Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltÓ al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Mi sapete spiegare cosa sono: ermeneutica, esegesi, metafora e simbolismo

  1. #1
    Iscritto L'avatar di NonPraevalebunt
    Data Registrazione
    May 2009
    LocalitÓ
    Abruzzo
    Messaggi
    68

    Mi sapete spiegare cosa sono: ermeneutica, esegesi, metafora e simbolismo

    grazie

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Ismael
    Data Registrazione
    Oct 2007
    LocalitÓ
    Groningen
    EtÓ
    35
    Messaggi
    8,558
    Metafora e Allegoria: sono simili, Ŕ raccontare una storia o avvenimento vero con linguaggio simbolico. La metafora si basa su 'simbolismo emotivo', la allegoria su 'simbolismo razionale'.

    La metafora Ŕ quindi tipica della poesia (es. i Salmi) e la allegoria di testi didattici (es. i primi capitoli della genesi).

    ---

    Simbolismo: Ŕ l'insieme di simboli conosciuti e compresi dalla comunitÓ/cultura e l'uso di questi simboli.

    Ges¨ spesso usa il simbolismo del pastore e delle pecore, poichŔ sono simboli ben compresi nella civiltÓ ebraica del tempo, dove l'allevamento delle pecore era una delle maggiori risorse.

    ---

    Esegesi: Dal greco "ἐξηγεῖσθαι" che significa 'condurre fuori'.
    ╚ una disciplina della filologia (la scienza che studia i testi letterari e la letteratura) ed Ŕ l'interpretazione critica di testi finalizzata alla comprensione del significato.

    Questa si pu˛ applicare su ogni testo (es. esegesi manzoniana o dantesca, per gli scritti del Manzoni o di Dante Alighieri).

    Quella biblica Ŕ ovviamente atta a spiegare ed interpretare il significato dei testi biblici.

    ---

    Ermeneutica: dal greco antico significa 'l'arte dell'interpretazione'. ╚ una branca non della filologia ma della filosofia. ╚ in essenza la metodologia dell'interpretazione.

    Esegesi ed ermeneutica sono spesso intercambiati o usati come sinonimi, ma l'ermeneutica ha campo pi¨ vasto della esegesi. Specialmente nella filosofia moderna l'ermeneutica non si applica solo sui testi scritti ma si volge all'interpretazione in generale anche della comunicazione non verbale.

    In campo religioso, comunque, esegesi ed ermeneutica sono spesso ancora usati come sinonimi.
    Laudo fructum boni operis, sed in fide agnosco radicem - S. Augustinus Hipponensis

  3. #3
    Veterano di CR L'avatar di donton
    Data Registrazione
    Jan 2007
    LocalitÓ
    Grottaferrata
    Messaggi
    1,172

    Premi

    Grazie delle risposte sintetiche ed esaurienti!

  4. #4
    Iscritto L'avatar di NonPraevalebunt
    Data Registrazione
    May 2009
    LocalitÓ
    Abruzzo
    Messaggi
    68
    Citazione Originariamente Scritto da Ismael Visualizza Messaggio
    Metafora e Allegoria: sono simili, Ŕ raccontare una storia o avvenimento vero con linguaggio simbolico. La metafora si basa su 'simbolismo emotivo', la allegoria su 'simbolismo razionale'.

    La metafora Ŕ quindi tipica della poesia (es. i Salmi) e la allegoria di testi didattici (es. i primi capitoli della genesi).

    ---

    Simbolismo: Ŕ l'insieme di simboli conosciuti e compresi dalla comunitÓ/cultura e l'uso di questi simboli.

    Ges¨ spesso usa il simbolismo del pastore e delle pecore, poichŔ sono simboli ben compresi nella civiltÓ ebraica del tempo, dove l'allevamento delle pecore era una delle maggiori risorse.

    ---

    Esegesi: Dal greco "ἐξηγεῖσθαι" che significa 'condurre fuori'.
    ╚ una disciplina della filologia (la scienza che studia i testi letterari e la letteratura) ed Ŕ l'interpretazione critica di testi finalizzata alla comprensione del significato.

    Questa si pu˛ applicare su ogni testo (es. esegesi manzoniana o dantesca, per gli scritti del Manzoni o di Dante Alighieri).

    Quella biblica Ŕ ovviamente atta a spiegare ed interpretare il significato dei testi biblici.

    ---

    Ermeneutica: dal greco antico significa 'l'arte dell'interpretazione'. ╚ una branca non della filologia ma della filosofia. ╚ in essenza la metodologia dell'interpretazione.

    Esegesi ed ermeneutica sono spesso intercambiati o usati come sinonimi, ma l'ermeneutica ha campo pi¨ vasto della esegesi. Specialmente nella filosofia moderna l'ermeneutica non si applica solo sui testi scritti ma si volge all'interpretazione in generale anche della comunicazione non verbale.

    In campo religioso, comunque, esegesi ed ermeneutica sono spesso ancora usati come sinonimi.

    grazie

  5. #5
    CieRrino L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    LocalitÓ
    Piemonte
    Messaggi
    6,575

    Che rapporto tra esegesi e patristica e teologia?

    Quando parliamo di dottrina della fede, capita che il Catechismo non abbia analizzato un particolare. Cosa supplisce e con che autorita' reciproca? L'esegesi moderna prevale sulla patristica? Come si rapportano?
    Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietÓ di noi e del mondo intero!

  6. #6
    CieRrino L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    LocalitÓ
    Piemonte
    Messaggi
    6,575
    Citazione Originariamente Scritto da Stefano79 Visualizza Messaggio
    Quando parliamo di dottrina della fede, capita che il Catechismo non abbia analizzato un particolare. Cosa supplisce e con che autorita' reciproca? L'esegesi moderna prevale sulla patristica? Come si rapportano?
    Qualcuno mi sa rispondere?
    Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietÓ di noi e del mondo intero!

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Ismael
    Data Registrazione
    Oct 2007
    LocalitÓ
    Groningen
    EtÓ
    35
    Messaggi
    8,558
    Citazione Originariamente Scritto da Stefano79 Visualizza Messaggio
    Quando parliamo di dottrina della fede, capita che il Catechismo non abbia analizzato un particolare. Cosa supplisce e con che autorita' reciproca? L'esegesi moderna prevale sulla patristica? Come si rapportano?
    Penso che questo dipenda molto da CHI studia i testi biblici.

    Un Cattolico ortodosso nella fede penso che terrÓ sempre in considerazione la patristica e gli scritti dei padri, dando loro importanza e allo stesso tempo userÓ anche il metodo storico-critico moderno.

    Nella correttezza, ovvero quello che vuole anche il magistero, i due si complementano a vicenda.


    Ovviamente hai filoni 'fondamentalisti' che ignorano i metodi moderni e filoni 'modernisti' che usano solo il metodo storico-critico.
    Questi due sono errati.
    I fondamentalisti si chiudono solo nel passato senza dar possibilitÓ alla conoscenza di crescere attraverso nuovi metodi epistemologici e i modernisti uccidono la fede e le scritture riducendole a qualcosa di materialista, spesso arrivando a negare in totale il soprannaturale.
    Laudo fructum boni operis, sed in fide agnosco radicem - S. Augustinus Hipponensis

  8. #8
    CieRrino L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    LocalitÓ
    Piemonte
    Messaggi
    6,575
    Citazione Originariamente Scritto da Ismael Visualizza Messaggio
    Penso che questo dipenda molto da CHI studia i testi biblici.

    Un Cattolico ortodosso nella fede penso che terrÓ sempre in considerazione la patristica e gli scritti dei padri, dando loro importanza e allo stesso tempo userÓ anche il metodo storico-critico moderno.

    Nella correttezza, ovvero quello che vuole anche il magistero, i due si complementano a vicenda.


    Ovviamente hai filoni 'fondamentalisti' che ignorano i metodi moderni e filoni 'modernisti' che usano solo il metodo storico-critico.
    Questi due sono errati.
    I fondamentalisti si chiudono solo nel passato senza dar possibilitÓ alla conoscenza di crescere attraverso nuovi metodi epistemologici e i modernisti uccidono la fede e le scritture riducendole a qualcosa di materialista, spesso arrivando a negare in totale il soprannaturale.
    Sei stato chiarissimo, ora credo di aver finalmente capito. Grazie.
    Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietÓ di noi e del mondo intero!

Discussioni Simili

  1. ermeneutica
    Di dottore nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-11-2009, 22:35
  2. Guarigioni miracolose: cosa sono?
    Di Jek nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-07-2009, 13:25
  3. Cosa sapete di Asherah
    Di NonPraevalebunt nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 08-06-2009, 14:06
  4. secondo voi un padre cosa deve spiegare a suo figlio?
    Di rifletto4 nel forum Ecumenismo e Dialogo
    Risposte: 70
    Ultimo Messaggio: 10-03-2009, 10:06
  5. I Dogmi, cosa e quali sono?
    Di Ismael nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 19-06-2008, 22:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •