Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 167 di 173 PrimaPrima ... 67117157165166167168169 ... UltimaUltima
Risultati da 1,661 a 1,670 di 1730

Discussione: Domande sul Calendario e sulle precedenze liturgiche

  1. #1661
    CierRino L'avatar di pongo
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    🏡☝🛐
    Età
    32
    Messaggi
    5,947
    Ringraziato
    1960
    Se ne parlava qui.
    Ecce Agnus Dei! Ecce qui tollit peccata mundi!

  2. #1662
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    851
    Ringraziato
    0
    Per "eliminare ogni tipo di problema", ieri sera il mio parroco ha celebrato secondo il formulario della Santa Famiglia, dicendo peraltro a fine Messa che si era assolto il precetto domenicale e che quindi oggi tutti i fedeli sarebbero dovuti tornare a Messa................
    "Non vi chiamo più servi"..."ma vi ho chiamati amici" (Gv 15,15)

  3. #1663
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    6,137
    Ringraziato
    3957
    Citazione Originariamente Scritto da Prosit Visualizza Messaggio
    Avrei una domanda: Per quanto riguarda il precetto, ieri sera si è celebrata la Messa vespertina della Solennità di oggi 1 gennaio.
    Molte persone, però, ieri sera sono andate a Messa con l'intenzione di voler osservare il precetto domenicale.
    Se sono andate in chiesa con questo intento, è possibile dire che la Messa di ieri sera ha permesso l'assolvimento del precetto della solennità di oggi 1 gennaio?
    O bisognerà andare nuovamente a Messa oggi, pur se la Messa di ieri sera conteneva lo stesso formulario delle Messe di oggi?

    In poche parole, come bisogna regolarsi quando vi è una domenica e una Solennità il lunedì, in quanto la sera della domenica si celebra la Messa vespertina della Solennità del giorno dopo?
    Il principio è due precetti, due Messe.

    La cosa più opportuna, avendone la possibilità, è naturalmente di assistere alle Messe delle due diverse feste, ma siccome il formulario con cui si celebra la Messa non è vincolante per l'assolvimento del precetto l'importante è assistere ad una qualsiasi Messa nel giorno di precetto o la sera del giorno precedente, come vuole il diritto canonico.

    Chi è andato alla Messa vespertina di ieri sera per assolvere il precetto domenicale lo ha fatto, anche se ha assistito alla Messa vigiliare del 1 gennaio. Deve però assistere ad una seconda Messa oggi per assolvere anche a questo secondo precetto, nonostante il formulario sia lo stesso della Messa di ieri.

    Il 2x1, in Chiesa, non funziona

  4. #1664
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Brescia
    Messaggi
    26
    Ringraziato
    0

    Sabato 6 gennaio Epifania di N.S

    Gentili iscritti, ho un dubbio in merito alla prossima solennità del calendario liturgico. Aiutatemi a capire: sabato 6 gennaio 2018 la Chiesa celebrerà l'Epifania di Nostro Signore. Per impegni di lavoro parteciperò alla S. Messa alle ore 18 di quel giorno. Essendo sabato sera, si celebrerà la S. Messa dell'Epifania o si tratterà già del Vangelo festivo della domenica seguente, quindi come un "normale" sabato prefestivo? Grazie a chi risponderà.

  5. #1665
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    46
    Messaggi
    6,603
    Ringraziato
    672

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Maverick87 Visualizza Messaggio
    Gentili iscritti, ho un dubbio in merito alla prossima solennità del calendario liturgico. Aiutatemi a capire: sabato 6 gennaio 2018 la Chiesa celebrerà l'Epifania di Nostro Signore. Per impegni di lavoro parteciperò alla S. Messa alle ore 18 di quel giorno. Essendo sabato sera, si celebrerà la S. Messa dell'Epifania o si tratterà già del Vangelo festivo della domenica seguente, quindi come un "normale" sabato prefestivo? Grazie a chi risponderà.
    La sera del 6 gennaio si celebra la Messa dell'Epifania; poiché è una solennità, ha la precedenza sulla celebrazione della domenica.

  6. Il seguente utente ringrazia Gerensis per questo messaggio:

    Cardinale Diacono (04-01-2018)

  7. #1666
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Agropoli
    Età
    34
    Messaggi
    864
    Ringraziato
    6
    Carissimi, per quanto riguarda le precedenze liturgiche, confermo che nella mia parrocchia il 24 sera è stata celebrata la Messa della IV Domenica di Avvento e il 31 sera la Messa della Festa della Santa Famiglia. Ho provato a chiedere brevemente e in maniera cordiale il perché di questa scelta. Mi è stato risposto molto sbrigativamente ma altrettanto cordialmente che si faceva questa scelta per non creare confusione nei fedeli e perché comunque il 25/12 e l’1/1 sarebbero state celebrate a sufficienza Messe delle rispettive Solennità. Preciso che nella mia parrocchia operano due sacerdoti con cinque Messe da celebrare nei festivi (e a Natale in più la Messa della Notte). Ovviamente non ci sono lamentele da parte dei sacerdoti su questo, ma so che comunque esisterebbero dei limiti, bypassati per esigenze pastorali e per sostanziale penuria di sacerdoti.

    Al di là delle norme sulle precedenze, anche avendo parlato con altri parrocchiani, devo dire che la scelta fatta dai sacerdoti mi è parsa la più opportuna, onde evitare fraintendimenti o peggio “incoraggiamenti” a fare il famoso 2x1

  8. #1667
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Brescia
    Messaggi
    26
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Gerensis Visualizza Messaggio
    La sera del 6 gennaio si celebra la Messa dell'Epifania; poiché è una solennità, ha la precedenza sulla celebrazione della domenica.
    Grazie mille per la celere ed esaustiva risposta al mio quesito.

  9. #1668
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    51,308
    Ringraziato
    3213
    Citazione Originariamente Scritto da nicola84 Visualizza Messaggio
    Al di là delle norme sulle precedenze, anche avendo parlato con altri parrocchiani, devo dire che la scelta fatta dai sacerdoti mi è parsa la più opportuna
    Commettere abusi non è mai opportuno. Sarebbe bastato avvertire i fedeli per tempo (almeno due/tre settimane prima, a voce e/o tramite avvisi scritti) e celebrare le Messe utilizzando i testi corretti.
    Oboedientia et Pax

  10. 6 utenti ringraziano per questo messaggio:

    andrea74 (03-01-2018), Gerensis (03-01-2018), Laus Deo (03-01-2018), Mysterium Fidei (16-09-2018), Pivialista (04-01-2018), pongo (03-01-2018)

  11. #1669
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    10,064
    Ringraziato
    965
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Commettere abusi non è mai opportuno. Sarebbe bastato avvertire i fedeli per tempo (almeno due/tre settimane prima, a voce e/o tramite avvisi scritti) e celebrare le Messe utilizzando i testi corretti.
    Concordo pienamente con quanto dice Vox Populi e mi permetto di aggiungere che le situazioni particolari come quella di cui stiamo discutendo potrebbero essere, se adeguatamente spiegate, una provvidenziale fonte di educazione liturgica.

    Si potrebbe spiegare ad esempio che la liturgia non è tranquillo tran-tran, ma che l'anno liturgico ha i suoi snodi fondamentali.
    Si potrebbe spiegare ad esempio che non tutti i giorni liturgici sono sullo stesso piano, ma che alcuni, per la loro solennità, prevalgono su altri. E questo a nostro vantaggio perchè è come se ci fosse un faro puntato su di loro che ce li indica come fondamentali per noi.
    Si potrebbe spiegare ad esempio che rimandare una festa mariana o di un santo che cade in domenica per dare spazio alla celebrazione domenicale, non è fare un torto alla Madonna o al Santo, ma invece è invece rendere il dovuto riconoscimento alla loro umiltà, disponibilità, docilità ed ubbidienza verso Cristo di cui sono i testimoni privilegiati.
    Ecc. ecc. ecc.

    Tutto ciò basta volerlo fare. E per farlo è poi magari necessario documentarsi un po', e si ha anche così un'occasione di crescita personale con l'approfondimento magari di aspetti della liturgia che si erano dimenticati oppure neanche si pensava esistessero.

  12. 9 utenti ringraziano per questo messaggio:

    AlessandroBuffe (03-01-2018), Duomo (04-01-2018), Gerensis (03-01-2018), Mysterium Fidei (16-09-2018), Pivialista (04-01-2018), QVIS VT DEVS (10-01-2018), senator iulius (03-01-2018), Vox Populi (03-01-2018), westmalle (14-01-2018)

  13. #1670
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Agropoli
    Età
    34
    Messaggi
    864
    Ringraziato
    6
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Mi permetto di aggiungere che le situazioni particolari come quella di cui stiamo discutendo potrebbero essere, se adeguatamente spiegate, una provvidenziale fonte di educazione liturgica.

    Si potrebbe spiegare ad esempio che la liturgia non è tranquillo tran-tran, ma che l'anno liturgico ha i suoi snodi fondamentali.
    Si potrebbe spiegare ad esempio che non tutti i giorni liturgici sono sullo stesso piano, ma che alcuni, per la loro solennità, prevalgono su altri. E questo a nostro vantaggio perchè è come se ci fosse un faro puntato su di loro che ce li indica come fondamentali per noi.
    Si potrebbe spiegare ad esempio che rimandare una festa mariana o di un santo che cade in domenica per dare spazio alla celebrazione domenicale, non è fare un torto alla Madonna o al Santo, ma invece è invece rendere il dovuto riconoscimento alla loro umiltà, disponibilità, docilità ed ubbidienza verso Cristo di cui sono i testimoni privilegiati.
    Ecc. ecc. ecc.

    Tutto ciò basta volerlo fare. E per farlo è poi magari necessario documentarsi un po', e si ha anche così un'occasione di crescita personale con l'approfondimento magari di aspetti della liturgia che si erano dimenticati oppure neanche si pensava esistessero.
    Concordo pienamente su questo. Riguardo a quanto scrive Vox, ci sarebbe da obiettare che molte persone che partecipano alla Messa domenicale non credo che capiscano il senso di avvisi di questo tipo, cose che vengono ritenute meramente formali.
    Devo poi anche aggiungere che probabilmente molti sacerdoti queste norme sulle precedenze liturgiche neppure le conoscono. Addirittura so di un parroco di Roma che ha avvisato i propri fedeli che “in nessun caso” la Messa vespertina del 24 dicembre vale per soddisfare il precetto del 25.
    Mi accorgo quindi che anche i sacerdoti non hanno le idee molto chiare in materia; forse perché in seminario queste cose (come tutto quanto riguarda più strettamente la liturgia) non vengono fatte studiare a fondo perché non ritenute davvero importanti? La butto lì, ma non è mia intenzione introdurre argomenti fuori tema

Discussioni Simili

  1. Domande sul Calendario e sulle precedenze nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Luciani nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 121
    Ultimo Messaggio: 17-09-2018, 19:51
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 02-12-2017, 13:11
  3. Novene e Tridui (calendario)
    Di WIlPapa nel forum Elenco preghiere
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 04-05-2010, 10:02
  4. Calendario liturgico annuale romano 2006-2007
    Di marcobo88 nel forum Thesaurus Liturgiae
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 09-02-2007, 20:23

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •