Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18

Discussione: Apprendere le lingue classiche da autodidatta. Latino e greco.

  1. #1
    Iscritto L'avatar di youcip
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Provincia di Salerno
    Età
    28
    Messaggi
    135
    Ringraziato
    0

    Apprendere le lingue classiche da autodidatta. Latino e greco.

    Salve, mi presento. Sono uno studente universitario di medicina; tuttavia i miei interessi si estendono anche alla filosofia e alle Sacre Scritture. Ho frequentato un liceo scientifico sperimentale, quindi ho studiato il latino. Tuttavia il greco mi ha da sempre incuriosito; questa lingua nella sua incomprensibilità (esterna, dovuta anche all'alfabeto diverso) mi affascina moltissimo. A questa mia attrazione si aggiunge il mio obiettivo-ambizione di riuscire a leggere il Vangelo in greco. Ho acquistato (mi deve ancora arrivare) un testo che si chiama: Leggo Marco e imparo il greco... voi l'avete mai sentito? Quali consigli mi date?
    Ultima modifica di UbiDeusIbiPax; 05-12-2017 alle 10:20 Motivo: Aggiunto "latino" e "greco" nel titolo per semplificare la ricerca per titoli.

  2. #2
    Moderatore L'avatar di SignorVeneranda
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Roma
    Età
    62
    Messaggi
    2,588
    Ringraziato
    121
    Pur non essendo uno specialistica in greco antico mi sento di darti qualche consiglio.
    Innanzitutto, una volta che sarai padrone dell'alfabeto e delle prime basi grammaticali del greco, ti accorgerai che dal punto di vista sintattico e della costruzione del periodo, il greco è molto più facile del latino. Quindi ti incoraggio sicuramente a intraprendere questa nuova avventura. Se poi conosci il Vangelo, poichè il greco dei Vangeli è molto più semplice di quello degli autori classici, il testo evangelico potrebbe essere un buon inizio. Prima però io partirei da semplici frasi che servono comunque per testare il tuo grado di apprendimento. Aggiungerei qualche piccola poesia dei lirici greci per gustare anche l'uso più affascinante fatto di alcuni vocaboli greci e le atmosfere che la lingua greca riesce a creare.

  3. #3
    Iscritto L'avatar di youcip
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Provincia di Salerno
    Età
    28
    Messaggi
    135
    Ringraziato
    0
    La ringrazio vivamente per aver risposto e per l'incoraggiamento.

    Buon Natale

  4. #4
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    senna comasco
    Età
    53
    Messaggi
    1,787
    Ringraziato
    8

    Premi

    Prova a fare una ricerca, esiste già una esauriente discussione in merito con molti consigli.

  5. #5

  6. #6
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Voce mea
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Friuli
    Età
    27
    Messaggi
    2,379
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da SignorVeneranda Visualizza Messaggio
    ti accorgerai che dal punto di vista sintattico e della costruzione del periodo, il greco è molto più facile del latino.
    Direi che quest'affermazione è un po' approssimativa, dipende molto dall'autore. La "semplicità" a cui ti riferisci, in alcuni autori, può essere poi molto ingannevole proprio perché segno di massima sintesi che forse nel latino può essere equiparata a certi fulmina di Seneca e che non tutti sono in grado di rendere correttamente.

    Sulla lettura del Vangelo: anche se autorevoli testi propongono la lettura di brani dal Vangelo o dagli Atti già al Ginnasio, questa scelta mi vede contrario.
    Gli allievi del Ginnasio rischiano di assuefarsi a questa prosa, che definiscono "facile", per poi tornare in difficoltà di fronte ad una proposta più classica (che è parte preponderante del loro iter liceale). Secondo me al Ginnasio, in quinta, l'autore più adatto è Plutarco (ovviamente quello delle Vite Parallele) e Senofonte, ma meglio Plutarco perché c'è tempo per abituarsi a giri di frase arditi o sottintesi e anche perché, a proporre troppo Senofonte, si finisce per inculcare un odio ingiusto verso Agesilao (nel mio libro ci saranno state venti versioni su costui!!! ).
    La lettura dei Vangeli la terrei per la terza liceo (dove è spesso dimenticata) dove gli allievi potranno apprezzarla appieno al suo livello (almeno dal punto di vista formale), con questa "nuova" costruzione della frase, con l'introduzione di neologismi, etc.etc.
    Quodcumque potest manus tua facere instanter operare.

  7. #7
    Alexander Severus
    visitatore
    Nelle università in genere si tengono corsi per sparuti gruppi di studenti che vogliono cimentarsi con il greco o il latino. Le lezioni universitarie, a differenza degli esami, sono aperte a tutti. Certo, prima di arrivare a Tucidide ce ne passa, è uno dei più complessi.
    Ultima modifica di UbiDeusIbiPax; 05-12-2017 alle 10:05 Motivo: Rimossa parte fuori tema sull'egittologia.

  8. #8
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Italia
    Età
    23
    Messaggi
    3,013
    Ringraziato
    732
    Io non ho fatto il classico, ma lo scientifico, e qualcosa di latino la ricordo ancora.

    A senso, diciamo, riuscirei a estrapolarti il significato da una frase non troppo complessa. Come nelle epigrafi magari nelle chiese.

    Certo, se dovessi mettermi a fare la traduzione di una versione, come al liceo, sarebbe un'altra storia...

    Comunque sì, credo, perchè no?
    Tutto è possibile!

  9. #9
    Veterano di CR L'avatar di Melbo
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    casa mia
    Messaggi
    1,337
    Ringraziato
    283
    Citazione Originariamente Scritto da cattolica1986 Visualizza Messaggio
    Mi riferisco in particolare al greco antico e al latino. Purtroppo non ho fatto il liceo classico, pero' ho sempre provato una forte attrazione verso lo studio di queste due lingue... non mi basta conoscere la storia, la filosofia, la letteratura ecc... vorrei anche avere la capacita' di leggere e tradurre ad esempio qualche testo di Tucidide o di Cicerone... mi rivolgo a chi ha piu' esperienza con queste lingue, con tutta la sincerita' possibile, secondo voi si possono imparare anche senza la guida di un professore competente? O e' necessaria?
    Non è affatto facile,anche io ho la tua stessa richiesta solo che son avvantaggiato perchè faccio latino a scuola l'ultimo anno. Penso che sarebbe molto importante conoscere bene la grammatica e fare molte traduzioni.
    Caelestes mundum consecrant !

  10. #10
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Venezia
    Messaggi
    154
    Ringraziato
    53
    Citazione Originariamente Scritto da UbiDeusIbiPax Visualizza Messaggio
    Puoi provare a vedere se il metodo natura, con le relative pubblicazioni, può fare per te, anche se senza corsi ad hoc è certamente impegnativo.
    Il metodo natura, senza un insegnante che sia competente in materia, è completamente inutile e anzi dannoso. Conosco persone che hanno studiato il latino col metodo naturale, da sole o con un insegnante non adatto a ciò, e ora hanno solo una gran confusione in testa per cui non solo non sanno il latino, ma non potranno nemmeno mai impararlo perché hanno abitudini nel muoversi in quella lingua completamente sballate ma ormai acquisite.

    Per un autodidatta il metodo migliore è prendersi una grammatica tradizionale (per il greco consiglio l'Agnello-Orlando, ad esempio), studiarla, e tradurre molto (anche qui basta un buon versionario per Liceo Classico). Questo dà una conoscenza formale della lingua.

    Se poi uno volesse una conoscenza viscerale, diventando in grado di capire al volo il latino o il greco anche solo ascoltandoli, o di parlarli, allora posso consigliare il metodo che ho usato io: ascoltare la Messa tutti i giorni in latino, occasionalmente andare dai Greci ad ascoltar la loro liturgia, fare tutte le mie preghiere in latino o in greco ecclesiastico. Solo con un uso assiduo e reale (non fittizio come quello che si propone il metodo natura), preceduto e accompagnato da un immancabile e sistematico studio teorico, si può arrivare a una conoscenza profonda delle lingue classiche

Discussioni Simili

  1. Studiare il Greco antico. Suggerimenti per imparare la lingua greca
    Di Napilico nel forum Lingue bibliche e classiche
    Risposte: 82
    Ultimo Messaggio: 17-01-2015, 12:30
  2. Imparare l'Ebraico
    Di Mater Ecclesiae nel forum Lingue bibliche e classiche
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 22-09-2011, 11:57
  3. Imparare il latino
    Di Cristiano nel forum Lingue bibliche e classiche
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 22-04-2010, 23:21
  4. Imparare il tedesco da autodidatta.
    Di Vazda Vjeran nel forum Lo Scaffale di CR
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-02-2010, 21:42
  5. Imparare a credere
    Di amasia nel forum La Sacrestia di "Cattolici Romani"
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 24-09-2008, 07:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •