Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 20 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 197

Discussione: Giornata Alzheimer

  1. #11
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083



    Giornata mondiale Alzheimer, a Senigallia il convegno


    L'appuntamento è per il 22 settembre alle ore 16,30 all'Auditorium San Rocco


    In occasione della XXIII Giornata Mondiale Alzheimer, la cooperativa sociale Progetto Solidarietà, insieme a Coop Alleanza 3.0, associazione “alzheimer senza paura” e la Fondazione Opera Pia Mastai Ferretti organizza nel pomeriggio del 22 settembre un convegno dal titolo “avrò cura di te”. L’appuntamento è alle ore 16,30 all’Auditorium San Rocco.

    Ogni malato è a sé, con il suo vissuto e il suo presente. L’approccio è centrato sulla persona, sul suo ambiente e sulla sua storia: “avrò cura di te” è accompagnamento e sostegno strettamente individualizzato.

    Al convegno interverrà il dottor Andrea Fabbo, dirigente medico di geriatria AUSL di Modena, nonché i familiari e alcuni operatori che testimonieranno cosa significa occuparsi e vivere accanto ad una persona affetta da demenza, quali sofferenze, quali risorse, e quali benefici è possibile sperimentare. Parteciperanno Leonardo Badioli – voce narrante, e Giorgio Ferretti con la sua fisarmonica.

    Il convegno è patrocinato dal Comune di Senigallia.

    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  2. #12
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083




    In occasione del Mese Mondiale dell'Alzheimer, il 22 settembre l'associazione Alzheimer Bari organizza una giornata dedicata all'approfondimento dell'utilizzo delle terapie non farmacologiche sulle persone con demenza.


    L'incontro è aperto a tutti e per partecipare basta contattare l'associazione.


    #
    WAM2016
    #RememberMe#RicordatiDiMe


    22 settembre in occasione della XXIII Giornata mondiale dell'Alzheimer, presso casa Alzheimer "Don Tonino Bello" avremo modo di farvi conoscere le terapie non farmacologiche rivolte a persone affette da demenza.


    L'apertura al pubblico è prevista dalle ore 09:00 alle 19:00. Vi aspettiamo!


    https://www.facebook.com/alzheimer.it
    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  3. Il seguente utente ringrazia Heribert Clemens per questo messaggio:

    AntonellaB (22-09-2016)

  4. #13
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083



    Appello del Santo Padre


    Oggi ricorre la XXIII Giornata mondiale per l’Alzheimer, che ha per tema “Ricordati di me”.

    Invito tutti i presenti a “ricordarsi”, con la sollecitudine di Maria e con la tenerezza di Gesù Misericordioso, di quanti sono affetti da questo morbo e dei loro familiari per far sentire la nostra vicinanza.

    Preghiamo anche per le persone che si trovano accanto ai malati sapendo cogliere i loro bisogni, anche quelli più impercettibili, perché visti con occhi pieni di amore.


    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  5. Il seguente utente ringrazia Heribert Clemens per questo messaggio:

    AntonellaB (22-09-2016)

  6. #14
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083
    Università di Firenze, Alzheimer:

    due assegni di ricerca per giovani studiose

    Potranno sviluppare i propri progetti e portare avanti le ricerche sulla malattia dell'Alzheimer. Venticinque giovani scienziati provenienti da tutta Italia hanno visto finanziare le loro proposte grazie ai fondi messi a disposizione da Coop. Il finanziamento complessivo ammonta a 600 mila euro annui per tre anni. L'iniziativa, a favore dell'Associazione italiana per lo studio sull'Alzheimer (AIRAlzh), ha visto il diretto coinvolgimento dell'Università di Firenze, punto di riferimento nazionale nel settore, che ha messo a bando i 25 assegni di ricerca da distribuire ad altrettanti centri disseminati in tutto il Paese.

    Tra i progetti vincitori, 23 dei quali portano una firma femminile, ci sono anche quelli di due studiose dell'ateneo fiorentino. Si tratta di Irene Piaceri e Manuela Leri. Irene Piaceri svolgerà il suo progetto di ricerca nell'ambito del Dipartimento Neurofarba (Neuroscienze, Psicologia, Area del Farmaco e Salute del Bambino) sotto la guida di Benedetta Nacmias, mentre Manuela Leri lavorerà sotto la direzione di Massimo Stefani presso il Dipartimento di Scienze biomediche sperimentali e cliniche "Mario Serio".

    L'iniziativa punta a migliorare la conoscenza di una patologia che, solo in Italia, insieme alle altre malattie neurodegenerative, interessa oltre un milione e 200 mila persone. "Esistono solide evidenze - ha affermato Sandro Sorbi, ordinario di Neurologia all'Università di Firenze e presidente di AIRAlzh - inerenti l'azione dei fattori ambientali, lo stile di vita e la possibilità di modificare il rischio di ammalarsi per malattia di Alzheimer. I fondi raccolti hanno permesso di finanziare una rete di 25 progetti proposti da giovani scienziati italiani che svolgeranno le loro ricerche in altrettanti sedi, da Catania a Trieste".

    Il finanziamento - che verte sul contributo dato da soci e consumatori Coop attraverso l'acquisto di specifici prodotti appositamente segnalati fino alla fine dell'anno - si è focalizzato in particolare sui fattori di rischio (con particolare
    riguardo all'influenza degli stili di vita e delle abitudini alimentari), la diagnosi precoce e i biomarcatori. Grazie poi al supporto organizzativo fornito dall'Università di Firenze per l'espletamento del concorso "è stato possibile dedicare tutti i fondi raccolti alla ricerca senza alcun costo di gestione", ha aggiunto Sorbi, facendo presente come si tratti di "un aspetto del tutto innovativo anche nel mondo delle organizzazioni non profit".

    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  7. #15
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083


    Un momento di sensibilizzazione molto suggestivo rivolto a tutti i cittadini: una fiaccolata dedicata ai malati di Alzheimer e ai loro familiari organizzata da Alzheimer Alberobello ONLUS, preannunciata per il 10 settembre e spostata a causa della pioggia al 2 ottobre. Per tutte le informazioni, basta contattare l’associazione.




    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  8. Il seguente utente ringrazia Heribert Clemens per questo messaggio:

    AntonellaB (01-10-2016)

  9. #16
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083



    Uno spazio di incontro e confronto, che offrirà ai familiari dei malati di Alzheimer percorsi di benessere, consulenze psicologiche, corsi di formazione e supporto legale: il 12 ottobre a Trieste
    Associazione Goffredo de Banfield inaugura la Casa Viola.

    Parteciperà alla giornata anche Gabriella Salvini Porro, presidente della Federazione. Per saperne di più sulla giornata e sugli incontri della settimana, è sufficiente contattare l'associazione:
    040362766.

    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  10. #17
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083


    Fermo, esperti in campo per la prevenzione dell'Alzheimer

    Sabato 8 ottobre, dalle ore 10:00 alle 19:00 presso il Centro Commerciale “Oasi” di Campiglione di Fermo, l’INRCA - Istituto Nazionale Riposo e Cura Anziani – e l’Asur Area Vasta 4 organizzano una giornata informativa per la prevenzione dell’Alzheimer e delle varie forme di demenza. L’evento è organizzato in occasione della recente Giornata Mondiale dell’Alzheimer, che si è tenuta il 21 settembre scorso.

    Medici, psicologi, assistenti sociali saranno così a disposizione dei cittadini per illustrare stili di vita e accorgimenti quotidiani per preservare e migliorare la memoria, oltre a distribuire materiale informativo sull’argomento. Verranno date informazioni aggiornate sulle procedure di richiesta di invalidità e tutela giuridica delle persone affette dalla malattia, mentre sarà possibile anche effettuare test gratuiti per valutare le funzioni cognitive.

    Oggi sappiamo che la memoria è costituita da un insieme di abilità mentali – spiega Demetrio Postacchini, Direttore Unità operativa Geriatria dell’Inrca di Fermo – I suoi disturbi, sempre più diffusi nella popolazione, non rappresentano una patologia incurabile, ma dipendono da una serie di cattive abitudini che si possono prevenire con un sano stile di vita. Tuttavia, sensibilità e consapevolezza nell’opinione pubblica sono ancora scarse. Perciò occorre rafforzare l’impegno con lo scopo di assicurare a tutti un’adeguata assistenza”.

    L’Alzheimer è la più conosciuta e diffusa delle demenze, che sono tra le maggiori cause di non autosufficienza. In Italia colpisce oltre mezzo milione di persone, con 80 mila nuovi casi l’anno. Solo nelle Marche i malati sono più di 21 mila. Oltre alle cure mediche, vanno contati i costi di gestione del paziente e il tempo lavorativo impiegato dai familiari per l’assistenza. “Le demenze – aggiunge Cinzia Giuli, Psicologa Inrca Fermo – sono tra le patologie più costose in assoluto.

    E’ fondamentale quindi una diagnosi precoce, che permetta non solo di trattare la malattia al meglio, ma anche di preparare i familiari ad una corretta gestione, sia dal punto di vista affettivo che economico
    ”.

    L’evento si inserisce nella collaborazione tra Inrca e l’Area Vasta 4 Fermo per la realizzazione integrata di una rete per la prevenzione, la diagnosi e il trattamento di disturbi cognitivi complessi. Coinvolge anche la Croce Verde di Fermo e associazioni locali come l’AFMA, Associazione Familiari Malati di Alzheimer, e l’ANCESCAO, Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti.


    http://www.picenotime.it/articoli/18105.html


    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  11. #18
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083


    Palermo, un convegno sull’ Alzheimer a Palazzo delle Aquile

    “Una comunità contro l'indifferenza" è stato il tema dell’incontro di stamani al quale hanno partecipato l’assessore alla cittadinanza sociale, Agnese Ciulla, Marcello Giordano, Marco Trabucchi, Nino Cardaci e Manuela Berardinelli

    Si è svolto questa mattina a Palazzo delle Aquile il convegno “Una comunità contro l'indifferenza" promosso dall'associazione "La grande famiglia - Onlus".

    Moderato dalla presidente Associazione Familiari Alzheimer di Palermo Valeria Giuliana, il convegno ha focalizzato la necessità di un diverso percorso a sostegno dei malati di Alzheimer e per i loro familiari molto spesso costretti a confrontarsi con l’indifferenza e la solitudine.

    Tra i relatori l’assessore alle Attività Sociali, Agnese Ciulla, Marcello Giordano, responsabile del centro di riferimento regionale demenze senili, Marco Trabucchi, dell’Università Tor Vergata, Nino Cardaci, presidente dell'associazione “La grande famiglia onlus” e responsabile del “Caffè Alzheimer Palermo” e Manuela Berardinelli, presidente nazionale dell'Associazione Famiglie Alzheimer.

    Nel corso del suo intervento, l’assessore Ciulla ha sottolineato che “Soltanto attraverso sinergie con le associazioni ogni iniziativa ha certamente una valenza diversa e più importante, perché per gli anziani bisogna fare tanto ed ancora di più”. L’assessore alle Attività Sociali ha anche annunciato che nei prossimi giorni “alcuni degli anziani che oggi sono ospitati nei due nostri centri comunali faranno visita al teatro Massimo perché siamo convinti che anche gli stimoli culturali sono molto importanti”.

    In tema di numeri e sull’impegno dell’amministrazione comunale, l’assessore Ciulla ha sottolineato come “si sia garantita l'assistenza domiciliare ad oltre 700 anziani non autosufficienti e che continueremo a farlo, tenendo conto che a questi servizi occorre allargare il raggio delle azioni, anche rafforzando la sinergia e la collaborazione con le associazioni dei familiari e di chi lavora con loro".

    Per Marcello Giordano, responsabile del centro di riferimento regionale demenze senili “il piano sanitario nazionale per le demenze senili prevede anche in Sicilia la creazione di reti di servizi e di percorsi assistenziali. Proprio per questo i Centri per il Deterioramento Cognitivo e della Demenza hanno allargato il proprio raggio d'azione che non è più legato soltanto all'Alzheimer”.

    Sulle demenze senili a partire dall'Alzheimer, Marco Trabucchi, dell’università Tor Vergata ha sottolineato che "Oggi tutte le forze devono necessariamente essere messe in campo per sconfiggere l'indifferenza che è la maggiore sofferenza della famiglie”.



    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  12. Il seguente utente ringrazia Heribert Clemens per questo messaggio:

    AntonellaB (07-10-2016)

  13. #19
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083




    Milazzo, un numero verde a supporto dei malati di Alzheimer e delle persone con sindrome di Down


    A Milazzo nasce il progetto "La solidarietà il filo che ci unisce". L'iniziativa, lanciata dalla Libera Università per la Terza Età (LUTE), dall’Associazione Alzheimer e dall’Associazione Italiana Persone Down Onlus Milazzo Messina, prevedrà il supporto, tramite apposito numero verde, alle famiglie dei malati di Alzheimer e delle persone con sindrome di Down.

    Dare supporto telefonico alle famiglie dei malati di Alzheimer e delle persone con sindrome di Down. Questo lo scopo principale del progetto "La solidarietà il filo che ci unisce" lanciato dalla Libera Università per la Terza Età (LUTE), dall’Associazione Alzheimer e dall’Associazione Italiana Persone Down Onlus Milazzo Messina. Alle famiglie sarà fornita costante assistenza, grazie alla presenza di esperti e volontari, tramite l'ausilio del numero verde 800-995 998 messo a disposizione dall’Auser Nazionale.

    Il progetto parte già da questo mese e potrà essere utilizzato tutti i mercoledì dalle 10.00 alle 12.00 esclusivamente dal distretto telefonico con prefisso 090 della provincia di Messina. A rispondere saranno i volontari dell'Associazione Alzheimer che forniranno supporto e consigli.

    Il lunedì, invece, il servizio sarà disponibile dalle 16.00 alle 18.00 e a rispondere saranno gli operatori dell’Associazione Italiana Persone Down, già da tempo presenti sul territorio e con sede presso via San Marco 154 a Milazzo.

    Un progetto molto ambizioso, dalla grande importanza, che tenta di creare una vera e propria rete tra le associazioni e il territorio tentando di sopperire, al tempo stesso, alle poche risorse dell'iniziativa pubblica.


    Salvatore Di Trapani

    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

  14. Il seguente utente ringrazia Heribert Clemens per questo messaggio:

    AntonellaB (07-10-2016)

  15. #20
    Fedelissimo di CR L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,606
    Ringraziato
    1083




    In occasione de Il Salone della CSR e dell'innovazione sociale, abbiamo ricevuto il primo Premio Areté assegnato da Confindustria nella categoria “Comunicazione Pubblica” per il progetto di Dementia Friendly Community, realizzato in collaborazione con il Comune di Abbiategrasso.

    Un riconoscimento importante, che oltre a renderci molto felici, ci dà conferma della necessità di sensibilizzare sempre di più l’opinione pubblica sulla malattia di Alzheimer e di trovare soluzioni concrete affinché i malati e i loro familiari non si sentano più soli.

    Ora pro nobis, sancta Dei génitrix. Ut digni efficiámur promissiónibus Christi.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •