Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 93 1231151 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 921

Discussione: Domande varie sulla S.Messa nella Forma Straordinaria del rito romano

  1. #1
    Iscritto L'avatar di andrea lippomano
    Data Registrazione
    May 2006
    Età
    44
    Messaggi
    182
    Ringraziato
    1

    Domande varie sulla S.Messa nella Forma Straordinaria del rito romano

    Nella messa in terzo è prevista la presenza di un chierico/sacerdote assistente in piviale (oltre beninteso al diacono e suddiacono)? Se sì con che modalità: è obbligatoria oppure facoltativa?

  2. #2
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    10,049
    Ringraziato
    955
    A quanto mi ricordi io (ma sono di rito ambrosiano) era obbligatoria la presenza di un sacerdote in piviale per la lettura chiamata "LEZIONE", che corrisponde all'attuale prima lettura. Dico abbligatoria perchè il suddiacono leggeva l'epistola ed il diacono il Vangelo, per cui la figura di cui sopra era necessaria.
    La tradizione è conservata nel "novus ordo" in Duomo appunto per la prima lettura che è letta da un canonico in piviale.

    Nei pontificali spesso alcuni chierici erano in piviale (vedi il 3D sul rito ambrosiano le foto dei pontificali di Schuster e Montini in cui si vedono i chierici porta mitra e pastorale in piviale).
    Vi è poi la figura del sacerdote assistente che è spesso in piviale.
    Però ritengo che l'uso del piviale da parte loro sia del tutto facoltativo legato più agli usi che ad altro.

  3. #3
    Veterano di CR L'avatar di chierichetto87
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    1,358
    Ringraziato
    15
    La bugia (intesa come porta candela?)era una insegna episcopale?
    SI

  4. #4
    Veterano di CR L'avatar di Veritas et Amor
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Neu Schwabenland, Unvergessene Heimat!
    Messaggi
    1,570
    Ringraziato
    4
    Citazione Originariamente Scritto da Fortiter Non Trepide Visualizza Messaggio

    PS: Quante cose belle ci siamo persi lungo la strada.
    se mi dici che strada hai fatto ci ripasso io, così vedo se si recupera qualcosa...

  5. #5
    Veterano di CR L'avatar di Veritas et Amor
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Neu Schwabenland, Unvergessene Heimat!
    Messaggi
    1,570
    Ringraziato
    4
    Citazione Originariamente Scritto da chierichetto87 Visualizza Messaggio
    SI
    anche i preposti parroci usavano la bugia.

  6. #6
    Veterano di CR L'avatar di chierichetto87
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    1,358
    Ringraziato
    15
    già... me l' ero scordato

  7. #7
    Iscritto L'avatar di pathos81
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    321
    Ringraziato
    5
    oggi come oggi, ammettendo la bellezza della liturgia pontificale, non avrebbe senso celebrare in quella maniera se non limitatamente nelle grandi solennità dell'anno liturgico, ormai sono tante le cattedrali che non hanno neppure più il capitolo dei canonici e una delle peculiarità della messa pontificale antica era il "circolo" dei canonici cosa che ormai si fa solo a milano a che ne sappia io... o conoscete ancora qualche diocesi dove il vescovo pontifica con i canonici 7 canonici diacono, il prete assistente e i lettori con il piviale??

  8. #8
    Nuovo iscritto L'avatar di Paraclitus
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Udine
    Età
    44
    Messaggi
    2
    Ringraziato
    0

    "Partecipazione attiva" alla Messa Tradizionale

    Volevo porvi un quesito:

    oramai di messe tradizionali sul web ne abbiamo viste....in ognuna di queste si sentono i fedeli o non partecipare o partecipare alle Preci Leonine in lingua volgare (avrete notato...in inglese). In alcune di esse mi sono reso conto che la Chiesa era gremita solo al termine della Santa Messa. I Ministri rispondono al celebrante e basta. In alcune di queste si sente il celebrante scandire le parole laddove non è prescritto "secrete" in altre neanche queste.
    Insomma...un pò di unità anche nella celebrazione!
    Quali parti vanno recitate da noi fedeli? Esiste una unità in questo o dipende dagli usi di quella particolare celebrazione.
    Oltre dire "amen" "sed libera nos a malo" "Domine non sum dignus..." ecc. ci sono altre parti a cui rispondere?
    Visionando i filmati ho notato troppe divergenze su ciò.

    Cordiali saluti.

    Paraclitus
    Ultima modifica di Paraclitus; 03-12-2006 alle 10:29

  9. #9
    Iscritto
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Roma, Caput Mundi
    Età
    45
    Messaggi
    187
    Ringraziato
    2
    Tendenzialmente tutte le parti recitate dal ministro possono essere recitate anche dai fedeli.
    Dalla mia esperienza, questo accade molto di rado, ma ciò dipende dagli usi locali che variano da chiesa a chiesa. In effetti è vero che da moltissime parti ci si limita a rispondere "Et libera nos a malo" e qualche amen.

  10. #10
    Iscritto
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    259
    Ringraziato
    1
    Quando mi reco alla Messa celebrata secondo il Rito Antico seguo rigidamente il Messalino e rispondo solo, in latino ovviamente, alle frasi precedute dalla lettera "R" o "M".
    Il Salmo iniziale, il Confiteor , "Amen", "Deo gratias", "Et cum spiritu tuo", "Gloria tibi domine", "Laus tibi, Christe", "Suscipiat Dominus...", "Habemus ad Dominum", "Dignum et justum est", "Sed libera nos a malo" ad alta voce.
    Dico il Credo il Gloria, il Kyrie il Sanctus, l'Agnus Dei a bassa voce. Per le preghiere finali dico ad alta voce dai fedeli solo "Ut digni efficiamur promissionibus Christi", l' "Amen" ed il "Miserere nobis".

    CIAO
    Ultima modifica di Eugenius; 03-12-2006 alle 10:50

Discussioni Simili

  1. Domande sul Calendario e sulle precedenze nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Luciani nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 120
    Ultimo Messaggio: 13-07-2018, 15:51
  2. L'Ufficio Divino (Breviario) nella Forma Straordinaria del Rito Romano
    Di Aloisius Gonzaga nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 236
    Ultimo Messaggio: 12-02-2018, 21:28
  3. Esercizi di S. Ignazio e Messa nella Forma Straordinaria del Rito Romano
    Di luigic nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 07-04-2009, 13:29
  4. La mia prima messa nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Fidei Depositum nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 21-01-2009, 08:41
  5. Sussidio per i chierichetti della Messa nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Cyriaco Morelli nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 06-07-2007, 13:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •