Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 18 di 18 PrimaPrima ... 8161718
Risultati da 171 a 180 di 180

Discussione: Canto ambrosiano

  1. #171
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354
    Festa patronale di S. Alessandro


    Domenica 9 ottobre nella chiesa di S. Alessandro in Zebedia di Milano, officiata dai padri barnabiti, si è celebrata la Festa patronale, spostata in questa data sia perchè a fine agosto a Milano non c'è praticamente nessuno, sia per unirla alla celebrazione dei 25 anni di Messa di padre Eugenio Brambilla.

    L'appellativo "in Zebedia" deriva dal nome del carcere che si trovava in questo luogo in cui fu rinchiuso il martire.

    La costruzione della chiesa iniziò nel 1601 e terminò nel 1658. E' uno dei pochi esempi di chiesa barocca a Milano.
    Secondo il critico Philippe Daverio, la facciata, con due campanili, non solo ispirò sicuramente Borromini per la realizzazione della chiesa di S. Agnese in Agone di piazza Navona a Roma, ma fu anche il modello di numerose altre chiese del regno di Spagna soprattutto in America latina.

    Ho sottotitolato i video col testo latino delle Antifone in modo da seguire meglio il canto.

    La solenne celebrazione è stata animata dal coro Aurora Totus ( www.cantoriambrosiani.org ).



    ---------------------

    Ingresso solenne e incendio del Faro

    Dopo il canto dei 12 Kyrie, come tradizione essendo il Patrono un martire, il celebrante brucia il Faro, simbolo della vita del martire Alessandro consumata totalmente per la gloria di Dio e il bene dei fratelli.

    Durante la processione e l'incensazione viene cantato l'Inno "Deus tuorum militum".

    Deus tuorum militum
    Sors et corona, praemium,
    Laudes canentes Martyris
    Absolve nexu criminis.

    Hic testis ore protulit
    Quod cordis arca credidit,
    Christum sequendo repperit
    Effusione sanguinis.

    Hic nempe mundi gaudia
    Et blandimenta noxia
    Caduca rite deputans
    Pervenit ad caelestia.

    Tempsit tyranni vincula
    Diras catenas, verbera;
    et voce clara nuntiat
    Deum creasse omnia.

    Poenas cucurrit fortiter,
    et sustulit viriliter;
    pro te refundens sanguinem
    aeterna dona possidet.

    Ex hoc furor vesaniae
    Iussit necari martyrem
    Iustumque terris obrui,
    quem regna caeli continet.

    Hic nos precantes supplices
    Te poscimus, Piissime,
    In hoc triumpho martyris
    Dimitte noxam servulis.

    Ut partem eius muneris
    Haereditemur congrui,
    Laetemur in perpetuum
    Iuncti polorum atriis.

    Praesta Pater piissime
    Per Iesum Christum Dominum
    qui tecum in perpetuum
    regnat cum Sancto Spiritu.
    O Dio, che coroni in cielo e di te sazi
    chi il sangue versa per te,
    libera dal peccato
    noi che cantiamo la gloria dei martiri.

    Egli testimoniò con la bocca
    quello che credette nel profondo del cuore,
    e seguendolo trovò Cristo
    con l'effusione del suo sangue.

    Egli, ritenendo a ragione caduche
    le gioie del mondo
    e nocivi i suoi allettamenti,
    giunse al regno dei cieli.

    Disprezzò le catene del tiranno,
    i suoi crudeli ceppi, le frustate;
    e con voce chiara annuncia
    che Dio è il creatore di tutto.

    Andò con fortezza incontro alle pene,
    e le sostenne virilmente;
    col prezzo del suo sangue
    ora possiede i doni eterni.

    Perciò il furore della rabbia folle
    diede ordine di ammazzarlo,
    e di cancellare dalla terra
    colui che ora abita i cieli.

    Ora, o Piissimo, noi supplicanti
    ti preghiamo: rimetti
    a noi tui piccoli servi la colpa
    in questa festa trionfale del martire.

    Concedici di essere coeredi
    della ricompensa che ha ottenuto,
    e che possiamo rallegrarci per sempre
    insieme con lui nella casa dei cieli.

    Ascolta, o Dio pietoso, la preghiera,
    per Gesù Cristo Signore,
    che con lo Spirito Santo
    regna con te nei secoli.

    Sallenda ai 12 Kyrie:

    Gloria et honore
    coronasti sanctum tuum, Domine.

    Gloria Patri et Filio
    et Spiritui sancto.
    Sicut erat in principio
    Et nunc et semper
    Et in saecula saeculomm. Amen

    Gloria et honore...
    Hai incoronato il tuo santo
    di gloria e onore, o Signore.

    Gloria al Padre e al Figlio
    e allo Spirito santo.
    Come era nel principio
    e ora e sempre
    e nei secoli dei secoli. Amen

    Hai coronato...




    Gloria




    Alleluia




    Post Evangelium

    Custodivit anima mea testimonia tua, et dilexit illa nimis. La mia anima custodì i tuoi insegnamenti, e li amò sopra ogni cosa.




    Offertorio

    Ego sum panis vivus qui de caelo descendi:
    si quis manducaverit ex hoc pane vivet in aeternum,
    et panis quem ego dabo caro mea est
    pro mundi vita.
    Io sono il pane vivo disceso dal cielo:
    chi avrà mangiato di questo pane vivrà in eterno,
    e il pane che io darò è la mia carne
    per la vita del mondo.






    Sanctus e Consacrazione




    Confrattorio e Pater noster

    Sancti tui Domine florebunt sicut lilia,
    et sicut odor Libani erunt ante te.
    I tuoi santi, Signore, fioriranno come gigli,
    e saranno davanti a te come il profumo del Libano.




    Comunione

    Qui me confessus fuerit coram hominibus,
    et ego confitebor eum coram Patre meo
    qui in caelis est.
    Colui che mi ha dato testimonianza davanti agli uomini,
    anche io gli darò testimonianza davanti al Padre mio
    che è nei cieli.




    Canto finale

    Ave, regìna caelòrum,
    ave, dòmina angelòrum:
    salve, radix, salve, porta
    ex qua mundo lux est orta.

    Gaude, virgo gloriòsa,
    super omnes speciòsa,
    vale, o valde decòra,
    et pro nobis Christum exòra.
    Ave, regina dei cieli,
    ave, signora degli angeli!
    Salve, radice! Salve, porta,
    dalla quale al mondo la luce è sorta.

    Godi, vergine gloriosa,
    bella fra tutte le donne;
    salve, o magnifica!
    Supplica Cristo per noi.


  2. #172
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354
    Festa patronale di S. Maurizio


    Venerdì 22 settembre, in occasione della memoria liturgica di San Maurizio, mons. Paolo Cortesi, rettore della Chiesa di S. Maria della Consolazione, ha celebrato una solenne Messa nella chiesa dedicata al Santo in corso Magenta a Milano.

    La celebrazione ha voluto anche essere un momento di preghiera per tutti coloro che hanno permesso a questo monumento di rifiorire e per coloro che con la loro assidua presenza e impegno permettono che sia contemplato da migliaia di visitatori ogni anno: per i responsabili e gli operatori della Banca Popolare di Milano che ha finanziato i restauri, per i numerosi volontari del Touring Club che ne permettono il lungo orario di apertura, per la Direzione e le Maestranze del Museo archeologico comunale. Per i fedeli della Parrocchia e per il personale della Parrocchia di Santa Maria alla Porta che assicura la propria assidua e competente presenza.

    La chiesa di S. Maurizio al Monastero Maggiore è infatti uno dei maggiori monumenti artistici di Milano: totalmente affrescata da Bernardino Luini e dai suoi figli.

    Come tutte le chiese claustrali, s. Maurizio è divisa in due parti: una riservata ai fedeli e l'altra riservata alle monache di clausura. La parte riservata alle monache è più grande di quella dei fedeli.
    Nei video potete vedere dietro l'altare la finestra che permetteva alle monache di vedere il sacerdote che celebra.

    I video, come richiede questa discussione, sono relativi ai canti propri ambrosiani della Messa.

    -----------------------------

    Processione iniziale, 12 Kyrie e Ingressa



    Alleluia



    Post Evangelium



    Dossologia e Confrattorio



    Orazione finale e Benedizione


  3. #173
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354

    Messa di Commemorazione dei Defunti

    Messa di Commemorazione dei Defunti

    Lo scorso 2 novembre durante la Messa per la Commemorazione dei Defunti celebrata nel Civico Tempio di S. Sebastiano (Via Torino) oltre a canti in italiano, sono state cantate in latino e canto ambrosiano molte delle Antifone previste per la celebrazione.
    La Messa è stata celebrata da don Mario Bai, rettore del Civico Tempio, ed accompagnata dal coro Aurora Totus diretto da Laura Groppetti.

    Ai termine della Messa si è svolto il rito delle "Absolutiotiones ad tumulum" con il canto del "Sallentium" e delle "Litaniae Sanctorum in agenda Mortuorum".

    I testi dei canti sono sottotitolati nei video.

    ---------------------------------------

    Ingressa



    Salmo



    Alleluia



    Post Evangelium



    Offertorio



    Sanctus



    Confractorium e Padre nostro



    Transitorium e Canto alla Comunione



    Absolutiones ad tumulum


  4. #174
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354
    Pentecoste 2018

    Alcuni video del Pontificale che l'Abate mons. Faccendini ha celebrato nella basilica di S. Ambrogio.

    Ingresso e 12 kyrie

    Durante la processione di ingresso viene cantato l'Inno:
    Iam Christus astra ascénderat

    A seguire i 12 Kyrie con la Sallenda:

    Pacem meam do vobis, Alleluia
    Pacem meam relinquo vobis, Alleluia


    Gloria

    E' stato cantato il Gloria di Lorenzo Perosi
    dalla Missa in honorem SS. Gervasii et Protasii"


    Salmo



    Alleluia

    Alleluia
    Veni, Sancte Spiritus,
    reple tuorum corda fidelium,
    et tui amoris in eis ignem accende.
    Alleluia


    Canti alla Comunione

    Corale "O Fonte dell'amore"
    (musica di Melchior Teschner - 1613 - Titolo originale: Valet will ich dir geben

    O Fonte dell'amore,
    o immensa carità,
    o Spirito che regni
    per sempre in ogni età:
    a te con gioia canti
    chi vive e crede in Te,
    innalzi lodi ed inni
    chi t'ama e spera in Te.

    Tu sei pastore e guida
    di questa umanità;
    i popoli del mondo
    raccogli in unità:
    a te con gioia canti
    chi vive e crede in Te,
    innalzi lodi ed inni
    chi t'ama e spera in Te.

    Tu reggi la tua Chiesa
    le doni verità;
    i figli tuoi eletti
    conduci a santità:
    a te con gioia canti
    chi vive e crede in Te,
    innalzi lodi ed inni
    chi t'ama e spera in Te.



    Inno "Veni creator Spiritus"

    Il celebre Inno è cantato con la melodia del corale tedesco:
    "O Heiland, reiss die Himmel auf"



    Congedo

    Viene cantata l'Antifona mariana del tempo pasquale "Regina caeli"


  5. #175
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354
    A 100 anni dalla nascita di mons. Luciano Migliavacca, il 13 ottobre 2019 sono stati celebrati in S. Ambrogio a Milano i Vespri della VII domenica dopo il Martirio di S. Giovanni in cui sono state eseguite diverse composizioni di mons. Migliavacca.

    Il seguente video mostra le parti principali della celebrazione:

    00:00 Ingresso - durante il quale viene cantato "Padre che hai fatto" di mons. Migliavacca (registrazione parziale)
    01:34 Lucernario
    03:15 Esposizione del SS. Sacramento - durante la quale viene cantato "Col cibo degli Angeli" di mons. Migliavacca
    04:43 Inno (registrazione parziale)
    06:00 Antifona e Salmo 2
    09:46 Antifona e Salmo 111 (registrazione parziale)
    11:11 Prima Orazione
    11:56 Antifona e Magnificat - composizione di mons. Migliavacca su tema popolare
    18:06 Benedizione Eucaristica - Il canto di adorazione iniziale è "Ave Verum" di mons- Migliavacca

    I testi liturgici sono in Canto ambrosiano.


  6. #176
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354
    Immacolata Concezione 2019

    Durante la processione di ingresso al Pontificale dell'Immacolata sono state cantate le prime sei strofe (più quella della dossologia finale) dell'Inno:
    O Virgo sole purior.

    La bella melodia ambrosiana è stata alternata con un falso bordone.



    O Virgo sole púrior
    Concéptu in ipso pródiens:
    Sic te salútat crédita
    Petro docénti Ecclésia.

    Te ne cruéntus laéserit
    Serpens venéno oríginis
    Trino dicátum Númini
    Sponsam, Paréntem, Fíliam?

    Non hoc sonant Altissimi
    Coaéva culpæ orácula:
    Invícta surget Foémina
    Hostíle quæterat caput.

    Recépta ab ævo in Vírginem
    Non hoc docent præságia:
    Arca salútis náufrago
    Mundo supérstes única.

    Rorans adústa in área
    Vellus, ligústrum prómicans
    Inter rubéta, in móntibus
    Fundáta sanctis civitas.

    Sic labis omnis íntegram
    Te saecla tradunt cónscia;
    Sic Praésulum, sic géntium
    Vota triúmphant dógmate.

    Qua sol refúlget, óbsequens
    Se flectit orbis Júdici:
    Assuéta, Virgo, láureis
    hoc junge sertum pristinis.

    Ab angue vinci néscia,
    Defénde ab angue fílios;
    Quacúmque luctans íngruit,
    Victríce planta cóntere.

    Jesu, tibi, qui Vírginis
    Immaculátæ es Fílius,
    Cum Patre et Almo Spíritu,
    Sit sempitérna glória. Amen.
    O Vergine più pura del sole
    concepita secondo questo disegno:
    così ti saluta la Chiesa
    dando credito all’insegnamento di Pietro.

    Sei tu che il crudele serpente
    non ha colpito col veleno delle origini
    tre volte consacrata a Dio
    come Sposa, Madre, Figlia?

    Non risuonano qui le predizioni
    dell’Altissimo sul peccato originale:
    invincibile nasce la Donna
    che calpesta il capo del nemico.

    Accolta come Vergine dall’eternità
    le predizioni non l’hanno rivelato:
    unica arca di salvezza
    superstite al mondo naufrago.

    Fiocco di neve
    disceso su terra arida,
    arbusto spuntato fra i rovi,
    città santa fondata fra i monti.

    Così le generazioni colpevoli
    si affidano a te incontaminata da ogni macchia;
    così le preghiere del Vescovo,
    così quelle del popolo gioiscono per il dogma.

    Ovunque il sole risplende,
    la terra obbediente si piega al Giudice:
    abituata, o Vergine, ai trionfi
    ai precedenti aggiungi questa corona.

    Tu che ignori il serpente sconfitto,
    difendi i figli dal serpente;
    da qualunque parte assale il nemico,
    calpesta col piede vittorioso.

    Gesù, a te, che sei Figlio
    della Vergine Immacolata,
    col Padre e lo Spirito Santo,
    sia gloria in eterno. Amen.
    Ultima modifica di Ambrosiano; 19-01-2020 alle 22:31

  7. #177
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354
    Alleluia - II Domenica dopo l'Epifania - Canto ambrosiano

    Questa domenica è dedicata al ricordo del miracolo di Cana.

    Il tema dell'Alleluia parla dunque delle Nozze di Cana:

    Alleluia
    In Cana Galilaeae
    Iesus aqua vinum fecit,
    manifestavit gloriam suam
    et crediderunt in eo discipuli.
    Alleluia
    Alleluia.
    Invitato alle nozze in Cana di Galilea,
    il Signore Gesù trasformò l’acqua in vino,
    e manifestò la sua gloria
    e i suoi discepoli credettero in lui.
    Alleluia.


  8. #178
    Cronista di CR L'avatar di Cantore Inveruno
    Data Registrazione
    Mar 2019
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    1,078
    In questi giorni ho fatto visita al Sacro Monte di Varese, e arrivato in cima al monte in perfetto orario, ho partecipato alla Santa Messa in Santuario.
    Riguardo ai canti, mi aspettavo come al solito nelle messe feriali, la classica signora anziana che intona i "soliti canti"; e invece NO , hanno curato la celebrazione eucaristica le Suore Romite Ambrosiane, che hanno eseguito tutte le antifone della Messa (All'ingresso, Dopo il Vangelo, Allo Spezzare del Pane e Alla Comunione) secondo il canto ambrosiano, a cappella e ovviamente in latino.
    Consiglio a tutti la visita di questo bellissimo posto.

    Il video che vi riporto è la registrazione della Santa Messa di Domenica, ma esplorando il canale youtube si trovano le Messe di tutti i giorni con il canto curato dalle Romite Ambrosiane.


  9. #179
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354
    Pontificale di Pentecoste 2021

    Riti di Introduzione


    0:00 - Processione di Ingresso. Viene cantato l'Inno di Pentecoste "Iam Christus astra ascenderat".
    Potete trovare una traduzione ritmica e letterale qui: http://www.cattoliciromani.com/75-th...=1#post1377854...
    4:04 - 12 Kyrie "in gremio ecclesiae"
    5:12 - Sallenda ai 12 Kyrie
    7:05 - Come canto di Ingresso è stato cantato il Mottetto: Dum complerentur dies Pentecostes
    9:28 - Segno di Croce
    9:45 - Gloria festivus - Canto ambrosiano
    12:38 - Oratio super populum



    Alleluia e Vangelo

    Alleluia
    Veni, Sancte Spiritus,
    reple tuorum corda fidelium,
    et tui amoris in eis ignem accende.
    Alleluia

    Ultima modifica di Ambrosiano; 31-05-2021 alle 21:09

  10. #180
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,354
    Responsorio in coro ai Vespri nella solennità dell'Esaltazione della S. Croce.

    Testo latino

    Agnus Dei Christus immolatus est pro salute mundi.
    Nam de parente protoplasto fraude facta condolens,
    quando pomi noxialis mortis morsu corruit,
    ipse lignum tunc notavit,
    damna ligni ut solveret.

    Christus factus est pro nobis obediens usque ad mortem,
    mortem autem crucis:
    ipse lignum tunc notavit,
    damna ligni ut solveret.
    Traduzione italiana

    Cristo, l'Agnello di Dio, è stato immolato per la salvezza del mondo.
    Infatti addolorato per il peccato commesso da Adamo,
    quando cadde nella rovina della morte, mangiando il frutto proibito,
    il Creatore stesso allora scelse un legno,
    per porre rimedio ai danni venuti dal legno.

    Cristo si è fatto per noi obbediente fino alla morte,
    e alla morte di croce,
    il Creatore stesso allora scelse un legno,
    per porre rimedio ai danni venuti dal legno.

    Ultima modifica di Ambrosiano; 20-09-2021 alle 21:35

Discussioni Simili

  1. Nuovo Lezionario, Evangeliario e Messale ambrosiano
    Di lucpip nel forum Liturgia Ambrosiana
    Risposte: 872
    Ultimo Messaggio: 12-07-2021, 18:28
  2. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 17-11-2008, 08:30
  3. Abito ambrosiano
    Di Aloisius Gonzaga nel forum Dizionario Liturgico
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-03-2008, 09:16
  4. Benvenuto ad Ambrosiano!
    Di Marcianus nel forum Thesaurus Liturgiae
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 14-03-2008, 22:12

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •