Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 119

Discussione: Analogie con diverse religioni

  1. #11
    Iscritto L'avatar di Pauline
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Misericordias Domini in aeternum cantabo
    Messaggi
    83
    Ringraziato
    0
    Trovami anche UNA sola altra religione in cui, oltre allo sforzo ascetico dell'uomo "dal basso verso l'alto", esiste un Dio che, "dall'alto verso il basso", per amore si abbassa a salvare l'uomo. Prendiamo questo come punto di partenza.

    Poi parliamo delle coincidenze...

  2. #12
    Iscritto L'avatar di Maria Maddalena
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Milano
    Età
    31
    Messaggi
    65
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da ambrosianodoc Visualizza Messaggio
    Cara Maria Maddalena, stai attenta a certi insegna(me)nti, specie nell'Università che frequenti. Non perchè tu non debba ascoltarli, ma perchè un cattolicesimo di facciata non ti confonda con teorie ed ipotesi spacciate per credenziali, mentre ciò che si è sempre creduto diventa una credenza... Permettimi tutto il dispiacere possibile, nel sapere che cosa dicono certi sedicenti esperti e da quali "maestri" traggano la loro "scienza".
    Tuttavia ascoltali con attenzione e studia, studia tanto, criticamente.
    Chiediti perchè discreditino tanto l'alveo in cui percepiscono i loro lauti stipendi.
    E leggi chi, nei secoli, ha permesso loro di poter parlare in un ateneo cattolico.
    Poi, con spirito critico e la fede dei tuoi, non solo con lo spirito critico, vaglia le immani cavolate che hanno detto fior di esegeti recenti, rilanciate da chi ama seminar zizzania e smascherate da archeologia, papirologia, storiografia e scienze positive varie.
    Non intendo farti qui lunghi elenchi, ma -tanto per non lasciarti totalmente nel vago- comincia a lasciar perdere il Sol invictus e il solstizio di inverno se vuoi capire il 25 dicembre. Magari orientati di più al 25 kislev e comincerai a capire quel che certi "letterati" tacciono...
    Innanzitutto vorrei precisare che tutte le domande che mi sto ponendo non sono a causa di “sedicenti esperti” insegnanti nella mia università.
    Tutt'altro. Il loro insegnamento è impeccabile dal punto di vista della dottrina cristiana.
    Sono io che sto facendo studi paralleli per mio conto per avere una visuale non “di parte” datami dai miei docenti, da quelli di teologia a quelli di storia del cristianesimo.
    Il mio obiettivo è raggiungere una conoscenza super partes dal punto di vista storico, studiando fonti sia cristiane, ma anche greche e latine che descrivevano il cristianesimo delle origini.
    Conoscenza che prevede anche sfaccettature sociali e politiche che hanno determinato la diffusione del cristianesimo tra i vari popoli, e lo studio delle eresie sviluppatesi.
    Ma i miei interessi si basano soprattutto sulla vicenda storica e la vita terrena di Gesù. Studiate non solo dal punto di vista cristiano ma da un punto di vista storico.


    Per quanto riguarda il 25 dicembre, non trovo così strano il fatto che si è utilizzata quella data.
    I popoli antichi erano astronomi provetti, e da una posizione geocentrica non era difficile percepire che il sole in quella data ricominciava ad alzarsi sul livello dell'orizzonte.
    E in qualsiasi popolo in qualsiasi parte della Terra, il dio principale era il sole.
    Che nasceva ovunque 3 giorni dopo il solstizio d'inverno (25 dicembre del calendario gregoriano).

  3. #13
    Iscritto L'avatar di Maria Maddalena
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Milano
    Età
    31
    Messaggi
    65
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da AG AMBROSIANO Visualizza Messaggio
    Ciao Maria Maddalena,
    il Cristianesimo non è una religione. E' l' incontro con un avvenimento.

    L' aspetto testimoniale è il punto forte della fede cristiana.
    Questo è un altro punto su cui mi sono soffermata parecchio e non mi sono chiare molte cose.
    I vangeli.
    Oltre ad aver letto, naturalmente, i quattro vangeli canonici, ho letto i vangeli apocrifi che ci sono giunti.
    Alcuni passi di questi vangeli sono identici a quelli canonici. Alcuni parlano di Gesù come un uomo comune, altri lo descrivono come un bambino che utilizzava la sua capacità per far miracoli per capriccio.. Insomma, sono d'accordo che i vangeli apocrifi vadano presi con le pinze, essendo frutto il più delle volte di un desiderio di mettere per iscritto la vita romanzata di Gesù, specialmente per colmare gli anni prima del suo battesimo.
    Quello che però mi lascia perplessa è come si è giunti a stabilire quali vangeli siano attendibili e quali no.
    La fonte più antica che abbiamo è il canone muratoriano, traduzione di un originale greco datato 170 d.C. In questo manoscritto troviamo una lista di scritti canonici della chiesa dell'epoca.
    Questi scritti contengono si i quattro vangeli approvati, ma contengono anche altri scritti che col tempo sono stati giudicati apocrifi, e viceversa, scritti giudicati da quel codice apocrifi, ora fanno parte del nuovo testamento.
    Ma:
    • nel 170 d.C chissà quanti scritti circolavano, quanti presunti vangeli, quanti inventati di sana pianta e quanti originali. Stiamo parlando di 140 anni dopo la morte di Gesù. Questa è la fonte più antica.
    • Solo col concilio di Trento del 1545 si è stabilito il canone della bibbia, sia antico e nuovo testamento.
    Mi chiedo quanto possano essere affidabili le fonti che determinano i vangeli e gli atti degli apostoli canonici.


    Altro punto di notevole importanza è la traduzione. Dall'aramaico al greco, dal greco al latino.
    La traduzione non sempre rende l'idea di quello che la lingua originale rispecchia, e come capita nel corso dei secoli per una lunga tradizione, prima orale, e poi scritta, si creano lacune che si cercano di colmare.
    Esempio. “E' più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ricco entri nel regno dei cieli”.
    La parola tradotta “cammello” è il greco kamilos. Cioè fune, in particolare quella utilizzata dai marinai per ormeggiare le barche. E dato che i destinatari di questa parabola erano i pescatori del lago di Tiberiade, notiamo quanto sia più in tema il paragone fatto con la grossa corda che non può entrare nella cruna dell'ago.
    Questo è solo un errore di traduzione. Ma pensiamo obiettivamente se quello che è stato scritto 2000 anni fa sia quello che noi stiamo leggendo ora.


    Ps: studio nella facoltà di lettere

  4. #14
    Iscritto L'avatar di Maria Maddalena
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Milano
    Età
    31
    Messaggi
    65
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Lightcreek Visualizza Messaggio
    Io credo che in realtà esista un profetismo creato nel DNA del'uomo non necessariamente ebraico. Maria è il compimento di un desiderio che è nel cuore dell'uomo da sempre, un dono inconsapevolmente atteso (ma nell'Elezione vi è una coscienza più chiara), anelato da tutta l'umanità. Gli dei sono "falsi e bugiardi" ma esprimono anche l'aspirazione dell'uomo a incontrare il suo Creatore.
    Gesù non rinnega la storia ma la redime. Gesù è il compimento della storia. Gesù abbraccia l'uomo sulle sue strade polverose, nei suoi banchetti di nozze e nelle lacrime della malattia e del cordoglio.
    Mi è piaciuta molto la tua risposta.
    Ma tu parti da un punto di vista cristocentrico per spiegare le analogie con religioni precedenti.
    Per capire tutto quello che dici basta avere fede.
    Ma se io partissi da un punto di vista esclusivamente storico?
    Vedrei similitudini con la maggior parte delle divinità passate, e vedo che quello che ci è stato tramandato da duemila anni, non è che quello che si tramanda da millenni.
    Cambiano soltanto i nomi (ma non più di tanto, non mi metto ora a scrivere pappardelle etimologiche).


    Mi chiedi le fonti. Per la vita di Horus si può consultare qualsiasi enciclopedia (anche il Dizionario enciclopedico delle divinità dell'antico Egitto, di Mario Tosi).
    Per quanto riguarda le somiglianze della vita di Gesù con quella di Horus, ci sono parecchi studi e accesi dibattiti. L'archeologa Murdock ha scritto un libro, sebbene vada preso con le pinze quello che scrive, non è l'unica che riporta forti analogie.
    C'è anche da dire che ci è arrivata un'iconografia presente su edifici del 1500 a.C. Circa, a Luxor, in Egitto, iconografia dell'annunciazione di Iside e del suo parto vergine.

  5. #15
    Veterano di CR L'avatar di Humus
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Monferrato
    Età
    33
    Messaggi
    1,075
    Ringraziato
    1

    Premi

    Io non studio Storia delle religioni, tuttavia ho un discreto interesse nei confronti delle religioni più diffuse. Interesse e rispetto, ovviamente.

    Nel libro che sto leggendo (un manuale di introduzione alla lettura della Bibbia) la prima affermazione degna di nota porta con se la differenza con le altri religioni: nel cristianesimo non è l'uomo che invoca Dio ma è Dio che si rivolge all'uomo. Il che non è una differenza ma un ribaltamento. Ed è proprio ciò che sorprende: una religione basata su tradizioni passate non si sarebbe mai permessa di rielaborare (capovolgere in questo caso) in maniera così forte una credenza passata (anche per semplice timor di dio).

    Ora, bisogna anche chiarire che (sempre dal manuale che sto leggendo, comprato in una libreria della diocesi, quindi cattolica DOC come anche la sua casa editrice..) è noto che molte parti dell'AT sono rielaborazioni o copiature di preghiere appartenenti a tradizioni religiose passate (Babilonesi, egiziani, si cita proprio una preghiera al dio Horus se non ricordo male, da comparare con un salmo). In questo non vi è nulla di male perchè queste sono FORME.

    Per fare un esempio banale: prova a leggere qualcosa sulle divinità induiste o buddiste e dimmi se, con tutta la buona volontà, non tendi a utilizzare categorie mentali tue. Questo è inevitabile, tuttavia quelle fedi rimangono differenti in moltissimi caratteri.

    C'è un libro di Ratzinger che descrive l'approccio con le religioni pre cristiane ed esse non vengono condannate in toto, si accetta anche una visione preparatoria di esse nei confronti della venuta di Cristo.

    Mi sorprende però come tu ti concentri su Horus e sul 25 dicembre quando c'è un messaggio ben chiaro nel Vangelo, una novità: eguaglianza tra uomini, rispetto per i poveri. Tutte cose piuttosto "nuove" e non conosciute ad una società come quella Egiziana.

    Devo esser però sincero, sento sempre parlare di Horus ma non ho mai trovato una fonte degna di nota.


    EDIT: ho letto che hai citato le fonti ottimo. Sempre al solito libro si finisce. L'idea che mi sono fatto io? Che fin quando leggevo in internet a proposito di Horus non notavo analogie, forse queste analogie portate sono un po' forzate (per questo non apparivano fino all'uscita di quel libro?). Forse il lavoro fatto non è corretto (per spiegarmi: se in 100 testi Horus viene chiamato in un certo modo e due volte con un termine simile a quello utilizzato per il Cristo è forse eccessivo parlare di similitudine).

    La trimurti è la cosidettà trinità induista. C'è chi la paragona alla trinit cristiana, chi la vede come totalmente differente. Potremmo scriverci un libro (o forse c'è già), tuttavia che le similitudini ci siano o non ci siano non portano a nessun conflitto, anzi, significa che alcune cose sono così chiare....
    Ultima modifica di Humus; 06-12-2008 alle 16:12

  6. #16
    Iscritto L'avatar di Pauline
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Misericordias Domini in aeternum cantabo
    Messaggi
    83
    Ringraziato
    0
    Ribadisco che puoi cercare tutte le analogie che vuoi, ma se ti fissi solo su quello che ritieni simile, invece di discernere ciò che è diverso, rimani in una notte in cui tutte le vacche sono nere:

    Citazione Originariamente Scritto da Maria Maddalena Visualizza Messaggio
    più studio, specialmente il cristianesimo delle origini, più mi rendo conto che questa religione non ha niente di nuovo rispetto alle religioni precedenti
    Ultima modifica di Pauline; 06-12-2008 alle 17:09

  7. #17
    Iscritto L'avatar di Pauline
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Misericordias Domini in aeternum cantabo
    Messaggi
    83
    Ringraziato
    0
    Nell’attesa di sentire che ne pensi delle differenze rispetto alle analogie, cominciamo col precisare fino a che punto possano essere calzanti le corrispondenze che riporti.

    Cominciamo dal 25 dicembre:
    Citazione Originariamente Scritto da Maria Maddalena Visualizza Messaggio
    La nascita di molte divinità egizie (Horus), persiane (Mitra), ma anche europee, sudamericane e asiatiche, cade sempre il 25 dicembre. Questo è dovuto al fatto che il sole in questo periodo si abbassa sulla linea dell'orizzonte fino al 21/22 dicembre (solstizio d'inverno) dove sembra stia fermo per circa tre giorni, per poi riprendere nuovamente il suo movimento ascendente. Da qui il dio, identificato col sole, nasceva ogni anno in questa data.
    Ti stupirà, ma un professore dell’ Università ebraica di Gerusalemme (il prof. Shemarjahu Talmon, ebreo estraneo alla religione cristiana) ha dimostrato che questa data non è poi così campata per aria.
    In Luca 1,5 leggiamo che Zaccaria, il padre di Giovanni il Battista, apparteneva alla classe sacerdotale di Abia e che quando ebbe l'apparizione "officiava nel turno della sua classe": gli appartenenti alla casta sacerdotale erano divisi in 24 classi che, avvicendandosi in ordine immutabile, dovevano prestare servizio liturgico al tempio per una settimana, due volte l'anno, e la classe di Abia era l’ottava nell’elenco. Il professor Talmon è riuscito, grazie i testi rinvenuti a Qumran, a ricostruire l’ordine cronologico con cui si alternavano le 24 classi sacerdotali. Quella di Abia prestava servizio liturgico al tempio due volte l'anno, come le altre, e una di quelle volte era nell'ultima settimana di settembre.
    Sappiamo che Giovanni è stato concepito da Elisabetta sei mesi prima di Gesù (“Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile”: Luca 1,36): se Gesù è nato un 25 dicembre, il concepimento è avvenuto nove mesi prima, infatti l’Annunciazione viene festeggiata dalla Chiesa il 25 marzo; risalendo indietro di sei mesi il concepimento del Battista si situa a settembre, infatti le Chiese orientali lo celebrano solennemente tra 23 e 25 settembre, e questa tradizione risale direttamente dalla Chiesa primitiva, dalla comunità giudeo-cristiana di Gerusalemme. La scoperta di Talmon, supportata dalle indagini che sono seguite al suo studio, conferma la fondatezza di questa tradizione nella verosimiglianza della data, e quindi di tutte quelle collegate: in settembre l'annuncio a Zaccaria e il giorno dopo il concepimento di Giovanni; in marzo, sei mesi dopo, l'annuncio a Maria; in giugno, tre mesi dopo, la nascita di Giovanni; sei mesi dopo, la nascita di Gesù: arriviamo giusto al 25 dicembre.

    Che poi il Salvatore non abbia voluto scegliere una data a caso per fare il suo ingresso nella natura e nella storia ma abbia scelto un momento significativo per nascere come vero “sole di giustizia” mi sembra coerente con l’azione della grazia che non annulla la natura, ma la perfeziona e porta a compimento.
    Ultima modifica di Pauline; 06-12-2008 alle 18:23

  8. #18
    Iscritto L'avatar di Pauline
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Misericordias Domini in aeternum cantabo
    Messaggi
    83
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Maria Maddalena Visualizza Messaggio
    La nascita di molte divinità egizie (Horus)(...) Da qui il dio, identificato col sole, nasceva ogni anno in questa data.

    Inoltre la storia di Horus e di Gesù sono pressochè identiche tra loro.
    Horus è stato generato dalla vergine Iside (c'è una stupenda iconografia in merito, molto simile a quella della Madonna col bambino).
    Horus ebbe 12 discepoli, compì molti miracoli tra cui resuscitò un uomo di nome El-Azar-us (Lazzaro?), camminò sulle acque, fu crocifisso, chiuso in una tomba e resuscitato, fu chiamato il KRST ovvero l'unto. Il principale avversario di Horus era Set, o anche Sata (Satana?). Horus combatte contro Set 40 giorni nel deserto, proprio come Gesù.
    Ma quello che mi fa pensare è che il mito di Horus PRECEDE mille anni la nascita di Gesù.
    Io non studio lettere classiche, e non ho letto le fonti che citi, ma mi sento di poter dire che nei testi egizi che ho letto in traduzione - che non sono proprio pochissimi - non ho mai trovato i parallelismi che riporti tu.
    Già il fatto che mi parli di un Horus crocifisso, quando questo supplizio non esisteva in Egitto mille anni prima di Cristo (dove veniva usato il taglio della testa per le esecuzioni capitali) mi fa venire qualche dubbio sull’attendibilità di queste ricostruzioni.
    Mi risulta poi che Horus non si identifichi col dio sole, che era semmai suo padre Osiride (poi soppiantato da Ra, poi da Ammon, ecc…)
    Non mi risulta inoltre la data di nascita corrispondente al 25 dicembre, e soprattutto che Iside l’abbia concepito da vergine, dato che si era servita del fallo del marito Osiride nel frattempo ucciso e smembrato in 14 pezzi dal fratello Set.
    Quanto alle altre corrispondenze che citi non le ho mai sentite e, posto che siano scoperte di egittologi di chiara e comprovata fama (che è tutto da dimostrare), mi sembra di poter dire che siano quanto meno delle forzature.
    E, anche ammesso che ci siano e siano delle "prefigurazioni" della vicenda di Gesù di Nazareth, ritorno al punto di prima: bene, ci sono questi punti di contatto. Ma qual'è la novità inaudita, fondamentale, che distingue il messaggio cristiano da tutti quelli precedenti (e successivi)?
    Ultima modifica di Pauline; 06-12-2008 alle 18:26

  9. #19
    Iscritto L'avatar di Orione
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    provincia di Firenze
    Messaggi
    341
    Ringraziato
    0
    Faccio un copia/incolla senza fare commenti perchè non ne sarei capace.

    Fonte
    www.fainotizia.it

    Analogie Horus/Gesù
    • Horus era nato dalla vergine Isis-Meri il 25 Dicembre in una grotta/mangiatoia con la sua nascita annunciata da una stella all’Est e con la presenza di tre saggi.
    • Il suo padre terrestre era chiamato “Seb” (“Joseph”).
    • Egli era di discendenza regale.
    • All’età di 12 anni, egli fu un insegnante bambino nel tempio, e a 30, egli fu battezzato, dopo essere scomparso per 18 anni.
    • Horus fu battezzato nel fiume Eridano o Iarutana (Giordano)54 da “Anup il Battista” (Giovanni il Battista)55, che fu decapitato.
    • Egli ebbe 12 discepoli, due dei quali furono i suoi “testimoni” ed erano chiamati “Anup” e “Aan” (i due “Giovanni”).
    • Egli fece miracoli, esorcizzò i demoni e resuscitò El-Azarus (“El-Osiris”), dai morti.
    • Horus camminò sull’acqua.
    • Il suo epiteto personale era “Iusa”, “colui che diventa sempre figlio” di “Ptha”, il “Padre”. Egli fu così chiamato il “Santo Bambino”.
    • Egli pronunciò un “Sermone della Montagna” ed i suoi seguaci raccontarono i “Detti di Iusa”.
    • Horus fu trasfigurato sul Monte.
    • Egli fu crocifisso tra due ladri, sepolto per tre giorni in una tomba, e risorto.
    • Egli era anche la “Via, la Verità, la Luce”, il “Messia”, “L’Unto Figlio di Dio”, il “Figlio dell’Uomo”, il “Buon Pastore”, l’”Agnello di Dio”, “La Parola (Verbo) fatta carne”, la “Parola della Verità”, ecc.
    • Egli era “il Pescatore” ed era associato col Pesce (“Ichthys”), l’Agnello ed il Leone.
    • Egli venne per portare a compimento la legge.
    • Horus era chiamato “il KRST”, o “l’Unto”.
    • Come Gesù, “si riteneva che Horus avrebbe regnato mille anni”.

    Altre analogie tra Gesù e varie divinità
    Adad e Marduk di Assiria, che era considerato “la Parola” (Logos)
    · Adone, Esculapio, Apollo (che fu risuscitato all’equinozio invernale come l’agnello), Dioniso, Eracle (Ercole) e Zeus di Grecia
    · Alcide di Tebe, redentore divino nato da una vergine intorno al 1.200 A.C.1
    · Attis di Frigia
    · Baal o Bel di Babilonia/Fenicia
    · Balder e Frey di Scandinavia
    · Bali dell’Afganistan
    · Beddru del Giappone
    · Budda e Krisna dell’India
    · Chu Chulainn dell’Irlanda
    · Codom e Deva Tat del Siam
    · Crite di Caldea
    · Dahzbog degli Slavi
    · Dumuzi della Sumeria
    · Fo-hi, Lao-Kiun, Tien, e Chang-ti della Cina, la cui nascita fu accompagnata da musica celeste, angeli e pastori2
    · Ermes dell’Egitto/Grecia, che nacque dalla Vergine Maia e fu chiamato “il Verbo” perché egli era il messaggero o Verbo del Padre Celeste, Zeus.
    · Hesus dei Drudi e Galli
    · Horus, Osiris e Serapis dell’Egitto
    · Indra del Tibet/India
    · Ieo della Cina, che era “il grande profeta, legislatore e salvatore” con 70 discepoli3
    · Issa/Isa dell’Arabia, che nacque dalla Vergine Maria e fu “la Parola Divina” dell’antica Nasara Arabica/Nazzarena intorno al 400 A.C.4
    · Jao del Nepal
    · Jupiter/Giove di Roma
    · Mitra della Persia/India
    · Odino/Wodin/Woden/Wotan degli Scandinavi, che fu “ferito con una lancia”5
    · Prometeo del Caucaso/Grecia
    · Quetzlacoatl del Messico
    · Quirino di Roma
    · Salivahana del sud dell’India, che era un “bambino divino, nato da una vergine, ed era il figlio di un falegname”, chiamato egli stesso “il Falegname”, ed il cui nome o titolo significa “portato dalla croce” (“Salvezza”)6
    · Tammuz della Siria, il dio salvatore venerato in Gerusalemme
    · Thor dei Galli
    · Monarca Universale delle Sibille
    · Wittoba del Bilingonese/Teligonese
    · Zalmoxis della Tracia, il salvatore che “promise vita eterna agli invitati alla sua Ultima Cena sacramentale. Quindi egli andò nel mondo sotterraneo, e risorse il terzo giorno”7
    · Zaratustra/Zoroastro della Persia
    · Zoar dei Bonzi

    Bibliografia
    Aarons, Mark and Loftus, John, Unholy Trinity, St. Martin’s, 1991
    Akerley, Ben, The X-Rated Bible, American Atheists, 1989
    Allegro, John, The Dead Sea Scrolls and the Christian Myth, Prometheus, 1992
    Allegro, John, The Sacred Mushroom and the Cross, Doubleday, 1970
    Anderson, Karl, Astrology of the OId Testament, Health Research, 1970
    Atlantis Rising, http: / / atlantisrising. com/
    Baigent and Leigh, The Dead .Sea Scrolls Deception, Simon & Schuster, 1991
    Barnstone, Willis, ed., The OtherBible, Harper, 1984
    ben Yehoshua, Hayyim, The Myth of the Historical Jesus, www.inlink.com/ ~rife/jesus
    Berlitz, Charles, Atlantis: The Eighth Continent, Fawcett, 1985
    Bernard, Raymond, PhD, Apollonius the Nazarene, Health Research, 1956
    Biedermann, Hans, Dictionary of Symbolism, Facts on File, 1992
    Blavatsky, Helena, Isis Unveiled, Theosophical University Press, 1988
    Blavatsky, Helena, The Secret Doctrine, Theosophical University Press, 1988
    Book of Jasher, The, J.H. Parry Publishers, 1887
    Book of Enoch, The, Artisan Sales, 1980
    Bowerstock, GW, Fiction as History: Nero to Julian, University of California, 1994
    Bramley, William, The Gods of Eden, Dahlin Family Press, 1990.
    Campbell, Joseph, Creative Mythology: The Masks of God, Penguin, 1976
    Campbell, Joseph, The Hero with a Thousand Faces, Princeton University Press, 1968
    Carpenter, Edward, Pagan and Christian Creeds, Health Research, 1975
    Charlesworth, James, Jesus and the Dead Sea Scrolls, Doubleday, 1995
    Childress, David Hatcher, Lost Cities series, Adventures Unlimited
    Churchward, Albert, The Origin and Evolution of Religion
    Churchward, Col. James, The Children of Mu, BE Books, 1988
    Churchward, Col. James, The Lost Corttinent of Mu, BE Books, 1991
    Doane, T.W., Bible Myths and Their Parallels in Other Religions, Health Research, 1985
    Doherty, Earl, The Jesus Puzzle: Was There No Historical Jesus? http: / /www.magi.com/ ~oblio/jesus.html
    Doresse, Jean, The Secret Books of the Egyptian Gnostics, Inner Traditions International, 1986
    Dowling, Levi, The Aquarian Gospel of Jesus the Christ
    Dujardin, Edouard, Ancient History of the God Jesus, Watts & Co., 1938
    Early Chnstian Writings, Penguin, 1987
    Eusebius, History of the Church, Penguin, 1989
    Fox, Robin Lane, Pagans and Christians, Alfred A. Knopf, 1989
    Frazer, Sir James, The Golden Bough, MacMillan, 1963
    Friedman, Richard, Who Wrote the Bible?, Simon & Schuster, 1989
    Gaster, Theodore, The Dead Sea Scnptures, Doubleday, 1976
    Golb, Norman, Who Wrote the Dead Sea Scrolls?, Scribner, 1995
    Goodspeed, Edgar, tr., The Apocrypha, Vintage, 1989
    Graham, Lloyd, Deceptions and Myths of the Bible, Citadel, 1991
    Graves, Kersey, The Biography of Satan, Book Tree, 1995
    Graves, Kersey, The World’s Sixteen Crucified Saviors, University Books, 1971
    Hancock, Graham, Fingerprints of the Gods, Crown, 1995
    Harris, Roberta, The World of the Bible, Thames and Hudson, 1995
    Haught, James, Holy Horrors, Prometheus, 1990
    Hazelrigg, John, The Sun Book, Health Research, 1971
    Helms, Randel, Gospel Fictions, Prometheus, 1988
    Higgins, Godfrey, Esq., Anacalypsis, A&B Books, 1992
    Hinduism Today, Vol. 17, No. 6, June, 1995
    Hislop, Rev. Alexander, The Two Babylons, Loizeaux Brothers, 1959
    Historical Atlas of the World, Barnes & Noble, 1972
    Holley, Vernal, «Christianity: The Last Great Creation of the Pagan World,” 1994
    Jackson, John G., Christianity Before Christ, American Atheists, 1985
    Jacolliot, Louis, The Bible in India, Sun Books, 1992
    Keel, John, Disneyland of the Gods, Amok, 1988
    Keeler, Bronson, A Short History of the Bible, Health Research, 1965
    Keller, Werner, The Bible as History, Bantam, 1982
    Kuhn, Alvin Boyd, PhD, The Great Myth of the Sun-Gods, http: / /magna.com.au/ ~prfbrown/ab_kuhn.html
    Larson, Martin A., The Story of Christian Origins, Village, 1977
    Leedom, Tim, ed., The Book Your Church Doesn’t Want You to Read, Kendall/Hunt, 1993
    Lockhart, Douglas, Jesus the Heretic, Element, 1997
    Lost Books of the Bible, The, Crown, 1979
    Maccoby, Hyam, The Mythmaker: Paul and the Invention of Christianity, Harper, 1987
    Mack, Burton, The Lost Gospel of Q: The Book of Christian Ongins, Harper, 1993
    Mangasarian, MM, The Truth about Jesus, www.infidels.org
    Massey, Gerald, Gnostic and Historic Christianity, Sure Fire Press, 1985
    Massey, Clerald, The Egyptian Book of the Dead, Health Research Massey, Gerald, The Historical Jesus and the Mythical Christ, Health Research
    Maxwell, Jordan, “Symbols, Sex & The Stars” video series
    Mead, GRS, Thd Jesus Live 100 B.C.?, Health Research, 1965
    Mead, ORS, The Gospels and the Gospel, Health Research, 1972
    Mead, GRS, Pistis Sophia, Garber Communications, 1989
    Missing Books of the Bible, The, Halo, 1996
    Muck, Otto, The Secrets of Atlantis, Time Books, 1978
    Mysteries of the Past, American Heritage, 1977
    “Naked Truth, The’ video series, IRES, 1990
    New Larousse Encyclopedia o fMythology, Hamlyn, 1983
    Notovich, Nicholas, The Unknown Life of Jesus Christ, Tree of Life, 1980
    O’Hara, Gwydion, Sun Lore, Llewellyn, 1997
    Pagels, Elaine, Adam, Eve and the Serpent, Vintage, 1989
    Pagels, Elaine, The Gnostic Gospels, Vintage, 1989
    Parker, Julia and Derek, Parker’s Astrology, Dorling Kindersley, 1991
    Past Worlds: Atlas of Archaeology, Harper, 1996
    Pike, Albert, The Morals and Dogma of Scottish Rite Freemasonry, LH Jenkins, 1928
    Platt, Rutherford, ed., The Forgotten Books of Eden, Crown, 1981
    Potter, Charles Francis, The Great Religious Leaders, Simon & Schuster, 1958
    Roberts, JM, Esq., Antiquity Unveiled, Health Research, 1970
    Robertson, JM, Pagan Christs, Dorset, 1966
    Sitchin, Zecharia, The Lost Realms, Avon, 1990
    Sitchin, Zecharia, When Time Began, Avon, 1993
    Steele, John, PhD, ‘Was Jesus a Taoist?”
    Steiner, Rudolf, Christianity as Mystical Fact, Anthroposophic Press, 1972
    Stone, Merlin, When God was a Woman, Dorset, 1976
    Taylor Rev. Robert, The Diegesis, Health Research, 1977
    Vermes, Geza, The Dead Sea Scrolls, Penguin, 1987
    Waite, Charles, History of the Christian Religion to the Year Two Hundred, Caroll Bierbower, 1992
    Walker, Barbara, The Woman’s Dictionary of .Symbols and Sacred Objects, Harper, 1988
    Walker, Barbara, The Woman’s Encyelopedia of Myths and Secrets, Harper, 1983
    Wells, GA, Did Jesus Exist?, Pemberton, 1986
    Wells, GA, The Historical Evidence for Jesus, Prometheus, 1988
    Wells, GA, Who Was Jesus?, Open Court, 1991
    Westerman and Lessing, The Bible: A Pictorial History, Seabury Press, 1977
    Wheless, Joseph, Forgery in Christianity, Health Researeh, 1990
    Wheless, Joseph, Is It God’s Word?, www.infidels.org
    Whiston, William, tr., The Complete Works of Josephus, Kregel, 1981
    Williams, Sandra, “Sadducean Origins of the Dead Sea Sectarians,” http: / /ddi.digital.net/ ~billw/ Scrolls/scrolls.html
    Wilson, Ian, Jesus: The Evidence, Harper, 1988
    Wilson, Robert Anton, Everything is Under Control: Conspiracies, Cults and Cover-ups, Harper, 1998

  10. #20
    Iscritto L'avatar di Pauline
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Misericordias Domini in aeternum cantabo
    Messaggi
    83
    Ringraziato
    0
    Hai fatto bene a citare la bibliografia, la fonte di cotanta scienza: basta leggere titoli e autori e già si capiscono molte cose...

Discussioni Simili

  1. Cristianesimo e altre religioni
    Di Arjuna nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 157
    Ultimo Messaggio: 23-10-2009, 17:15
  2. come vedete le altre religioni?
    Di cati nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 84
    Ultimo Messaggio: 29-12-2008, 10:20
  3. Diverse strade per conoscere Dio
    Di Mauro83 nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 02-12-2008, 22:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •