Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 33 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 321

Discussione: è peccato guardare video scaricati da emule?

  1. #21
    Moderatore Ecumenico L'avatar di DenkaSaeba25
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Rapallo
    Età
    35
    Messaggi
    13,825
    Ringraziato
    1680
    Finchè compro quello che scarico, non ci sono problemi.
    Le infermità del cuore, come quelle del corpo, vengono a cavallo o in carrozza, ma se ne vanno a piedi e al piccolo trotto

    S. Francesco di Sales, Filotea


  2. #22
    Iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Torino
    Messaggi
    257
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da DenkaSaeba25 Visualizza Messaggio
    Dopo che ho speso, all'epoca, 6 euro per vedere Natale in India ho un credito illimitato verso la SIAE.
    ahahahahahahahh appunto!

    Hai perfettamente ragione Miletto. E non sto scherzando.

  3. #23
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Miletto
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Archidioecesis Mediolanensis (Arcidiocesi di Milano)
    Messaggi
    2,374
    Ringraziato
    5

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da cattolica1986 Visualizza Messaggio
    Scusate, se e' peccato, perche' il sacerdote in confessione ha detto che non lo e'?
    Devo dire, per onestà, che anche io ho sentito questa cosa.

    Il Catechismo, nello specifico, non dice niente. A mio (personale!) avviso va contro il Comandamento di non rubare.
    Puntiamo al Paradiso!

  4. #24
    Gran CierRino
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    8,367
    Ringraziato
    612

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da cattolica1986 Visualizza Messaggio
    Scusate, se e' peccato, perche' il sacerdote in confessione ha detto che non lo e'?
    I sacerdoti non sono infallibili. Ha dato una sua interpretazione, secondo me errata.

  5. #25
    Moderatore Ecumenico L'avatar di DenkaSaeba25
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Rapallo
    Età
    35
    Messaggi
    13,825
    Ringraziato
    1680
    Citazione Originariamente Scritto da cisnusculum Visualizza Messaggio
    I sacerdoti non sono infallibili. Ha dato una sua interpretazione, secondo me errata.
    Concordo, anche se bisogna distinguere da caso a caso. Ci sono video e film facilmente reperibili gratuitamente e legalmente, oppure siti di ebook come babylon dove vengono pubblicati ebook di materiale con copyright scaduto (e quindi riproducibili)
    Le infermità del cuore, come quelle del corpo, vengono a cavallo o in carrozza, ma se ne vanno a piedi e al piccolo trotto

    S. Francesco di Sales, Filotea


  6. #26
    Iscritto
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italia
    Età
    55
    Messaggi
    245
    Ringraziato
    1
    "Sarebbe anche ora che la smettano di equiparare la copia di un file ad un furto, la Corte di Cassazione ha già stabilito che non si tratta di furto, continuare ad affermare il contrario potrebbe comportare una querela per diffamazione nei confronti di chi spudoratamente continua ad asserirlo"

    Quanto riportato sopra è la tesi di "ScambioEtico", un blog dedicato alla difesa dei consumatori nei confronti dello strapotere delle multinazionali mediatiche. E' un blog che ha qualche tendenza radicaleggiante, però ha anche delle ragioni degne di essere ascoltate

  7. #27
    Iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Catania
    Età
    28
    Messaggi
    55
    Ringraziato
    0
    Nofear
    Se il prezzo di un cd o di un film è proibitivo per le mie possibilità non ci vedo peccato.
    Come non è peccato rubare cibo se si sta morendo di fame.
    Posso avere le fonti di questa dichiarazione? A me risultava il contrario:
    "Non si disapprova un ladro, se ruba
    per soddisfare l'appetito quando ha fame;
    eppure, se è preso, dovrà restituire sette volte,
    consegnare tutti i beni della sua casa
    ."
    (Proverbi 6:30-31)

    Secondo quanto capisco, anche chi ruba per necessità deve poi comunque espiare la propria colpa se colto in flagrante. Comunque sia accetto volentieri confutazioni in merito.


    Lux

  8. #28
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Italia
    Età
    33
    Messaggi
    10
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da cattolica1986 Visualizza Messaggio
    Non te lo so dire. Il sacerdote cosi' mi ha detto.
    Pero' alla fine se ci riflettete, cosa c'e' di male a scaricare delle canzoni o dei filmati? Alla fine sono cose che comunque si trovano in internet; per esempio, se vado su youtube gia' trovo il video e la canzone di un ultimo singolo uscito... anche se non la scarico comunque c'e' e posso ascoltarla...
    anche i garage dei ricettatori sono già pieni di auto rubate...

  9. #29
    Veterano di CR L'avatar di MaDD
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,351
    Ringraziato
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Lupo Visualizza Messaggio
    Mi è sorto questo dubbio, se io mi scarico dei film da Emule e poi me li guardo faccio peccato? è come se rubassi? Mia madre si confessò di questa cosa ad un confessore che gli disse che se li guardiamo e basta non commettiamo peccato, è peccato se li vendiamo ecc...

    però io non ne sono poi tanto sicuro....
    No...non e' peccato.L'arte appartiene al genere umano.Seguo in particolare gruppi musicali, compagnie teatrali che rimangono con i piedi per terra,fanno un lavoro normale e poi fanno qualche concerto,spettacolo(in cui ovviamente si fanno pagare anche se in maniera irrisoria rispetto ai BIG).Apprezzo molto anche gli artisti di starda...che fanno cappello dopo una loro esibizione e non campano di rendita per una cosa fatta 10 anni prima.I veri artisiti che ho conosciuto incentivano la libera condivisione delle loro opere.Non mi sento minimamente in colpa nel scaricare musica o film....
    W CRISTO RE !!!

  10. #30
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    napoli
    Età
    44
    Messaggi
    42
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da sedix Visualizza Messaggio
    Il caso del copiare il compito in classe è diversissimo da quello dello scaricare da internet.

    Nel primo caso sto ingannando il professore, che indurrò a valutarmi in modo sbagliato rispetto alle mie effettive capacità. Quindi è peccato, indipendentemente dall'avere o meno il consenso del compagno da cui copio.

    Nel secondo caso trovo deplorevole definire lo scaricamento da internet un "furto".
    Col furto Tizio ruba una mela a Caio, e Caio non ce l'ha più. Con lo scaricamento, Tizio copia una canzone, ma Caio continua ad avercela.

    Quindi non c'è lesione del diritto di proprietà sulla cosa, ma piuttosto la lesione della legittima aspettativa dell'autore ad una retribuzione del proprio lavoro.

    Il furto e lo scaricamento sono due cose diverse, e il primo passo per cercare di risolvere questi problemi è quello di fare le distinzioni appropriate.

    Nel diritto naturale, copiare un'opera d'arte sicuramente non è furto, tanto è vero che l'umanità è andata avanti per migliaia di anni senza che esistesse nemmeno il concetto di "copyright". E' un concetto nuovo, nato nel XVI secolo in Inghilterra. Prima, se uno voleva copiarsi la Divina Commedia o la canzone del menestrello, se la copiava, punto e basta.

    Assodato che non si tratta di furto, resta da fare un'altra considerazione.

    In linea di principio il cristiano deve rispettare le leggi civili, purchè non siano irrazionali e non siano in contrasto con la retta ragione.

    Se una legge civile mi dice di non passare col semaforo rosso, non devo passare (anche se nel diritto naturale nulla osterebbe). Si tratta infatti di una legge razionale, derivante da una legittima tutela della salute pubblica, volta a evitare incidenti ecc.

    Si tratta di vedere se la legge sul copyright è giusta, se è conforme alla ragione.

    In linea di principio, bisogna presumere che le leggi civili siano giuste e razionali: l'animo umano è troppo facilmente portato a costruirsi delle autogiustificazioni.

    Effettivamente, alla base della legge del copyright ci sono delle motivazioni giuste: gli autori hanno lavorato per produrre le loro opere, ed è giusto che ricevano una retribuzione adeguata.

    In linea di massima, e sempre sottomettendo i miei ragionamenti all'autorità della Chiesa se e quando darà una risposta ufficiale a questi interrogativi, io mi sono dato questa risposta:
    - in linea di massima, la legge sul copyright è una legge giusta e va rispettata
    - ci possono essere delle eccezioni al principio suddetto, quando la legge si rivela ingiusta o non razionale, per esempio:
    - durata eccessiva del diritto: 70 anni dopo la morte dell'autore è francamente eccessivo, se si continua ad allungare il periodo di tutela ci troveremo a pagare i diritti di autore anche agli eredi di Omero per l'Odissea
    - eccessiva onerosità dei diritti: quando l'autore o l'editore, approfittando della propria posizione di monopolio, impongono delle tariffe eccessive. La legge è buona se permette agli autori di procurarsi di che vivere, anche con una certa larghezza, ma non c'è motivo di permettere delle retribuzioni da nababbi
    - la posizione di Youcat, per quanto dotata di una certa autorevolezza, non è sufficiente a costituire magistero definitivo della Chiesa. Infatti esso è opera delle Conferenze episcopali svizzera, tedesca e austriaca e quindi, con tutto il rispetto che giustamente è dovuto agli autori, non necessariamente rispecchia in tutti i punti l'insegnamento della Chiesa universale (anche se devo dire, avendolo letto, che almeno per il 98% il contenuto di Youcat è conforme a quanto insegna la Chiesa)
    Sagge riflessioni. Mi piace questo modo di ragionare. Corretto, onesto e competente.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •