Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 55

Discussione: Ha ancora senso studiare il latino nelle scuole? Riflessioni sullo studio del latino.

  1. #11
    Moderatore Ecumenico L'avatar di DenkaSaeba25
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Rapallo
    Età
    35
    Messaggi
    13,927
    Ringraziato
    1711
    Citazione Originariamente Scritto da Amatrixian Visualizza Messaggio
    Nell aprova di maturità classica, la traduzione era a sorpresa contestualizzata.
    Ho visto, ma non basta. Dovrebbero fornire come minimo la traduzione del brano precedente e del brano successivo.
    Securus iudicat orbis terrarum

  2. #12
    Fedelissimo di CR L'avatar di Amatrixian
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Nella provincia dei 7 laghi
    Età
    45
    Messaggi
    3,895
    Ringraziato
    384
    Citazione Originariamente Scritto da DenkaSaeba25 Visualizza Messaggio
    Ho visto, ma non basta. Dovrebbero fornire come minimo la traduzione del brano precedente e del brano successivo.
    Dai, non esageriamo: già oggi le superiori sono una passeggiata riseptto a 20 anni fa...
    "Che vuol ch'io faccia del suo latinorum?"

  3. #13
    Moderatore Ecumenico L'avatar di DenkaSaeba25
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Rapallo
    Età
    35
    Messaggi
    13,927
    Ringraziato
    1711
    Citazione Originariamente Scritto da Amatrixian Visualizza Messaggio
    Dai, non esageriamo: già oggi le superiori sono una passeggiata riseptto a 20 anni fa...
    Dipende dalla scuola. Ho fatto 4 mesi di supplenze in un liceo dove facevano dei brasi incredibili.

    E comunque non sto esagerando: sto semplicemente dicendo che il metodo di valutazione della conoscenza del latino è, secondo me, sbagliato.
    Securus iudicat orbis terrarum

  4. #14
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di Fidei Depositum
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Archidioecesis Tridentina
    Età
    32
    Messaggi
    5,293
    Ringraziato
    1085

    Premi

    Brevemente volevo dire che mi hanno abbastanza colpito le osservazioni dei sostenitori del metodo natura, il quale non mette in dubbio la necessità della traduzione, ma due aspetti un po' diversi: e cioè che la traduzione sia l'unico mezzo possibile per comprendere un testo in latino e che la valutazione si basi unicamente su quella che, in fin dei conti, è una specializzazione. Ma ammetto di saperne troppo poco per avventurarmici.
    Nihil amori Christi praeponere (Regula Benedicti IV,21)

  5. #15
    Partecipante a CR L'avatar di Bessarione
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Veneto
    Messaggi
    928
    Ringraziato
    174
    Da studente che ha appena finito la triennale in Lettere (classiche), non intervengo in questa discussione, essendo io decisamente di parte
    Mi limito a dire che il mondo occidentale è così come è oggi solamente grazie a due cose: Cristianesimo e mondo classico.
    Ed anche se molti ignorano questa doppia eredità cristiana e classica, essa è molto più presente di quanto si pensi, cfr. Vasco Rossi, Manifesto Futurista Della Nuova Umanità: "La cosa più semplice. Ancora più facile. Sarebbe quella di non essere mai nato" e Sofocle, Edipo a Colono, vv. 1224-1225: "Non essere mai nati è la cosa migliore".
    Francisco Summo Pontifici et Universali Patri: pax, vita et salus perpetua!

  6. #16
    Moderatore bibliotecario L'avatar di 3manuele
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Torino
    Età
    36
    Messaggi
    2,479
    Ringraziato
    198

    Premi

    Scusate, non intendo fare l'avvocato del diavolo né provocare (se non provocare una riflessione), ma a fronte di tante risposte che affermano che la cultura classica (o il latino) sia alla base della nostra, di cultura, mi chiedo seriamente di che cosa stiamo parlando.
    Cioè, se intendiamo cultura in senso lato (ovvero non solo quella conseguita da coloro che oggi hanno una laurea di secondo livello), le uniche permanenze del mondo classico mi paiono le euforie collettive per il calcio, collegabili ai giochi circensi dei Romani, o le serate del sabato sera fatte di alcol e discoteca, che possono ricordarci i baccanali.

    Se invece intendiamo la cultura come nella parentesi scritta sopra, allora non capisco che cosa si intenda per nostra. Se prendessimo in considerazione tutti quelli che postano su questo forum, ben difficilmente scopriremmo che tutti sono immersi nella cultura classica, o non potrebbero vivere la loro vita senza il latino.

    Perché, onestamente, non serve il latino per creare un'interfaccia che migliori un sito internet, non serve per guadagnare danaro, non serve per crescere buoni cristiani (sennò il 99% dei nostri nonni sarebbe stato un pessimo cristiano).

    Non penso che si possa dire: Studiate il latino e il greco così potrete capire più a fondo il Blasco! (Il cui verso citato, che echeggia di certo una delle più famose massime greche, è piuttosto di rottura rispetto alla "cultura" odierna, che semmai è impostata sul carpe diem. E che cozza in questo più o meno nettamente con la cultura cristiana...)

    Che ne pensate?

  7. #17
    Partecipante a CR L'avatar di Bessarione
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Veneto
    Messaggi
    928
    Ringraziato
    174
    Citazione Originariamente Scritto da 3manuele Visualizza Messaggio
    Che ne pensate?
    Io mi riferivo più generalmente ad un substrato culturale.
    Naturalmente nel mondo attuale non fa differenza conoscere o meno il latino, come essere cristiani può al massimo comportare l'accusa di essere solamente dei bigotti, ma se una persona vuole capire a fondo la realtà in cui vive (arte, lingua, letteratura, storia, filosofia, antropologia), deve conoscere Cristianesimo e mondo classico.

    E per quanto riguarda la creazione di una pagina web, anche là è presente l'eredità del mondo antico cfr.: http=Hypertext Transfer Protocol, dove il protokollon era il primo dei kollemata di un rotolo di papiro d'età ellenistica (esso era formato da vari "fogli" giustapposti, che appunto erano chiamati kollemata, e, fino all'avvento del codex di pergamena nei primi secoli dell'era cristiana, il rotolo di papiro, chiamato volumen, era la forma standard del "libro" ). In pratica si potrebbe idealmente e romanticamente trovare un collegamento tra il web e la Biblioteca di Alessandria.

    Spero di essere stato più chiaro nell'esprimere la mia opinione
    Francisco Summo Pontifici et Universali Patri: pax, vita et salus perpetua!

  8. #18
    CierRino L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    32
    Messaggi
    7,051
    Ringraziato
    1837
    Citazione Originariamente Scritto da Bessarione Visualizza Messaggio
    Io mi riferivo più generalmente ad un substrato culturale.
    Naturalmente nel mondo attuale non fa differenza conoscere o meno il latino, come essere cristiani può al massimo comportare l'accusa di essere solamente dei bigotti, ma se una persona vuole capire a fondo la realtà in cui vive (arte, lingua, letteratura, storia, filosofia, antropologia), deve conoscere Cristianesimo e mondo classico.

    E per quanto riguarda la creazione di una pagina web, anche là è presente l'eredità del mondo antico cfr.: http=Hypertext Transfer Protocol, dove il protokollon era il primo dei kollemata di un rotolo di papiro d'età ellenistica (esso era formato da vari "fogli" giustapposti, che appunto erano chiamati kollemata, e, fino all'avvento del codex di pergamena nei primi secoli dell'era cristiana, il rotolo di papiro, chiamato volumen, era la forma standard del "libro" ). In pratica si potrebbe idealmente e romanticamente trovare un collegamento tra il web e la Biblioteca di Alessandria.

    Spero di essere stato più chiaro nell'esprimere la mia opinione
    quindi io che ho fatto ragioneria non potrò mai capire a fondo la realtà in qui vivo.... ok, pazienza.

  9. #19
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Località
    Pisa
    Messaggi
    70
    Ringraziato
    6
    Citazione Originariamente Scritto da 3manuele Visualizza Messaggio
    Che ne pensate?
    Che mai mi sarei aspettato di trovare Vasco Rossi come esempio di cultura occidentale moderna (senza offesa, Bessarione)

    Penso che non bisognerebbe studiare la lingua latina al liceo (tranne che al classico, naturalmente), ma che bisgnerebbe continuare a insegnare la letteratura latina. Per lo stesso motivo per cui si studia la storia: perché tutto quello che c'è ora deriva da qualcosa in passato. Come capire Dante se non si conosce il mondo classico a cui si riferisce? Come capire il Neoclassicismo se non si sa cosa sia il "classico"?

    Citazione Originariamente Scritto da Bessarione Visualizza Messaggio
    Io mi riferivo più generalmente ad un substrato culturale.
    Naturalmente nel mondo attuale non fa differenza conoscere o meno il latino, come essere cristiani può al massimo comportare l'accusa di essere solamente dei bigotti, ma se una persona vuole capire a fondo la realtà in cui vive (arte, lingua, letteratura, storia, filosofia, antropologia), deve conoscere Cristianesimo e mondo classico.
    Se si vuole conoscere la realtà in cui si vive bisognerebbe conoscere molto di più, come statistica, economia, fisica, biologia, giurisprudenza et cetera et cetera. La realtà è troppo complicata per essere capita solo conoscendo le materie umanistiche.

  10. #20
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Località
    Pisa
    Messaggi
    70
    Ringraziato
    6
    Citazione Originariamente Scritto da sere85 Visualizza Messaggio
    quindi io che ho fatto ragioneria non potrò mai capire a fondo la realtà in qui vivo.... ok, pazienza.
    Ognuno può cogliere solo delle sfaccettature, mai tutto. Siamo solo essere umani, in fondo

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •