Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 48 di 48

Discussione: Lo stile artistico e architettonico delle chiese nei prossimi anni

  1. #41
    Fedelissimo di CR L'avatar di Aleksej
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Località
    Cagliari
    Età
    54
    Messaggi
    3,247
    Ringraziato
    958
    Citazione Originariamente Scritto da Brocabruno Visualizza Messaggio
    , ma è importante che l'opera sia all'interno del suo tempo: è insensato creare un falso antico, bisogna creare un'opera d'oggi, che comunichi con tutte le altre caratteristiche del tempo moderno anche se dalla prospettiva cristiana (comunichi con, non necessariamente rappresenti).
    Sono d'accordo con te, un falso antico non avrebbe alcun senso. Il problema credo dipenda dalla mancanza di senso del sacro dei tempi odierni, che non può che riflettersi nell'arte in generale e nell'architettura in particolare. "Progettare una chiesa" e "tempo di oggi" rischia di diventare un ossimoro.
    A me il barocco non piace proprio, l'ho sempre trovato troppo "carico", ridondante ed eccessivo. Adoro invece le chiese romaniche.

  2. #42
    Cronista di CR L'avatar di Chicco
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    7,523
    Ringraziato
    1208

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Brocabruno Visualizza Messaggio
    Piace anche a me, ma a me al contrario non piace il barocco (a meno che non sia in uno specifico è chiaro contesto; per esempio molto della chiesa di San Pantalon a Venezia mi piace). Credo che sia bene oggi mantenere uno stile razionale, pulito, privo di elementi non essenziali, anche perché è un elemento della nostra spiritualità questo molto più che gli stucchi ricoperti d'oro e i teschi con il fiocco sullo scalpo. A volte c'è il rischio di creare però una chiesa "laica" in cui si ammirino le forme senza che queste esprimono il senso della spiritualità, spesso perché l'architetto non crede: non è un museo neutrale, è comunque un ambiente che deve parlare di per sé. Un esempio che mi è piaciuto e che mi viene in mente è la chiesa del Cuore immacolato a Jesolo, ma in foto non rende per nulla. Ultimamente mi pare si stiano facendo molte cose buone, ma è importante che l'opera sia all'interno del suo tempo: è insensato creare un falso antico, bisogna creare un'opera d'oggi, che comunichi con tutte le altre caratteristiche del tempo moderno anche se dalla prospettiva cristiana (comunichi con, non necessariamente rappresenti).

    Son d'accordo con quanto hai scritto!!

    Infatti, anche secondo me ogni stile deve corrispondere al suo tempo anche se comunque può anche succedere nella storia di ripescare in maniera ecclettica delle caratteristiche del passato, però ovviamente ogni stile architettonico dev'essere comunque una cosa a se, corrispondente a quel periodo storico.

    Tutto ovviamente si evolve, poi possono anche tornare alcune cose similari nella storia ma sempre si tratterà di un nuovo stile architettonico.

  3. #43
    CierRino L'avatar di nofear
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    provincia di Padova
    Messaggi
    5,478
    Ringraziato
    2329
    Citazione Originariamente Scritto da Chicco Visualizza Messaggio
    secondo me ogni stile deve corrispondere al suo tempo
    Questo guarda caso lo pensano SOLO nel Cattolicesimo. E solo nel Cattolicesimo trovano posto certi obbrobri.

    Gli Ortodossi, i musulmani, i buddhisti e gli indù seguono sempre, nella costruzione di edifici di culto, le basilari regole tradizionali.
    STAT CRUX DUM VOLVITUR ORBIS

  4. #44
    Veterano di CR L'avatar di Brocabruno
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Oderzo
    Età
    25
    Messaggi
    1,023
    Ringraziato
    204
    Citazione Originariamente Scritto da Chicco Visualizza Messaggio
    Tutto ovviamente si evolve, poi possono anche tornare alcune cose similari nella storia ma sempre si tratterà di un nuovo stile architettonico.
    Questo in realtà succede di continuo, in un certo senso tutto è rielaborazione. Nel postmoderno, soprattutto, una delle tecniche più comuni è il pastiche di stili passati. Forse non tireranno su una chiesa barocca ora, però, a pensarci: esiste il baroque pop in musica...

    Citazione Originariamente Scritto da nofear Visualizza Messaggio
    Questo guarda caso lo pensano SOLO nel Cattolicesimo. E solo nel Cattolicesimo trovano posto certi obbrobri.
    Gli Ortodossi, i musulmani, i buddhisti e gli indù seguono sempre, nella costruzione di edifici di culto, le basilari regole tradizionali.
    Mah: da noi gli ortodossi usano una chiesa in stile postmoderno.
    Ma poi, per esempio, questa è una facoltà di studi islamici, in Qatar:
    https://goo.gl/images/W7AbDA

    E questo è un monastero buddista, a Singapore:
    https://goo.gl/images/v1horM

    Anche questo è un tempio zen:
    https://goo.gl/images/sXhPxN

    Questa è una moschea:
    https://goo.gl/images/KQUW4C

    Qui un tempio hindu:
    http://maharanisusanatrave.blogspot....temple_38.html

    Questa è ortodossa:
    https://goo.gl/images/uo56HF

    Bisognerebbe capire quali sono quegli elementi che devono continuare per forza, e quali no: perché non è una cosa di adesso, bensì in tutta la storia lo stile architettonico delle chiese ha subito variazioni.
    Ultima modifica di Brocabruno; 13-11-2017 alle 16:04

  5. Il seguente utente ringrazia Brocabruno per questo messaggio:

    Ambrosiano (13-11-2017)

  6. #45
    Cronista di CR L'avatar di Pellegrina
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    a casa mia
    Età
    64
    Messaggi
    8,271
    Ringraziato
    1858
    Citazione Originariamente Scritto da Aleksej Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo con te, un falso antico non avrebbe alcun senso. Il problema credo dipenda dalla mancanza di senso del sacro dei tempi odierni, che non può che riflettersi nell'arte in generale e nell'architettura in particolare. "Progettare una chiesa" e "tempo di oggi" rischia di diventare un ossimoro.
    A me il barocco non piace proprio, l'ho sempre trovato troppo "carico", ridondante ed eccessivo. Adoro invece le chiese romaniche.
    Concordo anche io. Anche io non amo il barocco e preferisco la semplicità e "pulizia" del romanico, oppure la suggestività maestosa del gotico.
    Ma - purtroppo - la stragrande maggioranza delle chiese moderne non sa coniugare semplicità e contemporaneità dello stile con la necessaria spiritualità che un edificio sacro deve sempre e comunque ispirare: sono quasi sempre edifici, tristi, freddi, spogli al limite dello squallore e nei quali la Divina Presenza non si percepisce neanche a cercarla col lanternino...
    Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla (Salmo 23)

  7. #46
    CierRino L'avatar di nofear
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    provincia di Padova
    Messaggi
    5,478
    Ringraziato
    2329
    Citazione Originariamente Scritto da Brocabruno Visualizza Messaggio
    Questo in realtà succede di continuo, in un certo senso tutto è rielaborazione. Nel postmoderno, soprattutto, una delle tecniche più comuni è il pastiche di stili passati. Forse non tireranno su una chiesa barocca ora, però, a pensarci: esiste il baroque pop in musica...



    Mah: da noi gli ortodossi usano una chiesa in stile postmoderno.
    Ma poi, per esempio, questa è una facoltà di studi islamici, in Qatar:
    https://goo.gl/images/W7AbDA

    E questo è un monastero buddista, a Singapore:
    https://goo.gl/images/v1horM

    Anche questo è un tempio zen:
    https://goo.gl/images/sXhPxN

    Questa è una moschea:
    https://goo.gl/images/KQUW4C

    Qui un tempio hindu:
    http://maharanisusanatrave.blogspot....temple_38.html

    Questa è ortodossa:
    https://goo.gl/images/uo56HF

    Bisognerebbe capire quali sono quegli elementi che devono continuare per forza, e quali no: perché non è una cosa di adesso, bensì in tutta la storia lo stile architettonico delle chiese ha subito variazioni.
    La facoltà di studi islamici è appunto una facoltà.
    La moschea è un rendering....
    Il monastero buddista a Singapore posso capirlo perché c'è poco spazio e per forza non potevano fare altrimenti.

    Io vedo che la moschea di Abu Dhabi è un'opera d'arte in continuità con l'arte islamica, vedo la chiesa ortodossa nella foto che hai postato con la forma di una chiesa e con i campanili e le croci, vedo la nuova chiesa ortodossa di Mestre fatta con tutti i crismi.
    Un obbrobrio come la chiesa di San Giovanni Rotondo in àmbito ortodosso devo ancora vederla.
    STAT CRUX DUM VOLVITUR ORBIS

  8. #47
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Venezia
    Messaggi
    166
    Ringraziato
    58
    Il modernismo, caro neofar, purtroppo s'insinua anche in ambito ortodosso. Ho visto foto di iconostasi raccapriccianti.

    In ogni caso, dire che l'edificio sacro deve adeguarsi allo stile del tempo non è sbagliato (dal romanico si è passati al gotico, al rinascimentale, al barocco al neoclassico, etc.); dire che deve conformarsi all'amorfia razionalista odierna, quello è un insulto al buon gusto. Il culto verso Dio si esprime anche attraverso la dignità e la ricchezza di quanto è a Lui destinato. S. Francesco diceva: "Il frate dev'essere povero, ma l'altare del Signore dev'essere tutta d'oro". Altrimenti, possiamo andare pure a ringraziare gli eretici calvinisti iconoclasti: in fondo, le loro spoglie e fredde chiese seicentesche sono addirittura più belle degli obbrobri moderni.

    Non è nemmeno necessario il falsoantico per fare una chiesa di buon gusto. Basta un po' di raziocinio, non la volontà di fare grandi edifici moderni, ma un po' di semplicità e di gusto, che a volte valgono molto più dell'ostentata povertà di linea dello stile razionalista. Prendo ad esempio la cappella costruita, con i pochissimi soldi a sua disposizione, dal sedevacantista don Abrahamowicz a Paese: nella sua semplicità è per me mille volte più bella della quasi totalità delle chiese moderne (p.s. non parteggio certo per gli scismatici come don Floriano, ma mi pareva un esempio utile).

  9. #48
    Veterano di CR L'avatar di Brocabruno
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Oderzo
    Età
    25
    Messaggi
    1,023
    Ringraziato
    204
    Citazione Originariamente Scritto da nofear Visualizza Messaggio
    La facoltà di studi islamici è appunto una facoltà.
    La moschea è un rendering....
    Il monastero buddista a Singapore posso capirlo perché c'è poco spazio e per forza non potevano fare altrimenti.

    Io vedo che la moschea di Abu Dhabi è un'opera d'arte in continuità con l'arte islamica, vedo la chiesa ortodossa nella foto che hai postato con la forma di una chiesa e con i campanili e le croci, vedo la nuova chiesa ortodossa di Mestre fatta con tutti i crismi.
    Un obbrobrio come la chiesa di San Giovanni Rotondo in àmbito ortodosso devo ancora vederla.
    Un monastero buddista:
    https://goo.gl/images/1QHrfu

    Un tempio, mi pare a Taiwan:
    https://goo.gl/images/VBmMHh

    Chiesa ortodossa:
    https://goo.gl/images/7EXhdb

    Questa invece è una cappella ortodossa:
    https://goo.gl/images/QXkYtD

    Qui ci sono progetti di varie moschee:
    https://architizer.com/blog/8-modern-mosques/
    e anche altre:
    https://goo.gl/images/T1KSXZ
    https://goo.gl/images/S4C913

    Opere così in altre religioni esistono. Ciò che deve esserci di tradizionale è principalmente il senso, cioè il rispetto della verità sostenuta da quella religione e la manifestazione dei suoi valori etici; il bello, poste queste due cose, viene in automatico. Ma bisogna vedere di quale bello parliamo esattamente. Il mio gusto, il mio "sentire" qualcosa come bello o brutto è una mia cognizione dovuta al rapporto del mio corpo con l'oggetto, e in questo senso, potenzialmente, io potrei trovare San Pietro brutta, davvero il mio corpo potrebbe mal reagire davanti ad una chiesa così sovrabbondante, proprio come può così reagire davanti ad un certo volto, o ad una mutilazione. Ma ciò non vuol dire che questo sia l'unico giudizio possibile, e non è neanche detto che l'arte debba per forza essere piacevole (un crocifisso è piacevole esteticamente?). Per il resto, poste alcune basi essenziali (ovviamente l'altare, il tabernacolo e gli altri elementi essenziali, i posti per i fedeli, eccetera), non c'è particolare motivo, per quel che mi riguarda, per cui una chiesa debba essere per forza simmetrica (al contrario, spesso il campanile la rompe, perfino Dante nella Divina Commedia ha rotto la simmetria per non sfidare la perfezione divina), o debba per forza avere una facciata piatta, o un tetto spiovente, o avere per forza archi gotici o cupole, o avere per forza le pareti chiare, o un pavimento geometrico policromo, o colonne, eccetera: anche se siamo abituati ad aspettarci questo, non per questo il mondo deve rimanere sempre uguale, sempre come ci aspettiamo.
    Ultima modifica di Brocabruno; 13-11-2017 alle 20:28

  10. 2 utenti ringraziano per questo messaggio:

    Aleksej (14-11-2017), Messa (13-11-2017)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •