Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 29 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 289

Discussione: Storia ed approfondimenti sul fanone

  1. #1
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    48
    Messaggi
    7,521
    Ringraziato
    599

    Premi

    Storia ed approfondimenti sul fanone

    Per una descrizione sommaria e per vedere alcune immagini di questo paramento potete consultare il Dizionario liturgico di CR, qui.

    Grazie a google book ho trovato questo.














    Ogni giorno che passa è un giorno in meno - COMING SOON!

  2. #2
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    6,841
    Ringraziato
    45

    Premi

    Noto che nelle foto dell'altro thread mancano due Papi di cui ho le foto.
    Potrete vedere qui, indossanti il fanone.


    S. Pio X:








    Benedetto XV:


    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  3. #3
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    48
    Messaggi
    7,521
    Ringraziato
    599

    Premi

    Da Enciclopedia Cattolica, V, Città del Vaticano, 1950, coll. 1024-1025

    Di Enrico Dante

    FANONE. - Nella sua forma attuale è un ornamento proprio del solo Sommo Pontefice, che lo assume quando celebra solennemente, dopo l'ora canonica di terza. Consiste in una doppia mozzetta di seta finissima e oro, tessuta in strisce perpendicolari, una bianca, l'altra d'oro, congiunte fra loro da una terza più piccola di colore amaranto: un palloncino d'oro ne borda l'estremo sia superiore che inferiore: la mozzetta esterna ha inoltre ricamata una croce d'oro con raggi. Queste due mozzette sono cucite nella parte che circonda il collo, allacciandosi con un bottone le aperture corrispondenti alle spalle; ora non più, perché Pio X per comodità le fece separare. Nelle Messe pontificali, quando il papa ha preso il succintorio e la croce pettorale, il cardinale diacono ministrante gli impone la prima mozzetta del f., poi la stola, le dalmatiche, la pianeta, e sopra di essa la seconda mozzetta: in ultimo il pallio.

    È molto difficile rimontare alle origini di questo ornamento. Confuso forse in principio con il manipolo, o con l'amitto (anabolagio), o con gli oralia, specie di fazzoletti o tovaglioli, che servivano ad asciugare il sudore del capo e perciò portati intorno al collo, passò nella forma attuale verso il sec. XIII. Precedentemente serviva a coprire il capo a guisa di cappuccio e vi si metteva sopra la mitra. Usava non solo nelle funzioni liturgiche, ma anche in circostanze profane, come in occasione di pranzi solenni, nella distribuzione del presbiterio. In un antico messale, di cui si ignora la data, della chiesa di S. Damiano in Assisi è detto che il papa mette sul capo il f. senza la mitra per la lavanda dei piedi il Giovedì Santo; e che il Venerdì Santo non usa il f. Pietro Aurelio, sacrista di Urbano V nel 1362, nel suo Cerimoniale romano dice che il papa mangiava in pubblico con il manto rosso e con il f. o orale sul capo sotto la mitra. Di Bonifacio VIII sappiamo che portava il f. sotto la mitra, e che fu sepolto con esso; lo stesso dicasi di Clemente IV morto nel 1268. Innocenzo III (nel De mysteriis Missae, l. I, cap. 13) parla esplicitamente di questo ornamento che chiama orale: si è dunque al principio del sec. XIII. Qualche autore vorrebbe vedere il f. nella figura scolpita nella porta di bronzo nella cappella di S. Giovanni Evangelista al Laterano rappresentante Celestino III.

    Vari autori vogliono che l'uso dei vescovi greci di coprirsi la testa con un velo, quando hanno assunto gli ornamenti principali, abbia dato origine al f. del papa; ma è cosa incerta. Altri, invece, e con essi lo stesso Innocenzo III, intendono far derivare il f. dall'ephod del sommo sacerdote ebreo, anch'esso tessuto di strisce d'oro e colorate, ma di diversa forma.

    Con questa parola si designava anticamente un velo pendente da un'asta a guisa di bandiera, chiamato appunto gonfalone, stendardo, vessillo; oppure, secondo l'etimologia ecclesiastica, il velo pendente dal braccio dei ministri sacri detto manipolo, sudario, orale.
    Ogni giorno che passa è un giorno in meno - COMING SOON!

  4. #4
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    48
    Messaggi
    7,521
    Ringraziato
    599

    Premi

    Chi fosse in possesso di contributi, anche recenti, riguardanti il Fanone o comunque ne fosse a conoscenza, è gentilmente invitato a postare qui i riferimenti, in modo da raccogliere una bibliografia sull'argomento. Grazie
    Ogni giorno che passa è un giorno in meno - COMING SOON!

  5. #5
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    6,841
    Ringraziato
    45

    Premi

    Ne parla anche il Can. Giuseppe de Novaes nell'Introduzione alle vite de' Sommi Pontefici o siano dissertazioni storico critiche ... edito a Roma nel 1822, alle pagine 126-127-128. Il testo integrale in: http://books.google.it/books?id=8MYA...fanone&f=false

    Vi è poi in Dissertazioni sopra le antichità italiane di Ludovico Antonio Muratori, edito nel 1751 a pag. 408 e pag. 605
    in: http://books.google.it/books?id=FMxM...fanone&f=false
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  6. #6
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Casa mia
    Età
    45
    Messaggi
    2,782
    Ringraziato
    2
    Da Wikipedia:

    Il fanone papale è un paramento liturgico riservato al papa ed usato nella messa pontificale.

    Consiste in un ornamento omerale: una doppia mozzetta a forma circolare di sottilissima seta tessuta a strisce perpendicolari di colore rosso, bianco, giallo-oro ed amaranto. Viene indossata in modo che la parte inferiore sia sotto la stola e la superiore sopra la pianeta o la casula. Per praticità le due mozzette, unite nel girocollo, vennero staccate e utilizzate separatamente.

    Oggi, dopo la riforma liturgica, il fanone è utilizzato più raramente. L'ultimo pontefice ad aver usato il fanone è stato Giovanni Paolo II.

    Il simbolismo del fanone rappresenta lo scudo della fede che protegge la Chiesa Cattolica, rappresentata dal Papa.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Fanone_papale

  7. #7
    Iscritto L'avatar di Cardinale Dante
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Regnum Hispaniæ.
    Messaggi
    174
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da ciccillo Visualizza Messaggio
    Per quale motivo questo paramento che è così intriso di storia e che ha caratterizzato il ministero del papa per almeno 7 secoli è stato praticamente tolto (con una sola eccezione) dopo il Concilio Vaticano II?
    Suppongo che per la semplificazione della liturgia papañi e per la collegialità...

    In questo video di novembre di 1964 potei vedere Pablo VI usando il fanone in chissà la prima Messa concelebrata.

    PD:Piacemi vedere a Mons dante in piena azione!!!

  8. #8
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    50,052
    Ringraziato
    2891
    Citazione Originariamente Scritto da Cardinale Dante Visualizza Messaggio
    Pablo VI usando il fanone in chissà la prima Messa concelebrata.
    Si tratta sicuramente di una delle prime concelebrazioni, ma non la prima in assoluto; la prima, infatti, ebbe luogo il 14 settembre 1964 e pertanto, ricorrendo la festa dell'Esaltazione della S. Croce, i paramenti erano rossi. A questa prima concelebrazione si riferisce la foto di Paolo VI in casula con il fanone postata ieri dal Padovano nel thread Vesti Pontificali IV.
    Bonus pastor animam suam ponit pro ovibus
    (Io. 10,11)

  9. #9
    CierRino
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    PADUA Nobilissima
    Messaggi
    5,959
    Ringraziato
    1

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da gionni Visualizza Messaggio
    Il fanone dovrebbe essere scomparso tra il 1964 e il 1965....difatti l'8 dicembre 1965 per la chiusura del Vaticano II il Papa già non lo indossava più...
    PS: bel sito..
    Ecco alcune immagini di Paolo VI con fanone:




















    Lo indosso più di una volta sulla casula, probabilmente durante l'ultimo periodo di Mons.Dante....

    (immagini recuperate dal forum e da video)


  10. #10
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    48
    Messaggi
    7,521
    Ringraziato
    599

    Premi

    Mi scusi il serafico, ma io quando ho aperto questa discussione desideravo tenere un profilo un po' alto, per cui certi commenti, come quello di San Pietro o sulle candelette di Kelso mi piacerebbe non leggerli qui. Cioè mi piacerebbe approfondire e condividere le conoscenze su questo particolare paramento. Per le chiacchere e le polemiche, sacrestia o vesti IV penso che siano più che sufficienti. Se chiedo troppo o sbaglio chiedo scusa e taccio.
    Ogni giorno che passa è un giorno in meno - COMING SOON!

Discussioni Simili

  1. Fanone
    Di Aloisius Gonzaga nel forum Dizionario Liturgico
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-02-2013, 21:00
  2. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 24-11-2009, 16:34

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •