Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 98 PrimaPrima 123451353 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 980

Discussione: Chiacchiere della sezione «Musica & Arte Sacra»

  1. #21
    Iscritto L'avatar di card schuster
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    335
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Alain Visualizza Messaggio
    Fatalità, proprio ora su raiuno, nella trasmissione "A sua immagine", mons. Antonio Parisi dice: "L'animazione musicale della liturgia deve essere affidata a musicisti preparati".
    Ma mi vien da dire "Da che pulpito..."
    La musica di Parisi è veramente, a mio giudizio, orrenda.
    Una copia mal riuscita del già, da me, vituperato Mons. Frisina.

    Notare che poi il succitato monsignore è un altro che a mio giudizio fa' grande confusione su quale sia il ruolo del Coro e dell'Assemblea.

  2. #22
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Nel mondo
    Messaggi
    739
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da card schuster Visualizza Messaggio
    Ma mi vien da dire "Da che pulpito..."
    La musica di Parisi è veramente, a mio giudizio, orrenda.
    Una copia mal riuscita del già, da me, vituperato Mons. Frisina.

    Notare che poi il succitato monsignore è un altro che a mio giudizio fa' grande confusione su quale sia il ruolo del Coro e dell'Assemblea.
    Infatti non l'ho citato perché vicino al mio modo di pensare, sennò mi bollano come lefevriano (come cert'uni fanno in Libertà cristiana)...

  3. #23
    Iscritto L'avatar di sbz1983
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    verona
    Età
    34
    Messaggi
    280
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da Voce mea Visualizza Messaggio
    E poi, il rispetto è opportuno nelle questioni soggettive: io voto destra, tu voti sinistra, a me piace più bach a te più beethoven, ma non su elementi normativi ove, eccezion fatta per rari casi, le categorie coinvolte sono quelle di corretto e scorretto.

    Solo che, si sa, dà fastidio essere corretti.

    Carissimo sbz, consiglio lo studio specifico delle norme che citi alla luce della tradizione, in particolare di Inter sollecitudines e degli interventi a riguardo dei Sommi Pontefici.

    No no tranquillo a me non dà fastidio essere corretto (userei però il termine obiettato più che corretto, visto che siamo all'interno di un dialogo e non di una interrogazione).
    Il rispetto va riservato verso tutti e tutto. Se non c'è rispetto non può esserci dialogo, non possiamo dirci persone civili. Qand'anche una persona contravvenisse ad "elementi normativi" come li chiami tu, questo è sufficiente per mancare di rispetto al contravventore? Da quando in qua, scusa?

    Secondo il tuo ragionamento, visto che la distinzione nell'ambito di musica liturgica è tra corretto e scorretto, dovremmo dedurre che tutto il pontificato di Giovanni Paolo II è stato un abuso immenso in ambito di musica sacra... reputo difficile crederlo.
    Signore mio Dio, ti loderò per sempre (Salmo 29)

  4. #24
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Nel mondo
    Messaggi
    739
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da sbz1983 Visualizza Messaggio
    Secondo il tuo ragionamento, visto che la distinzione nell'ambito di musica liturgica è tra corretto e scorretto, dovremmo dedurre che tutto il pontificato di Giovanni Paolo II è stato un abuso immenso in ambito di musica sacra... reputo difficile crederlo.
    Ci sono illustri personaggi che lo pensano... Io non sono propriamente tra questi, anche visto quello che lui stesso pensava della musica sacra, che ti invito a leggere:

    In varie occasioni anch'io ho richiamato la preziosa funzione e la grande importanza della musica e del canto per una partecipazione più attiva e intensa alle celebrazioni liturgiche, ed ho sottolineato la necessità di “purificare il culto da sbavature di stile, da forme trasandate di espressione, da musiche e testi sciatti e poco consoni alla grandezza dell'atto che si celebra”, per assicurare dignità e bontà di forme alla musica liturgica.

    La stessa categoria di “musica sacra” oggi ha subito un allargamento di significato tale da includere repertori i quali non possono entrare nella celebrazione senza violare lo spirito e le norme della Liturgia stessa.

    Dal buon coordinamento di tutti - il sacerdote celebrante e il diacono, gli accoliti, i ministranti, i lettori, il salmista, la schola cantorum, i musicisti, il cantore, l’assemblea - scaturisce quel giusto clima spirituale che rende il momento liturgico veramente intenso, partecipato e fruttuoso. L'aspetto musicale delle celebrazioni liturgiche, quindi, non può essere lasciato né all’improvvisazione, né all'arbitrio dei singoli, ma deve essere affidato ad una bene concertata direzione nel rispetto delle norme e delle competenze, quale significativo frutto di un’adeguata formazione liturgica.
    Etc. etc., molte altre cose le puoi trovare qui:

    http://www.vatican.va/holy_father/jo...-sacra_it.html

  5. #25
    utente cancellato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    0
    Ringraziato
    3
    Citazione Originariamente Scritto da Alain Visualizza Messaggio
    Ci sono illustri personaggi che lo pensano... Io non sono propriamente tra questi, anche visto quello che lui stesso pensava della musica sacra, che ti invito a leggere:l
    Io sono tra questi, anche se non mi vanto di essere illustre. Il pontificato di Giovanni Paolo II ha consolidato due tendenze:
    – l’una, teorica e a livello di mero scritto, che si pone come rispetto della tradizione e sviluppo sui passi della stessa;
    – l’altra, eminentemente pratica e arbitraria, che ha consolidato le brutture del post-Concilio, le quali si sono abbarbicate come meglio potevano (il brutto tende sempre a scolorire) perché non sanzionate direttamente.
    Sarebbe puerile, però, credere che il pontefice stesso fosse favorevole a tale disordine, visti anche i suoi scritti in merito. La grossa responsabilità ricade su vescovi e mestoli varî che hanno chiuso due occhi piú il terzo della mente per non inimicarsi eventuali ambienti laici ed anticlericali.

  6. #26
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Nel mondo
    Messaggi
    739
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Fiat Lux Visualizza Messaggio
    Sarebbe puerile, però, credere che il pontefice stesso fosse favorevole a tale disordine, visti anche i suoi scritti in merito. La grossa responsabilità ricade su vescovi e mestoli varî che hanno chiuso due occhi piú il terzo della mente per non inimicarsi eventuali ambienti laici ed anticlericali.
    Infatti, sono d'accordo. Anche se (magari sono io che non so bene cosa rientra nei poteri di un papa e cosa no) ritengo che una parola decisa del pontefice (sul modello del MP Inter Sollicitudines, per intenderci) potrebbe porre fine a tanto disordine e marciume, penso che sarebbe comunque molto difficile un cambiamento obbediente; basti vedere il chirografo che ho citato per conoscere in quale considerazione viene tenuta l'opinione del papa: santo subito, ma su certe cose è meglio soprassedere...

  7. #27
    utente cancellato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    0
    Ringraziato
    3
    Citazione Originariamente Scritto da Alain Visualizza Messaggio
    Infatti, sono d'accordo. Anche se (magari sono io che non so bene cosa rientra nei poteri di un papa e cosa no) ritengo che una parola decisa del pontefice (sul modello del MP Inter Sollicitudines, per intenderci) potrebbe porre fine a tanto disordine e marciume, penso che sarebbe comunque molto difficile un cambiamento obbediente; basti vedere il chirografo che ho citato per conoscere in quale considerazione viene tenuta l'opinione del papa: santo subito, ma su certe cose è meglio soprassedere...
    Pio X lo sapeva bene: le parole non bastano contro i preti di campagna, duri come le pietre. E infatti prese provvedimenti pratici, come sanzioni e multe. Ma erano altri tempi: oggi se un pontefice si prestasse ad un provvedimento di questo genere, sarebbe uno scandalo in primis nei perbenisti e democratici ambienti cattolico-liberali (“il papa si crede padrone di comandare a destra e a manca, eh?” Risposta degna: “sí, e se non ti sta bene, Lutero ti sta aspettando”).

  8. #28
    Veterano di CR L'avatar di Ulell
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Toritto (Bari)
    Età
    37
    Messaggi
    1,263
    Ringraziato
    69

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da card schuster Visualizza Messaggio
    Ma mi vien da dire "Da che pulpito..."
    La musica di Parisi è veramente, a mio giudizio, orrenda.
    Una copia mal riuscita del già, da me, vituperato Mons. Frisina.

    Notare che poi il succitato monsignore è un altro che a mio giudizio fa' grande confusione su quale sia il ruolo del Coro e dell'Assemblea.
    Quoto su Parisi, insopportabile e pesante.
    Ogni volta che il "megadirettore dei cori" ovvero uno dei 3 direttori che sceglie i canti per la domenica per TUTTE le liturgie, sceglie un canto di Parisi, a noi cantori viene l'orticaria.

    Per Frisina invece, non sono d'accordo.
    Adoro alcuni suoi canti in maniera viscerale (Nada Te Turbe, ad esempio)

  9. #29
    Utente Senior L'avatar di ciccillo
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Pordenone
    Età
    36
    Messaggi
    752
    Ringraziato
    0

    Premi

    Qualcuno di voi si è sintonizzato sulla messa?
    Io stavo ascoltando mentre facevo altre cose, poi, al canto di Comunione, mi è venuto un fortissimo conato di vomito per il canto e chi stava cantando... ho scoperto che era la solita solista con voce di gallina del coro di Frisina, come al solito terribilmente diretto dallo stesso. Con il solito repertorio atroce tutto personale, sul quale, lo sottolineo, lo stesso prende i diritti Siae (sono nel campo, e so benissimo come funziona)

  10. #30
    Veterano di CR L'avatar di Fra79
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Savona
    Età
    38
    Messaggi
    1,416
    Ringraziato
    1

    Premi

    Trovo che Frisina abbia, come tutti, pregi e difetti. Sono d'accordo che i suoi canti sembrano fatti "con lo stampino", nel senso che sono riconoscibilissimi nello stile e a volte ripetitivi; d'altronde però mi sembrano anche liturgicamente corretti e sufficientemente facili da far cantare a un'assemblea. In parrocchia ne eseguiamo già parecchi e ne impareremo altri per Pasqua; io letteralmente ne ADORO molti (Anima Christi, Vergine Madre, Cristo nostra pace, Nostra gloria è la croce ecc.); li trovo molto solenni e capaci di invitare alla preghiera. Che poi lui non sia un grande direttore di coro... be', si vede; e che faccia eseguire solo canti suoi in effetti può essere fastidioso.
    Sulla Messa di stamattina senz'altro ci sono infinite cose da dire: intanto che erano presenti i meno dotati del coro e forse non han provato molto, visto che a un certo punto la solista si è mezza inventata una strofa del Gloria e su quella seguente il coro si è completamente perso. Poi vabbè, Frisina ha scritto canti molto migliori (Lo Spirito del Signore è della sua produzione più "vecchia"; anche I cieli narrano, che però è bella, anche se la fa sempre troppo lenta). L'Alleluia, da "Cristo nostra salvezza", è splendido, ma lo ha tirato di una lentezza... quando mi respira il coro così? Anche il Gloria, credo da "Pane di vita nuova", è molto bello: a parte il taglio dei ritornelli intermedi, probabilmente per questioni di tempo, purtroppo ha reso poco per gli svarioni di cui sopra.
    Concordo sulla "gallina" di O Ostia Santa: non la sopporto, non la posso sentire! E' teatrale, sguaiata e non si capisce mai cosa cavolo stia cantando! Tutto il contrario di Proietti, il tenore solista (che non c'era) che, benché a volte canti un po' troppo forte, ha una bellissima voce e la sa usare bene! E soprattutto si capiscono le parole!
    Ultima modifica di Fra79; 24-01-2010 alle 14:49
    ... e giuso, intra i mortali, se' di speranza fontana vivace.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-10-2009, 10:37
  2. Festival di musica e arte sacra
    Di WIlPapa nel forum Musica ed Arte Sacra
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 13-11-2008, 16:39

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •