Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Galleria delle home del Forum "Liturgia"

  1. #1
    CierRino L'avatar di Marcianus
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Garbatella MA ANCHE Irlanda
    Età
    34
    Messaggi
    5,732
    Ringraziato
    3

    Galleria delle home del Forum "Liturgia"

    Introduzione

    Liturgia ha sempre avuto una sua home particolare che la contraddistingue. Quando ancora ero semplice forumista e al servizio di questa sezione erano i grandi Cardinale Bellarmino (rientrato ora in squadra come "Triumviro" della sezione di Liturgie papali) e Chierichetto87 essi scelsero come immagini da porre in Liturgia il Cardinale Montini e Giovanni Paolo II ripresi durante la Processione del Corpus Domini. Il primo in rosso secondo quanto previsto dal Rito Ambrosiano, il secondo in bianco e a capo scoperto secondo la tradizione del Rito Romano. Al centro delle due immagini un particolare del celebre polittico di Van Eyck intotolato “L’adorazione dell’Agnello mistico” (1432). Con queste tre immagini si è voluto chiaramente porre al centro della nostra attenzione il mistero eucaristico, tenendo sempre presente quanto più volte è stato dichiarato a tal proposito dai Sommi Pontefici (non ultimo Giovanni Paolo II nel suo Ecclesia de Eucharistia).

    I
    Prima home e home del Tempo per Annum

    Quando a Giugno dell'anno scorso fui chiamato da Paulus a mettermi a servizio di Liturgia pensai con lo stesso Paulus e i colleghi moderatori che era il caso di rimodernare la grafica di tutto il Forum. Fu coinvolto il nostro caro amico e insieme a lui rinnovammo insieme a tutto il resto anche la grafica della home di Liturgia. Mantenemmo le tre immagini ma le rielaborammo creando un'unica grande immagine e inserendo anche una importante citazione tratta dalla Costituzione Conciliare sulla Sacra Liturgia "Sacrosanctum Concilium" (SC 2).

    «La Liturgia mediante la quale si attua, specialmente nel Divino Sacrificio dell’Eucaristia, l’opera della nostra redenzione, contribuisce in sommo grado a che i fedeli esprimano nella loro vita e manifestino agli altri il mistero di Cristo e la genuina natura della vera Chiesa»

    Ecco dunque la prima home di Liturgia:

    1.


    Al termine delle home "particolari" di quest'anno chiesi di rielaborare in maniera un po' più fine tale home ed eccone la sua ultima versione:

    2.


    II
    Tempo di Avvento

    Arrivando l'Avvento mi venne l'idea di creare una home propria per tale tempo liturgico. Scelsi come soggetti da porre ai lati San Francesco e Sant'Antonio. San Francesco in quanto predicò incessantemente l'importanza del Mistero dell'Incarnazione per la nostra salvezza e sant'Antonio in quanto ebbe in vita l'esperienza mistica dell'incontro con il Bambin Gesù che strinse amorevolmente fra le braccia. Al centro il dipinto di Giotto raffigurante il "Presepe di Greccio" ideato proprio da san Francesco raffigurato nel dipinto rivestito della dalmatica, come citazione un passo dei Sermones di Sant'Antonio.

    «Fratelli carissimi, preghiamo il Signore Gesù Cristo, che abbassi i monti, raddrizzi le vie tortuose, renda soavi le cose aspre, affinché possiamo giungere a quel “bene che occhio non vide” perché è nascosto, “né orecchio udì” perché è silenzioso, “né mai entrò in cuore d’uomo”, perché è al di là di ogni umana comprensione. Ce lo conceda colui che nel suo primo avvento fu umile, che nel secondo sarà terribile, amabile, soave e desiderabile e benedetto nei secoli eterni. E ogni anima umile dica: Amen, alleluja!»

    (Sant’Antonio, Sermone sulla IV Domenica d’Avvento, 14)

    Ecco la home:

    3.



    Con l'inizio dell'anno liturgico 2008-09 ho preferito non riproporre questa home ma crearne una nuova più corrispondente a ciò che la Liturgia, nei suoi formularj e nelle Letture ascoltate, ci propone. Ecco dunque che nella nuova home di Avvento fanno la loro comparsa il Precursore del Signore San Giovanni Battista (che ci ha accompagnati fra II e III Domenica d'Avvento), la celebre Vergine Annunziata (IV Domenica d'Avvento) di Antonello da Messina e San Giuseppe (il dipinto raffigura il sogno del padre putativo di Gesù). La frase che ho scelto perché ci accompagnasse lungo tutto il cammino d'Avvento è la Salutatio Angelica formulata secondo la nuova traduzione della CEI:

    «Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te»
    (Lc 1, 28)

    Ecco a voi la home:

    4.


    III
    Tempo di Natale

    Come già spiegato prima, nel 2007 scelsi di fare un'unica home per il Tempo di Avvento e per il Tempo di Natale. Così non ho fatto nell'anno liturgico 2008-09. La home del Natale 2008 raffigura, dunque, tre episodi tratti dai Vangeli dell'infanzia del Signore che si leggono durante il Tempo di Natale: Natività (al centro), Adorazione dei Magi (a sinistra) e Fuga in Egitto (a destra). La frase è la celeberrima antifona al primo Salmo dei Vespri della Solennità di Maria Madre di Dio nell'Ottava del Natale:

    «O admirabile commercium : Creator generis humani, animatum corpus sumens, de Virgine nasci dignatus est;
    et procedens homo sine semine, largitus est nobis suam Deitatem»

    Ecco a voi la home:

    5.


    IV
    Tempo di Quaresima, Triduo Sacro

    La Quaresima nell'anno 2008 è arrivata molto presto dunque non abbiamo avuto nemmeno il Tempo di riabituarci alla home del Tempo per Annum che si è subito dovuto pensare alla home quaresimale. Nell'anno 2008 si è letto il ciclo di Letture dell'anno A, speciale per la Quaresima perché contiene le Letture tipiche della tradizione liturgica romana a forte connotazione battesimale (Sono infatti previste ogniqualvolta si celebrino in queste Domeniche gli scrutini dei catecumeni in vista del Battesimo nella Notte Santa di Pasqua). Mi proposi, dunque, di riunire in un'unica home i tre soggetti dei tre Vangeli di Terza, Quarta e Quinta Domenica di Quaresima: Gesù e la Samaritana (Gesù è l'acqua che disseta in eterno) Gesù e il cieco nato (Gesù è Luce che splende nelle tenebre) e Gesù che resuscita Lazzaro (Gesù è Vita che vince la morte). Al centro l'importante monito quaresimale tratto dall'inno dell'Ufficio delle Letture del Tempo di Quaresima Ex more docti mystico:

    «Utamur ergo parcius
    verbis, cibis et potibus,
    somno jocis et arctius
    perstemus in custodia»

    6.


    Arrivati alla Quinta Domenica di Quaresima in alcuni luoghi esiste la consuetudine di velare Croci e immagini sacre. Tale tradizione deriva dal Vangelo che si leggeva in quella che prima della riforma liturgica era definita I Domenica di Passione. In tale passo di Vangelo si leggeva alla fine che Gesù, per sfuggire a chi voleva lapidarlo, si nascose ed uscì dal tempio. Cambia la citazione, si passa ai celebri versi dell'Inno Vexilla regis:

    «O Crux, ave, spes unica,
    hoc passionis tempore,
    piis adauge gratiam,
    reisque dele crimina»

    Ecco la home:

    7.


    Il Venerdì santo abbiamo svelato il Crocifisso ma il resto della home è ancora velato. Il Venerdì santo e il Sabato Santo sono giorni in cui deve prevalere la dimensione del silenzio. Silenzio di fronte al Mistero della Morte del Signore. Morte redentrice, Morte che genera vita. Siamo rimasti in silenzio di fronte a Gesù morto in Croce e in silenzio davanti al suo sepolcro. Ecco la home:

    8.


    V
    Tempo di Pasqua

    Ma dopo il silenzio di questi due giorni esplode al terzo la gioia pasquale della Resurrezione. Cristo è il vero agnello che con la sua Morte ha vinto la morte e con la sua Resurrezione ha ridato a noi la vita. Per questo mistero della gioia pasquale, come afferma il Prefazio, l'umanità esulta su tutta la terra! Nella home ho voluto porre al centro l'immagine del Risorto, un particolare del dipinto di Rubens intitolato Christ Risen. Ai lati le donne che incontrano il Risorto e che si recano immediatamente a dare l'annunzio della Resurrezione e gli Apostoli che in seguito a tale annunzio, sgomenti corrono al sepolcro constatando che esso è vuoto. Una home, questa, per me bellissima, una delle mie preferite. La frase è tratta anch'essa dall'innario latino, sono le prime due strofe dell'inno delle Lodi di Pasqua:

    «Aurora lucis rutilat,
    coelum resultat laudibus,
    mundus exsultans jubilat
    gemens infernus ululat.

    Cum Rex ille fortissimus
    mortis confractis viribus,
    pede conculcans tartara
    solvit catena miseros»

    Ecco la home:

    9.


    VI
    Pentecoste

    Tale home è rimasta per tutto il Tempo di Pasqua. La cinquantina pasquale si conclude con l'esperienza che gli Apostoli fanno della Pentecoste. Il Signore aveva promesso loro il Paraclito che non li avrebbe lasciati soli. Con la Pentecoste ho preferito un'unica scena, senza trittici. Ho scelto il dipinto di Restout e la citazione dei versi 41-48 dell'Inno sacro "Pentecoste" di Alessandro Manzoni:

    «Come la luce rapida
    piove di cosa in cosa
    e i colori vari suscita,
    dovunque si riposa,
    tal risonò moltiplice
    la voce dello Spiro,
    l'Arabo, il Parto, il Siro
    in suo sermon l'udì»

    Ecco la home:

    10.


    VII
    Solennità del Ss.mo Corpo e Sangue di Cristo

    Quella del Corpus Domini è in assoluto la home più bella di Liturgia che supera ogni altra home per bellezza, solennità e magnificenza. Quando l'ho pensata mi sono detto che doveva essere un qualcosa di sublime e inarrivabile, un qualcosa che esprimesse visibilmente quanto importante è per noi il Santissimo Sacramento dell'Eucaristia. Apparentemente è semplice ma piena di significato. Nella prima immagine vi è il celebre "Miracolo di Bolsena", è noto cosa accadde: un sacerdote che non credeva nella transustanziazione, durante la Consacrazione, si accorse che l'ostia prendeva a sanguinare, interruppe la Celebrazione della Messa e, reggendo l'ostia, il corporale insanguinato e il resto andò via. E' uno fra i più celebri miracoli eucaristici, questi miracoli devono sempre essere tenuti presenti da noi come monito per mantenerci "saldi nella Fede" nel dolce Sacramento. Altro miracolo è a destra, l'altrettanto celebre miracolo della mula operato da Sant'Antonio. Non è prettamente eucaristico, Sant'Antonio riuscì a convertire un uomo dal cuore indurito allorquando una mula digiuna invece che correre a mangiare il fieno presentatogli dal padrone si inginocchiò dinanzi al Santissimo osteso da sant'Antonio, il Sacramento deve essere al di sopra di ogni nostro pensiero, il Pane degli angeli è più importante di ogni altra cosa, esso sfama l'anima che ha fame del Signore.
    Al centro la disputa del Sacramento di Raffaello, ecco la centralità del mistero eucaristico nelle nostre vite, il Sacramento è il centro del dipinto, al di sopra di esso la Chiesa trionfante al di sotto la Chiesa militante, tutti i personaggi fanno da coro al Sacramento esposto, esso è il centro di tutto. La frase è tratta da Giovanni:

    «Come il Padre che ha la vita mi ha mandato e io vivo per il Padre
    così colui che mangia di me vivrà per me»

    E' un augurio a tutti voi, che possiate, cibandovi del Signore, arrivare a vivere per lui, donandovi totalmente a lui Signore della nostra vita, ma eccovi la home:

    11.


    VIII
    Solennità dei Santi Pietro e Paolo

    Con questa home pensavo di concludere il ciclo delle home "particolari" per tornare alla home del Tempo per Annum fino al prossimo Avvento ma poi, sollecitato da qualcuno, ho voluto creare una home di Liturgia propria anche per la Solennità dei Santi Pietro e Paolo. Al centro vi è la consegna delle chiavi a Pietro da parte del Signore nel particolare del dipinto del Perugino, ai lati due dipinti dei santi Pietro e Paolo di Rubens. Al centro ormai classica la citazione dell'innario della Liturgia delle Ore:

    «O Roma felix, quæ tantorum principum
    es purpurata pretioso sanguine,
    non laude tua, sed ipsorum meritis
    excellis omnem mundi pulchritudinem»

    Ecco la home:

    12.


    IX
    Solennità dell'Assunzione di Maria Vergine in cielo

    Il Tempo per Annum è lungo e nel clima ozioso estivo è saltata fuori la proposta di creare due home particolari: quella dedicata alla Solennità dell'Assunzione e quella dedicata alla Festa dell'Esaltazione della Santa Croce. Quella dedicata all'Assunta vede al centro la celebre Assunta del Perugino e ai lati una immagine fotografica che ritrae Pio XII nel corso della Celebrazione durante la quale proclamò il Dogma dell'Assunzione di Maria Vergine in cielo e un particolare di una vetrata raffigurante san Giovanni Damasceno che con la sua predicazione favorì il culto di Maria Assunta in cielo. Al centro come frase l'antifona al Benedictus delle Lodi mattutine dell'Assunzione di Maria:

    "Tutta splendore sei, Figlia di Sion,
    come l'aurora ti innalzi in cielo"

    Ecco a voi la home che, come si vede, non è "bella" e curata come le altre ma è comunque significativa:

    13.



    Nell'anno 2009, anche per rendere onore a un caro amico, ho scelto di creare un'altra home più bella e curata. Riporta al centro la tela dell'Assunzione dipinta da Pasquale Buhagiar nel 1678 e custodita nella Basilica Santuario e Parrocchia Arcipretale dedicata a Maria Ss.ma Assunta in Mosta a Malta. Ai lati due dipinti raffigurano la dormizione di Maria (opera di Nicolas Poussin - 1623) e Maria Santissima incoronata Regina degli Angeli e di tutti i Santi (delicata opera di Guido Reni del XVII secolo). La frase scelta contiene le prime due strofe dell'Inno Aurora velut fulgida dell'Ufficio delle letture del 15 Agosto (per la cui traduzione rimando all'opera magna che stiamo svolgendo con il caro collega Anacleto nel Dizionario liturgico):

    «Aurora velut fulgida,
    ad cœli meat culmina
    ut sol Maria splendida,
    tamquam luna pulcherrima.

    Regina mundi hodie
    thronum conscendit gloriæ,
    illum enixa Filium
    qui est ante luciferum»

    Hymnus ad Officium lectionis in Assumptione Beatæ Mariæ Virginis

    Ecco a voi la bellissima home:

    14.



    X
    Festa dell'Esaltazione della Santa Croce

    Per l'Esaltazione della Santa Croce ho scelto tre opere del celebre Andrea Della Robbia provenienti dal Santuario francescano della Verna. Rappresentano tre immagini del Cristo Crocifisso e sofferente. Questa home è davvero molto bella e significativa, dato anche lo speciale e particolare luogo da cui le opere provengono...

    La frase che campeggia è tratta dall'Inno Vexilla regis, dei Vespri dell'Esaltazione.

    «Salve ara, salve victima, de passionis gloria, qua vita mortem pertulit et morte vitam reddidit.
    O Crux, ave, spes unica, in hac triumphi gloria, piis adauge gratiam, reisque dele crimina»

    (Hymnus Vexilla regis, ad Vesperas Exaltationis Sanctae Crucis)

    Ecco a voi la home:

    15.




    Conclusione

    Con queste ultime due home "estive" si è concluso il ciclo delle home di Liturgia che spero abbiano avuto almeno un minimo di valore catechetico. Altrimenti saranno state magari belle ma comunque inutili. Ovviamente ogni lode va al Signore ma è indubbio che non avrei mai avuto la capacità di realizzare una lavoro del genere se il Signore non mi avesse fatto conoscere una persona paziente che ogni volta, con somma pazienza, ha saputo accogliere le mie puntigliose richieste realizzando questi piccoli "capolavori" (). E così avete anche scoperto come perdono il loro tempo i moderatori...

    Il vostro "serafico" moderatore ()

    Marcianus


    P.S.

    XI
    In Sollemnitatem Sancti Antonii Patavini et Francisci Assisiensis

    16.


    Ultima modifica di Ambrosiano; 14-09-2016 alle 16:26 Motivo: Corretto errore di grammatica nella scritta latina della Home dell'Esaltazione della S. Croce.
    «Renditi conto di ciò che farai,
    imita ciò che celebrerai,
    conforma la tua vita
    al mistero della Croce di Cristo Signore»
    .
    Dal Pontificale Romano



Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •