Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 25 di 26 PrimaPrima ... 1523242526 UltimaUltima
Risultati da 241 a 250 di 255

Discussione: Adamo ed Eva, peccato originale, Genesi.

  1. #241
    Moderatore tomista L'avatar di Deoiuvante
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Vicenza
    Età
    28
    Messaggi
    10,469
    Ringraziato
    1422
    Stiamo IT. Grazie.
    Ipsam sequens non devias, Ipsam rogans non desperas, Ipsam cogitans non erras

  2. #242
    Fedelissimo di CR L'avatar di teophilius
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Località
    Torino
    Età
    52
    Messaggi
    4,209
    Ringraziato
    976

    Salmo 130

    Custodiscimi, Signore, nella pace.

    Signore, non si esalta il mio cuore
    né i miei occhi guardano in alto;
    non vado cercando cose grandi
    né meraviglie più alte di me.

    Io invece resto quieto e sereno:
    come un bimbo svezzato in braccio a sua madre,
    come un bimbo svezzato è in me l’anima mia.

    Israele attenda il Signore,
    da ora e per sempre.
    E tergerà ogni lacrima dai loro occhi; non ci sarà più la morte, nè lutto, nè lamento, nè affanno, perché le cose di prima sono passate \[T]/

  3. #243
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Località
    roma
    Età
    36
    Messaggi
    27
    Ringraziato
    6

    Post

    Citazione Originariamente Scritto da Ireneo X Visualizza Messaggio
    l'evoluzione c'è stata, magari non come la pensano i neodarwinisti dato che in verità sicientificamente non hanno la benche minima prova delle loro argomentazioni precise, ma di certo c'è stata "l'evoluzione".
    Il culmine è l'essere umano, essere dato al consiglio di se stesso, dotato di capacità di discernere il bene dal male, e capace di Dio, posto da Dio come luogotenente di tutta la creazione, mettiamo in questo caso il mondo o pianeta, (dunque ahimè gravi responsabilità nostre se il pianeta soffre...)

    L'uomo è un mistero, (l'essere umano cioè).
    "Che cosa è l'uomo perchè Tu te ne ricordi, il figlio dell'uomo perchè Tu te ne curi?" Salmo 8

    Al culmine dell'evoluzione, nel sesto giorno; Dio creò l'uomo e la donna, maschio e femmina li creò come dice nel Genesi.
    Ma sono d'accordo con te, il racconto di Adamo ed Eva è diverso e susseguente al racconto della creazione in 6 giorni. Il settimo giorno Dio si riposò /come a voler dirci che con l'essere umano Dio aveva raggiunto il suo culmine, la sua opera veramente più perfetta ponte fra cielo e terra, fra le cose invisibili e quelle visibili, la dignità del settimo giorno di riposo è proprio questa. Il sabato fu fatto per l'uomo non l'uomo per il sabato.

    Il racconto di Adamo ed Eva a me sembra però essere come dire, fuori dal tempo, o piutosto in un altra dimensione prima del tempo. E se fosse così, allora noi siamo più antichi dell'Universo stesso. Almeno di questo universo, dato che è scientificamente possibilissimo che ve ne siano molti altri.
    Quindi,
    si potrebbe spiegare così che noi veniamo dalla casa del Padre, (al di sopra dei secoli o cieli)
    che siamo andati via dalla casa nostra, originaria, la casa del Padre, da lì siamo usciti.
    Ma come si mette insieme tutto questo con la creazione o diciamo l'evoluzione il cui culmine è questa materia che siamo noi (anche se ancora non trasfigurata ne rivelata alla creazione).
    Come la mettiamo dunque?

    Io so che non solo di pane vive l'uomo, che noi non siamo solo carne, ma forse si siamo solo carne, allora se mangiamo il Suo corpo e beviamo il Suo sangue saremo una sola carne e un solo corpo fra tutti quanti.
    ...
    Diciamo che l'anima esiste, che Dio c'è la messa in noi, che non viene dalla carne. (così come la progettazione e la matematica non è di per sè qualcosa di concreto materiale).


    Dio si è fatto materia, carne!!!!!
    Ed ha posto la Sua tenda in mezzo a noi.
    E' l'eterna sapienza divina che si è fatta uno di noi!
    cara beltà che amore lungi mi ispiri, forse sei stata tra noi nell'età dell'oro, perchè non scendi a provare gli effetti di nostra vita, io come un mendicante arido in questo suolo ti pensai, ma poichè il vero mi è tolto mi appago grandemente soltanto con l'immaginarti. In un respiro sognante e più vero che il resto dei miei ateggiamenti. Da quà da dove gli anni sono infausti e brevi questo inno da ignoto amante ricevi.
    Ma proprio questo è invece ciò che è successo, Lui ha camminato per le nostre strade!
    Gesù Cristo centro del Cosmo e della storia, il redentore dell'uomo, rivela l'uomo all'uomo stesso.
    ...

    Adamo ed Eva come la risolviamo dunque?
    Cosa dice in proposito il magistero?
    Se trovi qualcosa fammelo sapere, grazie.

    Siamo dei bambini che hanno sempre giocato che siamo usciti dalla casa di nostro Padre?

    Allora alla fine del nostro pecorso sia individuale che dell'umanità, prima o poi dobbiamo tornare a casa nostra, la vera nostra origine come figli di Dio che siamo.

    Dio è solo uno il Padre Eterno, eterno come eterna è la Sua Sapienza e la sua Forza creatrice.

    Sul fatto dei 6000 anni, non confondere io credo che sia simbolico, la nostra origine è anteriore. Il punto è che tutte le nostre civiltà o la storia che studiamo non vanno oltre a 6000 anni fa.
    Perchè?
    Io penso in proposito che il diluvio universale ci sia stato e che fu pressapoco 6000 anni fa, questa è la ragione o causa per la quale non andiamo mai oltre ai 6000 anni nello studio della storia.
    Ma Manetone diceva che c'èrano molte altre dinastie egiziane anteriori al cosidetto primo faraone Menes. E così ci sono molti reperti di civiltà che sono anteriori a quella data, ma non consideriamo storia, masimo masimo le tavolette sumere antiche ritrovate, che poi sarano di 5000 anni fa, però fanno riferimento a fatti molto, ma molto anteriori.

    La Chiesa non ha mai ingannato nessuno, almeno nel suo Magistero Supremo nel catechismo e nemmeno la Bibbia. Solo che io credo bisognerebe studiare di più e capire meglio, e usare la logica correttamente e non solo sulla base di premesse e basta, ma tenendo conto della realtà prima di tutto.
    Se anche fosse che in un domani vengono civiltà cosidette extraterrestri, ciò non sarebbe mai in contraddizione con niente del Magistero nè della Bibbia. Con ciò non ritengo affatto che la Bibbia o il Magistero parlino di questo o che debbano parlarne in qualche modo. dico questo soltanto perchè alle volte noi ci faciamo problemi ma secondo sempre le anguste logiche nostre che a volte potrebbero a noi non essere sufficienti per capire l'essenziale.
    Se per colpa del voler vedere le cose scientificamente non andiamo all'essenziale, allora chi è più *****? Io stesso invece ho scoperto che la Bibbia è forse il libro più coerente fra tutti quelli che io abbia mai letto, incredibilmente coerente da capo a piede, non vi è alcuna contraddizione. Però per vedere questo bisogna avere la chiave di lettura, conoscere, essere semplici sopratutto e ricevere, e non fermarsi alle apparenze delle parole, non capire sempre tutto per non capire niente. No, ma invece vedere che pur se ogni profeta aveva il suo modo di esprimersi, essenzialmente parlarono sempre degli stessi temi, e pure Gesù ne parla nel vangelo, e fino all'Apocalisse. Tutti libri scritti in tempi diversi, è impressionante.


    Peccato originale

    Il peccato originale consistette nel cedere al relativismo, l'inganno subdolo del serpente della lusinga e dell'insidia è precisamente ciò che oggi chiamano relativismo.
    Già Catone il censore romano lo aveva capito questo a suo modo di vedere le cose, nel letto di morte Catone pronunciò la sentenza: "quei filosofi greci relativisti profaneranno tutto il mondo, il mondo sarà molto iniquo per colpa loro!"
    Il peccato originale consistette nel mangiare una mela, ma quale?
    Esattamente si trattava del frutto dell'albero della conoscenza del bene e del male.
    (Teniamo conto di queste parole che il Genesi ci informa, perchè hanno un significato)
    Quindi ti faccio una domanda:
    il bene e il male si possono conoscere così come dire mi mangio una mela?
    Così istintivamente senza alcun discernimento?

    E anche un altra domanda: la nostra ragione può arrivare a misurarlo tutto?
    Per ragione si intende sempre misura di tutte le cose?
    Quindi se la scienza non riesce a misurare bene qualcosa significherebbe che questo qualcosa anche se fosse davanti a noi, non esisterebbe?
    Razionalità significa solo e soltanto capacità di dimostrazione o di arguire logicamente?
    solo quello?
    O non sono questi ultimi degli strumenti in mano ad un cuore più grande?
    Perchè il diavolo disse ad Adamo ed Eva, non è vero che non puoi mangiare di qualche albero, cioè non è vero che ci sia qualcosa che non si può misurare con la tua ragione. E allora tutto diventa chiuso negli orizzonti della propria testa, si vive in una prigione e il mondo cambia, diventa ostile, con dura fatica farai crescere le piante e i raccolti oppure: "ti dovrai guadagnare da vivere con il sudore dela tua fronte".
    Il peccato originale fu cosmico.
    Ma il cielo sta li a farci immaginare l'infinito. Cioè il contrario delle nostre quattro mura in cui ci chiudiamo con lo scientismo e il razionalismo (che come premesse non è dissimile dal relativismo ne meno dannoso umanamente parlando).
    Invece un cuore aperto anche ad un al di là da dove si può trovare la risposta al mio bisogno di felicità di bellezza e di verità, di amare e di essere amato, un al di là che è poi divenuto un al di quà con Cristo Gesù, l'albero della vita.
    Ma non era una mela, dove lo hai letto?, era un frutto, e Adamo ed Eva non sappiamo quando siano esistiti, 6000 anni fa? 2 milioni di anni fa? Era l'Homo ergaster o l'Homo erectus? O 200 mila anni fa? Era l'Homo heidelbergensis? Ma sono troppo stanca, devo andare a letto, domani ho un funerale. A presto, scusami.

  4. Il seguente utente ringrazia Santa Bianca per questo messaggio:

    Messa (22-11-2017)

  5. #244
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Roma
    Età
    73
    Messaggi
    2,464
    Ringraziato
    681
    A me ha destato molto interesse e anche suggestione il libro di don Bortoluzzi. Non posso sapere se la sua sia stata una rivelazione privata o una intuizione,ma non la riterrei incompatibile con la Dottrina Cattolica. Del resto del suo libro se ne è parlato a suo tempo anche su questo forum.Mi dispiace non poter dare il link,perchè non ne sono capace,ma forse credo che una ricerca sul forum non sia difficile, o qualcuno più capace di me potrà dare le giuste ed esatte indicazioni.

  6. #245
    CierRino Assoluto L'avatar di Phantom
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Latina
    Età
    35
    Messaggi
    42,794
    Ringraziato
    2969

    Premi

    Ecco il thread su don Guido Bortoluzzi
    http://www.cattoliciromani.com/20-sa...ido-bortoluzzi molto molto familiare...
    Ut unum sint. Giovanni 17;21

  7. #246
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Roma
    Età
    73
    Messaggi
    2,464
    Ringraziato
    681
    Citazione Originariamente Scritto da Phantom Visualizza Messaggio
    Ecco il thread su don Guido Bortoluzzi
    http://www.cattoliciromani.com/20-sa...ido-bortoluzzi molto molto familiare...
    Grazie Phantom,sapevo che tu fossi a conoscenza del libro, quello che non so se lo abbia letto. Io l'ho letto e,a differenza di molti , credo che la sua -di certo è una personale impressione - sia stata una rivelazione. Era un santo Sacerdote e anche amico, nonchè compagno di studi, dell'allora Patriarca di Venezia, Albino Luciani.

  8. #247
    CierRino L'avatar di Ultimitempi
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    vinci
    Età
    58
    Messaggi
    6,494
    Ringraziato
    775
    Citazione Originariamente Scritto da Santa Bianca Visualizza Messaggio
    Ma non era una mela, dove lo hai letto?, era un frutto, e Adamo ed Eva non sappiamo quando siano esistiti, 6000 anni fa? 2 milioni di anni fa? Era l'Homo ergaster o l'Homo erectus? O 200 mila anni fa? Era l'Homo heidelbergensis? Ma sono troppo stanca, devo andare a letto, domani ho un funerale. A presto, scusami.
    Aldilà delle datazioni, ci interessa essenzialemte capire che Adamo ed Eva siamo noi. In pienezza! Dio ci invita a fidarci di Lui e della Sua Volontà, ma noi tendiamo e preferiamo fare la nostra....
    Mulier ecce filius tuus

  9. #248
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Milano
    Età
    29
    Messaggi
    5
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da Terrasanta Visualizza Messaggio
    In tutte le discussioni sulla Genesi, e non solo in questo forum, si conclude dicendo che la Genesi è altamente simbolica e allegorica, ma non ha nessun riscontro storico e reale.
    Eppure viene sempre insegnata e riproposta ai giovani nella sua forma letterale, lasciando che sia poi il credente, negli anni, a doverla faticosamente riconsiderare sotto un altro punto di vista.
    Pensate che si arriverà un giorno a presentarla fin dall'inizio nella sua forma simbolica?
    Buongiorno essendo il mio primo intervento colgo l'occasione per presentarmi, mi chiamo Alessio e sono capitato in questo forum inizialmente per comprendere certi passi biblici. Quale occasione migliore per cominciare che l'interpretazione della Genesi...di sicuro sono passato anche io nella fase "che boiata, è chiaro che sia un racconto simbolico e allegorico" ma più vado avanti piu mi chiedo se esserne convinto. È la Parola di Dio, non posso decidere io cosa va preso letteralmente e cosa no, altrimenti come dovrei pormi di fronte ad altre letture che (per ora) non troverebbero conferme storiche tipo Diluvio, Piaghe d'Egitto, Mar Rosso e potrei andare avanti fino ai Miracoli di Gesù? Naturalmente ogni fatto biblico ha in sé ANCHE un elemento interpretativo e allegorico, ma per coerenza o prendo tutto come Verità o non lo è niente. La Bibbia non la intendo come un supermercato in cui scelgo solo ciò che mi fa comodo. Spero di aver fatto intendere quel che penso, a presto

  10. #249
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di Fidei Depositum
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Regio dissimilitudinis
    Messaggi
    5,424
    Ringraziato
    1241

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Holy_Yogi Visualizza Messaggio
    Buongiorno essendo il mio primo intervento colgo l'occasione per presentarmi, mi chiamo Alessio e sono capitato in questo forum inizialmente per comprendere certi passi biblici. Quale occasione migliore per cominciare che l'interpretazione della Genesi...di sicuro sono passato anche io nella fase "che boiata, è chiaro che sia un racconto simbolico e allegorico" ma più vado avanti piu mi chiedo se esserne convinto. È la Parola di Dio, non posso decidere io cosa va preso letteralmente e cosa no, altrimenti come dovrei pormi di fronte ad altre letture che (per ora) non troverebbero conferme storiche tipo Diluvio, Piaghe d'Egitto, Mar Rosso e potrei andare avanti fino ai Miracoli di Gesù? Naturalmente ogni fatto biblico ha in sé ANCHE un elemento interpretativo e allegorico, ma per coerenza o prendo tutto come Verità o non lo è niente. La Bibbia non la intendo come un supermercato in cui scelgo solo ciò che mi fa comodo. Spero di aver fatto intendere quel che penso, a presto
    E' un discorso piuttosto complesso. In linea di principio, direi che si tratta di tenere insieme due polarità differenti. Da una parte, si tratta di non considerare ogni parola della Sacra Scrittura semplicemente come un fatto storico (nel senso che oggi intendiamo). Esempio un po' stupido: è evidente che quando Gesù racconta parabole, non vuole proporre storie realmente accadute, ma una narrazione esemplare, paradigmatica. D'altro canto, si tratta di evitare lo storicismo, per cui della Bibbia rimane solo ciò che può essere provato storicamente (cioè quasi nulla). Non è facile conservare il giusto equilibrio.
    Personalmente ho una formazione scolastica di tipo storicistico, però questo mi ha anche portato a guardare ai risultati delle ricerche storiche con una sorta di benevolo scetticismo. C'è un po' da sorridere di quegli storici (puntualmente ne spuntano fuori) che propongono i propri risultati come "scientifici", come "definitivi", come "provati"... salvo essere smentiti dai colleghi qualche anno dopo. Conosco il mondo della storia: è importante, ma non va preso come un assoluto, tanto più che i suoi risultati non hanno lo stesso grado di certezza di altre scienze.

  11. Il seguente utente ringrazia Fidei Depositum per questo messaggio:

    Holy_Yogi (10-07-2018)

  12. #250
    Partecipante a CR L'avatar di Celeste
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Hobro Denmark
    Età
    48
    Messaggi
    784
    Ringraziato
    17
    Questione e' epica, io ho trovato molto interessanti le spiegazioni (non tutte a dire il vero) di Padre Alberto Maggi.

Discussioni Simili

  1. Perchè il peccato originale?
    Di Libero87 nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 79
    Ultimo Messaggio: 30-09-2017, 17:22
  2. Adamo ed Eva su "GENESI BIBLICA" di Guido Bortoluzzi
    Di Calepino nel forum Sacra Scrittura
    Risposte: 69
    Ultimo Messaggio: 05-10-2010, 17:56
  3. Trasmissione del peccato originale tramite l'atto sessuale
    Di Augustinus nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 112
    Ultimo Messaggio: 19-05-2010, 19:50
  4. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 18-11-2007, 14:19
  5. Cos'è il Peccato Originale?
    Di PALADINO nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 22-05-2007, 23:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •