Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 28 di 28 PrimaPrima ... 18262728
Risultati da 271 a 274 di 274

Discussione: Enciclica di Papa Francesco “Laudato si’, sulla cura della casa comune”

  1. #271
    Iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Località
    Sestri Levante
    Messaggi
    256
    Ringraziato
    77
    Citazione Originariamente Scritto da Ultimitempi Visualizza Messaggio
    Meno male che ci sei te, Rorate: Io trasalisco. Ma per davvero guarda
    Mi dispiace. Suppongo che, a maggior ragione, tu trasalisca ora leggendo "Fratelli tutti". In particolare, ad esempio, i numeri 32 e seguenti.

  2. #272
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    7,962
    Ringraziato
    767

    Nasce il “Cammino Laudato si’”.




    Nasce in Italia il Cammino Laudato si’, una nuova via di pellegrinaggio che unisce la valorizzazione del territorio e un approccio esperienziale ai temi dell’ecologia integrale. A lanciare l’iniziativa è l’Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro, in collaborazione con l’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, del turismo e dello sport e la diocesi di Tursi-Lagonegro, in occasione del 25° anniversario del Progetto Policoro, voluto dalla CEI per formare i giovani ad evangelizzare il lavoro e a creare impresa.

    Lungo 150 chilometri, l’itinerario parte da Castelluccio Inferiore, all’interno del Parco nazionale del Pollino in provincia di Potenza, e arriva a Policoro, nel Materano, sulla spiaggia ionica. Attraverso bellissime cittadine, borghi antichi e paesaggi incontaminati, tra arte, cultura e tradizioni, il Cammino vuole promuovere una riflessione sull’enciclica Laudato si’ in modo non astratto, ma per immersione, coniugando conoscenza, contemplazione, incontro, spiritualità e cura del creato.

    Nei prossimi mesi sarà disponibile un sussidio per la preghiera e la meditazione, scaricabile dal sito dell’Ufficio CEI per la pastorale sociale e il lavoro, destinato a singoli e gruppi che vogliano mettersi in cammino. Per l’estate 2021 (emergenza sanitaria permettendo) è in programma un primo pellegrinaggio per i giovani del Progetto Policoro e per i seminaristi italiani. L’educazione all’ecologia integrale è on the road.



    [Fonte: sito della Conferenza Episcopale Italiana].
    Ultima modifica di Laudato Si’; 07-10-2020 alle 23:43
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  3. #273
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    7,962
    Ringraziato
    767
    Messaggio del Santo Padre Francesco in occasione dell’Incontro internazionale del Movimento dei Focolari, 23.10.2020


    Pubblichiamo di seguito il Messaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato ai partecipanti all’Incontro internazionale del Movimento dei Focolari, organizzato in collaborazione con il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima ed EcoOne, che si svolge dal 23 al 25 ottobre a Castel Gandolfo sul tema “Nuove vie verso l’ecologia integrale: a cinque anni dalla Laudato si’”:

    Messaggio del Santo Padre

    Dear brothers and sisters!

    I offer cordial greetings to all taking part in this international Meeting being held as part of the year-long observance of the fifth anniversary of the Encyclical Letter Laudato Si’. I express my gratitude to EcoOne, the ecological initiative of the Focolare Movement, and to the representatives of the Dicastery for Promoting Integral Human Development and the Global Catholic Climate Movement who have cooperated in making this event possible.

    Your Meeting, with its theme “New Ways towards Integral Ecology: Five Years after Laudato Si’”, addresses a relational vision of humanity and care for our world from a variety of perspectives: ethical, scientific, social and theological. In recalling the conviction of Chiara Lubich that the created world bears within itself a charism of unity, I trust that her perspective can guide your work in the recognition that “everything is connected” and that “concern for the environment needs to be joined to sincere love for our fellow human beings and an unwavering commitment to resolving the problems of society” (Laudato Si’, 91).

    Among such problems is the urgent need for a new and more inclusive socio-economic paradigm that reflects the truth that we are “a single human family, fellow travelers sharing the same flesh, children of the same earth which is our common home” (Fratelli Tutti, 8). This solidarity with one another and with the world around us demands a firm willingness to develop and implement practical measures that foster the dignity of all persons in their human, family and work relationships, while at the same time combating the structural causes of poverty and working to protect the natural environment.

    Achieving an integral ecology calls for a profound interior conversion on both the personal and communal level. As you examine the great challenges facing us at this time, including climate change, the need for sustainable development and the contribution religion can make to the environmental crisis, it is essential to break with the logic of exploitation and selfishness and to promote the practice of a sober, simple and humble lifestyle (cf. Laudato Si’, 222-224). It is my hope that your work will serve to cultivate in the hearts of our brothers and sisters a shared responsibility for one another as children of God and a renewed commitment to be good stewards of his gift of creation (cf. Gen 2:15).

    Dear friends, once again I thank you for your research and your cooperative efforts to seek new ways that lead to an integral ecology for the common good of the human family and the created world. In offering my prayerful best wishes for your deliberations during this meeting, I cordially invoke upon you, your families and your associates God’s blessings of wisdom, strength and peace. And I ask you, please, to remember me in your prayers.

    Rome, from Saint John Lateran, 23 October 2020

    FRANCIS

    [01265-EN.01] [Original text: English]

    Traduzione in lingua italiana

    Cari fratelli e sorelle!

    Porgo un cordiale saluto a tutti coloro che prendono parte a questo Incontro internazionale che si svolge nell’ambito dell’anno speciale dedicato al quinto anniversario della Lettera Enciclica Laudato si’. Esprimo la mia gratitudine a EcoOne, l’iniziativa ecologica del Movimento dei Focolari, e ai rappresentanti del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale e del Movimento Cattolico Mondiale per il Clima, che hanno collaborato per rendere possibile questo evento.

    Il vostro Incontro, con il tema “Nuove vie verso l’ecologia integrale: a cinque anni dalla Laudato si’”, imposta una visione relazionale dell’umanità e della cura del nostro mondo a partire da diversi punti di vista: etico, scientifico, sociale e teologico. Nel ricordare la convinzione di Chiara Lubich che il mondo porta in sé un carisma di unità, confido che questa sua prospettiva possa guidare il vostro lavoro nel riconoscimento che «tutto è collegato» e che «si richiede una preoccupazione per l’ambiente unita al sincero amore per gli esseri umani e un costante impegno riguardo ai problemi della società» (Laudato si’, 91).

    Tra tali problemi c’è l’urgenza di un nuovo e più inclusivo paradigma socio-economico, che possa riflettere la verità che siamo «un’unica umanità, come viandanti fatti della stessa carne umana, come figli di questa stessa terra che ospita tutti noi» (Enc. Fratelli tutti, 8). Questa solidarietà tra noi e con il mondo che ci circonda richiede una ferma volontà di sviluppare e attuare misure concrete, che favoriscano la dignità di tutte le persone nei loro rapporti umani, familiari e lavorativi, combattendo allo stesso tempo le cause strutturali della povertà e lavorando per proteggere l’ambiente naturale.

    Il raggiungimento di un’ecologia integrale richiede una profonda conversione interiore, a livello sia personale che comunitario. Mentre esaminate le grandi sfide che dobbiamo affrontare in questo momento, inclusi i cambiamenti climatici, la necessità di uno sviluppo sostenibile e il contributo che la religione può dare alla crisi ambientale, è essenziale rompere con la logica dello sfruttamento e dell’egoismo e promuovere la pratica di uno stile di vita sobrio, semplice e umile (cfr. Laudato si’, 222-224). Mi auguro che il vostro lavoro contribuisca a coltivare nel cuore dei nostri fratelli e sorelle una responsabilità condivisa gli uni per gli altri, come figli di Dio, e un rinnovato impegno ad essere buoni amministratori del creato, suo dono (cfr. Gen 2,15).

    Cari amici, vi ringrazio nuovamente per la vostra ricerca e per i vostri sforzi di collaborazione per cercare nuove vie che conducano a un’ecologia integrale, per il bene comune della famiglia umana e del mondo. Nell’esprimere i miei migliori auguri e la preghiera per le vostre deliberazioni durante questo Incontro, invoco cordialmente su di voi, sulle vostre famiglie e sui vostri collaboratori la benedizione di Dio, fonte di saggezza, di fortezza e di pace. E vi chiedo, per favore, di ricordarvi di me nelle vostre preghiere.

    Roma, San Giovanni in Laterano, 23 ottobre 2020

    FRANCESCO

    [01265-IT.01] [Testo originale: Inglese]

    [B0546-XX.02]


    [Fonte: Bollettino quotidiano – Sala Stampa della Santa Sede].
    Ultima modifica di Laudato Si’; 23-10-2020 alle 16:23
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  4. #274
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    7,962
    Ringraziato
    767
    Videomessaggio del Santo Padre Francesco ai giovani dell’Istituto Universitario Salesiano Venezia (IUSVE), 26.11.2020


    Pubblichiamo di seguito il testo del Videomessaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato ai giovani dell’Istituto Universitario Salesiano Venezia (IUSVE):

    Videomessaggio del Santo Padre

    Ringrazio i giovani dell’Istituto Universitario Salesiano, e la “Cube Radio”, di Venezia, per aver preparato un cammino di Avvento ispirato alla Parola di Dio di ciascuna domenica e alla Lettera Enciclica Laudato si’. Grazie!

    Vi invito a coinvolgere altri giovani e utenti della rete nella preparazione del Santo Natale, diffondendo, anche attraverso i social media di Vatican News, la Parola di Dio e invitandoli alla cura della casa comune. Grazie. Prego per voi, e pregate per me!

    [01436-IT.01] [Testo originale: Italiano]

    [B0612-XX.02]


    [Fonte: Bollettino quotidiano – Sala Stampa della Santa Sede].
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •