Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 14 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 138

Discussione: I 10 comandamenti. Il Decalogo.

  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    185
    Ringraziato
    0

    I 10 comandamenti. Il Decalogo.

    Cio` che mi accingo a scrivere suscitera` molte polemiche, ma non posso stare a farmi questa domanda senza avere una risposta, percio` sono qui a scrivervi. Tempo fa mi sono imbattuto in altri siti cristiani non cattolici, essi criticavano apertamente la Chiesa Cattolica, ma tra tutte le critiche cio` che ho mi e` apparso agli occhi era un articolo nel quale si diceva che la Chisea Cattolica abbia cambiato i 10 comandamenti, facendo
    delle ricerche ho notato che i 10C del catechismo non sono quelli della Bibbia. Cio` mi ha fatto molta rabbia, specialmente nel sapere che questi "nuovi" comandamenti vengono insegnati ai giovani durante il loro catechismo, e nel sapere che moltissimi credono che questi sono quelli che il Signore ci ha dato.

    Ecco un confronto:

    Catechismo di S.Pio X

    1 Io sono il Signore Dio tuo: Non avrai altro Dio fuori di me.
    2 Non nominare il nome di Dio invano
    3 Ricordati di santificare le feste
    4 Onora il padre e la madre
    5 Non uccidere
    6 Non commettere atti impuri
    7 Non rubare
    8 Non dire falsa testimonianza
    9 Non desiderare la donna d'altri
    10 Non desiderare la roba d'altri.


    Esodo 20:2-17

    1 Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto, dalla condizione di schiavitù: non avrai altri dei di fronte a me.
    2 Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai. Perché io, il Signore, sono il tuo Dio, un Dio geloso, che punisce la colpa dei padri
    nei figli fino alla terza e alla quarta generazione, per coloro che mi odiano, ma che dimostra il suo favore fino a mille generazioni, per quelli che mi amano e osservano i miei comandi.
    3
    Non pronuncerai invano il nome del Signore, tuo Dio, perché il Signore non lascerà impunito chi pronuncia il suo nome invano.
    4 Ricordati del giorno di sabato per santificarlo: sei giorni faticherai e farai ogni tuo lavoro; ma il settimo giorno è il sabato in onore del Signore, tuo Dio: tu non farai alcun lavoro, né tu, né tuo figlio, né tua figlia, né il tuo schiavo, né la tua schiava, né il tuo bestiame, né
    il forestiero che dimora presso di te. Perché in sei giorni il Signore ha fatto il cielo e la terra e il mare e quanto è in essi, ma si è riposato il giorno settimo. Perciò il Signore ha benedetto il giorno di sabato e lo ha dichiarato sacro.
    5 Onora tuo padre e tua madre, perché si prolunghino i tuoi giorni nel paese che ti dà il Signore, tuo Dio.
    6 Non uccidere.
    7 Non commettere adulterio.
    8 Non rubare.
    9 Non pronunziare falsa testimonianza contro il tuo prossimo.
    10 Non desiderare la casa del tuo prossimo.Non desiderare la moglie del tuo prossimo, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo".


    Ora io mi chiedo perche` i 10 comandamenti sono stati cambiati?
    Perche nessuno dice niente?
    Che fine ha fatto il secondo comandamento?
    Perche` le persone costruiscono statue dei santi e si prostrano davanti a loro?
    Perche` le persone pregano i santi, non dovremmo pregare solo il Signore (tutto il rispetto per i santi)?

    Attendo risposte affinche la mia curiosta` venga saziata.

    Grazie
    Saluti da nessuno
    Ultima modifica di Nessuno; 21-01-2008 alle 15:05

  2. #2
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    reggio calabria
    Età
    37
    Messaggi
    37
    Ringraziato
    0
    Grazie per aver postato questa discussione che avrei posto io ma non ho ancora i 15 messaggi sufficienti.

  3. #3
    Fedelissimo di CR L'avatar di ago86
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Jesi
    Età
    30
    Messaggi
    3,473
    Ringraziato
    2
    Guarda che non sono stati cambiati, il senso è rimasto quello. Solo i protestanti si lamentano delle lettere, per noi cattolici conta di più il senso, e il senso non è stato cambiato. Non vedo cosa ti turbi.

  4. #4
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    185
    Ringraziato
    0
    Non vedo cosa ti turbi.
    Non vedi cosa mi turba? Mi turba il fatto che cio` che Dio ci ha ordinato e` stato cambiato.
    Il senso e` rimasto lo stesso? E dove e` finito il secondo comandamento?
    Che motivo c'era per cambiarli? Erano gia chiari cosi` com'erano.
    Altrimenti potremmo cambiare anche il padre nostro, riscriverlo con parole nostre, togliere qualche cosuccia, l' importante che il senso rimanga lo stesso.

    Ogni singola lettera` e` importante nella Bibbia, specialmente i 10 comandamenti, che il Signore nostro Dio ci ha scritto. Inoltre non conosci I codici della Bibbia (cerca con un motore di ricerca)?
    Inoltre
    Deuteronomio 4:2
    Non aggiungerete nulla a ciò che io vi comando e non ne toglierete nulla; ma osserverete i comandi del Signore Dio vostro che io vi prescrivo.

    Ultima modifica di Nessuno; 21-01-2008 alle 15:56

  5. #5
    Fedelissimo di CR L'avatar di ago86
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Jesi
    Età
    30
    Messaggi
    3,473
    Ringraziato
    2
    Guarda che non è stato cambiato nulla: il primo comandamento incorpora anche il divieto di costruirsi idoli. Non te ne sei accorto? O preferisci che le virgole siano tutte a posto?

  6. #6
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    torino
    Messaggi
    183
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Nessuno Visualizza Messaggio
    Non vedi cosa mi turba? Mi turba il fatto che cio` che Dio ci ha ordinato e` stato cambiato.
    Il senso e` rimasto lo stesso? E dove e` finito il secondo comandamento?
    Che motivo c'era per cambiarli? Erano gia chiari cosi` com'erano.
    Altrimenti potremmo cambiare anche il padre nostro, riscriverlo con parole nostre, togliere qualche cosuccia, l' importante che il senso rimanga lo stesso.

    Ogni singola lettera` e` importante nella Bibbia, specialmente i 10 comandamenti, che il Signore nostro Dio ci ha scritto. Inoltre non conosci I codici della Bibbia (cerca con un motore di ricerca)?
    Inoltre
    Deuteronomio 4:2
    Non aggiungerete nulla a ciò che io vi comando e non ne toglierete nulla; ma osserverete i comandi del Signore Dio vostro che io vi prescrivo.
    Ciao, proprio ieri sera ho scritto qualcosa in merito "al cambiamento " del Tanakh " = l'originale SScrittura ebraica ( tema Antico e Nuovo Testamento) e che nelle Bibbie cristiane è definito "Antico Testamento " MA non corrisponde a quello "" originale "" ebraico- Infatti per non fare polemiche e/o incomprensioni NON ho citato il cambiamento del Decalogo. Se il moderatore me lo consentira' - e per seguire le regole del Forum - vorrei esprimere il mio pensiero - ciao
    Ultima modifica di moltodubbioso; 21-01-2008 alle 16:07

  7. #7
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    185
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da ago86;317202[FONT=Times New Roman
    ]O preferisci che le virgole siano tutte a posto?[/font]
    Lo sa che per UNA virgola ci sono differenze tra religioni, al momento ricordo cio` che Gesu il Cristo disse ad uno dei crocifissi , e per una virgola ci possono essere interpretazioni diverse.
    (non ricordo il passo, m alo pubblichero appena lo sapro`)
    Ultima modifica di Nessuno; 21-01-2008 alle 18:29

  8. #8
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    reggio calabria
    Età
    37
    Messaggi
    37
    Ringraziato
    0
    A dire il vero, a preferire che le virgole fossero tutte a posto è stato Dio: se per lui fosse stato irrilevante il secondo comandamento, se secondo lui fosse stato incorporato nel primo, non avrebbe dedicato un intero comandamento ad una semplice specificazione del comandamento precedente, no? (semplice quanto inutile, o almeno così sembra pensarla chi ha "offuscato" questo comandamento).

    Infatti il primo comandamento, a rigor di logica, non incorpora affatto il secondo: infatti nel secondo comandamento Dio intima di non farsi alcun idolo, ivi compreso un idolo rappresentante Dio, nè a scultura nè ad immagine. Non si tratta quindi di una esortazione a non adorare altri dei. Al contrario, dopo aver già espresso questo comandamento al numero 1, nel secondo comandamento, avendo già esortato ad avere solo Lui come proprio dio, esorta all'interno del rispetto del primo comandamento a non farsi idoli di ciò che è lassù nel cielo vale a dire, ovviamente, dell'unico Dio esistente, cioè Lui (e casomai tutti i suoi collaboratori tipici della cultura successiva, specie quella cristiano-cattolica).

    Il secondo comandamento quindi non ha nulla a che vedere con una ripetizione del primo (non avrai altro dio all'infuori di me), che un essere della caratura di Dio non avrebbe certo operato. Il secondo comandamento esorta invece a non farsi immagine di Dio e non adorare Dio attraverso delle rappresentazioni fische e figurali di ciò che è su nel cielo (proprio per far capire che dio è spirito e non ha forma fisica nè umana, e che dio è ovunque, e non si incarna in un quadro o in una statua, dunque è pericoloso per la comprensione di Dio identificarlo in una statua), e non mi sembra che questo sia incluso nel primo comandamento. Se Dio parlasse dell'adorazione di altri Dei, egli non ne riconoscerebbe l'effettiva presenza nel cielo. Al contrario però poichè Dio non si incarna nelle statue, l'adorazione di una statua, anche con l'intenzione di adorare Dio, rappresenta l'adorazione di qualcosa che lui non è e dunque lui è geloso del fatto che si adori una stupida statua e non ci si rivolga direttamente all'altissimo.

    Resta quindi il dubbio su come sia giustificabile l'aver fatto credere alla maggior parte dei credenti che non esistesse uno dei comandamenti con un comando ben preciso che viene infatti sistematicamente violato, inconsapevolmente dalla maggior parte dei fedeli, e consapevolmente dagli uomini di chiesa.
    Ultima modifica di Eyes Only; 21-01-2008 alle 17:12

  9. #9
    Nuovo iscritto L'avatar di psmith
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Età
    59
    Messaggi
    38
    Ringraziato
    0
    Dei Dieci Comandamenti esistono tre versioni. Quella ebraica. Quella seguita da cattolici e luterani. Quella usata dalle altre chiese riformate e dagli ortodossi.
    Questi ultimi li dividono così: 1) Prologo e divieto di adorare altre divinità 2) Divieto della idolatria 3) Non nominare il nome di Dio invano. Poi avanti come normale fino all’ultimo che riunisce il divieto di desiderare la donna e la roba altrui.
    Per noi cattolici e per i luterani vale la suddivisione proposta da Sant Agostino (Lutero era un monaco agostiniano) che riunì prologo, divieto di adorare altri dei e divieto di idolatria in un unico comandamento. Poi recuperò un comandamento dividendo il non desiderare la donna d’altri dal non desiderare la roba d’altri. In fondo un omaggio alle donne che venivano distinte dalle cose e dagli animali.
    Gli ebrei che in un certo senso hanno il copyright del testo, considerano il prologo come primo comandamento, uniscono divieto di adorare altre divinità e divieto di idolatria nel secondo comandamento e poi seguono la stessa redazione degli ortodossi e dei protestanti.

    Insomma niente di straordinario. Farne uno scandalo è puerile ed è una delle solite argomentazioni da attivista protestante o da testimoni di Jeova. La questione principale consiste secondo me nel fatto che nella civiltà cristiana è stato superato il divieto delle immagini che è caratteristico dell’ebraismo (come dell’islam). Superamento dovuto a quel non trascurabile fatto che è l’incarnazione di Cristo. Se Dio si è fatto uomo e si è mostrato a noi è ovvio che cadesse il divieto di rappresentarselo. L’uso delle icone e dell’arte sacra in generale non è idolatria per noi cristiani. In questo siamo diversi dalle altre religioni monoteiste. E ci piace essere diversi.

  10. #10
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    reggio calabria
    Età
    37
    Messaggi
    37
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da psmith Visualizza Messaggio
    Dei Dieci Comandamenti esistono tre versioni. Quella ebraica. Quella seguita da cattolici e luterani. Quella usata dalle altre chiese riformate e dagli ortodossi.
    Questi ultimi li dividono così: 1) Prologo e divieto di adorare altre divinità 2) Divieto della idolatria 3) Non nominare il nome di Dio invano. Poi avanti come normale fino all’ultimo che riunisce il divieto di desiderare la donna e la roba altrui.
    Per noi cattolici e per i luterani vale la suddivisione proposta da Sant Agostino (Lutero era un monaco agostiniano) che riunì prologo, divieto di adorare altri dei e divieto di idolatria in un unico comandamento. Poi recuperò un comandamento dividendo il non desiderare la donna d’altri dal non desiderare la roba d’altri. In fondo un omaggio alle donne che venivano distinte dalle cose e dagli animali.
    Gli ebrei che in un certo senso hanno il copyright del testo, considerano il prologo come primo comandamento, uniscono divieto di adorare altre divinità e divieto di idolatria nel secondo comandamento e poi seguono la stessa redazione degli ortodossi e dei protestanti.

    Insomma niente di straordinario. Farne uno scandalo è puerile ed è una delle solite argomentazioni da attivista protestante o da testimoni di Jeova. La questione principale consiste secondo me nel fatto che nella civiltà cristiana è stato superato il divieto delle immagini che è caratteristico dell’ebraismo (come dell’islam). Superamento dovuto a quel non trascurabile fatto che è l’incarnazione di Cristo. Se Dio si è fatto uomo e si è mostrato a noi è ovvio che cadesse il divieto di rappresentarselo. L’uso delle icone e dell’arte sacra in generale non è idolatria per noi cristiani. In questo siamo diversi dalle altre religioni monoteiste. E ci piace essere diversi.
    C'è soprattutto, accanto ad altre, una cosa che non capisco.

    A prima vista il divieto di idolatria non sembra semplicemente "organizzato diversamente" ma totalmente cancellato. Dove starebbe il divieto di idolatria nei comandamenti Santagostiniani e Cattolico-luterani?

    Secondariamente, e solo secondariamente, mi chiedo anche con quale diritto S.Agostino o altri abbiano deciso di modificare disposizione e contenuti dei precetti dettati da dio parola per parola, come se il modo deciso da Dio di elencarli non andasse bene e loro avessero trovato un modo migliore di quello di Dio. E mi chiedo anche con quale diritto abbiano potuto poi presentare tali comandamenti di impostazione "riveduta e corretta" al mondo come comandamenti incolonnati e decisi totalmente da Dio, quando essi avevano invece operato una "umana" revisione sia formale che sostanziale.

    Solo in terzo grado, infine, mi chiedo se Dio si fosse dunque sbagliato nel vietare l'idolatria a chiare lettere per centinaia e centinaia di pagine, e se abbia potuto rettificare un tale, colossale errore nell'incarnarsi in Gesù, cosa che non contraddice affatto il principio secondo cui Dio non si incarna negli oggetti.
    Ultima modifica di Eyes Only; 21-01-2008 alle 17:35

Discussioni Simili

  1. Domande sui Comandamenti. Quali sono e chi scrisse i comandamenti?
    Di Giorgio1122 nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 64
    Ultimo Messaggio: 02-05-2010, 17:19
  2. I Dieci Comandamenti
    Di magellanino nel forum Principale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 24-04-2009, 15:16
  3. Decalogo per la Quaresima tecnologica
    Di Concesio nel forum La Sacrestia di "Cattolici Romani"
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-03-2009, 15:04
  4. I 10 Comandamenti per i giovani
    Di utunumsint nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-10-2007, 15:26
  5. Dieci comandamenti & preadolescenti
    Di Veritas et Amor nel forum Catechismo
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 23-11-2006, 15:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •