Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 18 di 18

Discussione: Età ed ordine corretto per Prima Comunione e Cresima

  1. #11
    Partecipante a CR L'avatar di Lightcreek
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Verbanus
    Messaggi
    741
    Ringraziato
    86
    Ci sono ragioni anche di opportunità e di contesto. Pensiamo all'ipotesi di un bimbo già battezzato che si trovasse in grave pericolo di vita. Il sacramento che viene somministrato è quello della Confermazione e non la Comunione (in quel caso la prima), né la Confessione e tanto meno l'Unzione degli infermi. Non sono abbastanza esperto per sapere se questa pratica sia obbligatoria ma mi risulta che sia consolidata. Quando mi preparai per la Santa Cresima vi era con me un coetaneo che seguiva la catechesi ma, ovviamente, pur partecipando alla cerimonia il Vescovo non lo cresimò per la seconda volta. Infatti aveva corso un grave pericolo di vita ed era stato già cresimato.
    Se il pericolo di vita dovesse presentarsi per un bimbo che ha già percorso gran parte del cammino per ricevere l'Eucarestia e sia giudicato sufficientemente in grado di comprendere la Realtà eucaristica può darsi che siano anticipati i sacramenti della Confessione e della Comunione. Non ho contezza di come ci si comporti in un caso del genere. Quando un uomo ha fatto una parte importante del percorso di preparazione al Sacerdozio ma una malattia rende improbabile che possa vivere a sufficienza per concludere il normale cammino vi sono stati casi in cui è stata autorizzata l'Ordinazione sacerdotale (anche se non ancora diacono). Credo che il Vescovo ordinante chieda l'autorizzazione al Santo Padre (correggetemi se sbaglio ma non dovrebbe trattarsi di una vera e propria dispensa).
    Pace a Voi, Lightcreek

  2. #12
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Oct 2017
    Località
    Provincia di Torino
    Messaggi
    21
    Ringraziato
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Lightcreek Visualizza Messaggio
    Quando un uomo ha fatto una parte importante del percorso di preparazione al Sacerdozio ma una malattia rende improbabile che possa vivere a sufficienza per concludere il normale cammino vi sono stati casi in cui è stata autorizzata l'Ordinazione sacerdotale (anche se non ancora diacono). Credo che il Vescovo ordinante chieda l'autorizzazione al Santo Padre (correggetemi se sbaglio ma non dovrebbe trattarsi di una vera e propria dispensa).
    Si, era capitato a Torino, ma io volevo parlare del percorso ordinario, poi in casi particolare credo che buon senso e carità passino in prima fila.

  3. #13
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Oct 2017
    Località
    Provincia di Torino
    Messaggi
    21
    Ringraziato
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Traditio Marciana Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda l'uso bieco della Cresima a 15 anni per tenere i ragazzi al catechismo, condivido pienamente l'analisi di TGC, soprattutto la parte sull'educazione alla Fede Cattolica da parte delle famiglie.
    Eh, si, in teoria. Però c'è un problema. Molte coppie non sono "credenti", non vanno mai in chiesa, ma si sentono legate alla nostra tradizione cristiana e mandano i bambini al catechismo. Tutto sommato è una opportunità da non sprecare. Infatti a me non piacciono gli incontri obbligatori per i genitori. Se a due non gliene frega niente, ma ti mandano i bambini al catechismo... ringraziali ed approfittane.

  4. #14
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Oct 2017
    Località
    Provincia di Torino
    Messaggi
    21
    Ringraziato
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Phantom Visualizza Messaggio
    O dal Battista o con la lavanda dei piedi prima dell'Ultima Cena.
    Bah, io avevo sempre pensato al Battista. La "lavanda dei piedi" mica è un battesimo. Era un modo in cui Gesù si rendeva umile.

  5. #15
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    51,653
    Ringraziato
    3328
    Atti degli Apostoli, 1, 3-5:
    Egli si mostrò ad essi vivo, dopo la sua passione, con molte prove, apparendo loro per quaranta giorni e parlando del regno di Dio. Mentre si trovava a tavola con essi, ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere che si adempisse la promessa del Padre «quella, disse, che voi avete udito da me: Giovanni ha battezzato con acqua, voi invece sarete battezzati in Spirito Santo, fra non molti giorni».

    Possiamo pertanto supporre che il "battesimo" degli Apostoli sia avvenuto a Pentecoste.
    Ultima modifica di Vox Populi; 16-10-2017 alle 12:35
    «O Cristo! Fa’ che io possa diventare ed essere servitore della tua unica potestà!
    Servitore della tua dolce potestà! Servitore della tua potestà che non conosce il tramonto!
    Fa’ che io possa essere un servo! Anzi, servo dei tuoi servi».
    (San Giovanni Paolo II, Omelia per l'inizio del Pontificato, 22 ottobre 1978)

  6. Il seguente utente ringrazia Vox Populi per questo messaggio:

    Lightcreek (16-10-2017)

  7. #16
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Oct 2017
    Località
    Provincia di Torino
    Messaggi
    21
    Ringraziato
    2
    Citazione Originariamente Scritto da UbiDeusIbiPax Visualizza Messaggio
    E in alcune Chiese cattoliche orientali - per quanto ne so- vengono ancora amministrati contemporaneamente, tutti e tre.

    Mons. Khaled Emmanuel Bishay, Eparca di Luxor (Tebe), fino a pochi anni fa sacerdote residente nella mia parrocchia, mi raccontò di come i bimbi copti cattolici ricevessero (ricevano?) tutti e tre i sacramenti assieme, e che per l'Eucaristia si provvedesse ad intingere il mignolo nel calice e a poggiare poche gocce nella bocca dell'infante.
    Si, è così in tutte le chiese orientali.

  8. #17
    Partecipante a CR L'avatar di Singapore
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Località non dichiarata
    Età
    28
    Messaggi
    755
    Ringraziato
    91
    Vorrei porre alla vostra attenzione un altro aspetto della questione. Vista la cosa nota che i ragazzi spariscono dopo la Cresima, e supponendo che se fanno così già prima di ricevere la Cresima non abbiano intenzione di dare spazio alla fede nella propria vita, dandola in età tarda non li si induce a profanare il sacramento?
    Non uso la funzione 'Ringrazia' perché non mi piace. Pregate per me, peccatore.

  9. #18
    Vecchia guardia di CR L'avatar di TGC
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Torino
    Età
    36
    Messaggi
    2,299
    Ringraziato
    1392
    Citazione Originariamente Scritto da Grande Puffo Visualizza Messaggio
    Eh, si, in teoria. Però c'è un problema. Molte coppie non sono "credenti", non vanno mai in chiesa, ma si sentono legate alla nostra tradizione cristiana e mandano i bambini al catechismo. Tutto sommato è una opportunità da non sprecare. Infatti a me non piacciono gli incontri obbligatori per i genitori. Se a due non gliene frega niente, ma ti mandano i bambini al catechismo... ringraziali ed approfittane.
    Questo è anche vero, però a tal proposito la Chiesa dovrebbe vigilare affinché, proprio in casi in cui i genitori non siano particolarmente credenti, siano affiancati ai figli dei padrini qualificati e non solo parenti o amici tanto per fare. Ecco quindi il grandissimo ruolo dei padrini, ruolo ovviamente valido e importante se gli stessi sono scelti con cura.

    Comunque concordo, è utile fornire il catechismo a quei bambini che hanno genitori poco interessati. Però rimane comunque poco opportuno sfruttar ei sacramenti a mo' di ricatto. So che forse è comodo... ma bisognerebbe sforzarsi di convincere i ragazzi a proseguire la frequentazione della chiesa anche dopo la ricezione dei sacramenti. Anzi, forse è così che si capisce se la catechesi ha dato vero frutto.

  10. Il seguente utente ringrazia TGC per questo messaggio:

    Grande Puffo (16-10-2017)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •