Ciao.
Intanto una precisazione, rispetto alla prima parte della domanda: se in pericolo di morte, sussistendo quindi le condizioni, un laico amministrasse il Battesimo ad un nascituro moribondo,...