Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 89 di 90 PrimaPrima ... 397987888990 UltimaUltima
Risultati da 881 a 890 di 894

Discussione: Domande varie sulla S.Messa nella Forma Straordinaria del rito romano

  1. #881
    Veterano di CR L'avatar di EquesFidus
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Firenze
    Età
    27
    Messaggi
    1,855
    Ringraziato
    1033

    Premi

    Citazione Originariamente Scritto da Maverick87 Visualizza Messaggio
    Salve, volevo chiedere, in riferimento ad un determinato giorno, come mai l'epistola ed il Vangelo sono differenti rispetto alla forma ordinaria del rito romano? Mi spiego meglio.. in città la S.Messa in rito antico viene celebrata regolarmente il sabato pomeriggio (quindi correggetemi se sbaglio dovrebbe trattarsi della liturgia vigilare vespertina), però le letture - paragonate al rito ordinario - sono diffetenti.
    Sono diverse perché Paolo VI introdusse anzitutto diverse variazioni rispetto al calendario liturgico tradizionale cattolico, spostando alcune festività e cancellandone altre. Inoltre, l'epistola ed il Vangelo rispondo a criteri di liturgicità diversi da quelli della forma ordinaria, la quale invece punta alla lettura più o meno estesa di ampie parti del Vangelo dell'anno ed aumenta il numero di letture da due a tre (se escludiamo l'ultimo Vangelo del rito gregoriano, il quale però è una pratica devozionale).

    Altra domandina poi.. esiste un sito web che permette di conoscere in anteprima l'epistola che verrà letta, il Vangelo, e le altre parti mobili di un determinato giorno come l'introito, l'offertorio, ecc.. tratte dal Messale del '62? Perdonatemi per l'uso non appropriato dei termini.. buone feste a tutti e grazie
    Qui ti consiglio di procurarti un buon messalino, come il "Messale festivo tradizionale "Summorum Pontificum""; esisteva un sito internet con una buona struttura, però ora non riesco a ritrovarlo.
    "Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna[...]"-Gv 6,54

  2. #882
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Venezia
    Messaggi
    119
    Ringraziato
    38
    Un buon sito con la liturgia quotidiana è divinumofficium.com
    Quella domenicale e festiva la trovi anche sulla pagina del calendario liturgico di maranatha.it

  3. #883
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Brescia
    Messaggi
    11
    Ringraziato
    0
    Citazione Originariamente Scritto da EquesFidus Visualizza Messaggio
    Sono diverse perché Paolo VI introdusse anzitutto diverse variazioni rispetto al calendario liturgico tradizionale cattolico, spostando alcune festività e cancellandone altre. Inoltre, l'epistola ed il Vangelo rispondo a criteri di liturgicità diversi da quelli della forma ordinaria, la quale invece punta alla lettura più o meno estesa di ampie parti del Vangelo dell'anno ed aumenta il numero di letture da due a tre (se escludiamo l'ultimo Vangelo del rito gregoriano, il quale però è una pratica devozionale).



    Qui ti consiglio di procurarti un buon messalino, come il "Messale festivo tradizionale "Summorum Pontificum""; esisteva un sito internet con una buona struttura, però ora non riesco a ritrovarlo.
    Citazione Originariamente Scritto da Traditio Marciana Visualizza Messaggio
    Un buon sito con la liturgia quotidiana è divinumofficium.com
    Quella domenicale e festiva la trovi anche sulla pagina del calendario liturgico di maranatha.it
    Grazie mille per i preziosi e celeri suggerimenti

  4. #884
    Veterano di CR L'avatar di Laus Deo
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Bologna
    Età
    53
    Messaggi
    1,046
    Ringraziato
    296
    Citazione Originariamente Scritto da Maverick87 Visualizza Messaggio
    Grazie mille per i preziosi e celeri suggerimenti
    Forse è bene precisare che i suggerimenti che ti sono stati offerti riguardano il rito romano, mentre tu probabilmente sei di rito ambrosiano. Io non conosco la forma straordinaria del rito ambrosiano, ma suppongo che - analogamente a quanto accade per la forma ordinaria - ci siano differenze sia nell'ordo Missae (lo svolgimento della celebrazione), sia nel calendario e nelle orazioni, sia infine nelle letture utilizzate.

  5. #885
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    9,898
    Ringraziato
    882

    L'utente dà come Località Milano, ma si dichiara di rito romano. Alquanto strano, ma tant'è.

    Comunque confermo che anche per il rito ambrosiano ci sono parecchie differenze, anche se forse minori di quelle nel rito romano, tra il rito antico e l'attuale.
    Anche le letture (che, ricordo, erano tre anche nel rito antico) sono sempre pressochè diverse.

  6. #886
    Veterano di CR L'avatar di Pivialista
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Età
    17
    Messaggi
    1,429
    Ringraziato
    371
    Magari vive nell’Università Cattolica o frequenta chiese di Rito Romano (a Milano ce ne sono)
    Viva il Papa!

  7. #887
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di Fidei Depositum
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Archidioecesis Tridentina
    Età
    32
    Messaggi
    5,269
    Ringraziato
    1058

    Premi

    C'è anche da considerare un problema annoso che la PCED non ha ancora ufficialmente chiarito, quello riguardante i testi da utilizzare nella Santa Messa vespertina del sabato sera (ovviamente usus antiquior): alcuni ritengono valida anche per la forma straordinaria la norma liturgica introdotta dal beato Paolo VI (per cui utilizzano i testi della domenica, come si fa nella forma ordinaria), altri ritengono siano in vigore le norme precedenti, per cui il sabato sera continuano ad utilizzare i testi del sabato e non anticipano quelli della domenica. Preciso che in nessun caso si mette in dubbio che la Messa vespertina soddisfi il precetto della festa; si tratta semplicemente di capire quale formulario, quali testi utilizzare.
    Nihil amori Christi praeponere (Regula Benedicti IV,21)

  8. #888
    Veterano di CR L'avatar di Pivialista
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Età
    17
    Messaggi
    1,429
    Ringraziato
    371
    Anche perché ci sono esempi di entrambe le situazioni, sia il formulario del giorno che quello del giorno seguente.
    Viva il Papa!

  9. #889
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    9,898
    Ringraziato
    882
    Citazione Originariamente Scritto da Fidei Depositum Visualizza Messaggio
    C'è anche da considerare un problema annoso che la PCED non ha ancora ufficialmente chiarito, quello riguardante i testi da utilizzare nella Santa Messa vespertina del sabato sera (ovviamente usus antiquior): alcuni ritengono valida anche per la forma straordinaria la norma liturgica introdotta dal beato Paolo VI (per cui utilizzano i testi della domenica, come si fa nella forma ordinaria), altri ritengono siano in vigore le norme precedenti, per cui il sabato sera continuano ad utilizzare i testi del sabato e non anticipano quelli della domenica. Preciso che in nessun caso si mette in dubbio che la Messa vespertina soddisfi il precetto della festa; si tratta semplicemente di capire quale formulario, quali testi utilizzare.
    Mah, a me pare un non problema.
    La concessione di poter utilizzare la Messa Vespertina del Sabato per soddisfare il precetto festivo è stata fatta da Paolo VI e l'Istruzione "Eucharisticum Mysterium" (Congregazione per i Riti, istruzione Eucharisticum Mysterium [15.08.1967], n. 28) ne ha indicato le modalità.

    Con una veloce ricerca in rete non sono riuscito a trovarne la versione italiana, ma solo quella in spagnolo. Traduco quindi con i limiti della mia assoluta non conoscenza della lingua; e dunque scusate qualche piccolo pasticcio:
    28. La Messa della Domenica e dei giorni festivi anticipata al Vespero

    Poiché per concessione della Sede Apostolica è permesso che nel pomeriggio del sabato precedente si possa rispettare il precetto di partecipare alla messa Domenica, i pastori dovrebbero istruire attentamente i fedeli sul significato della concessione e facciano in modo che con essa non si perda il senso della Domenica.
    Lo scopo di questa concessione è che fedeli, nelle attuali circostanze, possano celebrare più facilmente il giorno della risurrezione del Signore.

    Senza alterare le concessioni e le consuetudini contrarie, può essere celebrata questa Messa solo il sabato pomeriggio alle ore stabilite dall'Ordinario del luogo.

    In questi casi di deve celebrare la Messa che è assegnata nel calendario per la domenica, senza essere esclusa in alcun modo l'omelia e la preghiera dei fedeli. Lo stesso vale per la Messa che per lo stesso motivo è consentita celebrare alla vigilia di una festa di precetto.
    ...........
    Bisogna ricordare che nel 1967 la Messa era ancora celebrata, seppure con piccole modifiche (si veda ad esempio l'accenno alla Preghiera dei fedeli), nella forma che ora chiamiamo "straordinaria".

    Quindi non capisco come possano esserci dubbi su quale Messa celebrare.

  10. #890
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Venezia
    Messaggi
    119
    Ringraziato
    38
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Bisogna ricordare che nel 1967 la Messa era ancora celebrata, seppure con piccole modifiche (si veda ad esempio l'accenno alla Preghiera dei fedeli), nella forma che ora chiamiamo "straordinaria".

    Quindi non capisco come possano esserci dubbi su quale Messa celebrare.


    No. Se ben ricordo, nel 1967 era ufficialmente in vigore il Messale del 1965, un ibrido tra Forma Straordinaria e Forma Ordinaria.

    Io per esempio sono estremamente contrario (oltre alla Messa della sera in sé, come ho già avuto modo di dire) a celebrare la Messa del sabato sera col formulario della Domenica, almeno per quanto riguarda la Forma Straordinaria, ove le rubriche liturgiche in vigore sono quelle precedenti alle riforme del '65 e del '69. Il diritto canonico in vigore ufficialmente per la FS è (ahimè) quello dell'83, che prevede l'assolvimento del precetto al sabato sera; ma le rubriche liturgiche sono quelle antecedenti, che non prevedono di celebrare la Messa col formulario della domenica il sabato sera.

Discussioni Simili

  1. L'Ufficio Divino (Breviario) nella Forma Straordinaria del Rito Romano
    Di Aloisius Gonzaga nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 234
    Ultimo Messaggio: 06-12-2017, 19:07
  2. Domande sul Calendario e sulle precedenze nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Luciani nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 114
    Ultimo Messaggio: 11-11-2017, 10:53
  3. Esercizi di S. Ignazio e Messa nella Forma Straordinaria del Rito Romano
    Di luigic nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 07-04-2009, 14:29
  4. La mia prima messa nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Fidei Depositum nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 21-01-2009, 09:41
  5. Sussidio per i chierichetti della Messa nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Cyriaco Morelli nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 06-07-2007, 14:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •