Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23

Discussione: Il "purgatorio" ortodosso

  1. #1
    Iscritto L'avatar di Ander
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Varese
    Età
    31
    Messaggi
    234
    Ringraziato
    3

    Il "purgatorio" ortodosso

    La teologia orientale rigetta il concetto di purgatorio ma i fratelli ortodossi pregano per i defunti esattamente come facciamo noi. Qualcuno saprebbe indicarmi le caratteristiche di questo stato intermedio nel quale si trovano i defunti secondo la chiesa ortodossa?
    « Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

  2. #2
    Veterano di CR L'avatar di shana
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    napoli
    Età
    41
    Messaggi
    1,050
    Ringraziato
    2

    Premi

    D'altra parte nella dottrina ortodossa, secondo l'insegnamento di san Marco, il fedele che è morto con dei piccoli peccati non confessati, o che non ha sviluppato frutti di pentimento per i propri peccati confessati, viene deterso sia nel primo che nel secondo caso, passando nella prova della morte e patendone terrore o, dopo la morte stessa, quando viene confinato (ma non permanentemente) in inferno e da esso viene liberato attraverso le preghiere, le liturgie della Chiesa e i buoni atti compiuti dai fedeli a suo vantaggio. Pure i peccatori destinati all'eterno tormento possono avere un certo sollievo al loro patire attraverso questi mezzi. Ora non esiste alcun fuoco che tormenta i peccatori (visto che il fuoco eterno comincerà a tormentarli solo dopo l'Ultimo Giudizio) e ancor meno essi vengono tormentati da questa pena in qualche terzo luogo come il purgatorio. Tutte le visioni del fuoco viste dagli uomini sono immagini o profezie di ciò che sarà nell'età futura. Ogni perdono dei peccati dopo la morte avviene solamente per la bontà di Dio, bontà che si estende pure a coloro che sono in inferno, con la cooperazione delle preghiere degli uomini e non perché quest'ultimi "pagano" un debito o "soddisfano" l'ira divina per ricevere in cambio il perdono dei peccati del defunto.

    Dovrebbe essere posta particolare attenzione che gli scritti di san Marco riguardano principalmente lo specifico stato delle anime dopo la morte e sfiorano appena quanto accade all'anima immediatamente dopo la morte stessa. Sul secondo punto c'è un'abbondante letteratura ortodossa, ma quest'argomento non è stato oggetto di discussione a Firenze.


    http://digilander.libero.it/ortodossia/purgatorio.htm




    http://tradizione.oodegr.com/tradizi...amatsoukas.htm




    A parer mio,la visione degli ortodossi,,secondo la quale,chi va all'inferno,può passare nel paradiso,grazie alle preghiere dei vivi,contraddice il racconto che Gesù,fa in Luca ,quando parla del povero Lazzaro e del ricco,dove Abramo dice chiaramente:"Oltre a tutto questo, fra noi e voi è posta una grande voragine, perché quelli che vorrebbero passare di qui a voi non possano, né di là si passi da noi".
    Ultima modifica di shana; 17-04-2012 alle 09:54

  3. #3
    Iscritto L'avatar di Spaghetti
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Roma
    Età
    38
    Messaggi
    324
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da Ander Visualizza Messaggio
    La teologia orientale rigetta il concetto di purgatorio ma i fratelli ortodossi pregano per i defunti esattamente come facciamo noi. Qualcuno saprebbe indicarmi le caratteristiche di questo stato intermedio nel quale si trovano i defunti secondo la chiesa ortodossa?
    Per quanto ne so io, non tutta la teologia orientale lo rigetta: i cattolici bizantini credono nel purgatorio.

  4. #4
    Iscritto L'avatar di Ander
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Varese
    Età
    31
    Messaggi
    234
    Ringraziato
    3
    Citazione Originariamente Scritto da Spaghetti Visualizza Messaggio
    Per quanto ne so io, non tutta la teologia orientale lo rigetta: i cattolici bizantini credono nel purgatorio.
    Certamente, intendevo la teologia ortodossa. I cattolici di rito bizantino accettano obbligatoriamente (e spontaneamente) tutto quanto la Chiesa Cattolica Romana insegna. Se così non fosse sarebbero ortodossi e non cattolici.
    « Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

  5. #5
    Nikodhimos
    visitatore
    Il San Marco ricordato nei post precedenti,giova,io credo precisare,è S.Marco di Efeso,che partecipò al Concilio di Firenze e poi,ritornato in patria rinnegò l'unione,perchè compiuta,più che altro per fini politici e non religiosi. Non discuto sulla buona fede di Marco di Efeso e neppure sul fatto che i bizantini fecero l'Unione ,stretti da contingenze politiche.solo Dio può giudicare i cuori. Mi premeva fare una precisazione,a mio vedere doverosa.
    Per i cattolici di Rito Orientale la Dottrina del Purgatorio è vincolante, perchè scaturita proprio da quel Concilio e perchè si ispira al libro II dei Maccabei.

  6. #6
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Località
    nordest
    Messaggi
    730
    Ringraziato
    94
    Citazione Originariamente Scritto da Nikodhimos Visualizza Messaggio
    Il San Marco ricordato nei post precedenti,giova,io credo precisare,è S.Marco di Efeso,che partecipò al Concilio di Firenze e poi,ritornato in patria rinnegò l'unione,perchè compiuta,più che altro per fini politici e non religiosi. Non discuto sulla buona fede di Marco di Efeso e neppure sul fatto che i bizantini fecero l'Unione ,stretti da contingenze politiche.solo Dio può giudicare i cuori. Mi premeva fare una precisazione,a mio vedere doverosa.
    Per i cattolici di Rito Orientale la Dottrina del Purgatorio è vincolante, perchè scaturita proprio da quel Concilio e perchè si ispira al libro II dei Maccabei.
    ...San Marco di Efeso non rinnegò in quanto non firmò .

  7. #7
    Nikodhimos
    visitatore
    Scusa,Assyrian hai ragione,è stata una mia svista di cui chiedo venia.

  8. #8
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Milano
    Età
    31
    Messaggi
    501
    Ringraziato
    148
    Ho letto su internet che le Chiese Ortodosse non accettano la dottrina del purgatorio, sapreste dirmi qualcosa a riguardo?
    Grazie.

  9. #9
    CierRino Assoluto L'avatar di Phantom
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Latina
    Età
    35
    Messaggi
    42,786
    Ringraziato
    2965

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Efesino Visualizza Messaggio
    Ho letto su internet che le Chiese Ortodosse non accettano la dottrina del purgatorio, sapreste dirmi qualcosa a riguardo?
    Grazie.
    Per gli ortodossi si accede direttamente al Paradiso e l'inferno non è eterno. Alla fine di tutti i secoli si va a finire con i risorti del Paradiso.
    Ut unum sint. Giovanni 17;21

  10. #10
    CierRino Assoluto L'avatar di Phantom
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Latina
    Età
    35
    Messaggi
    42,786
    Ringraziato
    2965

    Premi

    Ut unum sint. Giovanni 17;21

  11. Il seguente utente ringrazia Phantom per questo messaggio:

    Efesino (23-10-2017)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •