Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 66

Discussione: Dignità capitolari / capitolo del Duomo di Milano

  1. #1
    Veterano di CR L'avatar di chierichetto87
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    1,362
    Ringraziato
    15

    Dignità capitolari / capitolo del Duomo di Milano

    il capitolo del Duomo di Milano
    Originally posted by pathos81
    il capitolo magiore del Duomo di Milano è formato da 5 dignità: l'arciprete (prefetto del capitolo) l'arcidiacono (che fa da primo diacono nelle celebrazioni pontificali e viene scelto dai canonici diacono per ordine di anzianitò) il primicerio, il teologo e il penitenziere maggiore. seguono poi 5 canonci presbiteri e 5 canonici diaconi (un tempo c'erano anche i canonici suddiaconi) ogni settimana un canonico presbitero a turno (l'ebdomadario) e 2 canonici diaconi a turno presiedono ed assistono alle celebrazioni capitolari della settimana. un sacerdote nominato canonico maggiore del duomo entra nell'ordine diaconale e man mano che si liberano i canonicati presbiterali viene promosso agli stessi per ordine di anzianità.

    il capitolo minore è formato dal maestro delle sacre cerimonie (mons. mellera) dal suo coadiutore (mons. navoni) e da un numero variabile di canonici minori.. il capitolo minore è preposto alla cura della liturgia e del canto. infatti nei suoi componenti vengo annoverati i cerimonieri e i canonici incaricati di intonare i salmi durante le celebrazioni capitolari.

    per quanto riguarda le vesti e le insegne:

    ogni canonico maggiore e minore ha il titolo di monsignore, l'uso della veste talare paonazza, la concessione del rocchetto, la mantellina e la croce pettorale. l'uso della ferula è riservato solamente all'arciprete (un tempo la utilizzava anche il cerimoniere!) fino a pochi anni fa il titolo di monsignore era riservato solamente ai canonici maggiori mentre i canonici minori non avevano nè l'uso della veste talare paonazza ne della croce e neppure della mantellina (usavano la sola mozzetta paonazza)



    Si vede il beato cardinal schiester sul pulpito del duomo di milano con i due diaconi assistenti (canonici del duomo) il chierico crocifero in piviale e 2 chierici
    Nell'ingrandimento si vede il maestro delle cerimone del capitolo metropolitano di milano ai tempi del beato cardinale schuster. Come potete vedere sopra la veste talare indossa la "soprana", la vera soprana! quella con le ampie maniche... in quel momento della celebrazione il cerimoniere si trovava presso il pulpito dietro al celebrante e sorregge la "ferula", privilegio dell'ufficio che ricopriva


    Nella prima foto l'allora arcivescovo mons. montini presta assistenza pontificale dal trono, accanto a lui alla destra il canonico arcidiacono e a sinistra un altro canonico diacono entrambi mitrati, alla destra l'arciprete del capitolo in piaviale funge da "prete" assistente (le due ferule che vedete una è dell'arciprete l'altra del cerimoniere)
    Nella seconda non si tratta dell'assistenza pontificale, l'arcivescovo (ancora non cardinale) assiste dal trono in cappa magna (con ermellino) accanto a lui 2 canonici in cappa magna e l'arciprete del capitolo.. più sulla destra il cerimoniere con il suo abito corale (soprana+cappa magna) e la ferula


    un solenne pontificale del beata cardinale schuster , ai piedi del trono i chierici "porta insegne" con rivestiti del cosidetto "pivialino" sulla destra il "circolo" dei canonici ciascuno rivestito secondo il proprio ordine (pianeta i presbiteri, dalmatica i diaconi, tunicella i suddiaconi)
    Originally posted by pathos81@Aug 1 2006, 11:38 AM
    secondo le nuove costituzioni (fatte un 5 anni fa) tutto il capitolo (minore e maggiore) ha diritto alla veste paonazza con fascia, al rocchetto, alla mantellina paonazza e alla croce pettorale. Il solo arciprete ha diritto alla ferula



    questo è l'abito corale dei canonici del duomo di milano (anello a parte...)

    L'Aricprete nel giorno della presa di possesso della parrocchia del duomo.


    il cerimonirere mons. G. Mellera (indossa la soprana nella sua "versione" odierna) col card. Tettamanzi.

    Citazione Originariamente Scritto da Veritas et Amor
    Vorrei far notare come una volta i canonici portassero la mitria, mentre facevano da diacono e suddiacono all'arcivescovo.
    Ultima modifica di chierichetto87; 20-06-2007 alle 19:49

  2. #2
    Veterano di CR L'avatar di chierichetto87
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    1,362
    Ringraziato
    15
    Citazione Originariamente Scritto da Veritas et Amor Visualizza Messaggio
    vorrei far notare come una volta i canonici portassero la mitria, mentre facevano da diacono e suddiacono all'arcivescovo.
    si vedono anche li altri canonici mitriati nelle foto
    Citazione Originariamente Scritto da Fides et Ratio
    Citazione Originariamente Scritto da Leuchtfeuer
    beh, non è che l'impiego di mitria e ferula presupponga la celebrazione della Messa Pontificale o "stazionale
    " Ma l'usarli durante la benedizione sì: significa che l'uso della mitra è stato concesso come privilegio pontificale.
    Invece i vicari non vescovi dovrebbero in pratica utilizzare la mitra quando il Cerimoniale prescrive il berretto per il funzionante, a meno che non siano Protonotari Apostolici.
    privilegio pontificale "durante munere" connesso alla potestà vicaria
    Citazione Originariamente Scritto da Leuchtfeuer Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda i vicari che non sono vescovi, si usa la ferula all'ingresso, alla crismazione e nel ritorno in sacrestia, non invece al Vangelo, alla predica e alla benedizione; si usa la mitra all'ingresso, durante le letture e alla crismazione, non invece alla predica e alla benedizione (Servire con gioia, pa. 65, nota 36)

    Non ci sono differenze tra Prevosto e Vicario nell'uso della ferula.L'uso della berretta è identico a quello appena descritto per la mitra (tranne che per la crismazione, ovviamente).
    ho riassunto qui alcuni interventi in proposito.
    Premesso che la nota di "Servire con gioia" dovrebbe aver risolto il problema, il dubbio mi viene riguardo ai canonici, che se non erro sono equiparati senza esserlo ai protonotari apostolici, quindi? Il protonotario tiene la mitra anche per la benedizione?
    Le nuove costituzioni del capitolo aboliscono il privilegio della mitra per i canonici?
    Ultima modifica di chierichetto87; 20-06-2007 alle 19:39

  3. #3
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    146
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da chierichetto87 Visualizza Messaggio
    Premesso che la nota di "Servire con gioia" dovrebbe aver risolto il problema, il dubbio mi viene riguardo ai canonici, che se non erro sono equiparati senza esserlo ai protonotari apostolici, quindi?
    Non saprei dire con certezza, ma credo che liturgicamente possano comportarsi come protonotari effettivi. La mia supposizione può essere in parte confermata dagli usi di alcuni cerimonieri del Duomo che a volte accompagnano i canonici in trasferta.
    Il protonotario tiene la mitra anche per la benedizione?
    Sì, dato che con il permesso dell'Ordinario potranno celebrare la Messa ed i Vesperi Pontificali e le altre Funzioni, esclusa la Messa da Requiem (Motu Proprio Inter multiplices di Pio X, n. 47).
    Inoltre all'ingresso della Chiesa toccheranno l'aspersorio segnandosi, senza benedire il popolo, ciò che è proprio dei vescovi (M.P. n. 26).
    Terranno Pontificale al presbiterio, né useranno il faldistorio ed il grembiale; i calzari ed i sandali saranno di seta, con bordi di seta gialla, come di seta saranno i guanti senza alcun ornamento.
    La Mitra sarà di seta damascata, senza alcun ornamento.
    Durante il Pontificale, potranno avere il prete assistente in piviale e non già al presbiterio, ma all'altare canteranno o leggeranno, quanto deve essere cantato o letto. Non è concesso lavare le mani alla Consumazione
    (M. P. n. 47).

    Per tutto il resto, quindi, i protonotari si devono comportare come i vescovi, inclusa la mitra quando benedicono.

    Le nuove costituzioni del capitolo aboliscono il privilegio della mitra per i canonici?
    Io vedo che fuori del Duomo continunano ad usarla, quindi non credo sia abolita, ma qui dovrebbe rispondere pathos81.

  4. #4
    Veterano di CR L'avatar di chierichetto87
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    1,362
    Ringraziato
    15
    Terranno Pontificale al presbiterio, né useranno il faldistorio ed il grembiale; Durante il Pontificale, potranno avere il prete assistente in piviale e non già al presbiterio, ma all'altare canteranno o leggeranno, quanto deve essere cantato o letto(M. P. n. 47).
    credo però che questa parte debab consoderarsi abrogata, visto che tutti i sacerdoti leggono o cantano le orazioni alla sede, o sbaglio?
    i calzari ed i sandali saranno di seta, con bordi di seta gialla, come di seta saranno i guanti senza alcun ornamento.
    ecco, di giallo è rimasto il cordone della croce pettorele

    La Mitra sarà di seta damascata, senza alcun ornamento.
    la mitra damascata non era solo per i cardinali? oppure è solo il disego "a pigna" a loro riservato?

  5. #5
    Veterano di CR L'avatar di Veritas et Amor
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Neu Schwabenland, Unvergessene Heimat!
    Messaggi
    1,570
    Ringraziato
    4
    se mi ricordo bene, il 8 settembre 2000 il preposto parroco di Biasca è entrato a far parte del Capitolo Cattedrale di Milano, in ricordo appunto degli antichi vincoli.

  6. #6
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    146
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Non vorrei sbagliarmi, ma mi sembra che dopo la riforma liturgica abbiano diritto alla mitra semplice, mentre la damascata sia riservata solo ai cardinali.
    Probabilmente ciò era fissato nelle costituzioni del Capitolo, antecedenti alla riforma, e il cambiamento da mitria damascata a mitria bianca credo sia avvenuto con la recente nuova Costituzione. Ormai, però, chi l'aveva damascata se la sarà tenuta così.
    Almeno i quattro/cinque canonici, abbastanza anziani eccetto Delpini, che ho visto ultimamente nella mia parrocchia avevano una mitra tutta dorata.:s

  7. #7
    Simplicianus
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da delegato Visualizza Messaggio
    cosa ne dite di Mons. Mario Delpini, rettor maggiore emerito dei seminari milanesi in queste vesti?

    Mons. Mario Delpini ha assommato in sè alcune funzioni nel tempo.
    - Rettore Maggiore del Seminario Arcivescovile: in ragione d'ufficio è membro del Consiglio Episcopale Milanese (fino al 1° settembre 2006
    - Canonico del Duomo
    - Vicario Episcopale per la Zona Pastorale VI dell'Arcidiocesi di Milano (dal 9 maggio 2006). In ragione d'ufficio continua ad essere membro del Consiglio Episcopale Milanese.

  8. #8
    Iscritto L'avatar di Matthaeus
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano - Zona pastorale II - Decanato di Varese
    Età
    30
    Messaggi
    120
    Ringraziato
    0

    titolo di canonico

    Buon mese di Maggio!

    Qualcuno di voi mi saprebbe dire cosa significa il titolo Canonico effettivo del Capitolo Minore della Basilica Metropolitana riferito a un sacerdote del Duomo di Milano? quali attività gli competono?

    Grazie!

  9. #9
    Triumviro di Liturgie papali L'avatar di Cardinale Bellarmino
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Zona Pastorale II
    Età
    33
    Messaggi
    2,917
    Ringraziato
    126

    Premi

    Il Capitolo della Basilica Metropolitana di Milano è suddiviso in Capitolo Maggiore e Capitolo Minore.

    Il Capitolo Maggiore è suddiviso in Canonici Ordinari e Canonici Onorari.
    Il Capitolo Minore è suddiviso in Canonici Effettivi e Canonici Onorari.

    Ciascun Ordine dei Canonici Maggiori è diviso in "funzione presbiterale" e "funzione diaconale"

    I Canonici della Basilica Metropolitana, che siano Maggiori o Minori, Ordinari, Effettivi, Onorari, Diaconi o Presbiteri vengono nominati dal Cardinale Arcivescovo.

    Ad esempio il Prefetto del Capitolo Minore è Mons. Giacomo Mellera, Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Arcivescovili; Vice Prefetto è Mons. Marco Navoni, Coadiutore del Maestro.

  10. #10
    Iscritto
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Età
    29
    Messaggi
    190
    Ringraziato
    0
    Ma i canonici erano quelli di tutti e due i capitoli o solo quello maggiore?

Discussioni Simili

  1. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 26-02-2017, 22:13
  2. Menorah nel Duomo di Milano? No, un semplice candelabro
    Di Freddi nel forum Liturgia Ambrosiana
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 29-03-2009, 14:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •