Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 8 di 8 PrimaPrima ... 678
Risultati da 71 a 74 di 74

Discussione: L'Indulgenza. La dottrina delle indulgenze secondo il Magistero della Chiesa

  1. #71
    CierRino L'avatar di pongo
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    🏡☝🛐
    Età
    31
    Messaggi
    5,615
    Ringraziato
    1784
    Citazione Originariamente Scritto da IgnaziodaLoyola Visualizza Messaggio
    Dietro ad un mio vecchio crocifisso (potrei ipotizzare anni '50 o precedente), quelli piccoli da parete, ho trovato questa scritta: "Indulgenziato" (sul legno orizzontale) e "In articulo mortis Via Crucis" (sul legno verticale).
    Si tratta di un crocifisso che veniva esplicitamente indulgenziato. L’attuale disciplina consente di ottenere l’indulgenza plenaria utilizzando uno di questi oggetti benedetti: crocifisso o croce, corona, scapolare, medaglia, solamente nella solennità dei santi Pietro e Paolo; altrimenti l’indulgenza è parziale. Le condizioni sono definite dal Manuale delle Indulgenze (un libretto che consiglio di acquistare), Concessioni, 14 §1-2. Per ottenere l’indulgenza in punto di morte, solo se non può essere presente un sacerdote, lo stesso Manuale (Concessioni, 12 §2-3) raccomanda ma non impone l’uso del crocifisso o della croce.

    L’esercizio della Via Crucis è arricchito dell’indulgenza plenaria solo a condizione che sia compiuto dinanzi alle stazioni legittimamente erette. L’indulgenza plenaria “in articulo mortis Via Crucis”, pur non comparendo nel Manuale, può essere acquistata dal fedele che «sia debitamente disposto e abbia recitato abitualmente durante la vita qualche preghiera». Quindi, percorrendo anche solo mentalmente la Via Crucis, al fedele morente viene rimessa tutta la pena temporale dovuta per i peccati, «in questo caso la Chiesa supplisce le tre solite condizioni richieste per l’acquisto dell’indulgenza plenaria».
    Ecce Agnus Dei! Ecce qui tollit peccata mundi!

  2. #72
    Gran CierRino L'avatar di coram Deo
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Diocesi di Piacenza - Bobbio
    Messaggi
    9,305
    Ringraziato
    2600

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da pongo Visualizza Messaggio
    Si tratta di un crocifisso che veniva esplicitamente indulgenziato. L’attuale disciplina consente di ottenere l’indulgenza plenaria utilizzando uno di questi oggetti benedetti: crocifisso o croce, corona, scapolare, medaglia, solamente nella solennità dei santi Pietro e Paolo; altrimenti l’indulgenza è parziale. Le condizioni sono definite dal Manuale delle Indulgenze (un libretto che consiglio di acquistare), Concessioni, 14 §1-2. Per ottenere l’indulgenza in punto di morte, solo se non può essere presente un sacerdote, lo stesso Manuale (Concessioni, 12 §2-3) raccomanda ma non impone l’uso del crocifisso o della croce.

    L’esercizio della Via Crucis è arricchito dell’indulgenza plenaria solo a condizione che sia compiuto dinanzi alle stazioni legittimamente erette. L’indulgenza plenaria “in articulo mortis Via Crucis”, pur non comparendo nel Manuale, può essere acquistata dal fedele che «sia debitamente disposto e abbia recitato abitualmente durante la vita qualche preghiera». Quindi, percorrendo anche solo mentalmente la Via Crucis, al fedele morente viene rimessa tutta la pena temporale dovuta per i peccati, «in questo caso la Chiesa supplisce le tre solite condizioni richieste per l’acquisto dell’indulgenza plenaria».
    Su vecchi libretti di devozione era scritto che i fedeli impossibilitati a recarsi in chiesa per l’esercizio della Via Crucis, potevano lucrare le stesse indulgenze compiendolo privatamente, a patto che tenessero in mano un crocifisso appositamente benedetto da un sacerdote e che, al termine della pia pratica, recitassero 20 Pater-Ave-Gloria (uno per ognuna delle 14 stazioni, 5 ad onore delle piaghe di N.S. e l’ultimo secondo l’intenzione del Sommo Pontefice).
    È ancora valida questa disposizione?
    "Signore, fino a quando?"

  3. #73
    Gran CierRino L'avatar di coram Deo
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Diocesi di Piacenza - Bobbio
    Messaggi
    9,305
    Ringraziato
    2600

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da IgnaziodaLoyola Visualizza Messaggio
    Quindi basterebbe confessarsi minimo ogni quarantuno giorni...
    Scopo delle indulgenze non è di farci allenare in matematica, ma di farci compiere opere di misericordia a beneficio nostro e/o delle anime purganti, nonché aiutarci a rimanere in grazia di Dio.
    Può essere sufficiente confessarsi ogni 41 giorni? È da vedere.
    La confessione è solo incidentalmente strumentale all’acquisto delle indulgenze, ma è, prima di tutto, il Sacramento che ci riconcilia con Dio e ci fa riacquistare la Sua grazia: un’anima santa può forse durare anche più di 40 giorni senza cadere in peccato mortale (per quanto, di solito, le anime sante sono così attente a non offendere Dio da confessarsi con lodevole maggior frequenza), mentre ci sono anime che si confessano al mattino e alla sera avrebbero già bisogno di una nuova confessione!
    Se dunque ti confessi, con l’idea di lucrare poi un’indulgenza al giorno per 20 giorni, devi anche procurare di mantenerti per quei 20 giorni in grazia di Dio, che è la cosa più importante. Curata la salute della tua anima mediante la santità di pensieri, parole e opere, puoi arricchirla con le indulgenze, ma non viceversa!
    "Signore, fino a quando?"

  4. #74
    CierRino L'avatar di pongo
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    🏡☝🛐
    Età
    31
    Messaggi
    5,615
    Ringraziato
    1784
    Citazione Originariamente Scritto da coram Deo Visualizza Messaggio
    È ancora valida questa disposizione?
    Non è più valida. Qui trovi le disposizioni vigenti.
    Ecce Agnus Dei! Ecce qui tollit peccata mundi!

Discussioni Simili

  1. Unità della Chiesa secondo gli evangelici
    Di francomerz nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 24-05-2009, 20:33
  2. Il Magistero della Chiesa sull'Ordinazione Sacerdotale
    Di Vox Populi nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-05-2008, 18:35
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-01-2008, 09:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •