Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 149 1231151101 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 1489

Discussione: Francescani dell'Immacolata

  1. #1
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Ceccano (Fr)
    Età
    28
    Messaggi
    670
    Ringraziato
    0

    Francescani dell'Immacolata



    I Frati Francescani dell'Immacolata (in latino Congregatio Fratrum Franciscanorum Immaculatae) sono un istituto religioso maschile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione clericale pospongono al loro nome la sigla F.I.


    La storia di questo istituto ha inizio nel 1965, quando padre Stefano Maria Manelli riscopre e medita le Fonti Francescane e gli scritti di san Massimiliano Maria Kolbe, soprattutto dopo il Concilio Vaticano II che con il decreto Perfectae caritatis invitava al ritorno alle fonti originarie per un rinnovamento della vita consacrata. Il 24 dicembre 1969 padre Manelli chiede al Superiore Generale dei Frati Minori Conventuali, padre Basilio Heiser, di avviare una nuova esperienza di vita francescana. Il superiore asseconda l'istanza chiedendo a padre Manelli di preparare un programma di vita per questa comunità religiosa rinnovata. Nasce così la "Traccia mariana di vita francescana" accettata con benevolenza dal Superiore. Sin dall'inizio la vita dei primi due frati della nuova comunità religiosa, è, per loro stessa volontà, molto dura: preghiera e povertà, penitenza e lavoro di apostolato. Fra Italo Cammi nella "Leggenda francescana dell'Immacolata" scrive: "Si riposa sul letto di tavole senza giaciglio nei mesi meno freddi. Si sopporta il duro freddo nei lunghi mesi invernali con temperature di frequente sotto lo zero. Si va con i sandali a piedi nudi, sotto l'acqua e nella neve". Per quanto riguarda il nutrimento non si acquista nulla ma "il necessario arriva sempre, e se c'è di più si cerca di donare a chi è povero e bisognoso". Il 2 agosto 1970 , padre Stefano Maria Manelli e padre Gabriele Maria Pellettieri, frati minori conventuali, entrano per la prima volta in quella che sarà considerata la "Casa Madre" dell'Istituto dei Frati Francescani dell'Immacolata. La nuova "casa madre" è a Frigento (AV), sullo spartiacque tra le valli dell'Ufita e del Fredane a oltre 900 metri sul livello del mare. La casa è attigua al santuario della Beata Vergine del Buon Consiglio, una piccola chiesa e un piccola casa, un povero convento con poche celle e pochi altri ambienti. A Frigento vengono eretti, vista la fioritura vocazionale, prima il noviziato (1971) e cinque anni dopo lo studentato. Quel gruppo di frati viene riconosciuto dalla Chiesa venti anni dopo, nel 1990, come nuovo dono e realtà. Infatti,il 22 giugno 1990, solennità del Sacro Cuore di Gesù, l’allora Arcivescovo di Benevento Mons. Carlo Minchiatti di v.m., “per decisione del Santo Padre” (cfr Segreteria di Stato Prot. n. 258.501), firmò il decreto di erezione del nuovo Istituto di Diritto diocesano, e il 23 giugno 1990, festa del Cuore Immacolato di Maria, ci fu l’erezione effettiva dell’Istituto presso il “Centro La Pace” di Benevento, con la professione dei voti di circa 30 religiosi. La novità proposta dai fondatori consiste nell'aver sviluppato, perfezionandolo, oltre ai tre già noti voti un quarto voto denominandolo "voto mariano": questo voto viene emesso nella professione religiosa al primo posto seguito dai voti dell'obbedienza, della povertà e della castità. La rapida crescita dello stesso nel mondo e le credenziali dei Vescovi nelle cui diocesi si trovavano le case dell’Istituto, portò il 1 gennaio 1998, solennità della Madre di Dio, al riconoscimento pontificio (cfr. CRIS Prot. n. B 242-1/94). A distanza di qualche mese, 9 novembre 1998, anche le Suore Francescane dell’Immacolata, famiglia sorella dei Frati Francescani dell'Immacolata, ottennero il riconoscimento pontificio.

    Carisma e diffusione

    Il carisma dell’Istituto è francescano-mariano, e consiste nel vivere il francescanesimo alla luce dell’Immacolata secondo la Regola bollata di S. Francesco d’Assisi e la Traccia mariana di vita francescana, con un nuovo voto religioso, principale e costitutivo, il "voto mariano" della consacrazione illimitata all’Immacolata, emesso nella professione religiosa, insieme agli altri tre voti di obbedienza, povertà e castità. Il voto della consacrazione illimitata all’Immacolata riporta i Francescani dell’Immacolata alle pure origini mariane del francescanesimo (Santa Maria degli Angeli) e ai recenti esempi e insegnamenti di S. Massimiliano Maria Kolbe (“folle” dell’Immacolata e martire della carità), con una spinta particolare alla missionarietà e all’uso dei mass-media per l’apostolato. I frati celebrano la santa messa sia nella forma "ordinaria" che in quella "straordinaria" del rito romano (come previsto dal motu proprio Summorum Pontificum), e vestono un abito grigio-celestino con la Medaglia dell'Immacolata sul petto. La medaglia è quella che ha avuto origine in Francia, nel 1830, quando venne rivelata dalla Madonna a Santa Caterina Labouré. Al 31 dicembre 2008 la congregazione contava 52 case e 325 membri, 113 dei quali sacerdoti.[1] Al 31 dicembre 2009 i Frati erano 349 in tutto il mondo con un centinaio di sacerdoti in 53 case religiose (24 in Italia, 5 nel resto d'Europa, 6 nelle Filippine, 1 in India, 1 in Kazakistan, 5 negli Stati Uniti, 2 in Brasile, 2 in Argentina, 2 in Australia, 2 in Benin, 2 in Nigeria, 1 in Camerun (cfr. Annuario 2010. Frati Francescani dell'Immacolata edito dalla Segreteria Generale, p. 169). La famiglia sorella dei Frati Francescani dell’Immacolata, le Suore Francescane dell’Immacolata, è legata anch’essa alla Regola Bollata di S. Francesco e alla Traccia Mariana di vita francescana, e professano il Voto Mariano di consacrazione illimitata all’Immacolata. Anch’esse hanno come padri fondatori P. Stefano M. Manelli e P. Gabriele M. Pellettieri, sono presenti in tutti e cinque i continenti con circa 47 case e e con circa trecentocinquanta membri. Di recente hanno istituito anche una forma di vita puramente contemplativa presso monasteri chiamati "Colombai dell'Immacolata" (2 in Italia, 1 in Inghilterra e 1 nelle Filippine). Il 29 luglio 2006 c’è stata l’aggregazione canonica delle "Clarisse dell’Immacolata", novello ramo dell’Ordine di S. Chiara d’Assisi, con quattro Monasteri-Roseti in Italia e con oltre 40 monache contemplative. La "Missione dell’Immacolata Mediatrice" (MIM) è l’Associazione pubblica di fedeli che vive il carisma dell’Istituto secondo il proprio stato di vita e nei diversi gradi di consacrazione all’Immacolata (Missionari dell’Immacolata con l’Atto di Consacrazione, Missionari dell’Immacolata con voto privato, i Terziari Francescani dell’Immacolata), portando avanti la “stessa Missione universale dell’Immacolata Mediatrice”. L’ispirazione originaria della fondazione MIM è nata l’8 settembre 1990 a Loreto da parte di P. Stefano M. Manelli, approvata canonicamente una prima volta il 6/1/1991 dall’Arcivescovo di Benevento, la seconda volta il 24/5/1997 con decreto proprio dall’Arcivescovo Mons. Serafino Sprovieri e in ultimo ufficialmente presentata nel decreto di erezione pontificia dei Francescani dell’Immacolata, 1/1/1998 per i Frati e il 9/11/1998 per le Suore. La MIM ha un testo legislativo denominato “Sentiero Mariano Serafico”. I membri, diverse migliaia nel mondo, si radunano in Cenacoli, presenti presso le Case Mariane dei FI o almeno guidate da membri FI.
    Ultima modifica di Card Siri; 12-09-2010 alle 22:28

  2. #2
    Utente Senior L'avatar di Antigone
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Toscana
    Età
    42
    Messaggi
    746
    Ringraziato
    0
    Il carisma di questo ramo dell'ordine francescano è molto affascinante. Bella soprattutto l scelta di vivere così radicalmente la povertà evangelica, nella piena ortodossia.
    Sono devota di San Massimiliano Maria Kolbe e porto indegnamente la Medaglia dell'Immacolata.
    Sai dirmi dove posso trovare i francescani dell'Immacolata in Toscana (Firenze e province limitrofe)?
    E tu ne fai parte?

  3. #3
    Iscritto L'avatar di Arcangelus
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Napoli
    Età
    40
    Messaggi
    351
    Ringraziato
    0
    Sono campano ed ho avuto modo di conoscere i Francescani dell'Immacolata, anche se non ho frequentato i loro conventi. Sono, inoltre, stato al santuario dell'Addolorata di Castelpetroso (IS) quando era ancora affidato a loro.

    Sono un ordine abbastanza "tradizionalista", basti pensare all'amore che hanno alcuni di loro per il rito straordinario ed al fatto che sia i frati, che le suore non abbandonano mai il saio per vestiti "civili".

  4. #4
    Gran CierRino
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Napoli
    Età
    41
    Messaggi
    9,305
    Ringraziato
    3

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Arcangelus Visualizza Messaggio

    Sono un ordine abbastanza "tradizionalista",
    Ce n'eravamo accorti dai post del nostro "mitico" Cardinal Siri
    "Solo la carità salverà il mondo". San Luigi Orione.

  5. #5
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    35
    Messaggi
    1,252
    Ringraziato
    1
    Sono un ordine abbastanza "tradizionalista", basti pensare all'amore che hanno alcuni di loro per il rito straordinario ed al fatto che sia i frati, che le suore non abbandonano mai il saio per vestiti "civili".
    Non è da tradizionalisti non abbandonare l'abito ma da Religiosi che hanno riconosciuto la loro Vocazione e non si vergognano di chi sono.
    Allora chiamò i Dodici, ed incominciò a mandarli a due a due (Mc6,7)

  6. #6
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    49,112
    Ringraziato
    2619
    Citazione Originariamente Scritto da UbiDeusIbiPax Visualizza Messaggio
    Rettifico! Nel sito ufficiale, nella sezione websites sono presenti utili riferimenti:
    Oltre ai luoghi da te riportati, ricordiamo che i Francescani dell'Immacolata prestano servizio, come addetti alla Sagrestia, nella Basilica Papale di Santa Maria Maggiore in Roma, come indicato dalla pagina web dedicata alla Basilica Liberiana sul sito ufficiale della Santa Sede.
    Oboedientia et Pax

  7. #7
    Gio65
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Antigone Visualizza Messaggio
    Il carisma di questo ramo dell'ordine francescano è molto affascinante. Bella soprattutto l scelta di vivere così radicalmente la povertà evangelica, nella piena ortodossia.
    Sono devota di San Massimiliano Maria Kolbe e porto indegnamente la Medaglia dell'Immacolata.
    Sai dirmi dove posso trovare i francescani dell'Immacolata in Toscana (Firenze e province limitrofe)?
    E tu ne fai parte?
    I francescani dell'Immacolata reggono il santuario di Canoscio (Città di Castello, provincia di Perugia). Da Firenze dovrebbero essere circa due ore di macchina. E' un bel posto, vale la pena andarci e assistere alla Messa (ore 9:30 ;11:00 e 17:00).

  8. #8
    Partecipante a CR L'avatar di Servo di Maria
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Pianeta terra
    Messaggi
    775
    Ringraziato
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Antigone Visualizza Messaggio
    Sai dirmi dove posso trovare i francescani dell'Immacolata in Toscana (Firenze e province limitrofe)?

    Francescani dell’Immacolata
    Chiesa di Ognissanti, Piazza Ognissanti, Firenze

  9. #9
    Partecipante a CR L'avatar di Servo di Maria
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Pianeta terra
    Messaggi
    775
    Ringraziato
    2
    Le suore francescane dell'Immacolata sono presenti anche nei santuari di San Giovanni Rotondo (Santa Maria delle Grazie e San Pio da Pietrelcina). Fra i loro compiti c'è quello di guidare la recita del Rosario delle 17:30 (si alternano con le Apostole di Gesù Crocifisso), si occupano di suonare l'organo e di cantare in tutte le celebrazioni mattutine o serali (non ricordo di preciso) feriali. Si occupano inoltre dell'animazione delle fiaccolate mariane del sabato (organo, canti, e Rosario internazionale).

    P.S. per il Rosario internazionale, i Misteri e le decine di Ave vengono recitate in lingue straniere (dipende dalla nazionalità dei gruppi di pellegrini) e i fedeli rispondono nella propria lingua, il Gloria ed il Padre Nostro vengono recitati in latino.
    Ultima modifica di Servo di Maria; 13-09-2010 alle 20:19

  10. #10
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Ceccano (Fr)
    Età
    28
    Messaggi
    670
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Servo di Maria Visualizza Messaggio
    Francescani dell’Immacolata
    Chiesa di Ognissanti, Piazza Ognissanti, Firenze
    E anche nel convento di "Bosco ai Frati" a San Piero a Sieve dove ritornero' (Dio volendo) fra breve.

Discussioni Simili

  1. Milizia dell'Immacolata
    Di Simone93 nel forum La Casa del Sondaggio
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 11-02-2017, 16:35
  2. T.O.R. e francescani rinnovati
    Di gian nel forum Principale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 01-07-2013, 14:41
  3. Preghiere a Maria SS. Cartellina dell'Immacolata
    Di antonio85 nel forum Elenco preghiere
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-05-2010, 14:23
  4. Novena dell'Immacolata
    Di anonimoanonimo nel forum Preghiera
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 09-12-2008, 09:22

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •