Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 111 di 111 PrimaPrima ... 1161101109110111
Risultati da 1,101 a 1,110 di 1110

Discussione: L'applicazione del Motu Proprio "Summorum Pontificum" in Italia

  1. #1101
    Iscritto L'avatar di andrea74
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Trieste
    Età
    44
    Messaggi
    269
    Ringraziato
    16
    Ieri S.E. Card. Raymond Leo Burke ha celebrato la Messa nella forma straordinaria del Rito Romano nella chiesa Beata Vergine del Rosario a Trieste (dove tra l'altro si celebra ogni sabato pomeriggio nella F.S.). Qui una galleria di foto dal sito del giornale locale "Il Piccolo"

    http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/...e-1.11446381#1

  2. #1102
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Novara
    Messaggi
    641
    Ringraziato
    78
    Messa in F.E. a San Giovanni decollato, Novara (NO)
    La situazione è questa: il sacerdote è "disponibilissimo" (come dice lui), c'è chi serve, c'è tutto il necessario, ma... mancano i fedeli per la S. Messa feriale (il primo sabato mattina di ogni mese) in rito tridentino. Mi sto muovendo: magari un giorno si ricomincerà!

    (Non sono sicuro della corretta ubicazione del post: nel caso fosse errata, scusandomi chiedo ai moderatori di spostarlo dove ritengono opportuno)
    HAEC EST PORTA COELI

  3. #1103
    Partecipante a CR L'avatar di Freddi
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Bergamo
    Età
    32
    Messaggi
    725
    Ringraziato
    17

    Premi

    Messa Madonna della Neve a Bergamo

    Avete notizie se alla chiesa della Madonna della Neve di Bergamo, si celebra ancora la Messa al venerdì sera alle ore 20.30?
    Grazie

  4. #1104
    Veterano di CR L'avatar di Il Brigidino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Provincia di Verona
    Messaggi
    1,720
    Ringraziato
    37
    A Madonna di Dossobuono si celebrano le Messe Rorate


    Durante il tempo liturgico dell’Avvento nel santuario Madonna della Salute a Madonna di Dossobuono, si celebrano da qualche anno le Messe denominate Rorate. Si tratta di un’antichissima consuetudine che voleva celebrare la devozione a Maria Santissima nel giorno a lei dedicato, appunto il sabato. L’ordinario della Messa è quello del Messale del 1962, detto di Giovanni XXIII, che inizia con le parole dell’Introito Rorate Coeli desuper et nubes pluant iustum. Il tempo di Avvento è per eccellenza un tempo mariano. La festa dell’Immacolata l’8 dicembre, vera gemma incastonata in questo tempo, ma anche altre commemorazioni mariane meno famose come la Beata Vergine di Guadalupe e la Vergine di Loreto ci invitano a guardare Maria per condurci nell’intimità del Natale.

    04/12/2015 di padre Massimo Malfer

    La celebrazione delle Rorate, peraltro molto suggestiva, inizia in una stazione succursale da dove si snoda la breve processione. Ogni fedele tiene in mano un cero e ancora nel buio della notte si intona l’inno Rorate coeli. È un testo molto evocativo di pace e di misericordia al Signore malgrado i nostri peccati, inserito nel ricordo della desolazione di Gerusalemme, citando il cap. 40 di Isaia: Víde, Dómine, afflictiónem pópuli tui Et mitte quem missúrus es [Guarda, o Signore, l’afflizione del tuo popolo e manda Colui che stai per mandare]. Ma conclude: Consolámini, consolámini, pópule meus: Cito véniet salus tua: Quare moeróre consúmeris, quia innovávit te dolor? Salvábo te, noli timére, Ego énim sum Dóminus Deus túus Sánctus Israël, Redémptor túus [Consolati, consolati, o popolo mio: Presto verrà la tua salvezza: perché ti consumi nella tristezza, mentre il dolore ti ha rinnovato? Ti salverò, non temere, perché io sono il Signore Dio tuo, il Santo d’Israele, il tuo Redentore].
    Di molto effetto il mattino dopo una nevicata, dove la processione si snoda su un manto nevoso ancora incorrotto e dove anche la neve invita nella sua purezza a lodare Maria.
    L’ingresso nella chiesa, completamente buia, viene illuminato dai ceri dei fedeli e dalle candele accese sull’altare. L’inizio della Messa cantata ci fa immergere in una atmosfera profondamente mistica. Sensibilmente l’effetto è potente anche se in ogni Messa riviviamo nel mistero l’evento salvifico. La Chiesa, nella sua sapienza ci ha insegnato l’importanza del segno come strumento per elevare il nostro cuore e la nostra anima a cogliere sempre più la potenza della grazia che si attua nel mistero.
    Dopo la conclusione della celebrazione siamo tutti invitati ad un momento di fraternità con una frugale colazione. L’uscita dalla chiesa coincide con l’alba: O Oriens, è il sole, Gesù Cristo, la luce del mondo. I lumi dei fedeli, accesi ancor prima della Messa, non si spengono però, ma si tengono accesi durante tutto il giorno per rammentare continuamente che Cristo deve illuminare la nostra vita. È il cogliere nel quotidiano la presenza di Maria che nel tempo di Avvento ha un profondo senso escatologico. Maria è la Maestra nell’attesa, come figlia di Israele, come Madre di Gesù, come Madre della Chiesa, che ora attende la nostra adesione per saper cogliere la presenza del suo Figlio nella realtà e in modo eminenente nell’Eucaristia. È una memoria continua, Jesu dulcis memoria, che illumina il cuore in questo tempo di Avvento. Le Messe Rorate verranno celebrate sabato 5, 12, 19 dicembre alle 6.30.

    Fonte:

    http://www.veronafedele.it/Chiesa/A-Madonna-di-Dossobuono-si-celebrano-le-Messe-Rorate

  5. #1105
    Partecipante a CR L'avatar di Prosit
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Casa
    Messaggi
    876
    Ringraziato
    438

    Grosseto: costituita l'associazione Madonna delle Grazie!

    http://coordinamentotoscano.blogspot...ociazione.html

    Siamo lieti di comunicare a tutti che, proprio nel mese dedicato alla Vergine Maria, è stata costituita a Grosseto un'associazione di fedeli cattolici che ha per fine la santificazione dei membri attraverso la celebrazione della S. Messa e dei sacramenti secondo i libri liturgici antichi, come disposto dal motuproprio Summorum Pontificum di Benedetto XVI.

    Il coetus, che si è data uno statuto e di cui sono stati eletti i rappresentanti, ha preso il nome di Associazione Madonna delle Grazie - Pro missa antiqua. Per conoscere le sue attività, si può consultare il blog http://pro-missa-antiqua-grosseto.blogspot.it/ (che troverete anche sul nostro sito, tra i links), mentre per prendere contatti, si potrà scrivere all'indirizzo seguente: pro-missa-antiqua-grosseto@gmail.com

    Il Coordinamento toscano, che ha seguito e coadiuvato i promotori dell'iniziativa, formula i suoi migliori auguri e assicura le sue preghiere per la pronta attivazione di un centro di messa stabile e più in generale per tutte le attività di apostolato del gruppo. Attività che inizieranno, come potete vedere qui sotto, proprio con la recita del S. Rosario in latino presso la Parrocchia SS. Salvatore di Istia d'Ombrone, il 31 maggio, alle ore 21, a conclusione del mese mariano.

    "Introibo ad altare Dei, ad Deum qui laetificat juventutem meam..."

  6. 2 utenti ringraziano per questo messaggio:

    Mystica Viola (26-05-2016), Pivialista (25-05-2016)

  7. #1106
    Partecipante a CR L'avatar di Prosit
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Casa
    Messaggi
    876
    Ringraziato
    438
    https://messatridentinanapoli.wordpr...-et-deus-meus/

    Messa tridentina - Napoli

    Nel lontano giugno del 2014, in un post intitolato Quare tristis es, anima mea? [vd. qui], si dava la dolorosa notizia della sospensione delle SS. Messe in Rito Romano antico presso la Basilica di San Paolo Maggiore, in seguito alla quale, per intervento del Cardinale Arcivescovo Crescenzio Sepe, il Coetus fidelium «Sant’Andrea Avellino», nel dicembre del medesimo anno, si trasferiva presso l’Arciconfraternita di Santa Maria del Soccorso all’Arenella, dove ha garantito la continuità della celebrazione della S. Messa tradizionale fino allo scorso settembre. I tristi avvenimenti successivi a quella data sono documentati nel blog [vd. i seguenti post: 1, 2, 3 e 4]. Dopo circa due anni, tuttavia, è finalmente possibile completare il versetto del Salmo 42, comunicando a tutti gli amici e lettori una fausta ed insperata notizia:

    A partire da domenica prossima 5 febbraio 2017, nel Santuario di San Gaetano (al di sotto della Basilica di San Paolo Maggiore; piazza San Gaetano, lungo via dei Tribunali), sarà celebrata la S. Messa in Rito Romano antico tutte le domeniche e feste di precetto. L’orario delle celebrazioni, che avranno luogo sull’altare eretto al di sopra delle spoglie mortali di San Gaetano Thiene, del B. Giovanni Marinoni e del Ven. Lorenzo Scupoli, è fissato per adesso ad experimentum alle 11.30. Si alterneranno domenica per domenica i cari amici Don Roberto Spataro, salesiano, e Don Giorgio Lenzi, dell’Istituto del Buon Pastore.

    Certamente i lettori, a questo punto, si staranno domandando come sia stato possibile pervenire a tale fino a qualche settimana fa incredibile risultato. Ebbene, lo scorso 17 gennaio il Cancelliere Arcivescovile, P. Luigi Ortaglio Ofm, «per venerato incarico» del Cardinale Sepe, ha indirizzato ai responsabili del Coetus fidelium «Sant’Andrea Avellino» una missiva in risposta alla lettera del 13 ottobre e alla pubblica Petizione del 16 novembre scorsi, accogliendone le istanze e chiedendo di indicare in quale Chiesa il Coetus intendesse trasferirsi, nell’impossibilità di poter continuare nella Chiesa dell’Arenella. Dopo alcune, poco fruttuose, ricerche, ci siamo rivolti al Superiore dei Padri Teatini, P. Carmine Mazza, il quale, memore dell’antica amicizia, ha benevolmente e generosamente accettato di accogliere il Gruppo Stabile per la S. Messa domenicale e festiva. Abbiamo provveduto così ad informare il Cancelliere e, per suo tramite, il Cardinale Sepe.

    Pertanto, come si è detto, le celebrazioni avranno inizio a partire da domenica prossima, con la S. Messa officiata da Don Roberto Spataro. La Domenica di Settuagesima (12 febbraio), invece, canterà la S. Messa Don Giorgio Lenzi.

    In conclusione, rendiamo grazie a Dio, alla Vergine della Purità, a San Gaetano e a Sant’Andrea Avellino per tale immenso dono. Il nostro Coetus – che d’ora innanzi si porrà anche sotto il celeste patrocinio di San Gaetano mutando il proprio nome in Coetus fidelium «San Gaetano e Sant’Andrea Avellino» – ringrazia altresì Sua Eminenza il Cardinale Sepe per aver ancora una volta garantito il rispetto del motu proprio «Summorum Pontificum» di Benedetto XVI ed anche P. Carmine Mazza e l’intera comunità teatina per la squisita disponibilità ed accoglienza. Un particolare ringraziamento va anche a Don Giorgio Lenzi – nonché al Superiore Generale dell’Istituto del Buon Pastore Don Philippe Laguérie – e Don Roberto Spataro. Grazie infine a tutti gli amici che ci hanno sostenuto in questa battaglia per la difesa del Summorum Pontificum dell’amato Benedetto XVI e del diritto da esso garantito ad ogni Sacerdote di celebrare la S. Messa di sempre senza alcun bisogno di permessi e senza restrizione alcuna, contro i tentativi di imporre de facto abusivamente il ritorno all’Indulto Ecclesia Dei.
    "Introibo ad altare Dei, ad Deum qui laetificat juventutem meam..."

  8. Il seguente utente ringrazia Prosit per questo messaggio:

    Pivialista (24-10-2017)

  9. #1107
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Urbs
    Età
    36
    Messaggi
    5
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Stefano98 Visualizza Messaggio
    Vorrei chiedere ai forumisti se esiste in rete un video di questa celebrazione o perlomeno la trascrizione dell'omelia di S.E. Camisasca. Ho provato a cercare sul sito della diocesi di Reggio Emilia-Guastalla ma il testo non viene riportato.
    Grazie.

  10. #1108
    Iscritto L'avatar di gsimy
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Località
    treviso
    Età
    21
    Messaggi
    388
    Ringraziato
    126


    Commento mio: pur non essendoci mai andato sono dispiaciuto, perchè una Messa in F.E. in meno è sempre una perdita.
    probabilmente sotto questa decisione c'è un atteggiamento ostile di certi elementi della Curia di Treviso, ma anche il gruppo stabile probabilmente ha la sua parte di colpa: se continuavano sulla pagina facebook a scrivere post un po' troppo ostili al Pontefice e condividere massicciamente i post di Antonio Socci non potevano pretendere di sembrare un gruppo di bravi cattolici...
    Ultima modifica di gsimy; 16-05-2018 alle 11:28

  11. #1109
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Correggio
    Età
    20
    Messaggi
    31
    Ringraziato
    6
    Citazione Originariamente Scritto da Casimiro Visualizza Messaggio
    Vorrei chiedere ai forumisti se esiste in rete un video di questa celebrazione o perlomeno la trascrizione dell'omelia di S.E. Camisasca. Ho provato a cercare sul sito della diocesi di Reggio Emilia-Guastalla ma il testo non viene riportato.
    Grazie.
    Su questo sito puoi trovare l'omelia pronunciata dal Vescovo: http://summorumpontificumcorreggio.blogspot.com/
    Video non sono stati fatti, ma in compenso se vai sul sito: http://www.arciconfraternitacorreggio.it/
    potrai trovare le fotografie della messa e della successiva processione nella cartella "Centenario di Fatima" della sezione galleria

  12. #1110
    Partecipante a CR L'avatar di Bessarione
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Veneto
    Messaggi
    967
    Ringraziato
    189

    Parrocchia personale a Cagliari

    Il 16 luglio scorso, mons. Arrigo Miglio, Arcivescovo di Cagliari, ha eretto nel Capoluogo isolano una parrocchia personale per la cura pastorale dei fedeli legati alla forma straordinaria del Rito Romano dell’Arcidiocesi di Cagliari, in conformità al can. 518 del CIC e dell’art. 10 del Motu Proprio Summorum Pontificum.
    Il nuovo parroco è don Gianluca Pretta, sacerdote diocesano dell'Arcidiocesi di Cagliari.
    Francisco Summo Pontifici et Universali Patri: pax, vita et salus perpetua!

Discussioni Simili

  1. Commenti al Motu Proprio "Summorum Pontificum"
    Di Vox Populi nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 1453
    Ultimo Messaggio: 26-10-2017, 17:48
  2. L'applicazione del Motu Proprio "Summorum Pontificum" all'estero
    Di Gilbert nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 268
    Ultimo Messaggio: 24-10-2017, 15:30
  3. Il Motu Proprio “ Summorum Pontificum”: un anno dopo - Roma 16/18 settembre '08
    Di VTR nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 88
    Ultimo Messaggio: 01-10-2008, 18:25
  4. Motu Proprio "SUMMORUM PONTIFICUM" di Sua Santità Papa Benedetto XVI (7 luglio 2007)
    Di Vox Populi nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 07-07-2007, 11:03
  5. Pubblicazione del Motu Proprio "Summorum Pontificum"
    Di Vox Populi nel forum La Bacheca di "Cattolici Romani"
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-07-2007, 17:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •