Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltÓ al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 14 di 14

Discussione: Una traduzione

  1. #11
    Cronista di CR L'avatar di Caietanus
    Data Registrazione
    Jul 2014
    LocalitÓ
    Dioecesis et civitas vetustissima Troyniensis
    EtÓ
    19
    Messaggi
    1,798
    Ringraziato
    55
    Citazione Originariamente Scritto da Carolum Visualizza Messaggio
    Scrive alla sorella e racconta come si fanno le cose....


    In che senso scusa?




    Io volevo dire che sant'Ambrogio parla alla sorella della richiesta delle autoritÓ civili di sottrarre la basilica ai cristiani per consegnarla agli ariani, il che prova la risposta del popolo cristiano; ora, il sospendere i veli non penso possa avere un significato simbolico degno di nota o comunicare un particolare messaggio al popolo.
    Nella lettera questo viene detto in una causale e la sua conseguenza Ŕ mandare il popolo "in quel luogo" (che mi pare di ricordare sia la basilica in questione), ma mi sfugge la rilevanza di questo fatto.
    Mors et Vita duello conflixere mirando: Dux VitŠ mortuus, regnat vivus.

  2. #12
    Fedelissimo di CR L'avatar di Sacrista Pontificio
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Dioecesis Tarvisinus
    Messaggi
    3,950
    Ringraziato
    6

    Premi

    Question

    Ho bisogno di una cortesia: potete tradurmi questo breve testo proveniente da un documento che riguarda un chierico alla fine del suo servizio militare durante la Guerra.
    Grazie a chi potrÓ aiutarmi:

    ANGELUS BARTOLOMASI
    ORDINARIUS CASTRENSIS

    Fidem facimus atque testamur quod, sumptis informationibus necessariis et opportunis, Nobis constat dominum (NN. NN.) clericum militem a die qua ad bellum gerendum militiae adscriptus fuit usque in praesens quoad mores et disciplinam laudabiliter se gessisse, proindeque ex hac parte nihil quoad Nos obstare quominus ipse, servatis coeteris de iure servandis, ad SS. Ordines promoveri valeat.

    grazie
    ..Laetatus sum in his quae dicta sunt mihi in domum Domini ibimus..

  3. #13
    Moderatore bibliotecario L'avatar di 3manuele
    Data Registrazione
    Mar 2009
    LocalitÓ
    Torino
    EtÓ
    36
    Messaggi
    2,384
    Ringraziato
    182

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Sacrista Pontificio Visualizza Messaggio
    Ho bisogno di una cortesia: potete tradurmi questo breve testo proveniente da un documento che riguarda un chierico alla fine del suo servizio militare durante la Guerra.
    Grazie a chi potrÓ aiutarmi:

    ANGELUS BARTOLOMASI
    ORDINARIUS CASTRENSIS

    Fidem facimus atque testamur quod, sumptis informationibus necessariis et opportunis, Nobis constat dominum (NN. NN.) clericum militem a die qua ad bellum gerendum militiae adscriptus fuit usque in praesens quoad mores et disciplinam laudabiliter se gessisse, proindeque ex hac parte nihil quoad Nos obstare quominus ipse, servatis coeteris de iure servandis, ad SS. Ordines promoveri valeat.

    grazie
    traduzione larga ma con spezattatura frasetta per frasetta. Il testo Ŕ un testo tecnico quindi qualche tecnicismo potrebbe essermi sfuggito o potrebbe essere stato tradotto male.

    Angelo Bartolomasi
    Ordinario castrense (o militare)

    Fidem facimus atque testamur quod = si certifica e attesta che
    sumptis informationibus necessariis et opportunis = dopo aver raccolto (tutte) le informazioni necessarie e opportune
    Nobis constat = ci [plurale majestatis] consta (che)
    dominum (NN. NN.) clericum militem = il sig. XY chierico soldato
    a die qua ad bellum gerendum militiae adscriptus fuit usque in praesens = dal giorno in cui venne arruolato nell'esercito fino ad oggi
    quoad mores et disciplinam laudabiliter se gessisse = per quanto riguarda la condotta e la disciplina si sia comportato lodevolmente
    proindeque ex hac parte nihil quoad Nos obstare quominus ipse = e perci˛ che, per quanto sta a noi, nulla osta che questi
    servatis coeteris de iure servandis = qualora abbia osservato (anche) le altre cose che doveva osservare per legge/diritto
    ad SS. Ordines promoveri valeat = sia idoneo a essere promosso ai SS. Ordini.

  4. #14
    Fedelissimo di CR L'avatar di Sacrista Pontificio
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Dioecesis Tarvisinus
    Messaggi
    3,950
    Ringraziato
    6

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da 3manuele Visualizza Messaggio
    traduzione larga ma con spezattatura frasetta per frasetta. Il testo Ŕ un testo tecnico quindi qualche tecnicismo potrebbe essermi sfuggito o potrebbe essere stato tradotto male.
    grazie mille!!
    ..Laetatus sum in his quae dicta sunt mihi in domum Domini ibimus..

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •