Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Presentazione del forum di bioetica Evangelium Vitae

  1. #1
    Moderatrice L'avatar di AntonellaB
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    8,394
    Ringraziato
    389

    Presentazione del forum di bioetica Evangelium Vitae

    Negli ultimi decenni, la medicina e la biologia hanno fatto passi da gigante, rischiando a volte di trasformare l’uomo da soggetto a oggetto di sperimentazione creando un confine tra ciò che è tecnicamente realizzabile e tra ciò che è moralmente accettabile veramente sottile.

    Nasce così negli anni settanta una nuova disciplina: la bioetica , parte della filosofia morale che analizza e considera opportuni o meno gli interventi sulla vita dell’uomo, soprattutto in ambito medico-biologico. I temi trattati dalla bioetica interrogano l’uomo comune, tutti noi, ed è per questo che è stata dedicata una sezione del forum per confrontarci, approfondire questi argomenti così decisivi per il futuro della nostra società.

    L’immagine della home di questa sezione raffigura il “Buon Samaritano”(The Good Samaritan 1537Oil on panel73 x 85 cm Rijksmuseum, Amsterdam. Anonimo olandese): un dottore della legge interroga Gesù, chiedendoGli chi è il nostro prossimo. Come risposta Gesù narra una parabola che ha come protagonista un uomo senza nome trovato mezzo morto in mezzo la strada, vittima di pesanti violenze. [Luca 10:25-37].

    Chi è quest’uomo? Non è forse l’immagine di questa umanità così lacerata e confusa?
    E chi è il “buon samaritano” che si china su di lui, ne cura le ferite e provvede al suo futuro?

    Come supporto di riflessione abbiamo la Lettera Enciclica “Evangelium Vitae” e unendoci all’esortazione del nostro amato papa Giovanni Paolo II:

    <<A tutti i membri della Chiesa, popolo della vita e per la vita, rivolgo il più pressante invito perché, insieme, possiamo dare a questo nostro mondo nuovi segni di speranza, operando affinché crescano giustizia e solidarietà e si affermi una nuova cultura della vita umana, per l'edificazione di un'autentica civiltà della verità e dell'amore>>

    auguro a tutti di poter utilizzare questa sezione per un fruttuoso studio e approfondimento delle tematiche che attualmente ci interrogano sia come uomini che come cristiani.
    Ultima modifica di AntonellaB; 15-11-2012 alle 15:42
    Finchè....non ritorni....il Signore!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •