Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 32 di 32

Discussione: Offesa a Dio

  1. #31
    Moderatore tomista L'avatar di Deoiuvante
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Vicenza
    Età
    27
    Messaggi
    10,324
    Ringraziato
    1333
    Citazione Originariamente Scritto da Abacuc Visualizza Messaggio
    Non saprei in quale altra sezione. In ecumenismo e dialogo direi di no, sacrestia mi sembra inopportuno. Trattasi comunque di rivelazioni di santi riconosciuti e con imprimatur.
    Posto che l'argomento da te proposto mi sembra di indubbio d'interesse, Regolamento alla mano (cfr. punto 7) in questa sezione le Rivelazioni private non sono ammesse.
    Ipsam sequens non devias, Ipsam rogans non desperas, Ipsam cogitans non erras

  2. #32
    Partecipante a CR L'avatar di Brocabruno
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Veneto
    Età
    24
    Messaggi
    784
    Ringraziato
    143
    Citazione Originariamente Scritto da Abacuc Visualizza Messaggio
    Però santa Veronica Giuliani dice che invece i peccati della carne sono quelli che più offendono il Signore. Anzi è il Signore che lo dice a lei. E anche qui mi chiedo: è veramente così?
    Al di là della rivelazione privata, se ho capito la domanda (se siano davvero i peccati della carne i più gravi), sulla gravità del peccato possiamo dire qualcosa di più preciso:
    1858 La materia grave è precisata dai dieci comandamenti, secondo la risposta di Gesù al giovane ricco: « Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non dire falsa testimonianza, non frodare, onora il padre e la madre » (Mc 10,19). La gravità dei peccati è più o meno grande: un omicidio è più grave di un furto. Si deve tenere conto anche della qualità delle persone lese: la violenza esercitata contro i genitori è di per sé più grave di quella fatta ad un estraneo.

    Da considerare in particolare i peccati "contro lo spirito santo" (su cui ci sono già vari topic), e quelli che "gridano vendetta al cospetto di Dio", cioè:
    - omicidio
    - impurità contro natura
    - oppressione dei poveri
    - defraudare la giusta mercede agli operai

    Pio X li indica come peccati gravemente iniqui e quindi severamente puniti. Anche su questo ci sono altri topic.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •