Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 41 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 404

Discussione: Santa Messa di Natale (vigilia, notte, aurora, giorno) - Kalenda

  1. #11
    Iscritto L'avatar di Servus Servorum Dei
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    190
    Ringraziato
    1
    Originally posted by Fiat pax@May 25 2006, 04:02 PM

    Stranissimo, poi, che le chiese ortodosse, nelle quali i preti celebrano Messa nascosti dall'iconostasi e parlando in greco o slavo antico, siano frequentate da numerosissimi fedeli (molti più di quelli cattolici) concentrati, attenti, partecipi. Lo stesso dicasi delle sinagoghe ebraiche, dove si officia in ebraico classico. E ciò avviene senza bisogno di innovazioni, animazioni o trovate alternative. Un paradosso inspiegabile!
    Mi trovo daccordissimo con te! Stavo per postare qualcosa di analogo! ;)
    Ultima modifica di Gerensis; 07-08-2015 alle 10:54

  2. #12
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Età
    36
    Messaggi
    715
    Ringraziato
    0

    Messe di Natale (vigilia notte aurora giorno) / Kalenda

    Mi permetto di aprire una discussione per chiedere lumi su una questione che attanaglia da un po'di tempo la mia parrocchia. Le norme liturgiche relative alla Messa nella notte di Natale (rito romano, Novus Ordo) prevedono la possibilità di recitare l'Ufficio delle Letture, che andrebbe a sostituire i riti di introduzione e l'atto penitenziale. Al termine dell'ufficio la celebrazione inizia dal Gloria.
    Pratiche devozionali popolari quali il Presepio vivente o altre processioni che dovessero avere luogo prima della celebrazione non dovrebbero influenzarne l'andamento: quindi si dovrebbe iniziare con i riti di introduzione.
    Quest'anno è stato proposto di fare una sorta di "veglia", che comprenda un momento iniziale più meditativo, a carattere quasi penitenziale, a cui far seguire i salmi (cantati, ma senza antifone) e le letture dell'Ufficio (senza responsori). In questo caso, come ci si dovrebbe comportare? L'Ufficio risulterebbe avere uno schema semplificato, ma sarebbe comunque valido per sostituire i riti di introduzione e l'atto penitenziale? Cosa succederebbe se volessimo, per motivi di tempo, cantare un salmo in meno, o saltare l'inno, o tagliare una lettura? La messa dovrebbe iniziare con i riti di introduzione? Purtroppo il parroco è malato e non è il momento migliore per porgli domande pratiche...

  3. #13
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    50,997
    Ringraziato
    3113
    Le rubriche propongono per la notte di Natale l'unione dell'Ufficio delle Letture con la Messa, nel modo che tu stesso hai descritto.
    Ovviamente, si tratta di una proposta e non di una prescrizione. Si può fare così; si può preparare un altro tipo di veglia (letture, salmi, o anche canti sacri in tema); si può celebrare la Messa senza farla precedere da alcuna Veglia. Tutte scelte pienamente lecite.

    Però solo l'Ufficio delle Letture, unito alla Messa così come descritto dai Principi e Norme per la Liturgia delle Ore per quella notte, sostituisce i riti iniziali della Messa, in quanto il Breviario è preghiera liturgica pubblica.
    Altri tipi di Veglia (compresa la recita dei salmi o la proclamazione delle letture dell'Ufficio, ma senza dare ad essa la struttura dell'Ufficio) potrebbero essere qualificate come devozioni private, pii esercizi, non preghiera liturgica, quindi non possono sostiuire i riti di introduzione della Messa.

  4. #14
    Iscritto L'avatar di Organista Ambrosiano
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Età
    29
    Messaggi
    97
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da thecrazypianist Visualizza Messaggio
    Mi permetto di aprire una discussione per chiedere lumi su una questione che attanaglia da un po'di tempo la mia parrocchia. Le norme liturgiche relative alla Messa nella notte di Natale (rito romano, Novus Ordo) prevedono la possibilità di recitare l'Ufficio delle Letture, che andrebbe a sostituire i riti di introduzione e l'atto penitenziale. Al termine dell'ufficio la celebrazione inizia dal Gloria.
    Pratiche devozionali popolari quali il Presepio vivente o altre processioni che dovessero avere luogo prima della celebrazione non dovrebbero influenzarne l'andamento: quindi si dovrebbe iniziare con i riti di introduzione.
    Quest'anno è stato proposto di fare una sorta di "veglia", che comprenda un momento iniziale più meditativo, a carattere quasi penitenziale, a cui far seguire i salmi (cantati, ma senza antifone) e le letture dell'Ufficio (senza responsori). In questo caso, come ci si dovrebbe comportare? L'Ufficio risulterebbe avere uno schema semplificato, ma sarebbe comunque valido per sostituire i riti di introduzione e l'atto penitenziale? Cosa succederebbe se volessimo, per motivi di tempo, cantare un salmo in meno, o saltare l'inno, o tagliare una lettura? La messa dovrebbe iniziare con i riti di introduzione? Purtroppo il parroco è malato e non è il momento migliore per porgli domande pratiche...
    Non mi risulta che l'ufficio delle letture vada a sostituire i riti d'introduzione e l'atto penitenziale nella messa di natale.
    A me è sempre risultato che solo le lodi o i vespri infa missa possono sostituire la prima parte della messa.
    Comunque la variazione alla liturgia che intendi fare non ti permette di saltare l'introduzione della messa.
    Il motivo per cui, per esempio, alle lodi (ambrosiane) si salta atto penitenziale e gloria è perchè sono già compresi in esse (l'inno delle lodi DEVE essere sostituito con il gloria e le intercessioni successive sostituicono l'atto peniteniale), lo stesso vale pe i vespri (tranne che qui l'atto penitenziale è eliminato davvero).
    In conclusione devi fare 2 momenti differenti:
    1) La veglia
    2) La messa dalla processione iniziale
    Ultima modifica di chierichetto87; 06-11-2006 alle 21:22

  5. #15
    Iscritto L'avatar di Organista Ambrosiano
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Età
    29
    Messaggi
    97
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Le rubriche propongono per la notte di Natale l'unione dell'Ufficio delle Letture con la Messa, nel modo che tu stesso hai descritto.
    Ovviamente, si tratta di una proposta e non di una prescrizione. Si può fare così; si può preparare un altro tipo di veglia (letture, salmi, o anche canti sacri in tema); si può celebrare la Messa senza farla precedere da alcuna Veglia. Tutte scelte pienamente lecite.

    Però solo l'Ufficio delle Letture, unito alla Messa così come descritto dai Principi e Norme per la Liturgia delle Ore per quella notte, sostituisce i riti iniziali della Messa, in quanto il Breviario è preghiera liturgica pubblica.
    Altri tipi di Veglia (compresa la recita dei salmi o la proclamazione delle letture dell'Ufficio, ma senza dare ad essa la struttura dell'Ufficio) potrebbero essere qualificate come devozioni private, pii esercizi, non preghiera liturgica, quindi non possono sostiuire i riti di introduzione della Messa.
    Concordo e grazie perchè non sapevo che l'ufficio delle letture potesse sostituire i RITI D'INTRODUZIONE.

  6. #16
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    50,997
    Ringraziato
    3113
    Di norma solo a Natale è concesso unire l'Ufficio delle Letture con la Messa (di per sè la rubrica lo consentirebbe anche in "qualche singolo caso", senza specificare quale possa essere questo singolo caso. Comunque nella notte di Natale è esplicitamente consentito:

    Principi e Norme per la Liturgia delle Ore:
    98. Eccetto il caso della notte di Natale, di regola si esclude l'unione della Messa con l'Ufficio delle letture, perché la Messa stessa ha il suo ciclo di letture, che va tenuto distinto dall'altro. Tuttavia, se qualche volta in qualche singolo caso fosse necessario farlo, allora, subito dopo la seconda lettura
    dell'Ufficio con il suo responsorio, omesso tutto il resto, ha inizio la Messa dall'inno «Gloria a Dio nell'alto dei cieli»
    , se si deve dire, altrimenti dall'orazione.


    Ovviamente questa è una rubrica della Liturgia delle Ore in rito romano, non so se esista una possibilità simile anche nel rito ambrosiano.
    Ultima modifica di Vox Populi; 06-11-2006 alle 21:25

  7. #17
    Veterano di CR L'avatar di chierichetto87
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    1,358
    Ringraziato
    15
    dovrei controllare, ma nel R. A. ci sono le letture nei primi vespri che si celebrano con la messa della vigilia, per la messa della notte non saprei...
    Ultima modifica di chierichetto87; 21-11-2006 alle 16:32

  8. #18
    Veterano di CR L'avatar di Veritas et Amor
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Neu Schwabenland, Unvergessene Heimat!
    Messaggi
    1,570
    Ringraziato
    4

    Question calenda

    a proposito della Messa di Natale,
    da voi si usa cantare la Calenda?
    sapete qual è la sua origine, qual è il testo ufficiale e la relativa melodia?

    è romana ma si può utilizzare anche in ambrosiano?
    Sostenete il Movimento Ambrosiano
    per la Salvaguardia

  9. #19
    Veterano di CR L'avatar di chierichetto87
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    1,358
    Ringraziato
    15
    Citazione Originariamente Scritto da Veritas et Amor Visualizza Messaggio
    a proposito della Messa di Natale,
    da voi si usa cantare la Calenda?
    sapete qual è la sua origine, qual è il testo ufficiale e la relativa melodia?

    è romana ma si può utilizzare anche in ambrosiano?
    da me no ma in duomo la cantano, ho videoregistrato la messa su telenova tanti anni fa...

  10. #20
    Apostolus Jesu Christi
    visitatore


    ANNUNCIO DEL NATALE
    DAL MARTIROLOGIO

    Da lunghi secoli dopo la creazione del mondo
    quando Dio all'inizio creò il cielo e la terra

    da lunghi secoli ancora
    dopo la disobbedienza del primo uomo
    e dopo la purificazione della terra
    con le acque del diluvio

    1850 anni dopo la chiamata di Abramo
    e la sua partenza
    sorretto soltanto dalla fede
    senza alcun’altra umana sicurezza

    1250 anni dopo la rivelazione del Nome adorabile
    a Mosè nel fuoco del roveto ardente
    dopo la redenzione del popolo
    strappato alla schiavitù d’Egitto
    e la sua liberazione
    attraverso le acque del mar Rosso
    e la sua lunga peregrinazione nel deserto
    nella grazia dell’alleanza.

    1000 anni dopo l’unzione del re David
    e la promessa del Messia

    752 anni dopo la fondazione di Roma

    587 anni dopo la caduta di Gerusalemme
    e la deportazione del popolo a Babilonia
    per la purificazione dei cuori
    attraverso l’esilio e la parola dei profeti

    500 anni dopo il ritorno del «piccolo resto»
    e la ricostruzione del tempio di Gerusalemme

    150 anni dopo le sofferenze dei martiri d’Israele
    sotto la dominazione ellenistica

    essendo i poveri del Signore nell’attesa

    in questi giorni che sono gli ultimi
    in cui si compirono i secoli della pazienza di Dio

    quando venne la pienezza dei tempi
    essendo Cesare Augusto imperatore a Roma
    Erode re di Giudea
    sotto il pontificato di Anna
    tutto l’universo essendo in pace
    nei giorni del grande censimento

    Gesù Cristo, Dio eterno
    E Figlio dell’Eterno Padre
    volle santificare il mondo

    con la sua misericordiosa venuta
    si fece uomo


    essendo stato concepito

    dalla potenza dello Spirito Santo
    nacque dalla Vergine Maria


    a Betlemme di Giuda, la città di David

    È la natività del nostro Signore
    Gesù Cristo.
    Venite, Adoriamo!
    Ultima modifica di chierichetto87; 06-11-2006 alle 22:13

Discussioni Simili

  1. Notte Oscura
    Di caravaggio nel forum Lo Scaffale di CR
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 14-12-2012, 13:07
  2. Un giorno in preghiera
    Di Lucilla nel forum La Casa del Sondaggio
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 28-11-2009, 21:21
  3. In Piazza San Pietro il giorno di Natale
    Di mariacarla nel forum La Sacrestia di "Cattolici Romani"
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 23-12-2007, 17:16

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •