Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26

Discussione: Breviario Ambrosiano pre-riforma

  1. #1
    Iscritto L'avatar di dismas253
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Età
    31
    Messaggi
    210
    Ringraziato
    0

    Breviario Ambrosiano pre-riforma

    Chiedo a voi tutti se conoscete edizioni del breviario ambrosiano tradizionale on-line o in cartaceo



    grazie mille
    Ultima modifica di Athanasius; 13-01-2007 alle 00:05

  2. #2
    Ambrosianus
    visitatore
    Consiglio questo bell'articolo, tratto da un sito americano dedicato allo studio dei breviari antichi e moderni:

    http://www.kellerbook.com/9AMBRO~1.HTM

    In fondo alla pagina trovate i link a tutte le ore del Breviario Ambrosiano tradizionale.

    Segnalo un errore del compilatore: nel Breviario Ambrosiano non viene usato il Salterio Romano (che era invece proprio dell'Ufficiatura dell'Arcibasilica di San Pietro prima della "riforma"), ma il Salterio Ambrosiano! I due salteri sono affini, ma non uguali.

  3. #3
    Iscritto L'avatar di artaxerse
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Gallarate (Va)
    Messaggi
    259
    Ringraziato
    8

    Breviario Ambrosiano antico online

    Ho trovato alcuni giorni fa (con somma letizia) una versione del Breviario Ambrosiano online.
    Per la precisione si trova nella sezione "Libri" di Google.
    Inserendo la voce Breviarium Ambrosianum si trovano 2 versioni del Breviario suddiviso in 4 volumi.
    E' consultabile online e scaricabile in formato .pdf.

    Sul Breviario però mi sono sorti alcuni problemi:
    1- l'edizione riportata è del 1830.
    In seguito ho letto, il breviario ambrosiano è stato riformato o meglio "portato alla sua purezza originaria". Alias... qualcuno ha idea di che cambiamenti/variazioni siano state introdotti?
    2- ho soltanto un volume del Breviario tradizionale ed è sulle 300 circa pagine del 1904.
    Lo stesso volume di questa edizione ha un numero doppio almeno di pagine...
    che dovrei pensare? non mi pare sia stato usato un carattere microscopico...
    (e comunque un Breviario Ambrosiano antico è difficilissimo da reperire).

    3- hemm constatazione personale.. mi sono perso tra le decurie

  4. #4
    Iscritto L'avatar di JMC
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Sponda "magra" del Lago Maggiore
    Età
    31
    Messaggi
    402
    Ringraziato
    1
    Ho visto vari breviari ambrosiani in biblioteca all'università e li ho anche sfogliati, ma mi piacerebbe tanto averlo a casa (per poterlo anche recitare...) per poterlo studiare un po'...

  5. #5
    Iscritto L'avatar di artaxerse
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Gallarate (Va)
    Messaggi
    259
    Ringraziato
    8
    http://books.google.it/books?id=hM8H...gesima#PPR1,M1

    Qui trovi il volume dalla Quaresima alla Pasqua (che poi è l'unico cartaceo che ho).
    Mi sa che un giorno vado qui vicino all'istituto dei sacerdoti anziani e
    con tanti che ce n'è.. spero almeno 1 che se lo ricorda ancora di trovarlo!
    ho riletto alcune parti ma non ho capito molte cose.

  6. #6
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Dioecesis Sciiamchiamensis
    Messaggi
    29
    Ringraziato
    0
    Cari ambrosiani, sapreste raccontare in breve la differenza tra il breviario tradizionale e quello attuale?

  7. #7
    Iscritto L'avatar di artaxerse
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Gallarate (Va)
    Messaggi
    259
    Ringraziato
    8
    Citazione Originariamente Scritto da Sciiamchiamens Visualizza Messaggio
    Cari ambrosiani, sapreste raccontare in breve la differenza tra il breviario tradizionale e quello attuale?
    In primis a parte i cambiamenti in generale operati nel Breviario romano, per cui abolizione della Ora prima, è proprio la composizione. L'antico breviario si basava sulle decurie e non sulle settimane!
    Nel nuovo breviario non vengono recitati tutti i salmi, non sitrova più il Te Deum, tutto è accorciato, abbreviato.
    Sono state inserite delle preghiere responsoriali che nella recita privata stridono.
    Cosa non irrilevante è il fatto che viene indicato che alla fin fine non importa se reciti il proprio indicato per il giorno, non importa se reciti gli inni, puoi dire altro. Ad un certo punto ci si chiede perchè lo abbiano scritto, se va bene qualsiasi cosa...
    Queste sono un paio di cose che saltano all'occhio in questo momento. Per un confronto più approfondito ti conviene leggerti entrambi e te ne accorgerai.

  8. #8
    Iscritto L'avatar di JMC
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Sponda "magra" del Lago Maggiore
    Età
    31
    Messaggi
    402
    Ringraziato
    1
    Citazione Originariamente Scritto da artaxerse Visualizza Messaggio
    L'antico breviario si basava sulle decurie e non sulle settimane!
    Potresti per favore spiegarmi come "funzionano" le decurie?
    Grazie!
    Ho provato a recitare prima, terza, sesta, nona e vespri del breviario tradizionale: sono lunghissime, e molto belle in verità!
    Col breviario attuale trovo ci sia stato un eccessivo impoverimento... ci ho messo quasi meno ieri sera a dire nona, vespri e compieta (ero rimasto un po' indietro ) tutti di fila, che un giorno a dire prima... cose che capitano...

  9. #9
    Iscritto L'avatar di artaxerse
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Gallarate (Va)
    Messaggi
    259
    Ringraziato
    8

    Boh!

    E quando hai i 3 notturni prima dell'ora prima? O__O
    guardati la settimana santa!!

    A dirti il vero non l'ho capito molto...
    è una distinzione per cui sono diventato pazzo!
    credo sia comunque spiegato nelle rubriche.
    Ho risolto il problema evitando il mattutino.
    Non è molto ma magari ci potrei capire qualcosa di più in futuro...
    e quando inizi a capire qualcosa resta il dubbio: sto impazzendo
    e il mio cervello si sta arrendendo oppure sto capendo realmente e non era poi così difficile?

  10. #10
    Iscritto L'avatar di JMC
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Sponda "magra" del Lago Maggiore
    Età
    31
    Messaggi
    402
    Ringraziato
    1

    completorium

    Confrontate un po' l'inno di compieta "te lucis ante terminum" del breviario tradizionale e quello proposto sul breviario "moderno"... (io ho il diurnale)
    moderno:
    ...
    hostemque nostrum comprime
    ne fraudes mentes obruat

    tradizionale:
    ...
    hostemque nostrum comprime
    ne polluantur corpora

    Semplice svista o cosa voluta? o questione filologica?
    oltretutto è stato eliminato l'inno di compieta per il tempo di quaresima...

Discussioni Simili

  1. L'Ufficio Divino (Breviario) nella Forma Straordinaria del Rito Romano
    Di Aloisius Gonzaga nel forum Rito Romano nella forma straordinaria
    Risposte: 234
    Ultimo Messaggio: 06-12-2017, 19:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •