Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 11 di 11 PrimaPrima ... 91011
Risultati da 101 a 108 di 108

Discussione: Ingresso dei nuovi Arcivescovi di Milano

  1. #101
    Triumviro di Liturgie papali L'avatar di Pikachu
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Diocesi di Alba
    Messaggi
    6,020
    Ringraziato
    1765

    Premi

    Non c'è niente da fare, ragazzi: siete sempre i migliori.


  2. 5 utenti ringraziano per questo messaggio:

    Ambrosiano (24-09-2017), Cavariese (04-10-2017), cisnusculum (24-09-2017), Giovanni Buono (27-09-2017), Venegonese (27-09-2017)

  3. #102
    Triumviro di Liturgie papali L'avatar di Pikachu
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Diocesi di Alba
    Messaggi
    6,020
    Ringraziato
    1765

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Pikachu Visualizza Messaggio
    Non c'è niente da fare, ragazzi: siete sempre i migliori.
    Citazione Originariamente Scritto da Venegonese Visualizza Messaggio
    Si è appena concluso nel Duomo di Milano il Solenne Pontificale per l'Ingresso nella diocesi ambrosiana di Sua Eccellenza Mons. Mario Delpini, Arcivescovo. La celebrazione è stata solenne, ben curata, con ottimi canti, davvero di esempio.
    L'Arcivescovo ha indossato la casula principale del parato dei Santi Vescovi milanesi, che sul fronte ha l'immagine di Cristo Buon Pastore, un bel camice di pizzo, la dalmatica pontificale. Portava l'anello e il pastorale di San Carlo. Mitra nuova, come già detto nei messaggi precedenti, che ben si abbinava alla casula.
    Hanno assistito alla celebrazioni quattro cardinali, le Loro Eminenze Scola, Ravasi, Corti e Coccopalmerio, tutti con bellissimi rocchetti, nemmeno a dirlo!
    Lascio spazio alle foto della celebrazione, e davvero complimenti a Mons. Fontana e a tutti coloro che si occupa della cura della liturgia in Duomo.
    Mi sembra che su questa celebrazione stia regnando un silenzio immeritato: spero, quantomeno, che si tratti di un "silenzio ammirato".
    Io vorrei invece sviluppare il mio omaggio di domenica sera riprendendo quanto scritto da Venegonese, le cui riflessioni condivido in pieno. Vorrei elogiare l'ordine, la cura, l'uniformità che hanno caratterizzato questa celebrazione: se possibile, ritengo sia stata ancora migliore di quella analoga tenutasi sei anni fa, complice anche il clima più fresco che ha permesso di utilizzare la dalmatica pontificale. I paramenti erano molto belli, omogenei, ed avevano qualcosa da raccontare e da simboleggiare: si è percepita chiaramente, a mio avviso, su di essi come pure nelle preghiere, nell'omelia e nella tappa a Sant'Eustorgio, l'ininterrotta catena dei Vescovi ambrosiani che si sono succeduti; teniamo presente che non è un qualcosa che viene davvero sempre valorizzato in queste occasioni, dove si tende spesso a menzionare qua e là l'emerito e/o l'ultimo morto (possibilmente con applausi), mentre i Vescovi precedenti si perdono nelle nebbie del tempo.
    In Duomo, semplicemente, si attua quanto di più logico e buono si potrebbe e dovrebbe fare in qualsiasi diocesi: è naturale che se ho un bel parato con sopra i santi Vescovi ambrosiani, lo uso; è naturale che se ho l'anello ed il pastorale di San Carlo, li faccio orgogliosamente indossare; è naturale che cambino i Papi e gli Arcivescovi, ma la Liturgia sia sempre solenne e curata allo stesso modo. Veramente complimenti, ed un pensiero colmo di riconoscenza agli ultimi Cardinali Arcivescovi: ad essi in particolare, secondo me, va il merito di aver difeso e trasmesso questo patrimonio inestimabile in anni non semplici; mi auguro che quanto visto domenica sia il segno che Delpini saprà fare lo stesso durante il suo ministero.
    Fine della sviolinata (di un Romano, sottolineo).


  4. 7 utenti ringraziano per questo messaggio:

    Ambrosiano (27-09-2017), Duomo (29-09-2017), Gaudium et Spes (29-09-2017), Giovanni Buono (27-09-2017), Venegonese (27-09-2017), Vox Populi (29-09-2017), Zenobius (27-09-2017)

  5. #103
    Partecipante a CR L'avatar di Cornetto
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    provincia di Cuneo
    Età
    45
    Messaggi
    806
    Ringraziato
    151
    Citazione Originariamente Scritto da Pikachu Visualizza Messaggio
    Mi sembra che su questa celebrazione stia regnando un silenzio immeritato: spero, quantomeno, che si tratti di un "silenzio ammirato".
    Io sono uno degli appartenenti al “silenzio ammirato”, esprimo però alcuni commenti dal punto di vista musicale, purtroppo non sono riuscito a seguirla in diretta o registrarla ma l’ho seguita sul canale youtube (nonostante la loquacità, spesso inopportuna, della conduttrice di ChiesaTv, soprattutto durante gli interventi musicali).
    Stendendo un velo di pietoso silenzio sull’impianto musicale in sant’Eustorgio il repertorio di canti della celebrazione in duomo è in parte il medesimo rispetto all’ingresso anche se mi è parso in tono un po’ minore, l’Alleluia gregoriano è stato sostituito da quello di Deiss, il Santo di Picchi da quello di Rossi, non è stato eseguito il canto del magnificat.
    Il canto introitale anziché “Tutta la terra canti a Dio” (eseguito alla fine) è stato sostituito da un canto composto per l’occasione, durante l’atto di omaggio il più solenne “Cantate Domino” (Westminster abbey) di M. E. Bossi è stato sostituito con un canto anche questo di nuova composizione, confezionato nientepopodimeno che dal britannico John Rutter, uno stile decisamente diverso dal consolidato stile della cappella musicale milanese …. Che sia un segno di futuri cambiamenti?
    Non ho notato l’ensemble di ottoni a fianco della consolle principale che eseguiva brani strumentali in dialogo con il grande organo però il maestro La Ciacera ha dato come sempre prova delle sue ottime abilità di improvvisatore in particolare interagendo magistralmente col “Confirma hoc Deus” di Salieri.
    Il libretto preparato per l’occasione oltre ai testi riportava anche le musiche (quasi tutte scannerizzate dal cantemus Domino) o dai libri liturgici ambrosiani,
    Sicuramente il nuovo arcivescovo ha delle capacità vocali migliori del precedente …..

  6. #104
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    9,894
    Ringraziato
    882
    C'entra forse poco con l'ingresso dell'Arcivescovo, ma in qualche modo è correlato ad essa.

    Quasi come "prolungamento" del suo ingresso in diocesi, l'Arcivescovo in questi giorni ha fatto e fa una breve visita in tre decanati di Milano (Zara, Vercellina e Turro) fermandosi in ognuno in cinque parrocchie.
    Viene recitata una decina del Rosario e una breve preghiera scritta da mons. Delpini "per la chiesa di Milano".
    Un quarto d'ora, non di più, per parrocchia.

    Ieri sera è stato nella mia, piena all'inverosimile. L'ho trovata un'iniziativa molto semplice, ma indovinata e simpatica, e, dai commenti, un po' tutti l'hanno pensata così.
    Un modo informale per farsi conoscere.

    All'arrivo e prima della benedizione finale l'Arcivescovo ha detto due, proprio due, parole a braccio.

    Volevo segnalare che nella preghiera da lui scritta sulla traccia del Padre nostro vi è anche un accenno "alla bellezza del nostro celebrare".
    Buon segno!

  7. #105
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    5,381
    Ringraziato
    3392
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    C'entra forse poco con l'ingresso dell'Arcivescovo, ma in qualche modo è correlato ad essa.

    Quasi come "prolungamento" del suo ingresso in diocesi, l'Arcivescovo in questi giorni ha fatto e fa una breve visita in tre decanati di Milano (Zara, Vercellina e Turro) fermandosi in ognuno in cinque parrocchie.
    Viene recitata una decina del Rosario e una breve preghiera scritta da mons. Delpini "per la chiesa di Milano".
    Un quarto d'ora, non di più, per parrocchia.

    Ieri sera è stato nella mia, piena all'inverosimile. L'ho trovata un'iniziativa molto semplice, ma indovinata e simpatica, e, dai commenti, un po' tutti l'hanno pensata così.
    Un modo informale per farsi conoscere.

    All'arrivo e prima della benedizione finale l'Arcivescovo ha detto due, proprio due, parole a braccio.

    Volevo segnalare che nella preghiera da lui scritta sulla traccia del Padre nostro vi è anche un accenno "alla bellezza del nostro celebrare".
    Buon segno!
    Non un "prolungamento" dell'ingresso in diocesi, ma del pellegrinaggio che ha compiuto in vista dell'ingresso in diocesi... e che evidentemente è andato un po' lungo

    Ha toccato tutti i decanati della diocesi, visitando in ciascuno di essi in modo particolare (ma non esclusivo ) le chiese e i santuari dedicati a Maria. Da noi era venuto a fine agosto: anche qui partecipazione ottima.

  8. #106
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    48
    Messaggi
    7,380
    Ringraziato
    498

    Premi

    Anche nella mia mini Parrocchia è venuto nei primi giorni di settembre. Stessa modalità.
    Ogni giorno che passa è un giorno in meno - COMING SOON!

  9. #107
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    49,095
    Ringraziato
    2617
    Segnalo anche qui, benché non sia legato specificamente ai riti di ingresso del nuovo Arcivescovo, l'articolo del sito dell'Arcidiocesi relativo al concerto della Cappella Musicale del Duomo in onore di Mons. Delpini, in programma giovedì 12 ottobre alle 19.30:
    http://www.cattoliciromani.com/19-mu...=1#post1693118
    Oboedientia et Pax

  10. #108
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    44
    Ringraziato
    11

    Cresime mons. Delpini

    L' arcivescovo prosegue anche la celebrazione delle Cresime pattuite prima del fatidico 7 luglio. Domenica 8 ottobre è per esempio stato a Cassina de' Pecchi (MI), la sera dopo ha presieduto la processione con la Madonna di Fatima nel decanato di Melzo.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •