Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Stabat mater

  1. #1
    Triumviro emerito di Liturgie papali L'avatar di Liturgo
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Età
    29
    Messaggi
    2,191

    Stabat mater

    Sequenza del giorno dell'Addolorata, medita sulle sofferenze di Maria sotto la croce.

    Autore:Jacopone da Todi

    Testo:
    Testo latino

    Stabat Mater dolorosa,
    iuxta crucem lacrimosa,
    dum pendebat Filius.

    Cuius animam gementem,
    contrístatam et dolentem,
    pertransivit gladius.

    O quam tristis et afflicta
    fuit illa benedicta
    Mater Unigeniti!

    Quae moerebat et dolebat
    Pia Mater, dum videbat
    Nati poenas incliti.

    Quis est homo qui non fleret,
    Matrem Chisti si videret
    in tanto supplicio?

    Quis non posset contristari,
    Christi Matrem contemplari
    dolentem cum Filio?

    Pro peccatis suae gentis
    vidit Iesum in tormentis
    et flagellis subditum.

    Vidit suum dulcem Natum,
    moriendo desolatum,
    dum emísit spiritum.

    Eia, Mater, fons amoris,
    me sentire vim doloris
    fac, ut tecum lugeam.

    Fac ut ardeat cor meum
    in amando Christum Deum,
    ut sibi complaceam.

    Sancta Mater, istud agas,
    crucifixi fige plagas
    cordi meo valide.

    Tui nati vulnerati,
    tam dignati pro me pati,
    poenas mecum divide.

    Fac me tecum pie flere,
    crucifixo condolere,
    donec ego vixero.

    Iuxta Crucem tecum stare,
    et me tibi socíare
    in planctu desidero.

    Quando corpus morietur,
    fac ut animae donetur
    paradisi gloria.
    Amen.
    Traduzione ritmica

    Chiusa in un dolore atroce
    eri là sotto la croce,
    dolce Madre di Gesù.

    Il tuo cuore desolato
    fu in quell'ora trapassato
    dallo strazio più crudel.

    Quanto triste, quanto affranta
    ti sentivi, o Madre santa
    del divino Salvator.

    Con che spasimo piangevi,
    mentre trepida vedevi
    il tuo Figlio nel dolor.

    Se ti fossi stato accanto
    forse che non avrei pianto,
    o Madonna, anch'io con te?

    Dopo averti contemplata
    col tuo Figlio addolorata,
    quanta pena sento in cuor!

    Santa Vergine, hai contato
    tutti i colpi del peccato
    nelle piaghe di Gesù.

    E vedesti il tuo Figliuolo
    così afflitto, così solo,
    dare l'ultimo respir.

    Dolce Madre dell 'amore,
    fa' che il grande tuo dolore
    io lo senta pure in me.

    Fa che il tuo materno affetto
    per il Figlio benedetto
    mi commuova e infiammi il cuor.

    Le ferite che il peccato
    sul suo corpo ha provocato,
    siano impresse, o Madre, in me.

    Del Figliuolo tuo trafitto
    per scontare ogni delitto
    condivido ogni dolor.

    Di dolori quale abisso!
    Presso, o Madre, al Crocifisso
    voglio piangere con te.

    Con amor filiale, voglio
    fare mio il tuo cordoglio:
    rimanendo accanto a te.

    O Madonna, o Gesù buono,
    vi chiediamo il grande dono
    dell 'eterna gloria in ciel.
    Amen.
    Traduzione letterale

    La madre stava addolorata,
    lacrimante presso la croce,
    da cui pendeva il Figlio.

    Una spada attraversò
    la sua anima gemente,
    contristata e addolorata.

    Oh, quanto triste ed afflitta
    fu la benedetta madre
    dell’Unigenito!

    Di quanto si affliggeva e si doleva
    la madre devota, al vedere
    le pene del nobile Figlio.

    Qual è quell’uomo che non piangerebbe,
    se vedesse la madre di Cristo
    in una simile tortura?

    Chi potrebbe non rattristarsi
    al contemplare la madre devota,
    che patisce con il Figlio?

    Vide Gesù sottoposto
    a torture e frustate,
    per i peccati del suo popolo.

    Vide il suo dolce Figlio
    morire abbandonato da tutti,
    quando emise lo spirito.

    Orsù, o madre, sorgente d’amore,
    fa’ che io senta la violenza del dolore,
    onde con te pianga.

    Fa’ che il mio cuore
    arda d’amore per Cristo Dio,
    onde io sia gradito a lui.

    Santa madre, opera questo:
    imprimi saldamente al mio cuore
    le ferite del Crocifisso.

    Dividi con me le pene
    del tuo Figlio ferito,
    che si è degnato persino di soffrire per me.

    Fa’ che io pianga veramente con te,
    che [io] soffra con il Crocifisso,
    finché io avrò vita.

    Desidero stare con te
    presso la croce
    e associarmi a te nel pianto.

    Quando il corpo morirà,
    fa’ che sia donata all’anima
    la gloria del paradiso.
    Amen.


    Tale sequenza è sempre stata popolarissima perchè era (è) usata durante la Via Crucis in cui si canta una strofa per stazione oltre al

    "Santa Madre deh voi fate
    che le piaghe del Signore
    siano impresse nel mio cuore" .

    Le strofe rimanenti si possono cantare alla fine.

    Per la sua bellezza ed il suo pathos è stata musicata da molti compositori come ad esempio Scarlatti, Pergolesi, Rossini, Dvorak e altri.
    Ultima modifica di Ambrosiano; 20-03-2016 alle 22:43 Motivo: Corretto errore di battitura.

  2. #2
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    49
    Messaggi
    8,270
    Per la discussione:
    Le sequenze nella Liturgia

Discussioni Simili

  1. SANCTORUM MATER - Istruzione della Congregazione delle Cause dei Santi
    Di Vox Populi nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-11-2009, 13:11
  2. La cappella "Redemptoris Mater"
    Di Gilbert nel forum Musica ed Arte Sacra
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 23-03-2009, 18:46
  3. Mater Dei
    Di Filiolus Mariae nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 19-07-2007, 23:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •