Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 21

Discussione: Giuseppe Flavio

  1. #11
    Vecchia guardia di CR L'avatar di aldo12
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    2,035
    Ringraziato
    362
    Citazione Originariamente Scritto da Messa Visualizza Messaggio
    Aldo, ciò che rende strana e anomala la testimonianza di Flavio è che non essendo l’unica che parla di Cristo e cristiani, ci si aspetterebbe che fosse simile alle altre fonti extracristiane che ne parlano in maniera generica.

    Invece parla abbastanza dettagliatamente per essere poche righe di Gesù. E ne parla in senso Cristiano, citando miracoli e resurrezione.

    Non ti verrebbe il sospetto se tra mille anni dovessi trovare dieci fonti che parlano dell’attacco alle Torri Gemelle ad esempio, oltre a quella scritta da un presunto sopravvissuto che ne narra in prima persona (metafora dei Vangeli), e su queste dieci fonti una citerebbe troppo bene i fatti?
    Aggiungici anche che gli unici ad aver consentito la trasmissione del testo fossero newyorkesi Yankees, così come i copisti medievali erano cristiani. A me il dubbio verrebbe.
    Tacito ha già dato tanta importanza ai Cristiani scrivendo qualche riga su di loro .. in fin dei conti erano ancora pochi ai suoi tempi ( è ancora meno prima )

    Giuseppe Flavio -da Ebreo - forse aveva un interesse maggiore per i fatti che succedevano da quelle parti.. in Giudea e Galilea
    ..

  2. #12
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Italia
    Età
    23
    Messaggi
    3,181
    Ringraziato
    773
    Citazione Originariamente Scritto da aldo12 Visualizza Messaggio
    Tacito ha già dato tanta importanza ai Cristiani scrivendo qualche riga su di loro .. in fin dei conti erano ancora pochi ai suoi tempi ( è ancora meno prima )

    Giuseppe Flavio -da Ebreo - forse aveva un interesse maggiore per i fatti che succedevano da quelle parti.. in Giudea e Galilea
    ..
    Ma Tacito non cita Cristo come uomo che fece miracoli e risorse. Si limita a dire che ci sono uomini detti cristiani, eresia terribile nata in Giudea, terra di dottrine false, che prendevano il nome da un tale Cresto o Cristo (se non ricordo male scrisse questo).

    Insomma, non solo ne parla genericamente, ma nemmeno bene, motivo in più per pensare che non sia stato manipolato dai copisti cristiani medievali.

    Flavio invece parla proprio di Gesù, anche specificatamente, e con toni troppo “cristiani”.
    Il passo è oggi considerato autentico, ma il dubbio credo sia lecito data la differenza con le altre fonti extracristiane romane.
    Uno dei motivi potrebbe benissimo essere quello che citi tu. Certamente.

  3. #13
    Vecchia guardia di CR L'avatar di aldo12
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    2,035
    Ringraziato
    362
    Citazione Originariamente Scritto da Messa Visualizza Messaggio
    Ma Tacito non cita Cristo come uomo che fece miracoli e risorse. Si limita a dire che ci sono uomini detti cristiani, eresia terribile nata in Giudea, terra di dottrine false, che prendevano il nome da un tale Cresto o Cristo (se non ricordo male scrisse questo).

    Insomma, non solo ne parla genericamente, ma nemmeno bene, motivo in più per pensare che non sia stato manipolato dai copisti cristiani medievali.

    Flavio invece parla proprio di Gesù, anche specificatamente, e con toni troppo “cristiani”.
    Il passo è oggi considerato autentico, ma il dubbio credo sia lecito data la differenza con le altre fonti extracristiane romane.
    Uno dei motivi potrebbe benissimo essere quello che citi tu. Certamente.
    Avere particolari attenzioni per i fatti di casa propria è lecito ed anche plausibile...
    Se io dovessi scrivere la storia dell'Italia il capitolo riguardante Vicenza qualche riga in più c'è l'avrà...

  4. #14
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Italia
    Età
    23
    Messaggi
    3,181
    Ringraziato
    773
    Citazione Originariamente Scritto da aldo12 Visualizza Messaggio
    Avere particolari attenzioni per i fatti di casa propria è lecito ed anche plausibile...
    Se io dovessi scrivere la storia dell'Italia il capitolo riguardante Vicenza qualche riga in più c'è l'avrà...
    Infatti, ma non credo parleresti di un santone che ha qualche migliaio di proseliti con molto trasporto...poi tutto è possibile.
    Voglio solo farti capire perché il dubbio è lecito. Tutto qui.

  5. #15
    Moderatore Ecumenico L'avatar di DenkaSaeba25
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Rapallo
    Età
    35
    Messaggi
    14,052
    Ringraziato
    1787
    Citazione Originariamente Scritto da Santa Bianca Visualizza Messaggio
    Egregio Mod, capisco, La Sacra Scrittura ci chiede un'argomentazione storica, si fa quello che si può, ma gli storici dell'epoca non hanno scritto nulla di fronte a questi fenomeni miracolosi, i morti che escono dai sepolcri, il sole oscurato, là c'era un'intera guarnigione romana e nessuno ha visto nulla, appunto le dico che se per avere fede, dobbiamo avere dati storici inconfutabili, allora a che ci servono i Vangeli? Non sono scritti sacri, divinamente ispirati? Io so della diatriba se Pietro fosse venuto o no a Roma, San Paolo venne, ma non si sa di Pietro, i Vangeli non ne parlano ma c'è la Tradizione della Chiesa e il Magistero della Chiesa che dicono che San Pietro è venuto a Roma , ma insomma volete i fatti veri, o no? So che i Papi parlano contro il biblismo, e dove ci dobbiamo appigliare? Vedo che se sono fuori dal thread"Ecumenismo e dialogo" non posso dire nulla di mio, posso solo fare il copiato del Catechismo della Chiesa Cattolica, certo un po' frustrante, sì è lei che mi ha detto che nessuno mi obbliga a scrivere qui, a farmi venire il mal di testa a leggere quel che si scrive qui, ne terrò conto.
    Mi manda inoltre sulla Treccani che dovrebbe spiegarmi cosa sono i voli pindarici, guardi che Pindaro è un autore difficile, dorico, aristocratico, poco compreso e parlano tutti, lei no, ovvio, a sproposito di voli pindarici, quasi paragonandoli a un delirio ebefrenico. I voli pindarici sono passaggi non lirici ma razionalistici, ch'erano già nella tradizione della lirica corale precedente.
    La prego di scusare le mie imperfezioni.

    1) Il fatto che gli storici dell'epoca non abbiano scritto molto sul fenomeno - eccezion fatta per Giuseppe Flavio, Tacito, Luciano e Svetonio e decine di altri, ossia i più grandi storici dell'antichità - non è rilevante. Il fenomeno cristiano era assolutamente secondario, le affermazioni miracolistiche o pseudodivine erano decine e decine. E' stata la viva testimonianza degli apostoli, nell'azione gratuita dello Spirito, a cambiare la Chiesa da fenomeno secondario, di nicchia, di un gruppo di schiavi a fede primaria dell'Ecumene.
    2) Non si copia dal Catechismo, così come non si copia dal Vangelo. Ma sono fonti e non possono essere ignorate. Esistono decine e decine di forum laici nei quali la carta sulla quale è scritta la Sacra Scrittura non vale più di quella ritirata dal camion dalle campane a bordo strada: grazie a Dio non è così. Comunque continuo a rilevare una contraddizione di fondo nel tuo ragionamento: dovremmo basarci sui Vangeli e buttare a mare tutto il resto, o buttare a mare i Vangeli perchè tanto sarebbe "biblicismo".
    Teniamo presente che i Vangeli stessi rappresentano fonti ad intra, e sono tra le migliori conservate all'interno della letteratura antica. Inoltre tengono fede a tutti i criteri di storicità ai quali si è deciso di farne vaglio.
    3) Lascerò perdere l'ultima parte, perchè evidente provocazione. Spero non si ripeta: di certo non mi fa pensare bene del resto del post, questo sia chiaro.
    Securus iudicat orbis terrarum

  6. #16
    CierRino L'avatar di Abacuc
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    oltre
    Messaggi
    6,867
    Ringraziato
    186
    Citazione Originariamente Scritto da DenkaSaeba25 Visualizza Messaggio
    3) Lascerò perdere l'ultima parte, perchè evidente provocazione. Spero non si ripeta: di certo non mi fa pensare bene del resto del post, questo sia chiaro.
    A giudicare dal colore del nome dell'utente in questione non hai lasciato tanto perdere
    Lo spirito soffia dove vuole

  7. #17
    Moderatore Ecumenico L'avatar di DenkaSaeba25
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Rapallo
    Età
    35
    Messaggi
    14,052
    Ringraziato
    1787
    Citazione Originariamente Scritto da Abacuc Visualizza Messaggio
    A giudicare dal colore del nome dell'utente in questione non hai lasciato tanto perdere
    Non credo di essere l'unico a poter prendere decisioni
    Securus iudicat orbis terrarum

  8. #18
    Moderatore bibliotecario L'avatar di 3manuele
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Torino
    Età
    37
    Messaggi
    2,673
    Ringraziato
    250

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Abacuc Visualizza Messaggio
    A giudicare dal colore del nome dell'utente in questione non hai lasciato tanto perdere
    Sa il greco: quando è troppo è troppo!

  9. #19
    Alexander Severus
    visitatore
    Ben due miei professori universitari, entrambi di Storia del Cristianesimo, fra cui un sacerdote, hanno affermato di ritenere falso il Testimonium Flavianum. Non ricordo specifiche spiegazioni di corredo però.

  10. #20
    Moderatore Ecumenico L'avatar di DenkaSaeba25
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Rapallo
    Età
    35
    Messaggi
    14,052
    Ringraziato
    1787
    Citazione Originariamente Scritto da Alexander Severus Visualizza Messaggio
    Ben due miei professori universitari, entrambi di Storia del Cristianesimo, fra cui un sacerdote, hanno affermato di ritenere falso il Testimonium Flavianum. Non ricordo specifiche spiegazioni di corredo però.
    A me sembra che la tesi che il Testimonium sia completamente falso, alla luce del documento arabo, sia poco dimostrabile.
    Securus iudicat orbis terrarum

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •