine Maria della Mercede e Ordine dei Mercedari
    Di ProPontificeNostro nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: Oggi, 16:39
  2. 15 agosto: ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA
    Di Vox Populi nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 16-08-2016, 20:52
  3. Domande sui Riti della Domenica delle Palme
    Di andrea lippomano nel forum Liturgia
    Risposte: 127
    Ultimo Messaggio: 06-03-2016, 20:16
  4. Pontificia Università della Santa Croce
    Di bertilla nel forum Principale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 28-01-2008, 12:47

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •