Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 29

Discussione: Preghiere mariane: come pregare il Santo Rosario. Spiegazione.

  1. #11
    Fedelissimo di CR L'avatar di Francisco
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Marigliano (NA)
    Età
    38
    Messaggi
    3,284

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Fidei Depositum Visualizza Messaggio
    Vorrei chiedere una precisazione: se medito sul Mistero mentre sto recitando l'Ave Maria, non rischio di pregarlo in maniera un po' "meccanica", senza farci troppa attenzione? (forse sono io che rischio di pretendere troppo nell'accostarsi alla preghiera...)
    Potresti sempre fare un pausa di riflessione prima di cominciare a recitare la decina.
    «Coraggio! Alzati, ti chiama!».

  2. #12
    Moderatore L'avatar di Famulus Mariae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Diocesi di Milano, Zona Pastorale IV
    Età
    45
    Messaggi
    2,944
    Citazione Originariamente Scritto da Gian Paolo Visualizza Messaggio
    Alla mia parrocchia il Salve Regina è recitato dopo il Pater, Ave e Gloria finale.
    Il Manuale delle Indulgenze mi pare che indichi che, per ottenere l'indulgenza legata alla recita del Santo Rosario, le preghiere secondo le intenzioni del Sommo Pontefice vanno dette dopo la recita di almeno un quarto dell'intero Santo Rosario (e quindi i cinque Misteri) e della Salve Regina finale.

    Purtroppo sono fuori casa per lavoro per un po' di giorni e non posso citare esattamente la concessione del Manuale.
    Fiat - Zelo zelatus sum pro Domino Deo exercituum. (1 Re 19,14)
    Oremus pro Pontifice nostro Francisco. Dominus conservet eum, et vivificet eum, et beatum faciat eum in terra, et non tradat eum in animam inimicorum eius.

    Pietro è la Roccia, che conferma i fratelli per mandato di nostro Signore Gesù Cristo. Al Romano Pontefice, "nella persona del Principe degli Apostoli, fu affidato, per volere divino, dallo stesso Cristo Signore il supremo compito e il potere di pascere gli agnelli e le pecore, di confermare nella fede i fratelli, di reggere e governare tutta la Chiesa" (Pio IX, Ineffabilis Deus). Alla fine è l'unico di cui non possiamo dubitare, altrimenti non potremmo dirci Cattolici.

    E tra voi, tra il Collegio Cardinalizio, c’è anche il futuro Papa al quale già oggi prometto la mia incondizionata reverenza ed obbedienza. (Benedetto XVI,
    Saluto di congedo agli Em.mi Signori Cardinali presenti in Roma,
    Sala Clementina, 28 febbraio 2013)

  3. #13
    Iscritto L'avatar di ticanino86
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Prato
    Età
    28
    Messaggi
    188
    Citazione Originariamente Scritto da Davide25 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, sono contento di poter partecipare al forum!

    Vorrei capire come pregare la Madonna con il Rosario.
    Mi scuso con l'ignoranza.
    Un grosso abbraccio.
    ti segnalo un testo su come pregare con il santo rosario di un padre domenicano......

    http://www.amicidomenicani.it/vedi_r...menicani&id=47

  4. #14
    Moderatore L'avatar di Famulus Mariae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Diocesi di Milano, Zona Pastorale IV
    Età
    45
    Messaggi
    2,944
    Citazione Originariamente Scritto da Francisco Visualizza Messaggio
    Potresti sempre fare un pausa di riflessione prima di cominciare a recitare la decina.
    Anch'io di solito faccio cosi'.
    Fiat - Zelo zelatus sum pro Domino Deo exercituum. (1 Re 19,14)
    Oremus pro Pontifice nostro Francisco. Dominus conservet eum, et vivificet eum, et beatum faciat eum in terra, et non tradat eum in animam inimicorum eius.

    Pietro è la Roccia, che conferma i fratelli per mandato di nostro Signore Gesù Cristo. Al Romano Pontefice, "nella persona del Principe degli Apostoli, fu affidato, per volere divino, dallo stesso Cristo Signore il supremo compito e il potere di pascere gli agnelli e le pecore, di confermare nella fede i fratelli, di reggere e governare tutta la Chiesa" (Pio IX, Ineffabilis Deus). Alla fine è l'unico di cui non possiamo dubitare, altrimenti non potremmo dirci Cattolici.

    E tra voi, tra il Collegio Cardinalizio, c’è anche il futuro Papa al quale già oggi prometto la mia incondizionata reverenza ed obbedienza. (Benedetto XVI,
    Saluto di congedo agli Em.mi Signori Cardinali presenti in Roma,
    Sala Clementina, 28 febbraio 2013)

  5. #15
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    hinterland milanese
    Età
    27
    Messaggi
    827
    No, perchè è la dinamica stessa del S. Rosario che ti spinge alla contemplazione. Le parole ti fluiranno con naturalezza anche se sei immerso nella tua meditazione.

  6. #16
    Fedelissimo di CR L'avatar di Fidei Depositum
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Archidioecesis Tridentina
    Età
    29
    Messaggi
    3,008

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da ticanino86 Visualizza Messaggio
    ti segnalo un testo su come pregare con il santo rosario di un padre domenicano......

    http://www.amicidomenicani.it/vedi_r...menicani&id=47
    Mi intrometto perché nel testo citato si parla espressamente di meditazione effettuata durante la recita delle preghiere. Quindi è lecito e anzi persino meritevole pregare meditando; questo non rischia di lasciare la recita delle Ave Maria ad un'orazione un po' "meccanica"?
    Ut in omnibus glorificetur Deus (1 Pt 4,11)(Rb 57,9)

  7. #17
    Moderatore L'avatar di UbiDeusIbiPax
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Roma
    Età
    32
    Messaggi
    4,053
    Citazione Originariamente Scritto da ticanino86 Visualizza Messaggio
    ti segnalo un testo su come pregare con il santo rosario di un padre domenicano......

    http://www.amicidomenicani.it/vedi_r...menicani&id=47
    Mi permetto di farti altre 3 segnalazioni inerenti il Santo Rosario, tratte dallo stesso utilissimo sito gestito dai Domenicani. Dio ne renda loro merito!







    «Alcuni non sapevano perché il Vescovo di Roma ha voluto chiamarsi Francesco. Alcuni pensavano a Francesco Saverio, a Francesco di Sales, anche a Francesco d’Assisi. Io vi racconterò la storia. [...] Francesco d’Assisi. È per me l’uomo della povertà, l’uomo della pace, l’uomo che ama e custodisce il creato; in questo momento anche noi abbiamo con il creato una relazione non tanto buona, no? È l’uomo che ci dà questo spirito di pace, l’uomo povero… Ah, come vorrei una Chiesa povera e per i poveri!» Papa Francesco.

  8. #18
    Veterano di CR L'avatar di Abaz
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Magna Verona
    Età
    26
    Messaggi
    1,759

    Premi

    Grazie per i collegamenti illuminanti.

    Quando si recita un rosario con un'intenzione, cioè magari per chiedere una grazia per un amico, cosa cambia?
    Lo so che la preghiera è anche libero dialogo, ma il rosario è adatto alle intenzioni? Invece di meditare si chiede continuamente?
    Beátus vir qui non ábiit in consilio impiórum

  9. #19
    Fedelissimo di CR L'avatar di Fidei Depositum
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Archidioecesis Tridentina
    Età
    29
    Messaggi
    3,008

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da UbiDeusIbiPax Visualizza Messaggio
    [...]


    [...]
    Sì, mi sembra che più o meno ci sia la risposta alla mia domanda. E' un dubbio che mi portavo dietro da tempo, perché riuscire a meditare e "comprendere" ogni cosa che si dice durante la preghiera è davvero complicato. Mi par di capire che la cosa più importante è piuttosto il cuore, il proposito che ci si mette.
    Ut in omnibus glorificetur Deus (1 Pt 4,11)(Rb 57,9)

  10. #20
    Iscritto
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    52
    Citazione Originariamente Scritto da Fidei Depositum Visualizza Messaggio
    Mi intrometto perché nel testo citato si parla espressamente di meditazione effettuata durante la recita delle preghiere. Quindi è lecito e anzi persino meritevole pregare meditando; questo non rischia di lasciare la recita delle Ave Maria ad un'orazione un po' "meccanica"?
    A me hanno insegnato a meditare il mistero subito dopo la sua enunciazione e, successivamente, durante l'Ave Maria, in questo modo:

    esempio: 1° mistero gaudioso (annunciazione a Maria da parte dell'arcangelo)

    "Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù (a questo punto meditare brevemente ad es: la cui nascita ti fu annunciata dall'arcangelo Gabriele ecc...). Santa Maria, madre di Dio, prega per noi peccatori (e intanto meditare sulla intenzione del rosario) adesso e nell'ora della nostra morte. Amen"

    Spero di essere stata chiara...

Discussioni Simili

  1. I Sette Doni dello Spirito Santo: spiegazione
    Di SignorVeneranda nel forum Catechismo
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 04-11-2009, 02:04
  2. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 01-11-2009, 08:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •