Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 8 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 74

Discussione: matrimonio misto

  1. #1
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    cagliari
    Età
    36
    Messaggi
    23

    matrimonio misto

    Salve, sono sposata da quasi 4 anni e ho 2 figli.
    devo dire che sono stati 4 anni molto vissuti, io e mio marito abbiamo superato diversi problemi inerenti alla famiglia d'origine di lui...qsto ha comportato anche una normale crisi da parte di mio marito. Nonostante tutto, il nostro rapporto è solido. Io amo mio marito, e ringrazio Dio ogni giorno di avermi dato uno sposo che mi ama, mi sostiene in ogni mia scelta, è il miglior padre che si possa desiderare per i propri figli(lo è sul serio nn sono parole di circostanza),mette sempre al primo posto la famiglia, è la persona più buona che io conosca,e il suo cuore è così grande che anche davanti al più grande dei torti non ha abbandonato una persona che gli ha fatto in passato del male.
    Ci siamo sposati secondo rito cattolico, in quanto entrambi cattolici praticanti.
    Devo sottolineare che mio marito ha sempre lamentato una certa insofferenza riguardo la liturgia cattolica di rito latino dopo il concilio vaticano 2. ha sempre evidenziato come mancasse alla liturgia la spiritualità.
    ultimamente si sta avvicinando alla fede ortodosssa.
    io mi trovo un pò in crisi....
    Da un lato credo che il mio dovere sia di lasciarlo libero nella sua scelta, pur avendo parlato a lungo a riguardo. Voglio che lui stia bene con se stesso.
    Il matrimonio dopo tutto è reso santo dalla parte cattolica.Nessuno di noi due ha intenzione di ledere il nostro matrimonio.
    inoltre i nostri figli resteranno cattolici.
    Sto pregando...
    Mi chiedo quale sia la nostra posizione per la chiesa cattolica.
    é un matrimonio misto?
    Il nostro desiderio è sempre stato riconfermare i voti con i nostri figli, potremo farlo anche se lui dovesse appartenere alla chiesa ortodossa?
    ci tengo a sottolineare che la chiesa a cui si legherà nel caso non è canonica, ma ritenendo validi tutti i sacramenti della nostra Santa Romana Chiesa, non gli chiederà di ripetere i sacramenti.
    Vi saluto e aspetto risposta.
    Prego che il Signore mi sostenga e mi consigli in qsta prova.

  2. #2
    Iuris Utriusque Doctor L'avatar di Canonista
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,827
    Se tuo marito dovesse diventare ortodosso, commetterebbe uno scisma e quindi incorrerebbe nella scomunica latae sententiae. A quel punto non potrebbe più ricevere nessun sacramento nella Chiesa Cattolica.

    Se il problema fosse solo la liturgia post conciliare, puoi consigliargli di frequentare Messe con il rito tridentino oppure Chiese orientali cattoliche, che celebrano con i riti orientali, ma sono ovviamente cattoliche.

  3. #3
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    cagliari
    Età
    36
    Messaggi
    23
    ma scusami, lo scisma con gli ortodossi non è stato tolto da Papa Giovanni Paolo II?
    é ovvio che non può ricevere sacramenti.Ma se è permesso il matrimonio misto, è permesso anche il rinnovo dei voti?Il nostro matrimonio è comunque valido per parte mia che sono e saròl sempre cattolica.così leggo nel codice di diritto canonico

  4. #4
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    cagliari
    Età
    36
    Messaggi
    23
    vorrei che qualcuno mi indicasse dove cercare documentazioni a riguardo.in quanto la situazione è anomala dato che non è un matrimonio misto da principio, ma bensì un matrimonio di due cattolici in cui una delle due parti diventa ortodossa.
    voglio sapere cosa mi consiglia la chiesa.
    Papa Benedetto definisce l'ortodossia chiesa sorella ma imperfetta

  5. #5
    Iuris Utriusque Doctor L'avatar di Canonista
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,827
    Citazione Originariamente Scritto da acqua Visualizza Messaggio
    vorrei che qualcuno mi indicasse dove cercare documentazioni a riguardo.in quanto la situazione è anomala dato che non è un matrimonio misto da principio, ma bensì un matrimonio di due cattolici in cui una delle due parti diventa ortodossa.
    voglio sapere cosa mi consiglia la chiesa.
    Papa Benedetto definisce l'ortodossia chiesa sorella ma imperfetta
    Il ritiro delle scomuniche riguarda coloro che nascono incolpevolmente nella Chiesa ortodossa: essi non sono più considerati scismatici.

    Ma chi da cattolico diventa ortodosso certamente è scismatico e quindi scomunicato.

  6. #6
    Fedelissimo di CR L'avatar di arcycapa
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    U.S.
    Età
    40
    Messaggi
    4,568
    Citazione Originariamente Scritto da Canonista Visualizza Messaggio
    Se il problema fosse solo la liturgia post conciliare, puoi consigliargli di frequentare Messe con il rito tridentino oppure Chiese orientali cattoliche, che celebrano con i riti orientali, ma sono ovviamente cattoliche.
    Direi che questa sarebbe la soluzione migliore. Due dei nostri migliori amici sono in una situazione simile, ed ora si fanno due ore di macchina ogni domenica per andare ad una Messa in latino. E` il loro "compromesso". Durante la settimana, pero`, il marito va` a Messa con loro in parrocchia.

    Cara acqua, preghero` per te, tuo marito, ed i tuoi figli.

  7. #7
    Citazione Originariamente Scritto da arcycapa Visualizza Messaggio
    Direi che questa sarebbe la soluzione migliore. Due dei nostri migliori amici sono in una situazione simile, ed ora si fanno due ore di macchina ogni domenica per andare ad una Messa in latino. E` il loro "compromesso". Durante la settimana, pero`, il marito va` a Messa con loro in parrocchia.
    Una soluzione ambientalista! (è solo una battuta...)

  8. #8
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    cagliari
    Età
    36
    Messaggi
    23
    Scusate. io penso che è sicuramente di maggior gravità abbandonare la vera fede, rispetto a chi non l'ha mai abbracciata. Ma lo scisma è riferito alla fede ortodossa non alla persona, e dal momento che Paolo VI ha tolto lo scisma.
    Inoltre il ragionamento per cui una persona non cresciuta nella fede cattolica non conosca, mi sembra improbabile. Dipende se parliamo di chi vive in un paese in cui non è arrivata l'evangelizzazione, o di un paese in cui la persona ha avuto modo di conoscere, informarsi e ragionare sulle questioni di fede.
    E mi pongo un problema: i figli di un matrimonio misto cattolico-ortodosso, avendo avuto la possibilità di conoscere la vera fede se non dovessero da adulti abbracciarla commettono "Scisma"secondo questo ragionamento.
    O piuttosto si configura eresia?
    ti ringrazio in ogni caso i chiarimenti e ti chiedo se per cortesia puoi documentarmi riguardo i testi

  9. #9
    Iuris Utriusque Doctor L'avatar di Canonista
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,827
    Citazione Originariamente Scritto da acqua Visualizza Messaggio
    Scusate. io penso che è sicuramente di maggior gravità abbandonare la vera fede, rispetto a chi non l'ha mai abbracciata. Ma lo scisma è riferito alla fede ortodossa non alla persona, e dal momento che Paolo VI ha tolto lo scisma.
    Inoltre il ragionamento per cui una persona non cresciuta nella fede cattolica non conosca, mi sembra improbabile. Dipende se parliamo di chi vive in un paese in cui non è arrivata l'evangelizzazione, o di un paese in cui la persona ha avuto modo di conoscere, informarsi e ragionare sulle questioni di fede.
    E mi pongo un problema: i figli di un matrimonio misto cattolico-ortodosso, avendo avuto la possibilità di conoscere la vera fede se non dovessero da adulti abbracciarla commettono "Scisma"secondo questo ragionamento.
    O piuttosto si configura eresia?
    ti ringrazio in ogni caso i chiarimenti e ti chiedo se per cortesia puoi documentarmi riguardo i testi
    Abbandonare la vera fede cattolica per abbracciare quella ortodossa è scisma e si è puniti con la scomunica latae sententiae:

    (Can. 751 - Vien detta ... scisma, il rifiuto della sottomissione al Sommo Pontefice o della comunione con i membri della Chiesa a lui soggetti.)

    (Can. 1364 - §1. L'apostata, l'eretico e lo scismatico incorrono nella scomunica latae sententiae)

    Il tuo matrimonio non è misto, poichè è stato celebrato quando eravate entrambi cattolici. Mi spiace, ma spero seriamente che tuo marito non diventi ortodosso.

  10. #10
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    cagliari
    Età
    36
    Messaggi
    23
    La mia fede santifica comunque il nostro matrimonio e anche mio marito.
    che comunque , nel caso apparterrà ad una chiesa sorella.
    Domanda: la maggior parte delle coppie che contraggono matrimonio cattolico non hanno la minima idea di che cosa stanno facendo...mi spiego.
    Contraggono un sacramento e non solo un uso.
    La chiesa cattolica conosce bene qsta realtà, io stessa, essendo stata catechista per anni, ho assistito a delle preparazioni dei fidanzati al dir poco penose....
    Credo che almeno mio marito continui ad essere fedele a Cristo e al Cristianesimo in senso pieno.
    Altra riflessione:mio marito è stato cresimato all'età di 14 anni. La sua maturità nella scelta è alquanto discuttibile...può pagare lui tutto questo. Egli mi dice che oggi che ricerca storia e verità, che desidera continuare fedele al messaggio di Cristo e non ad un certo relativismo chiaro e franco... poi non parteciperà alla chiesa terrena ma sicuramente gli sarà data la possibilità a quella trionfante, anche perchè nessun uomo, papa o meno, può decidere.
    Forse è meglio un matrimonio con uno scismatico che desidera Cristo e segue la fede dei padri(quello che dice lui)o meglio un matrimonio apparentemente cattolico approvato così dalla chiesa ma vuoto di ogni significato cristiano?

Discussioni Simili

  1. Matrimonio misto tra cattolici ed ortodossi
    Di scienzaperluomo nel forum Diritto Canonico
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 27-09-2008, 21:42
  2. Matrimonio misto in chiesa: informazioni sui matrimoni misti
    Di Carolum nel forum Diritto Canonico
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 06-02-2008, 07:55
  3. Sede del matrimonio
    Di danup nel forum Diritto Canonico
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-06-2007, 08:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •