Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 11 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 108

Discussione: Ingresso dei nuovi Arcivescovi di Milano

  1. #1
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    50,048
    Ringraziato
    2890

    Ingresso dei nuovi Arcivescovi di Milano


    L'ingresso del card. Scola, da Malgrate al Duomo

    Domenica prossima il nuovo Arcivescovo partirà dal suo paese natale, poi tappa a Sant’Eustorgio e infine in Cattedrale. Tutti i significati dei riti che si compiranno quel giorno

    Claudio FONTANA

    Dopo la presa di possesso, compiuta tramite procuratore nella persona del Vicario generale, monsignor Redaelli, l’ingresso del nuovo Arcivescovo si articolerà in vari momenti tra loro strettamente collegati, a cominciare dalla giornata di domenica 25 settembre.

    Per raggiungere la città di Milano, il cardinale Scola ha espresso il desiderio di partire da Malgrate, suo paese di origine, iniziando il cammino con una preghiera presso la chiesa del suo battesimo e il cimitero dove riposano i suoi cari. La chiamata a guidare la Chiesa di Milano è lo sviluppo della vocazione battesimale, della vita e della fede ricevute in seno alla propria famiglia e comunità.

    L’arrivo a Milano prevede la tradizionale sosta presso la Basilica di Sant’Eustorgio alle 16. La conferma di questa secolare consuetudine rende onore al più antico luogo di culto cristiano in città, legato all’annuncio del Vangelo, ai primi battesimi, alla sepoltura dei martiri. Davanti alla basilica l’Arcivescovo sarà accolto dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia e dal Vicario episcopale della città, monsignor Erminio De Scalzi. In chiesa, insieme ai sacerdoti e ai fedeli della parrocchia, l’Arcivescovo incontrerà i catecumeni dell’Arcidiocesi, primi destinatari della sua parola, a rinnovare quella predicazione del Vangelo che fin dai primi secoli risuona in questo luogo. Secondo un’antica usanza, l’Arcivescovo regalerà alla basilica il proprio rocchetto (una veste liturgica di lino bianco), ricevendo in dono un’urna con la terra del cimitero dei martiri. La santità della Chiesa ambrosiana è, visibilmente, il frutto di quel «tesoro nascosto nel campo» proclamato dal Vangelo di questa breve celebrazione.

    Congedatosi da S. Eustorgio, il corteo muoverà alla volta del Duomo. Accolto alle 16.45 sulla piazza dal Vicario generale monsignor Carlo Redaelli e dal Moderator Curiae monsignor Gianni Zappa, e dopo aver ricevuto gli onori militari, l’Arcivescovo incontrerà il cardinale Tettamanzi sul sagrato e insieme a lui farà ingresso in Duomo. Appena varcato il portale, sarà salutato dal Capitolo Metropolitano, dai Vescovi Ausiliari, dal Consiglio episcopale. I riti “della soglia” prevedono che l’Arcivescovo veneri con il bacio l’antica Croce capitolare, riceva l’onore dell’incenso e asperga i fedeli con l’acqua benedetta. Poi il cardinale Scola si recherà a vestire gli abiti liturgici nella cripta di San Carlo e del grande Arcivescovo utilizzerà, come tutti i predecessori, l’anello episcopale e il bastone pastorale (recentemente esposti in una mostra al Meeting di Rimini).

    All’inizio della celebrazione l’assemblea ascolterà le parole della lettera con cui Papa Benedetto XVI ha nominato il cardinale Angelo Scola arcivescovo di Milano, quindi il nuovo Pastore, sedutosi sulla cattedra arcivescovile, riceverà il saluto dell’Arciprete della Cattedrale e l’omaggio da parte di alcuni rappresentanti del clero, dei religiosi, dei laici. I testi liturgici con i quali il nuovo Arcivescovo presiederà la sua prima Messa in Duomo saranno, in modo assai significativo, quelli della festa di S. Anàtalo - primo vescovo di Milano - e dei santi Vescovi milanesi: i loro nomi risuoneranno sotto le volte del Duomo nel canto delle litanie, a richiesta di intercessione e a confessione di lode al Signore, che guida la Chiesa attraverso il ministero dei Pastori. Le raffigurazioni dei Santi ambrosiani risplenderanno anche sugli abiti liturgici dell’Arcivescovo e dei sei Diaconi; lo stesso libretto della celebrazione sarà illustrato con le figure dei santi Vescovi milanesi modellate nei portali bronzei della Cattedrale, a evidenziare l’accoglienza del nuovo Pastore nella continuità di una storia di santità.

    La Messa si concluderà con la benedizione papale, impartita dal Duomo all’intera Arcidiocesi. È bene ricordare che le celebrazioni di ingresso proseguiranno con i quattro incontri in ascolto delle realtà sociali presenti in Diocesi e con i sette incontri con i fedeli nelle zone pastorali. L’ultimo incontro, nella città di Milano, vedrà il tradizionale e significativo gesto dell’insediamento sull’antica cattedra episcopale posta nella basilica di S. Ambrogio e la venerazione delle reliquie del Santo predecessore dell’arcivescovo Angelo.


    fonte: http://www.incrocinews.it/chiesa-dio...-duomo-1.46228
    Ultima modifica di Ambrosiano; 23-09-2017 alle 20:18 Motivo: Reso generico il titolo della discussione
    Bonus pastor animam suam ponit pro ovibus
    (Io. 10,11)

  2. #2
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    50,048
    Ringraziato
    2890

    Ingresso del nuovo Arcivescovo card. Scola

    Tettamanzi: pronti per continuare il cammino insieme a te
    La gioiosa accoglienza dell’Arcivescovo emerito al cardinale Scola, cui oggi consegnerà il pastorale di San Carlo

    Dionigi card. TETTAMANZI
    Arcivescovo emerito di Milano

    25.09.2011 | Eminenza cara, ti accoglie oggi la Chiesa nostra ambrosiana.

    Oggi in molti saranno a Malgrate, presso la Basilica di Sant’Eustorgio e soprattutto nel nostro Duomo a pregare e con te e per te. Dalle case e dalle chiese della Diocesi tantissime persone si uniranno alla preghiera per radio, televisione, in comunione spirituale. Sarà per amore alla Chiesa di Cristo che parteciperemo al tuo ingresso. Sarà per essere uniti a te, partecipare alla tua gioia e sostenerti in questa affascinante e impegnativa missione che saremo in Duomo oggi pomeriggio. A te che sei il mio Arcivescovo oggi ripeto a gran voce: «Benedetto colui che viene nel nome del Signore». Sì, è con gioia e affetto profondi, che ti auguro di iniziare e vivere il tuo ministero episcopale a Milano.

    Ad accoglierti oggi nelle significative tappe del tuo cammino ci saranno fedeli dall’intera Diocesi, tante persone che nelle diverse stagioni della tua vita sono state particolarmente significative. Ci saranno i rappresentanti della società civile, delle istituzioni. E in mezzo a loro, quasi irriconoscibili, tante persone sofferenti per malattia, disagio sociale, povertà economica, gravi incertezze sul proprio futuro... Tra di loro i protagonisti e gli animatori della vita e della missione delle nostre parrocchie, delle aggregazioni e movimenti laicali, del volontariato. Incontrerai i nostri sacerdoti, ricchezza e forza per la nostra Chiesa e per la società tutta. Ci saranno i ragazzi e i giovani, futuro e speranza per le nostre comunità: cammineranno con te, in te - come tutti - troveranno un pastore buono che li condurrà all’incontro decisivo con il Signore Gesù e al significato vero e profondo della vita.

    Anche noi ci incontreremo, carissima Eminenza: oltre le nostre persone e la stima reciproca nel nostro abbraccio e nel passaggio del pastorale. Oltre le nostre umili persone testimonieremo la fedeltà e la misericordia di Dio che sempre accompagna e guida il suo popolo e manda «operai per la sua messe». La Chiesa ambrosiana, nella quale sei nato e sei stato battezzato, ti ha aspettato e ora è pronta per continuare insieme a te il cammino della fede in Cristo, della testimonianza al Vangelo, della missione di salvezza per ogni uomo.

    Dalla Chiesa milanese, da tutti i fedeli e le persone che abitano il territorio della Diocesi riceverai amore e sostegno nel tuo ministero. I tempi non sono certo dei più facili e non poche saranno le sfide da affrontare. Ma sono certo che guiderai con sapienza evangelica ed efficacia la nostra Arcidiocesi nel suo ordinario cammino pastorale, nelle emergenze sociali e culturali e nelle impegnative scadenze di carattere internazionale che l’attendono.

    Carissimo confratello, sarò lieto oggi di consegnarti il testimone della guida pastorale di questa splendida Chiesa, il pastorale che fu di San Carlo, con un sentimento di serenità e di fede, sicuramente condiviso dall’intera comunità. Questa nostra Chiesa, forte di una tradizione non solo di fedeltà ma di vero amore per il suo Pastore, ti accoglie come inviato del Signore, come novello Ambrogio e Carlo.


    fonte: http://www.incrocinews.it/chiesa-dio...e-a-te-1.46492
    Bonus pastor animam suam ponit pro ovibus
    (Io. 10,11)

  3. #3
    Fedelissimo di CR L'avatar di Cavariese
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Cavaria con Premezzo, decanato di Gallarate arcidiocesidi Milano
    Età
    42
    Messaggi
    3,968
    Ringraziato
    211

    Premi

    per chi non avesse voglia o possibilità di cercare ecco la diretta dal sito dell'arcidiocesi

    http://www.chiesadimilano.it/cms/dir...iretta-decoder

    per la cronaca ha appena fatto un bell'intervento Massimo Cacciari

  4. #4
    Iscritto L'avatar di agapino-1
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    160
    Ringraziato
    5
    Speriamo che, per chi come me non potrà seguire la diretta, ci sia qualche volenteroso che metta in internet (tipo youtube) la registrazione dettagliata di tutti i momenti dell' ingresso del cardinale. Mi piacerebbe tanto rivedere il tutto con calma. Grazie.

  5. #5
    Fedelissimo di CR L'avatar di Cavariese
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Cavaria con Premezzo, decanato di Gallarate arcidiocesidi Milano
    Età
    42
    Messaggi
    3,968
    Ringraziato
    211

    Premi

    da segnalare il tono molto rispettoso e collaborativo tenuto dal sindaco a telenova, spero di non sbagliare ma chi si aspettava una contrapposizione sarà (fortunatamente) deluso.

  6. #6
    Nuovo iscritto L'avatar di Agaunum
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Lombardia
    Età
    32
    Messaggi
    33
    Ringraziato
    0

    Ingresso del nuovo Arcivescovo card. Scola

    Il Cardinale Scola sta tenendo l'omelia nella Basilica di Sant'Eustorgio, indossa, sull'abito corale una stola bianca ricamata in oro antica e preziosa.
    Ultima modifica di Ambrosiano; 26-09-2011 alle 14:22

  7. #7
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Venezia
    Messaggi
    538
    Ringraziato
    0
    Ho letto che la mitra sarà "donata" dalla curia arcivescovile. E' una mitra preziosa.

  8. #8
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Venezia
    Messaggi
    538
    Ringraziato
    0
    Certo che l'animazione del canto e la scelta è veramente qualcosa che sfiora lo scandaloso (dico a S. Eustorgio)

  9. #9
    Veterano di CR L'avatar di fede
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    BG
    Età
    24
    Messaggi
    1,865
    Ringraziato
    4

    Premi

    Curiosità: Al momento della Benedizione l'Arcivescovo stava dimenticanto il tre Kyrie dopo il "Dominus vobiscum."
    Si dovrà abituare al suo nuovo e venerabile Rito.
    Surrexit Dominus vere, alleluja

  10. #10
    Veterano di CR L'avatar di paololos
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Provincia di Milano
    Età
    25
    Messaggi
    1,786
    Ringraziato
    3

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Sasha Visualizza Messaggio
    Certo che l'animazione del canto e la scelta è veramente qualcosa che sfiora lo scandaloso (dico a S. Eustorgio)
    "Dio regnaaa""
    mi ha distrutto le orecchie al sentirlo dalla televisione, mi immagino il poveri fedeli!

    Chissà che triste fine farà il bel rocchetto del cardinale.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •