Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 45

Discussione: Servo di Dio Antonio (Tonino) Bello, Vescovo

  1. #1
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    846
    Ringraziato
    0

    Servo di Dio Antonio (Tonino) Bello, Vescovo

    Mons. Antonio Bello è nato ad Alessano (LE) il 18 marzo 1935. Entrato da ragazzo nel Seminario Vescovile di Ugento, ha poi frequentato il Pontificio Seminario Regionale di Molfetta e il Seminario ONARMO di Bologna.
    E' stato ordinato sacerdote l'8 dicembre 1957 dal Vescovo di Ugento, Mons. Giuseppe Ruotolo.
    Ha conseguito la Licenza in S.Teologia presso la Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale di Milano e il Dottorato presso la Pontificia Università Lateranense. Nella sua diocesi d'origine è stato nominato dapprima Vice Rettore e poi Rettore del Seminario Vescovile, Direttore dell'Ufficio Pastorale, Parroco della Parrocchia del S.Cuore di Ugento e infine della parrocchia della Natività della Beata Vergine Maria di Tricase.

    Il 10 agosto 1982 Giovanni Paolo II lo ha eletto Vescovo di Molfetta, Giovinazzo e Terlizzi, e il 30 settembre 1982 Vescovo di Ruvo. Il suo ministero pastorale è stato ben sintetizzato dal versetto del Salmo 32 prescelto a motto episcopale: "Ascoltino gli umili e si rallegrino".
    E' stato dalla parte dei poveri, dei senza-casa, degli immigrati, degli ultimi. Campione del dialogo e costruttore infaticabile di pace, nel 1985 è stato nominato Presidente nazionale di Pax Christi. In tale veste ha girato il mondo, proclamando la Parola di Dio e compiendo gesti di riconciliazione, come l'ingresso in Sarajevo ancora in guerra, dove ha profetizzato la nascita di un'ONU dei popoli capace di affiancare quella degli Stati nel promuovere esiti di pace.
    Nel 1992 gli è stata conferita la cittadinanza onoraria delle città di Molfetta e di Reggio Emilia, e nel 1993 quella di Tricase. Ha pubblicato numerosissime opere in volume e più ancora ne ha compiute, testimoniamdo la carità di Cristo.

    E' morto a Molfetta, il 20 aprile 1993, in fama di santità.
    Ai funerali hanno partecipato decine di migliaia di persone accorse dall'Italia e dall'estero. Il cimitero di Alessano, dove oggi riposano le sue spoglie, è costante meta di pellegrinaggio. Non si contano le persone, i gruppi, le comunità che si ispirano al suo messaggio; così come le scuole, le strade, le piazze, le realtà aggregative che si intitolano al suo nome. Molti attendono che la Chiesa promuova il processo canonico per la beatificazione.

  2. #2
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    846
    Ringraziato
    0

    Maria compagna di viaggio

    A seguire riporto una delle più belle preghiere a Maria composte da don Tonino. E' tratta dal libro "Maria donna dei nostri giorni" .


    Santa Maria compagna di viaggio(don Tonino Bello, Vescovo)

    Santa Maria, madre tenera e forte, nostra compagna di viaggio sulle strade della vita,
    ogni volta che contempliamo le cose grandi che l’Onnipotente ha fatto in te,
    proviamo una cosi viva malinconia per le nostre lentezze,
    che sentiamo il bisogno di allungare il passo per camminarti vicino.
    Asseconda, pertanto, il nostro desiderio di prenderti per mano,
    e accelera le nostre cadenze di camminatori un po’ stanchi.
    Divenuti anche noi pellegrini nella fede,
    non solo cercheremo il volto del Signore,
    ma, contemplandoti quale icona della sollecitudine umana
    verso coloro che si trovano nel bisogno,
    raggiungeremo in fretta la «città» recandole gli stessi frutti di gioia
    che tu portasti un giorno a Elisabetta lontana.
    Ultima modifica di Vos autem amicos dixi; 19-04-2007 alle 19:16

  3. #3
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    846
    Ringraziato
    0

    Maria vergine del mattino

    Santa Maria, vergine del mattino,
    donaci la gioia di intuire, pur tra le tante foschie dell’aurora,
    le speranze del giorno nuovo.
    Ispiraci parole di coraggio.
    Non farci tremare la voce quando,
    a dispetto di tante cattiverie e di tanti peccati che invecchiano il mondo,
    osiamo annunciare che verranno tempi migliori.
    Non permettere che sulle nostre labbra
    il lamento prevalga mai sullo stupore,
    che lo sconforto sovrasti l’operosità,
    che lo scetticismo schiacci l’entusiasmo,
    e che la pesantezza del passato ci impedisca di far credito sul future.
    Aiutaci a scommettere con più audacia sui giovani,
    e preservaci dalla tentazione di blandirli con la furbizia di sterili parole,
    consapevoli che solo dalle nostre scelte di autenticità e di coerenza
    essi saranno disposti ancora a lasciarsi sedurre.
    Moltiplica le nostre energie perché sappiamo investirle
    nell’unico affare ancora redditizio sul mercato della civiltà:
    la prevenzione delle nuove generazioni dai mali atroci
    che oggi rendono corto il respiro della terra.
    Da’ alle nostre voci la cadenza degli alleluia pasquali.
    Intridi di sogni le sabbie del nostro realismo.
    Rendici cultori delle calde utopie dalle cui feritoie sanguina la speranza sul mondo.
    Aiutaci a comprendere che additare le gemme che spuntano sui rami
    vale più che piangere sulle foglie che cadono.
    E infondici la sicurezza di chi già vede l’oriente incendiarsi ai primi raggi del sole.
    Ultima modifica di Vos autem amicos dixi; 19-04-2007 alle 19:16

  4. #4
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    846
    Ringraziato
    0

    Maria vergine del meriggio

    Santa Maria, vergine del meriggio,
    donaci l’ebbrezza della luce.
    Stiamo fin troppo sperimentando lo spegnersi delle nostre lanterne,
    e il declinare delle ideologie di potenza,
    e l’allungarsi delle ombre crepuscolari sugli angusti sentieri della terra,
    per non sentire la nostalgia del sole meridiano.
    Strappaci dalla desolazione dello smarrimento e ispiraci l’umiltà della ricerca.
    Abbevera la nostra arsura di grazia nel cavo della tua mano.
    Riportaci alla fede che un’altra madre, povera e buona come te,
    ci ha trasmesso quando eravamo bambini,
    e che forse un giorno abbiamo in parte svenduto
    per una miserabile porzione di lenticchie.
    Tu, mendicante dello Spirito, riempi le nostre anfore di olio
    destinato a bruciare dinanzi a Dio:
    ne abbiamo gia fatto ardere troppo davanti agli idoli del deserto.
    Facci capaci di abbandoni sovrumani in Lui.
    Tempera le nostre superbie carnali.
    Fa’ che la luce della fede,
    anche quando assume accenti di denuncia profetica,
    non ci renda arroganti o presuntuosi,
    ma ci doni il gaudio della tolleranza e della comprensione.
    Soprattutto, pero, liberaci dalla tragedia
    che il nostro credere in Dio
    rimanga estraneo alle scelte concrete di ogni momento,
    sia pubbliche che private, e corra il rischio
    di non diventare mai carne e sangue sull’altare della ferialità.
    Ultima modifica di Vos autem amicos dixi; 19-04-2007 alle 19:16

  5. #5
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    846
    Ringraziato
    0

    Maria vergine della sera

    Santa Maria, vergine della sera,
    Madre dell’ora in cui si fa ritorno a casa,
    e si assapora la gioia di sentirsi accolti da qualcuno,
    e si vive la letizia indicibile di sedersi a cena con gli altri,
    facci il regalo della comunione.
    Te lo chiediamo per la nostra Chiesa,
    che non sembra estranea neanch’essa alle lusinghe della frammentazione,
    e della chiusura nei perimetri segnati dall’ombra del campanile.
    Te lo chiediamo per la nostra città,
    che spesso lo spirito di parte riduce cosi tanto a terra contesa,
    che a volte sembra diventata terra di nessuno.
    Te lo chiediamo per le nostre famiglie, perché il dialogo,
    l’amore crocifisso, e la fruizione serena degli affetti domestici
    le rendano luogo privilegiato di crescita cristiana e civile.
    Te lo chiediamo per tutti noi, perché,
    lontani dalle scomuniche dell’egoismo e dell’isolamento,
    possiamo stare sempre dalla parte della vita,
    la dove essa nasce, cresce e muore.
    Te lo chiediamo per il mondo intero, perché la solidarietà tra i popoli
    non sia vissuta più come uno dei tanti impegni morali,
    ma venga riscoperta come l’unico imperativo etico
    su cui fondare l’umana convivenza.
    E i poveri possano assidersi, con pari dignità, alla mensa di tutti.
    E la pace diventi traguardo dei nostri impegni quotidiani.
    Ultima modifica di Vos autem amicos dixi; 19-04-2007 alle 19:17

  6. #6
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    846
    Ringraziato
    0

    Maria vergine della notte

    Santa Maria, vergine della notte,
    noi t’imploriamo di starci vicino quando incombe il dolore,
    e irrompe la prova, e sibila il vento della disperazione,
    e sovrastano sulla nostra esistenza il cielo nero degli affanni,
    o il freddo delle delusioni, o l’ala severa della morte.
    Liberaci dai brividi delle tenebre.
    Nell’ora del nostro Calvario, tu, che hai sperimentato l’eclisse del sole,
    stendi il tuo manto su di noi, sicché, fasciati dal tuo respiro,
    ci sia più sopportabile la lunga attesa della libertà.
    Alleggerisci con carezze di madre la sofferenza dei malati.
    Riempi di presenze amiche e discrete il tempo amaro di chi e solo.
    Spegni i focolai di nostalgia nel cuore dei naviganti,
    e offri loro la spalla perché vi poggino il capo.
    Preserva da ogni male i nostri cari che faticano in terre lontane
    e conforta, col baleno struggente degli occhi,
    chi ha perso la fiducia nella vita.
    Ripeti ancora oggi la canzone del Magnificat,
    e annuncia straripamenti di giustizia a tutti gli oppressi della terra.
    Non lasciarci soli nella notte a salmodiare le nostre paure.
    Anzi, se nei momenti dell’oscurità ci metterai vicino a te
    e ci sussurrerai che anche tu, vergine dell’Avvento,
    stai aspettando la luce, le sorgenti del pianto si disseccheranno sul nostro volto.
    E sveglieremo insieme l’aurora. Così sia.
    Ultima modifica di Vos autem amicos dixi; 19-04-2007 alle 19:17

  7. #7
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    846
    Ringraziato
    0
    http://www.korazym.org/news1.asp?Id=22556

    In questo articolo tratto da Korazym.org viene dato per certo l'annuncio dell'apertura del processo diocesano per la beatificazione di don Tonino Bello.
    Approfitto solo, data la conoscenza diretta della questione, di precisare che l'attuale vescovo di Molfetta, mons. Luigi Martella ha espresso mesi addietro durante una riunione riservata ai sacerdoti (credo si trattasse di un ritiro del clero) "solo" l'intenzione di avviare a breve il processo.

    Vedremo domani se ci sarà qualche annuncio ufficiale durante la celebrazione di suffragio che mons. Martella presiederà nella Concattedrale di Terlizzi a causa della chiusura per lavori della Cattedrale di Molfetta e la concomitante Visita Pastorale che il Vescovo sta tenendo nella città.

  8. #8
    Cronista di CR L'avatar di Zenobius
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Firenze
    Età
    43
    Messaggi
    1,304
    Ringraziato
    35

    Premi

    don Tonino è stato un grandissimo Vescovo. speriamo di poterlo presto venerare come beato

  9. #9
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    846
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da flos florum Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo completamente. Ma credo che molti frequentatori di questo forum lo considerino un pericolosissimo "cattocomunista", modernista, progressista....
    Questo è avvenuto solo a causa di politici sprovveduti che ne hanno strumentalizzato la figura è l'insegnamento. Basta attingere direttamente dai suoi scritti per rendersi conto di quanto la sua parola sia stata sempre illuminata dal Vangelo.

    Per quanto riguarda la causa di beatificazione, dopo la recente fuga di notizie non c'è alcuna novità.
    E' sicuro che il Vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi abbia chiesto alla Congregazione per le Cause dei Santi l'autorizzazione all'apertura del processo e che ne abbia parlato anche con Papa Benedetto XVI nel corso della recente visita ad limina.

  10. #10
    Utente Senior L'avatar di Radames
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Età
    36
    Messaggi
    925
    Ringraziato
    1

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Zenobius Visualizza Messaggio
    don Tonino è stato un grandissimo Vescovo. speriamo di poterlo presto venerare come beato

    Concordo, in più ci ha anche lasciato delle preghiere stupende!!!

Discussioni Simili

  1. Beato PAOLO VI, Papa (26/09/1897 - 06/08/1978)
    Di adelmo77 nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 457
    Ultimo Messaggio: 06-01-2018, 14:40
  2. Arte sacra: il bello della scoperta
    Di Benaco nel forum Musica ed Arte Sacra
    Risposte: 553
    Ultimo Messaggio: 18-08-2010, 14:28
  3. 250° anniversario morte di Benedetto XIV
    Di orapollo nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08-05-2008, 11:33
  4. III Anniversario della morte di Giovanni Paolo II
    Di Vox Populi nel forum La Bacheca di "Cattolici Romani"
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-03-2008, 22:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •