Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Suor Briege McKenna e il carisma di guarigione, profezia e bilocazione.

  1. #1

    Suor Briege McKenna e il carisma di guarigione, profezia e bilocazione.

    Questa di sr Briege è la storia di una suora che possiede il carisma di intercedere presso il Signore per la guarigione dei malati, di trovarsi in due posti contemporaneamente (bilocazione), di predire gli avvenimenti futuri (profezia) e il carisma della cardiognosi (lettura dei cuori).
     

     
     
     
    Suor Briege McKenna o.s.c., è una religiosa irlandese, della congregazione delle Sorelle di S. Chiara di cui fa parte dall'età di quindici anni. All' inizio del suo cammino religioso, questa suora andò in una casa della congregazione in Florida, dove svolgeva il ruolo di insegnante, ma in quel periodo subì una menomazione in seguito ad un attacco di artrite reumatoide.

    Il medico le prescrisse una terapia a base di cortisone che si rivelò inefficace; i suoi dolori continuarono e, nel tempo, andarono peggiorando, costringendola sulla sedia a rotelle. Miracolosamente e completamente guarita dal Signore durante una Celebrazione Eucaristica, qualche tempo dopo ricevette dallo Spirito Santo il carisma di guarigione e profezia, grazie al quale è conosciuta in tutto il mondo. Da ormai trent'anni suor Briege viaggia instancabile visitando terre di tutti i continenti per assolvere alla sua missione, dettare ritiri e seminari benedetti dai segni che accompagnano la Parola.

    Personalmente non sono molto attratto da carismatici, sensitivi e veggenti, anche perchè esiste un oceano di impostori, psicolabili, o peggio, persone coinvolte con fenomeni occulti anticristiani spiritualmente molto pericolosi. 

    Però, il Signore suscita, raramente e in forma straordinaria, autentici carismi di guarigione e profezia, infatti suor Briege è una religiosa autentica, nel senso che costei non appartiene assolutamente a quella schiera di falsi personaggi che in alcuni casi si autoproclamano frate o suora, senza nessun riconoscimento ecclesiale, o che si autoproclamano veggenti, sensitivi, guaritori ecc., senza nessuna autorizzazione e riconoscimento dai vescovi della Chiesa.

    Niente di tutto questo.

    Suor Briege appartiene ad una reale congregazione religiosa della Chiesa Cattolica, e ha sempre avuto il riconoscimento e l' autorizzazione a svolgere il suo ministero dai vescovi diocesani da cui dipende e dalla madre superiore del suo istituto religioso. Il carisma di suor Briege è riconosciuto anche dalla Congregazione per il Clero che ne autorizza il ministero e ne richiede addirittura la collaborazione.

     

    Suor Briege è poco conosciuta in Italia, tuttavia riporto un documento della diocesi di Terni dove, nel 2010, la religiosa ha tenuto un seminario. Questo comunicato della diocesi rende bene l' idea di quanto sia riconosciuto e autorizzato il suo ministero di guarigione e profezia all' interno della Chiesa Cattolica, a tal punto che la Congregazione per il Clero autorizza il ministero di suor Briege affidandole anche importanti incarichi o richiedendo la collaborazione:

    tratto dal sito della diocesi di Terni:

    Sr Briege Mckenna ha tenuto il ritiro mondiale per sacerdoti ad Ars in Francia lo scorso anno sotto il patrocinio della Congregazione per il Clero ed ha partecipato alle cerimonie ed iniziative di apertura dell'Anno Sacerdotale in Vaticano per invito della stessa Congregazione.


    fonte:
    http://www.diocesi.terni.it/homepage...1&id_dett=1808
    Suor Briege svolge la sua opera missionaria ovunque. In questa foto, troviamo suor Briege ospite nel monastero cistercense Cuore di Maria in Sostrup, Danimarca, durante la sua missione in Danimarca e Norvegia nel 2007.






    In questa foto padre Kevin Scallon, CM, Madre Abatessa M. Theresa, O Cist, e Sr. Briege McKenna, OSC



    In questa foto, suor Briege insieme con la traduttrice durante la sua missione in una parrocchia scandinava (foto tratte dal suo sito internet):

     
     

     

  2. #2
    Questo è il libro di un giornalista che racconta l' opera di suor Briege, un libro piccolo ma con testimonianze molto forti:
    Gesù guarisce! dall' esperienza di suor Briege McKenna - Marino Parodi





    Questa suora, oltre ad un carisma straordinario di guarigione e profezia, riconosciuto dalla sua congregazione religiosa, dal vescovo diocesano e dalla Congregazione per il Clero, possiede anche una personalità molto spiccata, decisamente fuori dal comune, e il giornalista la paragona ad altri mistici contemporanei riconosciuti dalla Chiesa, come ad esempio Natuzza Evolo, Madre Speranza, padre Emiliano Tardiff, e padre Pio.

    Nel libro ci sono testimonianze di ministri della Chiesa, politici e gente comune: Guarigioni istantantanee di mali gravissimi e incurabili, profezie, letture dei cuori, bilocazioni. Quello che colpisce è che suor Briege agisce e parla con una sicurezza ed una autorità che sembra quasi mettere in soggezione i suoi interlocutori, ma, nello stesso tempo, trasmette una forte sensazione di serenità.

    Il libro sopra indicato mostra anche il ruolo di guida spirituale di suor Briege nei confronti di tantissimi sacerdoti, compresi alcuni vescovi e cardinali (come testimonia anche il suo ruolo di animatrice nel ritiro mondiale per sacerdoti ad Ars in Francia sotto il patrocinio della Congregazione per il Clero), ed ovviamente, suor Briege è guida spirituale anche di gente comune di ogni nazionalità e classe sociale; tra loro persino capi di Stato, ad esempio Figuereido, già Presidente della Repubblica del Brasile. La testimonianza di questo importante politico brasiliano, che troviamo nel libro, lascia intendere bene il carisma di questa suora.

    Infatti il Presidente della Repubblica del Brasile una notte si dibatteva in un grave problema di Stato che al tempo stesso era un suo problema personale. Improvvisamente, la sua segretaria gli telefonò per comunicargli che una religiosa si era presentata spontaneamente e si diceva certa di conoscere la soluzione del suo problema. Il Presidente la ricevette subito. Suor Briege non poteva sapere.....ma gli disse tutto proponendo la sua soluzione, che si rivelò essere quella giusta, e il Presidente annunciò pubblicamente che l' incontro con suor Briege gli aveva cambiato la vita.


    In questo libro il giornalista riporta testimonianze impressionanti, persone con mali gravissimi e incurabili di ogni origine e specie che guariscono istantaneamente tramite la preghiera di intercessione di suor Briege. Poi il carisma di profezia-lettura dei cuori, di cui beneficano anche tanti sacerdoti, come possiamo leggere nelle testimonianze che troviamo nel libro. Suor Briege spesso non lascia neppure parlare il suo interlocutore ma gli racconta con precisione fatti personali nascosti, i problemi e le possibili soluzioni, oppure può prevedere fatti che puntualmente accadono.

    Molto forti sono anche le testimonianze delle bilocazioni, persone che non conoscono suor Briege e che la vedono improvvisamente davanti a loro magari nella propria stanza per essere invitati, per esempio, alla conversione e a recarsi ad un certa Chiesa dove c'è un incontro di preghiera. Queste persone si recano in quella Chiesa indicata dove c'è una catechesi e si ritrovano davanti proprio quella suora che avevano visto in bilocazione.

    Suor Briege racconta nel libro di aver visto molti malati guarire in modo istantaneo, mentre invece ha visto altri malati guarire in modo progressivo, perchè costoro necessitano di un rafforzamento nella fede. La suora racconta anche alcune storie di malati che non sono guariti attraverso la preghiera, ma suor Briege sostiene che queste preghiere non sono state inutili, tutt' altro, perchè sono servite per donare la grazia per giungere serenamente alla vita eterna, la vera vita, e sono servite anche per donare la fede e la pace ai familiari della persona malata. Al riguardo la suora racconta alcune storie molto toccanti.

    Suor Briege, nell' intervista che troviamo nel libro, spiega che:

    "E' ovvio inoltre che che non tutti coloro per i quali prego guariscono, in quanto soltanto Gesù guariva tutti e io non sono Lui: io mi limito appunto a intercedere presso di Lui, a chiedere a Lui le grazie".

    Insegna ancora suor Briege:

    "Ora, la fede nella vita eterna ci fa vedere questa vita come un seno materno, un luogo che ci prepara insomma a una vita nuova. Spesso, proprio come fanno i neonati che preferirebbero restare nel corpo materno, noi siamo recalcitanti a tale salto nell'ignoto. Eppure, tutti coloro che hanno varcato la soglia e si trovano in compagnia del Signore mai e poi mai vorrebbero tornare indietro."

    Insomma, guarigione o non guarigione, chi vive in grazia di Dio ha comunque davanti a sè un futuro di luce.

    Sbaglia di grosso chi pensa di trovare in questo libro solo una semplice raccolta, per opera di un giornalista, di testimonianze, guarigioni e miracoli, perchè nel libro c'è anche un intervista a suor Briege che parla ed insegna in modo molto autorevole. Ad esempio, suor Briege interviene in molte questioni teologiche delicate e la suora difende tutti gli insegnamenti del Magistero, spiegandoli anche con metafore, a tal punto da far comprendere, con chiarezza, per quale motivo il Magistero della Chiesa insegna quella determinata dottrina.

    Sembrerebbe che la suora parli con uno spirito di sapienza, perchè le sue parole e le sue spiegazioni sono davvero illuminanti e altamente chiarificatrici.

    Nel libro suor Briege sottolinea che, in questa epoca di sbandamenti, è molto importante per un cristiano seguire fedelmente il Papa, perchè il successore di Pietro ha avuto dal Signore il ruolo di guidarci nel cammino in questa vita terrena, custodendo la verità della Chiesa e di Cristo.

    Ho trovato di enorme interesse anche quest' altro piccolo libro, scritto direttamente da suor Briege:

    - La potenza dei sacramenti - di suor Briege McKenna



    In ogni capitolo di questo libro suor Briege riporta l' articolo del Catechsimo della Chiesa Cattolica inerente il sacramento da trattare, dopodichè lei illustra e spiega questi articoli con parabole, metafore, esempi pratici accaduti a lei o ad altri. Questa suora possiede uno spirito di sapienza fuori dal comune. Dopo la lettura di questo libro la partecipazione ai sacramenti non è più la stessa.

     
    Ultima modifica di evergreen; 24-12-2012 alle 00:37

  3. #3
    Come riconoscere i veri profeti?

    I doni dello Spirito Santo, come quello di guarigione e profezia, sono carismi straordinari, pertanto sono carismi molto rari.

     
    COSTITUZIONE DOGMATICA SULLA CHIESA

    LUMEN GENTIUM 12

    Inoltre lo Spirito Santo non si limita a santificare e a guidare il popolo di Dio per mezzo dei sacramenti e dei ministeri, e ad adornarlo di virtù, ma « distribuendo a ciascuno i propri doni come piace a lui » (1 Cor 12,11), dispensa pure tra i fedeli di ogni ordine grazie speciali, con le quali li rende adatti e pronti ad assumersi vari incarichi e uffici utili al rinnovamento e alla maggiore espansione della Chiesa secondo quelle parole: « A ciascuno la manifestazione dello Spirito è data perché torni a comune vantaggio » (1 Cor 12,7).

    E questi carismi, dai più straordinari a quelli più semplici e più largamente diffusi, siccome sono soprattutto adatti alle necessità della Chiesa e destinati a rispondervi, vanno accolti con gratitudine e consolazione. Non bisogna però chiedere imprudentemente i doni straordinari, né sperare da essi con presunzione i frutti del lavoro apostolico. Il giudizio sulla loro genuinità e sul loro uso ordinato appartiene a coloro che detengono l'autorità nella Chiesa; ad essi spetta soprattutto di non estinguere lo Spirito, ma di esaminare tutto e ritenere ciò che è buono (cfr. 1 Ts 5,12 e 19-21).
     
     
     
     

    Se guardiamo alla Chiesa contemporanea, i veri profeti riconosciuti e autorizzati dalla Chiesa Cattolica sono rari e possiamo citare Natuzza Evolo, padre Emiliano Tardiff, Madre Speranza, suor Briege McKenna, padre Pio e pochi altri.

    Il motivo è semplice. Il Signore non vuole una fede basata sul miracolismo, pertanto suscita quei pochi profeti e quei pochi luoghi santi (es. Lourdes) per quanto basta a sostenere la fede interiore attraverso segni esteriori.

    E' vero il fatto che esistono nella Chiesa tanti altri sacerdoti e laici che possiedono ed esercitano, in obbedienza alla Chiesa, il carisma di guarigione e profezia, ed io stesso ho conosciuto alcuni di loro, ma si tratta di carismi inferiori, per nulla paragonabili ai carismi di Natuzza Evolo o suor Briege McKenna.
     
     
     

    Come riconoscere un vero profeta?


     

    Un vero profeta deve avere contemporaneamente queste caratteristiche.

     

    1) Obbedienza assoluta alla Chiesa e autorizzazione del proprio vescovo diocesano.  Lumen Gentium 12: "Il giudizio sulla loro genuinità e sul loro uso ordinato appartiene a coloro che detengono l'autorità nella Chiesa" ( Così anche voi non fate nulla senza il vescovo - sant' Ignazio di Antiochia).
     




    2) Gratuità. Nessuna pretesa di offerte. (Mt 10,8 "Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date")
     




    3)
    Una prova reale del carisma. (Dt 18,22 "Quando il profeta parlerà in nome del Signore e la cosa non accadrà e non si realizzerà, quella parola non l'ha detta il Signore".)
     
     

    Attraverso queste 3 semplici regole, è possibile eliminare il 99,99% di individui appartenenti alla schiera di veggenti, guaritori, profeti, sensitivi, operatori dell' occulto e psicolabili che troviamo oggi nel mondo contemporaneo.

    Infatti, quale impostore, operatore dell' occulto o psicolabile andrebbe mai a chiedere una autorizzazione al vescovo, come fece ad esempio Natuzza Evolo o la stessa suor Briege McKenna, rimanendo tutta la vita in ferma obbedienza sotto di lui, e contemporaneamente operare per tutta la vita gratuitamente, e allo stesso tempo fornire, al discernimento della Chiesa e ai fedeli, prove concrete del carisma?
    Nessuno di tutti questi.

    Un dono che proviene realmente dal Signore, deve necessariamente rispettare queste regole, perchè lo Spirito Santo non può contraddire se stesso e non può agire contro se stesso, cioè al di fuori o contro la Chiesa e contro la Parola di Dio.

    Nella Chiesa di oggi, alcune volte si commettono due errori.

     
    Ci sono alcuni che ricercano in modo continuo miracoli o segni soprannaturali, e questo è un atteggiamento assai pericoloso, perchè, oltre a condurre verso falsi profeti, riducono il cristiano a vivere una fede infantile e malata perchè basata sul sensazionalismo religioso, fenomeno perverso che non ha nulla a che fare con il vangelo e con il vero fine della vita cristiana che è amare Dio e il prossimo come se stessi.
     
    Ci sono altri che escludono per principio qualsiasi possibile azione straordinaria dello Spirito Santo, rifiutando quindi anche l' insegnamento del Magistero della Chiesa come troviamo nella Lumen Gentium 12 circa l' esistenza dei carismi straordinari. Questo atteggiamento è allo stesso modo un grave errore, perchè, anche se questi carismi sono rari e straordinari, vanno accolti come doni del Signore, con riconoscenza e amore, per l' utilità della Chiesa.

    Trovo molto utile un insegnamento che troviamo nella Bibbia: la vicenda dello scontro del profeta Elia con i falsi profeti di Baal che ingannavano il popolo. In questa vicenda possiamo notare che, a quel tempo, ad un vero profeta come Elia corrispondevano 450 falsi profeti.

    1Re 18,22 Elia disse ancora al popolo: "Io sono rimasto solo, come profeta del Signore, mentre i profeti di Baal sono quattrocentocinquanta"



    Oggi le proporzioni sono purtroppo quasi le stesse, o forse peggiori, perchè per ogni vero carisma riconosciuto dalla Chiesa, come ad esempio Natuzza Evolo, corrisponde migliaia di falsi guaritori, operatori dell' occulto, psicolabili e truffatori.

  4. #4
    Collaboratore del forum "Preghiera" L'avatar di Phantom
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Latina
    Età
    31
    Messaggi
    26,074

    Premi

    Molto interessante, sai per caso che profezie abbia fatto?
    Ut unum sint. Giovanni 17;21

  5. #5
    CieRrino L'avatar di Abacuc
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    oltre
    Messaggi
    5,466
    Battutina: meno male che non è italiana, sennò Monti avrebbe messo la tassa sulla bilocazione.
    Lo spirito soffia dove vuole

  6. #6
    Citazione Originariamente Scritto da Phantom Visualizza Messaggio
    Molto interessante, sai per caso che profezie abbia fatto?

    Quando si parla del carisma ordinario di "profezia", bisogna dire che questo carisma lo possiedono tutti i battezzati, dal momento che ogni battezzato è sacerdote, re, e profeta per la partecipazione al sacerdozio regale di Cristo. Quindi, ogni cristiano è chiamato ad esercitare il carisma profetico che significa rivelare il volto di Dio alle genti. Chiaramente un carisma necessita di essere alimentato dalla preghiera, altrimenti è come una lampada senza olio che non riesce a far luce nemmeno per se stessa.

    Il carisma straordinario di profezia, che è quello di cui si parla in questa discussione, ha invece lo scopo di manifestare la comunicazione di Dio al suo popolo attraverso un profeta, e questa comunicazione profetica può avvenire nei confronti di un singolo oppure nei confronti di una moltitudine. Siccome la comunicazione per eccellenza è quella che ci viene dalla Parola di Dio, nessuna profezia autentica può mai contrastare la Parola di Dio, la Tradizione e il Magistero della Chiesa.

    Per quanto riguarda suor Briege McKenna si tratta di un carisma straordinario di profezia, ma non ho letto nessuna profezia al riguardo di una moltitudine (popolo, nazione, mondo) bensì solo profezie dirette al singolo.
    Ad esempio, nelle testimonianze presenti nei due libri, la suora racconta con precisione, a quelle persone che ricorrono a lei, tra cui ministri della Chiesa, fatti personali nascosti, i problemi e le possibili soluzioni, oppure può prevedere fatti che puntualmente accadono.

  7. #7
    Fedelissimo di CR L'avatar di Giovy
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    4,399
    "C’è una parte di noi che afferma che prima di pregare su altri, noi dobbiamo essere santi.
    Invece noi dobbiamo ascoltare cosa ci dice Gesù il quale dice che tutti noi possiamo pregare su qualcun altro; che tutti noi abbiamo la capacità di stendere una mano e pregare sul fratello, e che non è necessario che siamo santi perché non siamo noi che operiamo nessuna guarigione, ma è Lui..."
    http://www.cattoliciromani.com/40-ec...34#post1237034
    Testimonianze: http://www.coretlumenchristi.org/Sit...estimonies.htm
    (le ultime)

  8. #8
    Citazione Originariamente Scritto da Giovy Visualizza Messaggio
    "C’è una parte di noi che afferma che prima di pregare su altri, noi dobbiamo essere santi.
    Invece noi dobbiamo ascoltare cosa ci dice Gesù il quale dice che tutti noi possiamo pregare su qualcun altro; che tutti noi abbiamo la capacità di stendere una mano e pregare sul fratello, e che non è necessario che siamo santi perché non siamo noi che operiamo nessuna guarigione, ma è Lui..."

    http://www.cattoliciromani.com/40-ec...34#post1237034

    Testimonianze: http://www.coretlumenchristi.org/Site_stream/testimonies.htm
    (le ultime)



    E’ vero che dobbiamo pregare gli uni per gli altri come ci esorta la Bibbia:


    Gc 5,16 pregate gli uni per gli altri per essere guariti. Molto potente è la preghiera fervorosa del giusto.



    Tuttavia il “carisma di guarigione” appartiene solo ad alcuni singoli, e tale carisma si contraddistingue per l’ elevata percentuale di guarigioni prodigiose, documentabili e verificabili, che il Signore opera attraverso quel singolo/a a cui è stato concesso tale carisma:


    Infatti, la lettera ai corinzi specifica che solo ad alcuni è dato tale carisma:

    I doni dello Spirito Santo

    1Cor 12,4 Vi sono diversi carismi, ma uno solo è lo Spirito; vi sono diversi ministeri, ma uno solo è il Signore; vi sono diverse attività, ma uno solo è Dio, che opera tutto in tutti.

    A ciascuno è data una manifestazione particolare dello Spirito per il bene comune: a uno infatti, per mezzo dello Spirito, viene dato il linguaggio di sapienza; a un altro invece, dallo stesso Spirito, il linguaggio di conoscenza; a uno, nello stesso Spirito, la fede; a un altro, nell'unico Spirito, il dono delle guarigioni; a uno il potere dei miracoli; a un altro il dono della profezia; a un altro il dono di discernere gli spiriti; a un altro la varietà delle lingue; a un altro l'interpretazione delle lingue. Ma tutte queste cose le opera l'unico e medesimo Spirito, distribuendole a ciascuno come vuole.





    Dunque non bisogna commettere l’ errore di equiparare una comune riunione di preghiera, o liturgia (es. Messa pro infirmis ) a favore dei sofferenti, con il carisma di guarigione di alcuni singoli (pochi casi) riconosciuti dai pastori della Chiesa.

    Inoltre il carisma di guarigione non è sinonimo di santità, dal momento che è solo un dono come tantissimi altri, e, come tutti gli altri doni provenienti dal Signore, può essere utilizzato bene o male.


    E’ molto imortante quello che insegna la Congregazione per la Dottrina della Fede.





    CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE
    ISTRUZIONE
    CIRCA LE PREGHIERE PER OTTENERE DA DIO LA GUARIGIONE

    5. Il «carisma di guarigione» nel contesto attuale

    Quanto alle guarigioni legate ai luoghi di preghiera (santuari, presso le reliquie di martiri o di altri santi, ecc.) anch'esse sono abbondantemente testimoniate lungo la storia della Chiesa. Esse contribuirono a popolarizzare, nell'antichità e nel medioevo, i pellegrinaggi ad alcuni santuari che divennero famosi anche per questa ragione, come quelli di san Martino di Tours, o la cattedrale di san Giacomo a Compostela, e tanti altri. Anche attualmente accade lo stesso, come, ad esempio da più di un secolo, a Lourdes. Tali guarigioni non implicano però un «carisma di guarigione», perché non riguardano un eventuale soggetto di tale carisma, ma occorre tenerne conto nel momento di valutare dottrinalmente le suddette riunioni di preghiera.

    Per quanto riguarda le riunioni di preghiera con lo scopo di ottenere guarigioni, scopo, se non prevalente, almeno certamente influente nella loro programmazione, è opportuno distinguere tra quelle che possono far pensare a un «carisma di guarigione», vero o apparente che sia, e le altre senza connessione con tale carisma.

    Perché possano riguardare un eventuale carisma occorre che vi emerga come determinante per l'efficacia della preghiera l'intervento di una o di alcune persone singole o di una categoria qualificata, ad esempio, i dirigenti del gruppo che promuove la riunione. Se non c'è connessione col «carisma di guarigione», ovviamente le celebrazioni previste nei libri liturgici, se si realizzano nel rispetto delle norme liturgiche, sono lecite, e spesso opportune, come è il caso della Messa pro infirmis. Se non rispettano la normativa liturgica, la legittimità viene a mancare.

    Nei santuari sono anche frequenti altre celebrazioni che di per sé non mirano specificamente ad impetrare da Dio grazie di guarigioni, ma che nelle intenzioni degli organizzatori e dei partecipanti hanno come parte importante della loro finalità l'ottenimento di guarigioni; si fanno per questa ragione celebrazioni liturgiche (ad esempio, l'esposizione del Santissimo Sacramento con la benedizione) o non liturgiche, ma di pietà popolare incoraggiata dalla Chiesa, come la recita solenne del Rosario. Anche queste celebrazioni sono legittime, purché non se ne sovverta l'autentico senso.

    Ad esempio, non si potrebbe mettere in primo piano il desiderio di ottenere la guarigione dei malati, facendo perdere all'esposizione della Santissima Eucaristia la sua propria finalità; essa infatti «porta i fedeli a riconoscere in essa la mirabile presenza di Cristo e li invita all'unione di spirito con lui, unione che trova il suo culmine nella Comunione sacramentale».(26)

    Il «carisma di guarigione» non è attribuibile a una determinata classe di fedeli. Infatti è ben chiaro che san Paolo, allorché si riferisce ai diversi carismi in 1 Cor 12, non attribuisce il dono dei «carismi di guarigione» a un particolare gruppo, sia quello degli apostoli, o dei profeti, o dei maestri, o di coloro che governano, o qualunque altro; anzi è un'altra la logica che ne guida la distribuzione: «tutte queste cose è l'unico e il medesimo Spirito che le opera, distribuendole a ciascuno come vuole» (1Cor 12, 11).

    Di conseguenza, nelle riunioni di preghiera organizzate con lo scopo di impetrare delle guarigioni, sarebbe del tutto arbitrario attribuire un «carisma di guarigione» ad una categoria di partecipanti, per esempio, ai dirigenti del gruppo; non resta che affidarsi alla liberissima volontà dello Spirito Santo, il quale dona ad alcuni un carisma speciale di guarigione per manifestare la forza della grazia del Risorto.

    D'altra parte, neppure le preghiere più intense ottengono la guarigione di tutte le malattie. Così san Paolo deve imparare dal Signore che «ti basta la mia grazia; la mia potenza infatti si manifesta pienamente nella debolezza» (2Cor 12,9), e che le sofferenze da sopportare possono avere come senso quello per cui «io completo nella mia carne ciò che manca ai patimenti di Cristo, a favore del suo corpo che è la Chiesa» (Col 1,24).

    fonte:
    http://www.vatican.va/roman_curia/co...uzione_it.html
    Ultima modifica di evergreen; 11-06-2013 alle 17:31

  9. #9
    Per chi fosse interessato segnalo che Sr. Briege McKenna sarà ospite, insieme con Papa Francesco,
    alla prossima XXXVII Convocazione Nazionale del Rinnovamento nello Spirito a Roma, Stadio Olimpico. 1 - 2 giugno 2014.

    In questa circostanza suor Briege McKenna eserciterà il suo ministero di guarigione.

    Per maggiori informazioni VEDI QUI

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •