Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 65

Discussione: La comunità ecumenica di Taizé

  1. #21
    CierRino L'avatar di Teofilo89
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Toscana
    Età
    28
    Messaggi
    5,692
    Ringraziato
    13
    Citazione Originariamente Scritto da Phantom Visualizza Messaggio
    Ah ok, non si era capito molto bene.
    Mi pare di capre (non sono ferrato su queste comunità) che Bose sia più "vicina" come riconoscimenti.
    Bose è una comunità cattolica di stampo ecumenico. E' riconosciuta dall'Ordinario.

    Taizé è una comunità ecumenica cristian policonfessionale. Non è riconosciuta dall'Ordinario come comunità cattolica.
    Non licet bovi quod licet Iovi

  2. #22
    Iscritto L'avatar di Res Cogitans
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Sardegna
    Età
    49
    Messaggi
    172
    Ringraziato
    0
    vado Ot ma perchè su Bose questi dubbi?

    è una comunità cattolica, riconosciuta canonicamente stop
    Il suo Priore (Enzo Bianchi) ha un ruolo assai elevato nella Chiesa contemporanea, partecipa anche come esperto al Sinodo dei Vescovi stop
    Alcuni (penso pochi nel totale ma numerosi nel forum) si sentono legittimamente (nel senso che nella nostra Chiesa si può essere in disaccordo su talune posizioni) in lontananza con alcune posizioni portate avanti dalla comunità stop
    Altri (tantissimi nel totale ma poco numerosi nel forum) sono invece vicini legittimamente (nello stesso senso di prima) allo spirito della comunità di Bose stop

    Che dubbi dobbiamo continuare ad avere? Insinuare? dire e non dire?
    Poi Bose e Bianchi possono piacerci o meno ma sono e rimangono una comunità monastica cattolica in perfetta comunione con il Papa e la Chiesa.


    PS a me Bianchi piace (ma sono sicuro che già lo sapevate )

  3. #23
    CierRino L'avatar di Teofilo89
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Toscana
    Età
    28
    Messaggi
    5,692
    Ringraziato
    13
    Citazione Originariamente Scritto da Res Cogitans Visualizza Messaggio
    vado Ot ma perchè su Bose questi dubbi?

    è una comunità cattolica, riconosciuta canonicamente stop
    Il suo Priore (Enzo Bianchi) ha un ruolo assai elevato nella Chiesa contemporanea, partecipa anche come esperto al Sinodo dei Vescovi stop
    Anche Giovanni Franzoni andava tanto di modo nella Chiesa contemporanea...
    Non licet bovi quod licet Iovi

  4. #24
    Iscritto L'avatar di Res Cogitans
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Sardegna
    Età
    49
    Messaggi
    172
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Teofilo89 Visualizza Messaggio
    Anche Giovanni Franzoni andava tanto di modo nella Chiesa contemporanea...
    ecco appunto: insinuare, dire e non dire, alludere....
    me ne hai fornito un buon esempio!

    io, al posto vostro ne farei francamente a meno....non è come dire... elegante, bello, leale. Se sia poi eticamente scorretto ognuno lo vede con la propria coscienza o con il confessore se del caso. Insinuare spiacevolezze sul conto di una comunità monastica non è proprio acqua fresca, almeno dal mio punto di vista.
    Qualcuno dirà ma non sei al posto nostro. Certo.

    Ma che bello sarebbe però sentirvi dire: "Ma guarda Bianchi a me proprio non piace ne piacciono i suoi monaci e le sue monache. Però è un cattolico come me, un fratello. E comprendo che ci siano invece tanti altri fratelli attratti dalla loro spiritualità".
    Ma purtroppo penso che sia destinata a rimanere una pia intenzione....

  5. #25
    CierRino d'oro L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    10,748
    Ringraziato
    552
    Citazione Originariamente Scritto da Res Cogitans Visualizza Messaggio
    ecco appunto: insinuare, dire e non dire, alludere....
    me ne hai fornito un buon esempio!

    io, al posto vostro ne farei francamente a meno....non è come dire... elegante, bello, leale. Se sia poi eticamente scorretto ognuno lo vede con la propria coscienza o con il confessore se del caso. Insinuare spiacevolezze sul conto di una comunità monastica non è proprio acqua fresca, almeno dal mio punto di vista.
    Qualcuno dirà ma non sei al posto nostro. Certo.

    Ma che bello sarebbe però sentirvi dire: "Ma guarda Bianchi a me proprio non piace ne piacciono i suoi monaci e le sue monache. Però è un cattolico come me, un fratello. E comprendo che ci siano invece tanti altri fratelli attratti dalla loro spiritualità".
    Ma purtroppo penso che sia destinata a rimanere una pia intenzione....

    In realtà Bianchi non è propriamente il tema del thread, che è e rimane Taizè..
    "E' morto fra Tommaso d'Aquino, figlio mio in Cristo, luce della Chiesa"

  6. #26
    Iscritto L'avatar di Res Cogitans
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Sardegna
    Età
    49
    Messaggi
    172
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Stefano79 Visualizza Messaggio
    In realtà Bianchi non è propriamente il tema del thread, che è e rimane Taizè..
    Giusto Stefano.
    Purtroppo conosco poco di Tazè, ma da quel poco che emerge, anche dai vostri commenti, mi sembra una esperienza complicata

  7. #27
    CierRino L'avatar di Teofilo89
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Toscana
    Età
    28
    Messaggi
    5,692
    Ringraziato
    13
    Citazione Originariamente Scritto da Res Cogitans Visualizza Messaggio
    mi sembra una esperienza complicata
    cioè?
    Non licet bovi quod licet Iovi

  8. #28
    CierRino d'oro L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    10,748
    Ringraziato
    552
    Citazione Originariamente Scritto da Res Cogitans Visualizza Messaggio
    Giusto Stefano.
    Purtroppo conosco poco di Tazè, ma da quel poco che emerge, anche dai vostri commenti, mi sembra una esperienza complicata

    Non saprei, io mi sono limitato a citare un discorso di un Cardinale. Ho letto alcuni resoconti su internet, di persone che ci sono state e che non sono propriamente felici e contente di esserci state. Ma allo stesso tempo ve ne sono altre strafelici, che conosco anche personalmente e che per anni hanno "frequentato". La soluzione è sempre dottrinale: è tutto esatto quello che succede lì alla luce del Magistero? Oppure ci sono questioni critiche? Su questo bisogna interrogarsi. Penso che il dialogo in sè sia pure benefico, ma la dottrina va preservata.
    "E' morto fra Tommaso d'Aquino, figlio mio in Cristo, luce della Chiesa"

  9. #29
    Iuris Utriusque Doctor L'avatar di Canonista
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,878
    Ringraziato
    31
    Citazione Originariamente Scritto da aigledemeaux Visualizza Messaggio
    Scusami, ma non credo proprio che "Frère" Roger rientrasse nelle condizioni (abbastanza stringenti) previste dal can. 844, §4: "Se vi sia pericolo di morte o qualora, a giudizio del Vescovo diocesano o della Conferenza Episcopale, urgesse altra grave necessità, i ministri cattolici amministrano lecitamente i medesimi sacramenti anche agli altri cristiani che non hanno piena comunione con la Chiesa cattolica, i quali non possano accedere al ministro della propria comunità e li chiedano spontaneamente, purché manifestino, circa questi sacramenti, la fede cattolica e siano ben disposti".

    Partiamo dal presupposto che più volte Frère Roger aveva sempre dichiarato la sua fede nell'Eucarestia (e in tutti i sacramenti) conforme alla dottrina cattolica.
    Nel caso di specie, grave necessità è stata considerata il fatto che Frère Roger potesse partecipare non solo fisicamente, ma anche spiritualmente al funerale di un suo amico, quale era GPII.

    Quindi, in via eccezionale per quell'occasione ed in base al can. da te citato, ha potuto ricevere l'Eucaristia.

    Taizé è solo un grandissimo equivoco, o meglio lo sarebbe ove i cattolici credessero ancora alla Presenza Reale.

    Taizè è una comunità monastica di confessione riformata, al cui interno ci sono fratelli cattolici.
    E' un'esperienza particolare, che è stata comunque lodata dagli ultimi Pontefiici.


    Che poi si possa, come dici, avere una fede "veramente cattolica" senza essere cattolici è affermazione adatta solo a un tempo (come questo) di grande confusione, ove i dogmi sono visti come pietanze facoltative di un menu "à la carte".
    Sì, concordo.
    Però a riguardo di Frere Roger possiamo dire che egli aveva una fede cattolica a riguardo dei sacramenti.

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano79 Visualizza Messaggio
    Non saprei, io mi sono limitato a citare un discorso di un Cardinale. Ho letto alcuni resoconti su internet, di persone che ci sono state e che non sono propriamente felici e contente di esserci state. Ma allo stesso tempo ve ne sono altre strafelici, che conosco anche personalmente e che per anni hanno "frequentato". La soluzione è sempre dottrinale: è tutto esatto quello che succede lì alla luce del Magistero? Oppure ci sono questioni critiche? Su questo bisogna interrogarsi. Penso che il dialogo in sè sia pure benefico, ma la dottrina va preservata.
    Io ci sono stato una volta sola e, personalmente, non ci sono più tornato perchè non mi ha entusiasmato più di tanto.
    Come dicevo, lo stampo è quello riformato, quindi non c'è molto tempo dedicato alla preghiera, ma piuttosto alla meditazione personale, al dialogo, ecc.

    Comunque rimane un luogo che riavvicina molti giovani a Dio e, a mio parere, serve come strumento di dialogo per far comprendere ai protestanti cosa sia il culto "cattolico" e cosa sia una comunità monastica.
    Civilista sine canonista, parum valet; canonista sine civilista, nihil

  10. #30
    CierRino d'oro L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    10,748
    Ringraziato
    552
    Citazione Originariamente Scritto da Canonista Visualizza Messaggio
    Comunque rimane un luogo che riavvicina molti giovani a Dio e, a mio parere, serve come strumento di dialogo per far comprendere ai protestanti cosa sia il culto "cattolico" e cosa sia una comunità monastica.

    Esatto, fosse anche solo per questi vantaggi utili, sarebbe già qualcosa.
    "E' morto fra Tommaso d'Aquino, figlio mio in Cristo, luce della Chiesa"

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •