Citazione Originariamente Scritto da coram Deo Visualizza Messaggio
Scopo delle indulgenze non è di farci allenare in matematica, ma di farci compiere opere di misericordia a beneficio nostro e/o delle anime purganti, nonché aiutarci a rimanere in grazia di Dio.
Può essere sufficiente confessarsi ogni 41 giorni? È da vedere.
La confessione è solo incidentalmente strumentale all’acquisto delle indulgenze, ma è, prima di tutto, il Sacramento che ci riconcilia con Dio e ci fa riacquistare la Sua grazia: un’anima santa può forse durare anche più di 40 giorni senza cadere in peccato mortale (per quanto, di solito, le anime sante sono così attente a non offendere Dio da confessarsi con lodevole maggior frequenza), mentre ci sono anime che si confessano al mattino e alla sera avrebbero già bisogno di una nuova confessione!
Se dunque ti confessi, con l’idea di lucrare poi un’indulgenza al giorno per 20 giorni, devi anche procurare di mantenerti per quei 20 giorni in grazia di Dio, che è la cosa più importante. Curata la salute della tua anima mediante la santità di pensieri, parole e opere, puoi arricchirla con le indulgenze, ma non viceversa!
da quanto scrivi, mi accorgo ora che quanto ho scritto potrebbe essere fortemente incompreso, da chi, non è avezzo dalla materia delle indulgenze (a partire da me, che ho appena iniziato a comprendere la portata di questo) e dalla dottrina cattolica in generale.

Se fosse per me, quanto scrivi è ovvio; ma se hai esplicitato meglio come sarebbe più adeguato tenere in considerazioni le condizioni per acquisire un'indulgenza, non posso che capire che tale ovvietà non c'è (o l'ho scritta male). Quindi non posso far altro che ringraziare. Meglio qualche parola in più, corretta, che oscuri "calcoli", che potrebbero portare gesti e comportamenti non adeguati a qualche fedele e non (il forum è in Internet e letto da tutti).