Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 28 di 28

Discussione: Giuseppe Flavio

  1. #21
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Località
    Albano Laziale
    Età
    62
    Messaggi
    111
    Ringraziato
    44
    Citazione Originariamente Scritto da Alexander Severus Visualizza Messaggio
    Ben due miei professori universitari, entrambi di Storia del Cristianesimo, fra cui un sacerdote, hanno affermato di ritenere falso il Testimonium Flavianum. Non ricordo specifiche spiegazioni di corredo però.
    Citazione Originariamente Scritto da DenkaSaeba25 Visualizza Messaggio
    A me sembra che la tesi che il Testimonium sia completamente falso, alla luce del documento arabo, sia poco dimostrabile.
    Niente di nuovo, mi pare.

    Secondo cathopedia (http://it.cathopedia.org/wiki/Testimonium_Flavianum) gli studiosi sono appunto divisi in tre fazioni:
    1) coloro che ritengono il Testimonium Flavianum autentico (con due sottogruppi, che accettano traduzioni molto diverse)
    2) coloro che lo ritengono completamente falso
    3) coloro che lo ritengono autentico solo parzialmente (se sfrondato da alcune aggiunte di copisti cristiani)

    Trovo naturale che in un forum ci sia chi difende una delle tre posizioni e chi un'altra.
    Impossibile in questa sede raggiungere un'unanimità.

    Nessuna delle tre posizioni, come mi pare sia stato già rilevato, incide sulla nostra fede. Si tratta di una questione strettamente storica.

  2. #22
    Iscritto L'avatar di Pelayo
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Località
    Valmadrera
    Età
    64
    Messaggi
    58
    Ringraziato
    12
    Mi sembra che negare l'autenticità del TF sia una forzatura, la maggioranza, non so in che percentuale, degli studiosi che si sono interessati al tema propendono per una certa autenticità per altro interpolato in modo più o meno accentuato, soprattutto dopo la scoperta dello studioso israeliano Shlomo Pines che pubblicò una diversa versione del TF come citato in un manoscritto arabo del X secolo del vescovo arabo cristiano Agapio basato su un'opera perduta di un certo Teofilo di Edessa, questa nuova traduzione è nelle fondamenta sostanziali simile al "classico" TF ma privo delle certe interpolazioni medioevali dei copisti occidentali. Quindi un punto decisamente a favore della autenticità sostanziale del passo di Flavio Giuseppe.
    "Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del Mondo". (Mt. 28,20)

  3. #23
    Iscritto L'avatar di Gregorius Paulus
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Località
    Modena
    Messaggi
    207
    Ringraziato
    17
    Io penso che il Testimonium Flavianum sia un vero documento storico. Altrimenti cosa dobbiamo fare, dire che anche le opere di Tacito, Svetonio e Tertulliano sono tutte false?
    Deum et animam scire cupio: nihil aliud. (Sanctus Augustinus Episcopus Hipponensis)

  4. #24
    Vecchia guardia di CR L'avatar di aldo12
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    2,107
    Ringraziato
    379
    Mi sembra di ricordare che siano stati trovati antichissimi scritti in Iran, risalenti a II-III secolo A.D. che testimoniavano qualcosa sui Cristiani e Cristo.

  5. #25
    CierRino Assoluto L'avatar di Phantom
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Latina
    Età
    35
    Messaggi
    42,804
    Ringraziato
    2975

    Premi

    Giuseppe Flavio in Guerra giudaica Libro VI, capitolo 5, 296-299 scrive: "296) Non molti giorni dopo la festa, il ventuno del mese di Artemisio, apparve una visione miracolosa cui si stenterebbe a prestar fede;

    (297) e in realtà, io credo che ciò che sto per raccontare potrebbe apparire una favola, se non avesse da una parte il sostegno dei testimoni oculari, dall’altra la conferma delle sventure che seguirono [corsivo dell’autore].

    (298) Prima che il sole tramontasse, si videro in cielo su tutta la regione carri da guerra e schiere di armati che sbucavano dalle nuvole e circondavano le città.

    (299) Inoltre, alla festa che si chiama la Pentecoste, i sacerdoti che erano entrati di notte nel tempio interno per celebrarvi i soliti riti riferirono di aver prima sentito una scossa e un colpo, e poi un insieme di voci che dicevano:

    «Da questo luogo noi ce ne andiamo»."
    Ut unum sint. Giovanni 17;21

  6. Il seguente utente ringrazia Phantom per questo messaggio:

    Gregorius Paulus (27-09-2018)

  7. #26
    Iscritto L'avatar di Neemia
    Data Registrazione
    Aug 2016
    Località
    Salerno
    Età
    24
    Messaggi
    54
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da Phantom Visualizza Messaggio
    Giuseppe Flavio in Guerra giudaica Libro VI, capitolo 5, 296-299 scrive: "296) Non molti giorni dopo la festa, il ventuno del mese di Artemisio, apparve una visione miracolosa cui si stenterebbe a prestar fede;

    (297) e in realtà, io credo che ciò che sto per raccontare potrebbe apparire una favola, se non avesse da una parte il sostegno dei testimoni oculari, dall’altra la conferma delle sventure che seguirono [corsivo dell’autore].

    (298) Prima che il sole tramontasse, si videro in cielo su tutta la regione carri da guerra e schiere di armati che sbucavano dalle nuvole e circondavano le città.

    (299) Inoltre, alla festa che si chiama la Pentecoste, i sacerdoti che erano entrati di notte nel tempio interno per celebrarvi i soliti riti riferirono di aver prima sentito una scossa e un colpo, e poi un insieme di voci che dicevano:

    «Da questo luogo noi ce ne andiamo»."
    Speo che nessun credente negli UFO legga sta roba se no dicono che Dio è un alieno.

  8. #27
    Gran CierRino L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    33
    Messaggi
    7,974
    Ringraziato
    2158
    Citazione Originariamente Scritto da Neemia Visualizza Messaggio
    Speo che nessun credente negli UFO legga sta roba se no dicono che Dio è un alieno.
    Troppo tardi.... lo dicono di già.
    Basterebbe ricordargli che qualche riga prima racconta di aver visto con i suoi occhi una mucca partorire una pecora...

  9. #28
    Iscritto L'avatar di Hijo del hombre
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Cagliari
    Età
    34
    Messaggi
    221
    Ringraziato
    76
    Citazione Originariamente Scritto da Phantom Visualizza Messaggio
    Giuseppe Flavio in Guerra giudaica Libro VI, capitolo 5, 296-299 scrive: "296) Non molti giorni dopo la festa, il ventuno del mese di Artemisio, apparve una visione miracolosa cui si stenterebbe a prestar fede;

    (297) e in realtà, io credo che ciò che sto per raccontare potrebbe apparire una favola, se non avesse da una parte il sostegno dei testimoni oculari, dall’altra la conferma delle sventure che seguirono [corsivo dell’autore].

    (298) Prima che il sole tramontasse, si videro in cielo su tutta la regione carri da guerra e schiere di armati che sbucavano dalle nuvole e circondavano le città.

    (299) Inoltre, alla festa che si chiama la Pentecoste, i sacerdoti che erano entrati di notte nel tempio interno per celebrarvi i soliti riti riferirono di aver prima sentito una scossa e un colpo, e poi un insieme di voci che dicevano:

    «Da questo luogo noi ce ne andiamo»."
    Episodio citato da Benedetto XVI nel suo libro Gesù di Nazareth, a supportare la tesi che quelle voci fossero le voci della Trinità Santissima, Dio stesso, che abbandonava il luogo di quel tempio per stabilirsi nel "tempio nuovo", cioè nella vita cristiana, e nelle chiese.
    Israele poteva accogliere Gesù, ma non l'ha fatto, ed ecco il temporaneo abbandono di Dio, qui nei confronti delle liturgie e dei luoghi santi.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •