Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 26 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 257

Discussione: La Chiesa in Francia

  1. #21
    Douzous
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da andrea lippomano Visualizza Messaggio
    Se è ammessa una battuta: Deus caritas est è tutt'altra cosa rispetto a Deus amor est!
    Hai ragione. Ma ricordo un Missionario, di ritorno dall'Africa e inserito come parroco in un paesotto di montagna che insisteva continuamente proprio su quella "equazione", in modo quasi ossessivo. Gliene chiesi ragione e la risposta fu che questo è il primo annuncio che usava in terra di missione.

  2. #22
    Iscritto L'avatar di bertilla
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Età
    50
    Messaggi
    398
    Ringraziato
    4
    Temo che problemi e soluzioni per la Chiesa di Francia vadano cercate ben più addietro e più a fondo che in relazione al recente Motu Proprio e al problema della Santa Messa celebrata secondo il Vetus o il Novus Ordo.
    La Francia, il paese di santa Giovanna d'Arco e di San Luigi, la figlia primogenita della Chiesa, è stata nel corso del tempo il terreno di lotta e di scontro con eretici (catari), protestanti, giansenisti... Diciamo che molte delle linee di pensiero che attraversano la Chiesa al suo interno e al suo esterno sono rappresentate in Francia in modo robusto e talora virulento. Ad esempio, vediamo la tendenza al gallicanesimo, la tentazione ad essere Chiesa nazionale con maggior accento sulla parola Nazionale che sulla parola Chiesa.
    La Francia è la patria della Action Francaise (associazione tradizionalista, monarchica, con tendenze legittimiste, condannata da papa Pio XI) del Sillon (associazione di tendenze moderniste, condannata da papa San Pio X, con la lettera apostolica Notre charge apostolique), non a caso la terra di un filosofo tomista, poi virato al modernismo come Jaques Maritain, e di un vescovo tradizionalista come Monsignor Lefervre.
    In tutta questo lunga storia, che vede nella Rivoluzione Francese uno dei suoi grandi snodi, con la divisione nel clero tra fazioni più o meno "accomodanti" con la modernità e fazioni invece più intransigenti (ma che talvolta hanno confuso la restaurazione monarchica con l'instaurazione della regalità sociale di Nostro Signore), si inserisce la situazione attuale di un episcopato tendenzialmente modernista, in quanto si vorrebbe aperto a un processo di determinazione storica della verità, e un popolo di fedeli invece piuttosto tradizionalista, lasciato alle cure della Fraternità S. Pio X in mancanza di concorrenza, ma fondamentalmente orientato a un cattolicesimo più fedele al magistero e più conforme alla tradizione (liturgica, ma non solo) della Chiesa.
    In questa frattura si consumano le polemiche tra episcopato e Fraternità, che vedono alcuni ammirevoli mani tese e alcune barricate da ambo le parti.
    La mia convinzione è che se la Chiesa francese tornasse ad essere quello che deve essere, tornasse a recepire in toto il magistero millenario della Chiesa e non solo le sue peggiori interpretazioni post-conciliari (in senso modernista o tradizionalista, è lo stesso), anche i fedeli e le vocazioni ricomincerebbero a crescere.

  3. #23
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    49
    Messaggi
    7,703
    Ringraziato
    662

    Premi

    La situazione della Chiesa in Francia è veramente disastrosa e infonde tristezza. Concordo in pieno con quanto ha scritto Bertilla sopra di me. Ho avuto occasione di conoscere ragazzi francesi durante alcuni viaggi che ho potuto fare e per loro l'insegnamento della Chiesa è semplicemente inesistente con tutte le conseguenze sociali che si possono immaginare.

  4. #24
    Iuris Utriusque Doctor L'avatar di Canonista
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,921
    Ringraziato
    43
    In Francia, come primo passo per rinvigorire il cattolicesimo, ci vorrebbe assolutamente un ritorno della Fraternità S. Pio X a Roma.

  5. #25
    Iuris Utriusque Doctor L'avatar di Canonista
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,921
    Ringraziato
    43
    Citazione Originariamente Scritto da Cristoforo Visualizza Messaggio
    E questo che c'entra con la secolarizzazione che è un fenomeno dilagante?
    Per due motivi.

    Il primo perchè in un paese che ha già gravi problemi di secolarizzazione, bisogna presentare il messaggio della Chiesa come unico, altrimenti si perde di credibilità.

    Il secondo perchè in Francia sia i sacerdoti che i fedeli della Fraternità sono molto attivi e quindi potrebbero dare un significativo aiuto alla vera evangelizzazione.

  6. #26
    Iscritto L'avatar di utunumsint
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Diocesi di Francoforte(D)
    Età
    47
    Messaggi
    397
    Ringraziato
    0
    Caro Cristoforo, io personalmente, pur conoscendo tanti giovani francesi la risposta, la soluzione non tela saprei dare. Riaprire alla fede un popolo che l'ha rigettata non è come piantare due pomodori. Però posso dirti con certezza che cosa NON E' di certo una soluzione. "Relativizzare" la Chiesa, "modernizzarla"'-nel senso pagano del termine- "andare incontro a una società che cambia" adeguandosi ai suoi valori etc. è un fallimento in partenza.
    Non solo per un motivo di principio, ma perchè storicamente non ha mai funzionato.
    Dimostrazione è stata la corrente modernista francese che ha fatto sfacelli, come ho accennato. Ma un esempio curioso l'ho visto quando ho vissuto in Germania. In Germania negli ultimi 30 anni La Chiesa Cattolica è stata abbastanza ferma sulle sue posizioni. Erano pochi, ora sono un pò di meno, causa della secolarizzazione generale. Invece la Chiesa Protestante ha cercato il consenso del popolo scendendo a una serie di compromessi incredibili. Beh la Chiesa protestante è colata a picco. Erano tanti e ora sono pochissimi.
    I giovani non sono stupidi. hanno bisogno di credere in qualcosa di credibile

    ciao
    ut
    Ultima modifica di utunumsint; 25-07-2007 alle 23:17

  7. #27
    Iscritto L'avatar di andrea lippomano
    Data Registrazione
    May 2006
    Età
    44
    Messaggi
    182
    Ringraziato
    1
    Mi ricordo una frase sapiente del card. Caffarra: "L’unica vera riforma della Chiesa è la santità, poiché è solo la santità che lascia trasparire la vita di Cristo nel suo Corpo mistico".
    Forse la Francia scristianizzata e disperata (disperata perché scristianizzata) ha bisogno di cristiani che sappiano tradurre questa consapevolezza.

  8. #28
    Douzous
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da andrea lippomano Visualizza Messaggio
    Forse la Francia scristianizzata e disperata (disperata perché scristianizzata) ha bisogno di cristiani che sappiano tradurre questa consapevolezza.
    Su quel che dici non ci piove. Dovunque, anche da noi, è solo la santità che fa' la differenza. San Paolo chiamava "santi" i menbri delle sue comunità. Mi pare che questo dica tutto.

  9. #29
    Iscritto L'avatar di bertilla
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Età
    50
    Messaggi
    398
    Ringraziato
    4
    Temo anch'io che non ci siano facili ricette (per la Francia, per l'Europa, per il mondo intero) se non il lavoro che ha tempi lunghi di una formazione personale, capillare, diffusa al Magistero e alla preghiera.
    Il Magistero per sapere mettere in pratica quello che dipende da noi, la preghiera per chiedere a Dio costantemente ciò che dipende da Lui.
    Il tessuto cristiano di una società si costuisce dal basso: dalle famiglie, dalle associazioni, dalle parrocchie, deve penetrare tutti gli ambienti (scolastici, lavorativi, sociali, culturali, istituzionali) perché possa dare i suoi frutti.
    Questo lavoro (chiamiamolo, per chiarezza, con un termine molto usato da papa Giovanni Paolo II:"nuova evangelizazione") è un lavoro di anni e di generazioni, in cui ciascuno è chiamato a fare la sua parte, prima ancora di criticare e di dire cosa dovrebbero fare gli altri.
    "...per consegnare alla morte una goccia di splendore, di umanità, di verità..."

  10. #30
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Età
    41
    Messaggi
    22
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Marella Visualizza Messaggio
    Cristo è la sorgente di moralità, ma lo è solo se si vive il rapporto con Lui in modo autentico e personale. Quando un uomo è innamorato di una donna gli viene spontaneo pensare a lei in tutto quello che fa, averla presente quando lavora o quando si compra una camicia o le scarpe, esserle fedele... Non è che quella gli dica "per stare con me tu devi per forza fare questo e non fare quello", è la natura integrale e radicale di quel rapporto, di quell'amore, che richiede una determinata posizione morale nei suoi confronti. E' perchè l'ami che non la tradiresti, non perché "queste cose non si fanno".

    Il nostro errore è ridurre la moralità a sterile moralismo.
    Condivido appieno!!!
    Le critiche alla supposta rigida posizione morale della Chiesa si sciolgono come neve al sole davanti a questa prospettiva d'amore. Amore che è possibile perchè per primi siamo stati amati.

    In questo sta l`amore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è Lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati.
    (1Gv 4, 10)

Discussioni Simili

  1. L’ Abbé Pierre (Henri Groues; 1912-2007)
    Di vince nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 10-05-2012, 17:51
  2. Risposte: 98
    Ultimo Messaggio: 07-04-2010, 14:31
  3. Italia-francia
    Di PONTIFEX MAXIMUS nel forum La Sacrestia di "Cattolici Romani"
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-06-2008, 22:02

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •